1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 23/8/2010 17:14

    Giugno 2006

    Siviglia (2 gg) + Cordoba (1 g) + Granada (1 g) + Ronda (1 g) e Siviglia (1 g) Trasporti Volo Bergamo/Siviglia a/r con Ryanair. Partenza alle 07:15 (ritardo di circa 15 minuti) e arrivo puntuale alle 09:30. Il ritorno alle10:05 (previsto 09:55) con arrivo sempre preciso alle 12:30. Il biglietto e’ costato 280 Euro per 2 persone comprensivo di 1 bagaglio, tasse e senza assicurazione (si puo’ risparmiare qualcosa se si riesce a prendere qualche offerta Ryanair a 1 Euro ma io non sono stato veloce e fortunato…pagato ogni tratta circa 50 E). L’ aeromobile (il solito Boeing 737/800 della Ryanair) pulito ma un po’ scomodo. Noleggiato un’ auto categoria “A” dall’ Italia tramite agenzia con la Crown. Abbiamo riscontrato che e’ la piu’ economica fra quelle presenti in aeroporto a Siviglia. Il costo per 6 gg e’ stato di 164 E (a noleggiarla direttamente in aeroporto la differenza e’ di soli 7 Euro: 157 E) con chilometraggio illimitato e assicurazione kasko compresa. Siamo stati fortunati: invece di una Panda a benzina ci hanno dato una Peugeot 307 HDI!! Siviglia Alloggio

    Hotel Inglaterra - 4*

    Bel hotel di inizio secolo completamente restaurato. Si trova in Plaza Nueva a soli 500/600 metri dalla Cattedrale e Alcazar e per questo e’ molto comodo. Le camere sono spaziose e pulite. Hanno aria condizionata e cassaforte in camera. E’ un po’ caro: 94 Euro la doppia con colazione. Possiede un proprio garage (impossibile parcheggiare in Siviglia centro!!) ma costa 15 E (+ 7% IVA al giorno). Ottima la colazione. Hotel Hispalis - 3* Si trova ad Est appena fuori dalla citta’ in Avenida Andalusia. Lo abbiamo scelto per l’ ultima notte in quanto comodo perche’ vicino alla “ronda urbana del Norte” (la tangenziale di Siviglia) per raggiungere l aeroporto che si trova a soli 3 Km. Le camere sono spaziose ma c’era puzza…abbiamo lasciato aperto le finestre tutta notte… La camere doppia e’ costata 85 Euro con colazione (scarsa). In camera non c’e’ la cassaforte (e’ a richiesta a 4 E al giorno) e il parcheggio e’ a pagamento a 8 E (sotto l’ hotel c’e’ pero’ un parcheggio pubblico di circa 30 posti….). In conclusioni da utilizzare solo se si vuole evitare il caos di traffico e parcheggio di Siviglia ed essere comodi per andare in tutte le direzioni. Pasti Bodegas Diaz Salazar Si trova in Garcia de Vinuesa, 20 vicino al “horno de San Buenaventura” e al noto locale ”Cinco Jotas”. Autentica bodega dove si possono degustare le “tapas” originali. Il locale e’ carino e I camerieri hanno il gessetto del conto sull’orecchio (come da noi una volta portavano la penna!!). Il conto lo fanno su un tavolino e lo riportano su una lavagnetta. Per 5 tapas (da provare il “secreto iberico” che costa 5,70 E), un “montadito” (una specie di panino) e 3 “canas” (la cana e’ la birra da 0,33 cl) abbiamo speso 19,10 Euro. Bar Las Teresas Si trova nello splendido Barrio di Santa Cruz in Calle Santa Teresa. Eccellente ambiente con prosciutti “jamon de jabugo bellota” (prosciutti di maiali patanegra cioe’ di razza nera allevati in montagna allo stato libero e alimentati solo con ghiande nella provincia di Huelva). Sono favolosi. Vengono classificati in base al numero di Jotas (J) da 1 a 5 (il massimo e’ 5). Consiglio: prima provatene altri tipi meno ricercati ma comunque buoni come il jamon serrano (fatto con maiali di montagna) e il patanegra (sempre maiali di montagna ma di razza nera infatti patanegra significa zampa nera). Tapas (ottime) a partire da 2,10 Euro mentre una cana cruzcampo 1,25 E. Azulejos (piastrelle di ceramica decorata) e vecchie foto di corride appese alle pareti. I camerieri pero’ non sono molto simpatici… Bodega Santa Cruz Al centro del Barrio omonimo. Frequentata dai locali. Sporca …forse troppo. Meson 5 J Si trova in Calle Castellar nel Barrio El Arenal. Il posto ideale per provare i migliori jamon iberici (il nome e’ gia’ tutto un programma…). Ottimo il jamon jabugo !! Il locale e’ discreto, non proprio tipico, ed ha pochi posti a sedere. I prosciutti appesi ti fanno venire un’ acquolina … Buona la scelta delle tapas. E’ un po’ caro. Tapas de jamon 5J (specialita’ della casa) a 3,5 E. Una “paleta” (tavolozza) di jamon 2,5 E.Un “pimiento relleno de morcilla” (peperone ripieno di una specie di salsiccia… buonissimo) 3,5 Euro. Una “tapa de cana de lomo” (provare!!!) 2,5 E. Un montadito 5J 4 E. El Serranito Si trova in Calle Antonia Diaz vicino a Meson 5J. Bel locale con teste di toro appese alle pareti e foto vecchie (alcune piu’ di 100 anni!!) che li ritraggono nell’ arena con i toreri che li hanno “matati”. Scarsa la scelta di piatti e gusti turistici… Casa Placido Altro bel locale sito nel barrio de Santa Cruz di fronte a Las Teresas. Soliti prosciutti appesi , azulejos e foto di corride alle pareti. Molto varia e di ottima qualita’ la scelta dele tapas. Speciale il montadito “melva” (e’ un pesce simile al tonno) con pimiento (peperone rosso) a 1,8 Euro. Cana a solo 1Euro !!! Horno de San Buenaventura Ottima pasticceria situata nel barrio El Arenal. Propone anche piatti salati. Ottimo caffe’. Meson RJ Jabugo Piccola bodega in Calle Luis Montoto ad Est del centro verso la casa del Pilato. Vende direttamente prosciutti jabugo (speciali) anche interi!!! A qualita’ corrisponde un prezzo…57 Euro al Kilo il prosciutto migliore… Vende anche formaggi ed altri prodotti tipici. Molto economica per mangiare: 2 cervezas e 2 montaditos (ovviamente di jabugo) solo 5 EURO!!! Caffe’ Altamira A Nord del Barrio Santa Cruz. Turistico e pertanto caro…:2 caffe’ 3,60 Euro!!! Bodega Dona Lina tapas Nel Barrio Santa Cruz. Bel locale con una vasta esposizione di bottiglie e vecchissime macchine da scrivere. Ottima la scelta di tapas. 4 tapas (2 di ottima “cana de lomo”, una di “haba con jamon” ed una di “salpicon de marisco”) 2 cervezas, 1 copa de manzanilla ed una copa de fino solo 15 Euro!!! Ristorante La cueva Nel barrio de Santa Cruz. Ristorante carino con un bel patio. Si mangia bene. E’ un po’ caro: per un pimiento asado (peperone arrosto) con gambas (gamberi), un piatto di spaghetti alla flamenco (pomodoro, jamon, morcilla e uovo), 2 acque, ½ litro di vino blanco della casa 37 Euro. Da vedere Alcazar Bellissimo. Dall’ ingresso fino ai grandi giardini un crescendo di bellezza. Il massimo e’ costituito dal palazzo Don Pedro con tutte le sale ricoperte di splendidi azulejos, con le volte incise in stile arabo ed i soffitti incredibilmente intarsiati. Bellissimi i patii soprattutto quello de Las Doncellas. Per una bella visita mettere in conto 3 ore! Il biglietto costa 5 Euro. Cattedrale e Giralda Molto, molto bella. E’ la 3a cattedrale la mondo per grandezza dopo San Pietro e Saint Paul a Londra. Costruita sui resti di una moschea e’ stata realizzata in stile gotico. La costruzione e’ iniziata nel 1434 ed e’ terminata solo nel 1928 passando dallo stile gotico in pietra agli stili rinascimentale e barocco E’ veramente bella con il coro di legno scolpito, le vetrate, la pala dell’ altare cosi’ bella e decorata da nauseare (si dice sia la pala piu’ grande del mondo), la cappella maggiore, gli oggetti preziosi che costituiscono il tesoro e tutte le altre cappelle. Salendo sulla Giralda, che ora e’ il campanile ma in origine era il minareto della moschea, fino all’ altezza di 90 metri si gode di un bellissimo panorama a 360° sulla citta’. Si puo’ arrivare fino alle campane. La Giralda rappresenta il simbolo di Siviglia. Per una visita completa di salita alla Giralda occorrono almeno 2 ore. La Domenica la visita e’ gratis (dalle 14:30 alle 19:00) altrimenti il biglietto costa 7 Euro. Il costo del biglietto e’ ripartito per il 33% alla costruzione di nuovi Tempi nella Diocesi di Siviglia ed il restante 67% alla conservazione della cattedrale e Giralda. Hospital Las Venerables Si trova nel Barrio Santa Cruz. E’ un ex ospizio per preti. Carino il patio ma poco piu’. La Domenica e’ gratis mentre egli altri giorni costa 5 E. Casa de Pilatos Si trova in Calle San Esteban a Nord-Est del centro. Dicono sia il palazzo piu’ bello di Siviglia dopo quello di Don Pedro all’ Alcazar. La visita puo’ essere fatta in 2 modi distinti: solo la parte bassa con i patii ed i giardini a 5 E o completa delle sale superiori a 8 E. Impressionante la quantita’ e qualita’ di azulejos che adornano tutte le sale. Qui, a differenza che altrove, gli azulejos arrivano fino al soffitto. Ogni parete ha diversi riquadri, ognuno caratterizzati da un tipo di azulejo e da uno stemma della casate signorili di Siviglia dell’epoca. Da notare i soffitti. Anche i giardini ed i patii sono molto belli. Casa della Memoria de Al-Andalus Si trova in Calle Ximenez de Enciso. E’ un palazzo che ospita mostre dedicate ai sefarditi (ebrei di origine spagnola). Si svolgono diverse rappresentazioni e spettacoli che coinvolgono il pubblico in misura maggiore rispetto ai soliti locali. Alla sera spettacoli di flamenco (alle 21:00 e alle 22:30), di musica gitana, di chitarra spagnola. Lo spettacolo di flamenco, al contrario dei locali turistici, si svolge al centro degli spettatori e non su di un palco. Il costo inoltre e’ di sol 12 Euro contro i 22/30 E dei locali piu’ turisticamente visitati. Hospital La Caritad Se proprio avanza tempo…belli i quadri di Valdes Leal nella chiesa. Non e’ vero che la Domenica e’ gratis…costa 5 Euro e non ne vale la pena… Plaza de Toros E’ una delle piu’ belle di Spagna. Le corride si svolgono a Giugno e costano circa 30 Euro in base al numero e alla fama dei toreri. L’ ingresso costa 4 Euro. Non sono permesse visite libere. Solo visite guidate con accompagnatore e sono solo in Spagnolo o Inglese… Plaza de Espana e parco Maria Luisa Molto bella e grande la piazza a semi arco. Peccato che i fossati siano vuoti… E’ stata realizzata nel 1929 in occasione della Esposizione Ibero-Americana. E’ costruita in mattoni rossi e sono rappresentati i momenti e le caratteristiche principali di ogni citta’spagnola con degli azulejos bellissimi. Peccato sia un po’ trascurata…servirebbe un bel restauro. Ottimo per ripararsi dal caldo e fare delle lunghe passeggiate rilassanti il vicino Parco Maria Luisa datato anch’esso 1929 con tantissime piante e laghetti. All’interno un museo delle arti locali. Da vedere il salone dedicato ai merletti (ce ne sono alcuni che hanno diverse centinaia di anni!!!!) Varie Molto pulita e ben tenuta la citta’ vecchia, soprattutto il quartiere di Santa Cruz. Carino il grande paseo sul fiume Guadalquivir, dove e’ facile vedere squadre di canottieri in allenamento, ma sporco. Molto verde la zona a Sud dell’ Alcazar verso Plaza de Espana Cordoba Alloggio Hotel Tryp Gallos - 3* Bello e moderno con camere spaziose ma non c’e’ parcheggio!!! Peggio dicono che c’e’ ma si tratta di parcheggio pubblico in strada ed e’ sempre occupato!!! Questo e’ un grosso problema (come le altre citta’ dell’ Andalusia purtroppo..) in quanto e’ difficile trovare parcheggio! L’ hotel si trova in Avenida Medina Azahara e dista circa 1 Km dal centro (Mezquita e Alcazar). La camera doppia con colazione 113 Euro. Pasti Taberna Los Palcos Si trova vicino ai bagni arabi. Carina con un bel patio interno ed una buona scelta di tapas. Simpatici i camerieri. Per un pasto composto da: 6 tapas miste, 3 canas e 2 espresso (buoni) 20 Euro. Taberna Los Patios Purtroppo una scelta infelice. Si trova in Calle Cespedes praticamente davanti alla Mezquita. All’ interno di un patio con una piccola fontana. Ambiente un po’ squallido con tavole e sedie in plastica e tovaglie di carta. Il vino tinto della casa e’ meglio dimenticarlo… Per un churrasco discreto, un flamenquin (una specie di crocchetta di involtino di carne e prosciutto) scarso e 2 bicchieri di tinto 27 Euro… Da vedere Mezquita Molto bella e particolare. Colpisce soprattutto l‘ accostamento tra la moschea e la cattedrale Cristiana contenuta al centro. Sicuramente piu’ bella e affascinante la parte araba con tutte le colonne (ben 856 … in origine prima della costruzione della cattedrale erano addirittura 1293!!!) con gli archi bianchi e rossi che creano un effetto incredibile. Molto bello anche il mihrab ricoperto di tessere di mosaico d’ oro che rappresenta il cuore della moschea dove l’ imam predicava il corano. Il biglietto di ingresso costa 8 E. Quartiere della Juderia Antico quartiere ebraico pieno di vicoletti e patii fioriti. Pensavo meglio visto che la parte vecchia della citta’ e’ considerata, insieme alla Mezquita, patrimonio dell’ Umanita’. Si puo’ trascorrere il tempo camminando tra i vicoli .. Caldo permettendo (il 12 Giugno alle 14 c’erano 41 gradi!!!). Ponte Romano e Torre della Calahorra Situato poco a Sud della Mezquita si trova l’ antico Ponte Romano che attraversa il fiume Guadalquivir. All’ altro capo del ponte si trova la Torre della Calahorra che rappresentava l’ inizio delle fortificazioni di Cordova. Giusto per una passeggiata. Varie Hostal El Tablon - 1* In ottima posizione a soli 100 metri dalla Mezquita. Ha solo 1 stella ma ha camere spaziose e ben tenute. Per una doppia 35 Euro. Ottimo per la posizione e il prezzo. Hostal El Trionfo - 2* In ottima posizione sul retro della Mezquita. Camere un po’ piccole a 50 E la doppia. Bagni Arabi Hammam Molto belli!!! Peccato non aver avuto tempo…c’era da starci una mezza giornata… Solo bagno 20 E Per un bagno + massaggio + aroma terapia 27 E Altri pacchetti su misura con diverse tipologie di massaggi con prezzi da 46 a 67 E. Granada Alloggio Hotel Los Angeles - 3* Si trova in Cuesta Escoriaza a circa 1,5 Km dal centro. E’ in una zona tranquilla ma non proprio comodo per raggiungere Plaza Nueva (dove partono gli autobus per i principali luoghi come l’ Alhambra e l’ Albayzin). L’ hotel e’ carino con camere discrete pero’ bagno piccolo. Il garage costa 12 Euro al giorno e la cassetta di sicurezza 1,20 E (disponibile alla reception). Per una doppia con colazione 64 Euro. Pasti Antigua Bodega Castaneda Vicino Plaza Nueva. Carino il locale meno turistico dei tanti bar presenti in Plaza Nueva. Il servizio e’ un po’ scadente. Per 2 tubi (mezzo litro) di birra (non speciale…), un montadito jamon serrano e una tapa de “lobo de orza” 10,40 Euro. Bodega Castaneda Vicino all’ Antigua Bodega Castaneda e penso migliore in quanto frequentata da tantissimi locali. Peccato non averla vista prima… Ristorante El Aguador In Plaza Romanilla dietro la Cattedrale. Si mangia abbastanza bene. Un po’ caro come tutti i ristoranti qui in Andalusia. Per 2 secondi, acqua e caffe’ 41 Euro. Da vedere Alhambra Tutto il complesso e’ splendido. E’ diviso sostanzialmente in tre parti: l’ Alcazaba che rappresenta la cittadella vecchia fortificata, il Generalife con splendidi giardini e il palazzo Nazaries che e’ l’ autentica gemma di questo luogo spettacolare. L’ Alcazaba e’ carina ma spoglia. Dalla torre della Vela si gode di una splendida vista sulla citta’. Il Palazzo Nazaries e’ fantastico! Da restare senza parole!! Da solo vale la visita! Non per niente e’ uno dei monumenti di Spagna piu’ visitati!!! Ogni giorno sono migliaia i turisti che arrivano per vedere questo gioiello dell’ Andalusia. Questo implica pero’ che si corre il rischio di restare senza biglietto di ingresso… Il biglietto di ingresso permette di visitare il palazzo Nazaries, l’ Alcazaba e il Generalife mentre gli altri spazi si possono visitare liberamente. Il biglietto riporta la mezzora di ingresso che permette di visitare il palazzo Nazaries. Attenzione a rispettare l’ orario riportato sul biglietto perche’ in questo caso gli Spagnoli diventano degli Svizzeri inflessibili! Quindi conviene organizzarsi in modo da poter visitare il complesso e essere puntuali all’ ora prenotata al palazzo Nazaries. Una volta entrati nel tempo prenotato si puo’, per fortuna, restare quanto si vuole. Per acquistare il biglietto di ingresso ci sono diverse modalita’: direttamente dalla biglietteria ma occorre mettersi in coda (e la coda puo’ essere lunga soprattutto in Aprile a Pasqua, e nei mesi estivi), in una sede della banca BBVA (c’e’ una sede proprio a Granada e pure una a Milano), via telefonica sempre alla banca BBVA oppure via internet al sito www.alhambratickets.com . Io ho prenotato via internet e nonostante abbia cercato la prenotazione ben 15 gg prima della visita non sono riuscito a trovare un biglietto per la mattina… La prenotazione via internet ha un supplemento di 0,88 Euro. Con la stampata della prenotazione e’ possibile ritirare il biglietto vero e proprio presso la biglietteria (esiste uno sportello dedicato alle prenotazioni). Occorre mostrare insieme alla prenotazione anche il documento di identita’ o la carta di credito di chi ha eseguito la prenotazione. Gli orari per accedere all’ Alhambra sono dalle 8:30 alle 14:00 e dalle 14:00 alle 20:00. Esiste inoltre la possibilita’ di visite notturne dalle 22:00 alle 23:30 ma solo per i Palazzi Nasridi sempre a 10 Euro. Comunque sul sito internet si trovano tante informazioni chiare anche in Italiano. Deludente il palazzo Carlo V. Inoltre il museo delle belle arti al piano superiore e’ chiuso da anni…Belli i giardini e le fontane del Generalife dove camminare al fresco. Per una bella visita completa servono 3/4 ore!!! All’interno del complesso c’e’ un piccolo negozio di souvenir gestito da un tipo veramente simpatico. Inoltre ha buoni prezzi, degli azulejos carini e fa pure lo sconto! Per raggiungere l’ Alhambra o si percorre una strada in salita lunga circa 1,5 Km e servono circa 30 minuti a piedi da Plaza Nueva oppure, piu’ comodamente, in autobus sempre da Plaza Nueva. In autobus si impiegano circa 10 minuti. Le linee per l’ Alhambra da Plaza Nueva sono 2: la 30 che va direttamente e la 32 che fa anche un percorso circolare all’Albayzin il vecchio quartiere arabo di Granada. La frequenza e’ ottima circa ogni 10 minuti. Il biglietto costa 1 Euro. Albayzin E’ il vecchio quartiere arabo. Pensavo meglio…secondo la guida Lonely Planet e’ interessante girarlo a piedi ed addirittura propone un percorso di 4/5 ore!…Abbiamo camminato per piu’ di un’ ora da Plaza Nueva fino al Mirador de San Nicolas, che e’ una terrazza panoramica su Granada e sull’ Alhambra che sta proprio di fronte, attraverso piccole stradine che si snodano in salita tra vecchie case bianche. Tanto caldo, un po’ monotono e stancante, qualche bar per turista. La Lonely avvisa di stare un po’ attenti soprattutto alla sera…per fortuna a noi non e’ successo nulla. Cattedrale Aperta la mattina dalle 10:30 alle 13:30 e il pomeriggio dalle 16:00 alle 20:00. Il biglietto di ingresso costa 3 Euro. Grande, bianca e spoglia. Capilla Real E’ il piu’ importante edificio Cristiano di Granada. E’ il sepolcro di Isabella e Ferdinando i due principali sovrani Cristiani artefici della cacciata degli arabi dalla Spagna. Aperta dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00. Il biglietto di ingresso costa 3 E. Un capolavoro di ferro battuto l’ inferriata che divide l’ entrata della cappella dai sepolcri reali. Belle anche le sculture in marmo dei sepolcri di Ferdinando, Isabella, Filippo e Giovanna (Filippo e Giovanna erano i genitori di Carlo I che ha commissionato la costruzione dei sepolcri).

    Ronda Alloggio Hotel Polo - 3* Carino. E’ un vecchio hotel restaurato di recente. Camere spaziose e luminose. Molto belli e grandi i bagni. La colazione e’ il lato negativo con scarsa scelta e scarsa qualita’. Inoltre apre solo dalle 8… Non ha parcheggio. Esiste un parcheggio pubblico vicino convenzionato con l’ hotel a 10 Euro al giorno. La doppia con colazione e’ costata 79 Euro. Pasti Bar Almocabar Piccolo e accogliente. Si trova all’ estremita’ della Ciudad (la citta’ vecchia). Ottima la scelta delle tapas a prezzi economici (piu’ che tapas sono bocadillos). Ottimo il queso (formaggio) fresco fatto con latte di vacca e di capra. Da provare la tapa di “anchoas con queso fresco e pimiento morron”. Per 3 canas, 6 ottime tapas, 2 caffe’ e una aguardiente alle erbe solo 16 euro!!! Ristorante Pedro Romero Si trova proprio di fronte alla Plaza de Toros. Prende il nome da uno dei toreri piu’ famosi di Ronda. Molto bello il locale tappezzato di foto d’epoca e attuali delle corride, i biglietti di ingresso, gli accessori e vestiti dei toreri e teste di toro appese. Ottima la qualita’ dei cibi accompagnati da eccellenti vini. Da provare il “rabo de toro” (coda di toro). E’ un ristorante consigliato da diverse guide e dagli stessi abitanti di Ronda. Ha una classificazione di 2 “tenedores” (forchette) su un punteggio che va da 1 a 3 !! A qualita’ corrisponde un prezzo adeguato: per una cena comprendente un rabo de toro, una entrecote di bue, 2 cope di eccellente vino tinto Rioja riserva 1998, acqua e caffe’ 54 Euro. Giusto per chiudere la vacanza in Andalusia in bellezza… Da vedere Plaza de Toros Molto bella e affascinante. E’ l’ arena piu’ grande ed anche una delle piu’ antiche di tutta la Spagna. Il biglietto costa 5 Euro e si puo’ accedere alle tribune, entrare nell’ arena (il che da’ una sensazione…), visitare le celle dei tori, l’ area dove si allenano i cavalieri ed infine accedere a un bel museo sulla tauromachia. La piccola cittadina di Ronda e’ nota per aver dato alla Spagna due celebri dinastie di toreri: i Romero e gli Ordonez. Le corride a Ronda si svolgono durante il mese di Settembre. Tajo Il Tajo (taglio) e’ una profonda fenditura naturale con un’ altezza superiore ai 100 Metri che taglia in 2 la citta’ vecchia (La Ciudad) dalla citta’ nuova (El Mercadillo). Ci sono 3 ponti che uniscono le due parti: il Ponte Nuovo il Ponte Romano ed il Ponte Arabo. Il piu’ imponente e’ il Ponte Nuovo. Dal ponte si puo’ notare l’impressionante fenditura sul fiume Guadalevin. Si puo’ scendere a piedi fin sul fiume da 2 sentieri e da una ripida scalinata di circa 300 gradini…bella vista ma poi si deve anche risalire… Palacio de Mondragon E’ un bel palazzo storico del XVI° secolo tra i piu’ importanti della citta’. All’ interno ci sono 3 bei patii dove si svolgono estemporanee di sculture. Inoltre e’ sede del museo storico di Ronda. Il biglietto di ingresso e’ di 2 Euro. Chiesa di Santa Maria la Maggiore La chiesa e’ stata dichiarata monumento nazionale. Ha un bel coro in legno e diverse altre opere sempre in legno di pregio. Ingresso 3 Euro. Banos Arabes Scendendo la citta’ vecchia, poco prima del ponte arabo, esistono questi antichi bagni arabi che sono i meglio conservati di tutta la Spagna. Ci sono le 3 tipiche sale fresca, tiepida e calda sul modello dei bagni latini (frigidarium, tepidarium e calidarium). All’ interno e’ possibile assistere a filmati sulla vita dei bagni ed il loro funzionamento. Ingresso 2 euro. Varie Ronda e’ una piccola cittadina ma con una viabilita’ impossibile. Le stradine strette e le tantissime macchine parcheggiate rendono molto problematico circolare. Esistono poi un sacco di sensi unici…se si sbaglia una strada e’ un casino.. Varie generali Le strade principali (autovie) sono veramente belle, tenute bene, pulite, con asfalto perfetto, guard-rail quasi sempre presente e in molti tratti bande di segnalazione rumorose… altro che le nostre strade piene di buche con asfalto marcio. Non ultimo…SONO GRATUITE!!! Anche i bordi delle strade sono puliti…incredibile….

    Il sistema delle tapas e’ veramente una …. Ottimo!!! Si puo’ provare di tutto spendendo poco (da 1,20 a tapa a Ronda ai 2 Euro a Siviglia!) Mangiare ai ristoranti e’ invece spesso deludente e caro. Un “caffe’ solo” (caffe’ senza latte) 1-1,20 E 1 Cana di birra (0,33 cl) 1,5-2 E 1 Tubo di birra (0,50 cl) 2-2,5 E 1 bottiglia d’ acqua da 0,5 litro 1 E 1 lt di gasolio 0,98 E 1 lt di benzina verde 1,1 E

  2. Tiziano
    , 23/8/2010 17:14
    <h3><strong><i>Giugno 2006</i></strong></h3>

    <b><i> Siviglia (2 gg) + Cordoba (1 g) + Granada (1 g) + Ronda (1 g) e Siviglia (1 g)</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i>Trasporti</i></b>
    <b><i> </i></b>
    Volo Bergamo/Siviglia a/r con Ryanair. Partenza alle 07:15 (ritardo di circa 15 minuti) e arrivo puntuale alle 09:30.
    Il ritorno alle10:05 (previsto 09:55) con arrivo sempre preciso alle 12:30. Il biglietto e’ costato 280 Euro per 2 persone comprensivo di 1 bagaglio, tasse e senza assicurazione (si puo’ risparmiare qualcosa se si riesce a prendere qualche offerta Ryanair a 1 Euro ma io non sono stato veloce e fortunato…pagato ogni tratta circa 50 E). L’ aeromobile (il solito Boeing 737/800 della Ryanair) pulito ma un po’ scomodo.
    Noleggiato un’ auto categoria “A” dall’ Italia tramite agenzia con la Crown. Abbiamo riscontrato che e’ la piu’ economica fra quelle presenti in aeroporto a Siviglia. Il costo per 6 gg e’ stato di 164 E (a noleggiarla direttamente in aeroporto la differenza e’ di soli 7 Euro: 157 E) con chilometraggio illimitato e assicurazione kasko compresa. Siamo stati fortunati: invece di una Panda a benzina ci hanno dato una Peugeot 307 HDI!!


    <b><i> Siviglia</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i>Alloggio</i></b>
    <b><i> </i></b>

    <h3><i> </i>Hotel Inglaterra - 4*</h3>
    Bel hotel di inizio secolo completamente restaurato. Si trova in Plaza Nueva a soli 500/600 metri dalla Cattedrale e Alcazar e per questo e’ molto comodo. Le camere sono spaziose e pulite. Hanno aria condizionata e cassaforte in camera. E’ un po’ caro: 94 Euro la doppia con colazione. Possiede un proprio garage (impossibile parcheggiare in Siviglia centro!!) ma costa 15 E (+ 7% IVA al giorno). Ottima la colazione.


    <b>Hotel Hispalis - 3*</b>
    <b><i> </i></b>Si trova ad Est appena fuori dalla citta’ in Avenida Andalusia. Lo abbiamo scelto per l’ ultima notte in quanto comodo perche’ vicino alla “ronda urbana del Norte” (la tangenziale di Siviglia) per raggiungere l aeroporto che si trova a soli 3 Km. Le camere sono spaziose ma c’era puzza…abbiamo lasciato aperto le finestre tutta notte… La camere doppia e’ costata 85 Euro con colazione (scarsa). In camera non c’e’ la cassaforte (e’ a richiesta a 4 E al giorno) e il parcheggio e’ a pagamento a 8 E (sotto l’ hotel c’e’ pero’ un parcheggio pubblico di circa 30 posti….). In conclusioni da utilizzare solo se si vuole evitare il caos di traffico e parcheggio di Siviglia ed essere comodi per andare in tutte le direzioni.




    <b><i>Pasti</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i>Bodegas Diaz Salazar</b>
    Si trova in Garcia de Vinuesa, 20 vicino al “horno de San Buenaventura” e al noto locale ”Cinco Jotas”. Autentica bodega dove si possono degustare le “tapas” originali. Il locale e’ carino e
    I camerieri hanno il gessetto del conto sull’orecchio (come da noi una volta portavano la penna!!). Il conto lo fanno su un tavolino e lo riportano su una lavagnetta. Per 5 tapas (da provare il “secreto iberico” che costa 5,70 E), un “montadito” (una specie di panino) e 3 “canas” (la cana e’ la birra da 0,33 cl) abbiamo speso 19,10 Euro.

    <b>Bar Las Teresas</b>
    Si trova nello splendido Barrio di Santa Cruz in Calle Santa Teresa. Eccellente ambiente con prosciutti “jamon de jabugo bellota” (prosciutti di maiali patanegra cioe’ di razza nera allevati in montagna allo stato libero e alimentati solo con ghiande nella
    provincia di Huelva). Sono favolosi. Vengono classificati in base al numero di Jotas (J) da 1 a 5 (il massimo e’ 5). Consiglio: prima provatene altri tipi meno ricercati ma comunque buoni come il jamon serrano (fatto con maiali di montagna) e il patanegra (sempre maiali di montagna ma di razza nera infatti patanegra significa zampa nera). Tapas (ottime) a partire da 2,10 Euro mentre una cana cruzcampo 1,25 E. Azulejos (piastrelle di ceramica decorata) e vecchie foto di corride appese alle pareti. I camerieri pero’ non sono molto simpatici…

    <b>Bodega Santa Cruz</b>
    Al centro del Barrio omonimo. Frequentata dai locali. Sporca …forse troppo.

    <b>Meson 5 J</b>
    Si trova in Calle Castellar nel Barrio El Arenal. Il posto ideale per provare i migliori jamon iberici (il nome e’ gia’ tutto un programma…). Ottimo il jamon jabugo !! Il locale e’ discreto, non proprio tipico, ed ha pochi posti a sedere. I prosciutti appesi ti fanno venire un’ acquolina … Buona la scelta delle tapas. E’ un po’ caro. Tapas de jamon 5J (specialita’ della casa) a 3,5 E.
    Una “paleta” (tavolozza) di jamon 2,5 E.Un “pimiento relleno de morcilla” (peperone ripieno di una specie di salsiccia… buonissimo) 3,5 Euro. Una “tapa de cana de lomo” (provare!!!) 2,5 E. Un montadito 5J 4 E.

    <b>El Serranito</b>
    Si trova in Calle Antonia Diaz vicino a Meson 5J. Bel locale con teste di toro appese alle pareti e foto vecchie (alcune piu’ di 100 anni!!) che li ritraggono nell’ arena con i toreri che li hanno “matati”. Scarsa la scelta di piatti e gusti turistici…

    <b>Casa Placido</b>
    Altro bel locale sito nel barrio de Santa Cruz di fronte a Las Teresas. Soliti prosciutti appesi , azulejos e foto di corride alle pareti. Molto varia e di ottima qualita’ la scelta dele tapas.
    Speciale il montadito “melva” (e’ un pesce simile al tonno) con pimiento (peperone rosso) a 1,8 Euro. Cana a solo 1Euro !!!

    <b>Horno de San Buenaventura</b>
    Ottima pasticceria situata nel barrio El Arenal. Propone anche piatti salati. Ottimo caffe’.

    <b>Meson RJ Jabugo</b>
    Piccola bodega in Calle Luis Montoto ad Est del centro verso la casa del Pilato. Vende direttamente prosciutti jabugo (speciali) anche interi!!! A qualita’ corrisponde un prezzo…57 Euro al Kilo il prosciutto migliore… Vende anche formaggi ed altri prodotti tipici.
    Molto economica per mangiare: 2 cervezas e 2 montaditos (ovviamente di jabugo) solo 5 EURO!!!

    <b>Caffe’ Altamira</b>
    A Nord del Barrio Santa Cruz. Turistico e pertanto caro…:2 caffe’ 3,60 Euro!!!

    <b>Bodega Dona Lina tapas</b>
    Nel Barrio Santa Cruz. Bel locale con una vasta esposizione di bottiglie e vecchissime macchine da scrivere. Ottima la scelta di tapas. 4 tapas (2 di ottima “cana de lomo”, una di “haba con jamon” ed una di “salpicon de marisco”) 2 cervezas, 1 copa de manzanilla ed una copa de fino solo 15 Euro!!!
    <b> </b>
    <b>Ristorante La cueva</b>
    Nel barrio de Santa Cruz. Ristorante carino con un bel patio.
    Si mangia bene. E’ un po’ caro: per un pimiento asado (peperone arrosto) con gambas (gamberi), un piatto di spaghetti alla flamenco (pomodoro, jamon, morcilla e uovo), 2 acque, ½ litro di vino blanco della casa 37 Euro.


    <b><i> Da vedere</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i>Alcazar</b>
    <b> </b>Bellissimo. Dall’ ingresso fino ai grandi giardini un crescendo di bellezza. Il massimo e’ costituito dal palazzo Don Pedro con tutte le sale ricoperte di splendidi azulejos, con le volte incise in stile arabo ed i soffitti incredibilmente intarsiati. Bellissimi i patii soprattutto quello de Las Doncellas. Per una bella visita mettere in conto 3 ore! Il biglietto costa 5 Euro.

    <b>Cattedrale e Giralda</b>
    Molto, molto bella. E’ la 3a cattedrale la mondo per grandezza dopo San Pietro e Saint Paul a Londra. Costruita sui resti di una moschea e’ stata realizzata in stile gotico. La costruzione e’ iniziata nel 1434 ed e’ terminata solo nel 1928 passando dallo stile gotico in pietra agli stili rinascimentale e barocco E’ veramente bella con il coro di legno scolpito, le vetrate, la pala dell’ altare cosi’ bella e decorata da nauseare (si dice sia la pala piu’ grande del mondo), la cappella maggiore, gli oggetti preziosi che costituiscono il tesoro e tutte le altre cappelle. Salendo sulla Giralda, che ora e’ il campanile ma in origine era il minareto della moschea, fino all’ altezza di 90 metri si gode di un bellissimo panorama a 360° sulla citta’. Si puo’ arrivare fino alle campane. La Giralda rappresenta il simbolo di Siviglia. Per una visita completa di salita alla Giralda occorrono almeno 2 ore. La Domenica la visita e’ gratis (dalle 14:30 alle 19:00) altrimenti il biglietto costa 7 Euro. Il costo del biglietto e’ ripartito per il 33% alla costruzione di nuovi Tempi nella Diocesi di Siviglia ed il restante 67% alla conservazione della cattedrale e Giralda.

    <b>Hospital Las Venerables</b>
    Si trova nel Barrio Santa Cruz. E’ un ex ospizio per preti. Carino il patio ma poco piu’. La Domenica e’ gratis mentre egli altri giorni costa 5 E.

    <b>Casa de Pilatos</b>
    Si trova in Calle San Esteban a Nord-Est del centro. Dicono sia il palazzo piu’ bello di Siviglia dopo quello di Don Pedro all’ Alcazar. La visita puo’ essere fatta in 2 modi distinti: solo la parte bassa con i patii ed i giardini a 5 E o completa delle sale superiori a 8 E.
    Impressionante la quantita’ e qualita’ di azulejos che adornano tutte le sale. Qui, a differenza che altrove, gli azulejos arrivano fino al soffitto. Ogni parete ha diversi riquadri, ognuno caratterizzati da un tipo di azulejo e da uno stemma della casate signorili di Siviglia dell’epoca. Da notare i soffitti. Anche i giardini ed i patii sono molto belli.

    <b>Casa della Memoria de Al-Andalus</b>
    Si trova in Calle Ximenez de Enciso. E’ un palazzo che ospita mostre dedicate ai sefarditi (ebrei di origine spagnola). Si svolgono diverse rappresentazioni e spettacoli che coinvolgono il pubblico in misura maggiore rispetto ai soliti locali. Alla sera spettacoli di flamenco (alle 21:00 e alle 22:30), di musica gitana, di chitarra spagnola. Lo spettacolo di flamenco, al contrario dei locali turistici, si svolge al centro degli spettatori e non su di un palco. Il costo inoltre e’ di sol 12 Euro contro i 22/30 E dei locali piu’ turisticamente visitati.

    <b>Hospital La Caritad</b>
    Se proprio avanza tempo…belli i quadri di Valdes Leal nella chiesa. Non e’ vero che la Domenica e’ gratis…costa 5 Euro e non ne vale la pena…

    <b>Plaza de Toros</b>
    E’ una delle piu’ belle di Spagna. Le corride si svolgono a Giugno e costano circa 30 Euro in base al numero e alla fama dei toreri.
    L’ ingresso costa 4 Euro. Non sono permesse visite libere. Solo visite guidate con accompagnatore e sono solo in Spagnolo o Inglese…

    <b>Plaza de Espana e parco Maria Luisa</b>
    Molto bella e grande la piazza a semi arco. Peccato che i fossati siano vuoti… E’ stata realizzata nel 1929 in occasione della Esposizione Ibero-Americana. E’ costruita in mattoni rossi e sono rappresentati i momenti e le caratteristiche principali di ogni citta’spagnola con degli azulejos bellissimi. Peccato sia un po’ trascurata…servirebbe un bel restauro. Ottimo per ripararsi dal caldo e fare delle lunghe passeggiate rilassanti il vicino Parco Maria Luisa datato anch’esso 1929 con tantissime piante e laghetti. All’interno un museo delle arti locali. Da vedere il salone dedicato ai merletti (ce ne sono alcuni che hanno diverse centinaia di anni!!!!)



    <b><i> Varie</i></b>
    <i> </i>
    <i> </i>Molto pulita e ben tenuta la citta’ vecchia, soprattutto il quartiere di Santa Cruz. Carino il grande paseo sul fiume Guadalquivir, dove e’ facile vedere squadre di canottieri in allenamento, ma sporco.
    Molto verde la zona a Sud dell’ Alcazar verso Plaza de Espana


    <b><i>Cordoba</i></b>

    <b><i>Alloggio </i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b>Hotel Tryp Gallos - 3*</b>
    <b> </b>Bello e moderno con camere spaziose ma non c’e’ parcheggio!!!
    Peggio dicono che c’e’ ma si tratta di parcheggio pubblico in strada ed e’ sempre occupato!!! Questo e’ un grosso problema (come le altre citta’ dell’ Andalusia purtroppo..) in quanto e’ difficile trovare parcheggio! L’ hotel si trova in Avenida Medina Azahara e dista circa 1 Km dal centro (Mezquita e Alcazar). La camera doppia con colazione 113 Euro.

    <b><i>Pasti</i></b>
    <b> </b>
    <b>Taberna Los Palcos</b>
    <b> </b>Si trova vicino ai bagni arabi. Carina con un bel patio interno ed una buona scelta di tapas. Simpatici i camerieri. Per un pasto composto da: 6 tapas miste, 3 canas e 2 espresso (buoni) 20 Euro.<b> </b>
    <b> </b>
    <b> Taberna Los Patios</b>
    Purtroppo una scelta infelice. Si trova in Calle Cespedes praticamente davanti alla Mezquita.
    All’ interno di un patio con una piccola fontana. Ambiente un po’ squallido con tavole e sedie in plastica e tovaglie di carta. Il vino tinto della casa e’ meglio dimenticarlo… Per un churrasco discreto, un flamenquin (una specie di crocchetta di involtino di carne e prosciutto) scarso e 2 bicchieri di tinto 27 Euro…

    <b><i> Da vedere</i></b>

    <b>Mezquita</b>
    <b> </b>Molto bella e particolare. Colpisce soprattutto l‘ accostamento tra la moschea e la cattedrale Cristiana contenuta al centro. Sicuramente piu’ bella e affascinante la parte araba con tutte le colonne (ben 856 … in origine prima della costruzione della cattedrale erano addirittura 1293!!!) con gli archi bianchi e rossi che creano un effetto incredibile. Molto bello anche il mihrab ricoperto di tessere di mosaico d’ oro che rappresenta il cuore della moschea dove l’ imam predicava il corano. Il biglietto di ingresso costa 8 E.

    <b>Quartiere della Juderia</b>
    <b> </b>Antico quartiere ebraico pieno di vicoletti e patii fioriti. Pensavo meglio visto che la parte vecchia della citta’ e’ considerata, insieme alla Mezquita, patrimonio dell’ Umanita’. Si puo’ trascorrere il tempo camminando tra i vicoli .. Caldo permettendo (il 12 Giugno alle 14 c’erano 41 gradi!!!).


    <b>Ponte Romano e Torre della Calahorra</b>
    Situato poco a Sud della Mezquita si trova l’ antico Ponte Romano che attraversa il fiume Guadalquivir. All’ altro capo del ponte si trova la Torre della Calahorra che rappresentava l’ inizio delle fortificazioni di Cordova. Giusto per una passeggiata.


    <b><i>Varie </i></b>

    <b>Hostal El Tablon - 1*</b>
    In ottima posizione a soli 100 metri dalla Mezquita. Ha solo 1 stella ma ha camere spaziose e ben tenute. Per una doppia 35 Euro. Ottimo per la posizione e il prezzo.

    <b>Hostal El Trionfo - 2*</b>
    In ottima posizione sul retro della Mezquita. Camere un po’ piccole a 50 E la doppia.

    <b>Bagni Arabi Hammam </b>
    Molto belli!!! Peccato non aver avuto tempo…c’era da starci una mezza giornata… Solo bagno 20 E
    Per un bagno + massaggio + aroma terapia 27 E
    Altri pacchetti su misura con diverse tipologie di massaggi con prezzi da 46 a 67 E.

    <b><i>Granada</i></b>

    <b><i>Alloggio </i></b>

    <b>Hotel Los Angeles - 3*</b>
    Si trova in Cuesta Escoriaza a circa 1,5 Km dal centro. E’ in una zona tranquilla ma non proprio comodo per raggiungere Plaza Nueva (dove partono gli autobus per i principali luoghi come l’ Alhambra e l’ Albayzin). L’ hotel e’ carino con camere discrete pero’ bagno piccolo. Il garage costa 12 Euro al giorno e la cassetta di sicurezza 1,20 E (disponibile alla reception). Per una doppia con colazione 64 Euro.<b></b>
    <b> </b>
    <b> </b>
    <b> <i>Pasti</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b> Antigua Bodega Castaneda</b>
    <b> </b>Vicino Plaza Nueva. Carino il locale meno turistico dei tanti bar presenti in Plaza Nueva. Il servizio e’ un po’ scadente. Per 2 tubi (mezzo litro) di birra (non speciale…), un montadito jamon serrano e una tapa de “lobo de orza” 10,40 Euro.

    <b>Bodega Castaneda</b>
    Vicino all’ Antigua Bodega Castaneda e penso migliore in quanto frequentata da tantissimi locali. Peccato non averla vista prima…

    <b>Ristorante El Aguador</b>
    In Plaza Romanilla dietro la Cattedrale. Si mangia abbastanza bene. Un po’ caro come tutti i ristoranti qui in Andalusia. Per 2 secondi, acqua e caffe’ 41 Euro.


    <b><i>Da vedere</i></b>

    <b>Alhambra</b>
    Tutto il complesso e’ splendido. E’ diviso sostanzialmente in tre parti: l’ Alcazaba che rappresenta la cittadella vecchia fortificata, il Generalife con splendidi giardini e il palazzo Nazaries che e’ l’ autentica gemma di questo luogo spettacolare. L’ Alcazaba e’ carina ma spoglia. Dalla torre della Vela si gode di una splendida vista sulla citta’. Il Palazzo Nazaries e’ fantastico! Da restare senza parole!! Da solo vale la visita! Non per niente e’ uno dei monumenti di Spagna piu’ visitati!!! Ogni giorno sono migliaia i
    turisti che arrivano per vedere questo gioiello dell’ Andalusia. Questo implica pero’ che si corre il rischio di restare senza biglietto di ingresso… Il biglietto di ingresso permette di visitare il palazzo Nazaries, l’ Alcazaba e il Generalife mentre gli altri spazi si possono visitare liberamente. Il biglietto riporta la <b>mezzora</b> di ingresso che permette di visitare il palazzo Nazaries. Attenzione a rispettare l’ orario riportato sul biglietto perche’ in questo caso gli Spagnoli diventano degli Svizzeri inflessibili! Quindi conviene organizzarsi in modo da poter visitare il complesso e essere puntuali all’ ora prenotata al palazzo Nazaries. Una volta entrati nel tempo prenotato si puo’, per fortuna, restare quanto si vuole. Per acquistare il biglietto di ingresso ci sono diverse modalita’: direttamente dalla biglietteria ma occorre mettersi in coda (e la coda puo’ essere lunga soprattutto in Aprile a Pasqua, e nei mesi estivi), in una sede della banca BBVA (c’e’ una sede proprio a Granada e pure una a Milano), via telefonica sempre alla banca BBVA oppure via internet al sito <a href="http://www.alhambratickets.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.alhambratickets.com</u></a> .
    Io ho prenotato via internet e nonostante abbia cercato la prenotazione ben 15 gg prima della visita non sono riuscito a trovare un biglietto per la mattina… La prenotazione via internet ha un supplemento di 0,88 Euro. Con la stampata della prenotazione e’ possibile ritirare il biglietto vero e proprio presso la biglietteria (esiste uno sportello dedicato alle prenotazioni). Occorre mostrare insieme alla prenotazione anche il documento di identita’ o la carta di credito di chi ha eseguito la prenotazione. Gli orari per accedere all’ Alhambra sono dalle 8:30 alle 14:00 e dalle 14:00 alle 20:00. Esiste inoltre la possibilita’ di visite notturne dalle 22:00 alle 23:30 ma solo per i Palazzi Nasridi sempre a 10 Euro. Comunque sul sito internet si trovano tante informazioni chiare anche in Italiano. Deludente il palazzo Carlo V. Inoltre il museo delle belle arti al piano superiore e’ chiuso da anni…Belli i giardini e le fontane del Generalife dove camminare al fresco. Per una bella visita completa servono 3/4 ore!!! All’interno del complesso c’e’ un piccolo negozio di souvenir gestito da un tipo veramente simpatico. Inoltre ha buoni prezzi, degli azulejos carini e fa pure lo sconto! Per raggiungere l’ Alhambra o si percorre una strada in salita lunga circa 1,5 Km e servono circa 30 minuti a piedi da Plaza Nueva oppure, piu’ comodamente, in autobus sempre da Plaza Nueva. In autobus si impiegano circa 10 minuti. Le linee per l’ Alhambra da Plaza Nueva sono 2: la 30 che va direttamente e la 32 che fa anche un percorso circolare all’Albayzin il vecchio quartiere arabo di Granada. La frequenza e’ ottima circa ogni 10 minuti. Il biglietto costa 1 Euro.

    <b>Albayzin</b>
    <b> </b>E’ il vecchio quartiere arabo. Pensavo meglio…secondo la guida Lonely Planet e’ interessante girarlo a piedi ed addirittura propone un percorso di 4/5 ore!…Abbiamo camminato per piu’ di un’ ora da Plaza Nueva fino al Mirador de San Nicolas, che e’ una terrazza panoramica su Granada e sull’ Alhambra che sta proprio di fronte, attraverso piccole stradine che si snodano in salita tra vecchie case bianche. Tanto caldo, un po’ monotono e stancante, qualche bar per turista. La Lonely avvisa di stare un po’ attenti soprattutto alla sera…per fortuna a noi non e’ successo nulla.

    <b>Cattedrale</b>
    Aperta la mattina dalle 10:30 alle 13:30 e il pomeriggio dalle 16:00 alle 20:00. Il biglietto di ingresso costa 3 Euro. Grande, bianca e spoglia.

    <b>Capilla Real</b>
    E’ il piu’ importante edificio Cristiano di Granada. E’ il sepolcro di Isabella e Ferdinando i due principali sovrani Cristiani artefici della cacciata degli arabi dalla Spagna. Aperta dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00. Il biglietto di ingresso costa 3 E. Un capolavoro di ferro battuto l’ inferriata che divide l’ entrata della cappella dai sepolcri reali. Belle anche le sculture in marmo dei sepolcri di Ferdinando, Isabella, Filippo e Giovanna (Filippo e Giovanna erano i genitori di Carlo I che ha commissionato la costruzione dei sepolcri).







    <b><i>
    </i></b>

    <b><i>Ronda</i></b>

    <b><i>Alloggio</i></b>

    <b>Hotel Polo - 3*</b>
    Carino. E’ un vecchio hotel restaurato di recente. Camere spaziose e luminose. Molto belli e grandi i bagni. La colazione e’ il lato negativo con scarsa scelta e scarsa qualita’. Inoltre apre solo dalle 8… Non ha parcheggio. Esiste un parcheggio pubblico vicino
    convenzionato con l’ hotel a 10 Euro al giorno. La doppia con colazione e’ costata 79 Euro.


    <b><i>Pasti</i></b>

    <b>Bar Almocabar</b>
    <b> </b>Piccolo e accogliente. Si trova all’ estremita’ della Ciudad (la citta’ vecchia). Ottima la scelta delle tapas a prezzi economici (piu’ che tapas sono bocadillos). Ottimo il queso (formaggio) fresco fatto con latte di vacca e di capra. Da provare la tapa di “anchoas con queso fresco e pimiento morron”. Per 3 canas, 6 ottime tapas, 2 caffe’ e una aguardiente alle erbe solo 16 euro!!!

    <b>Ristorante Pedro Romero</b>
    Si trova proprio di fronte alla Plaza de Toros. Prende il nome da uno dei toreri piu’ famosi di Ronda. Molto bello il locale tappezzato di foto d’epoca e attuali delle corride, i biglietti di ingresso, gli accessori e vestiti dei toreri e teste di toro appese.
    Ottima la qualita’ dei cibi accompagnati da eccellenti vini. Da provare il “rabo de toro” (coda di toro). E’ un ristorante consigliato da diverse guide e dagli stessi abitanti di Ronda. Ha una classificazione di 2 “tenedores” (forchette) su un punteggio che va da 1 a 3 !! A qualita’ corrisponde un prezzo adeguato: per una cena comprendente un rabo de toro, una entrecote di bue, 2 cope di eccellente vino tinto Rioja riserva 1998, acqua e caffe’ 54 Euro. Giusto per chiudere la vacanza in Andalusia in bellezza…


    <b> <i>Da vedere</i></b>

    <b>Plaza de Toros</b>
    Molto bella e affascinante. E’ l’ arena piu’ grande ed anche una delle piu’ antiche di tutta la Spagna. Il biglietto costa 5 Euro e si puo’ accedere alle tribune, entrare nell’ arena (il che da’
    una sensazione…), visitare le celle dei tori, l’ area dove si allenano i cavalieri ed infine accedere a un bel museo sulla tauromachia.
    La piccola cittadina di Ronda e’ nota per aver dato alla Spagna due celebri dinastie di toreri: i Romero e gli Ordonez. Le corride a Ronda si svolgono durante il mese di Settembre.

    <b>Tajo</b>
    Il Tajo (taglio) e’ una profonda fenditura naturale con un’ altezza superiore ai 100 Metri che taglia in 2 la citta’ vecchia (La Ciudad) dalla citta’ nuova (El Mercadillo). Ci sono 3 ponti che uniscono le due parti: il Ponte Nuovo il Ponte Romano ed il Ponte Arabo. Il piu’ imponente e’ il Ponte Nuovo. Dal ponte si puo’ notare l’impressionante fenditura sul fiume Guadalevin. Si puo’ scendere a piedi fin sul fiume da 2 sentieri e da una ripida scalinata di circa 300 gradini…bella vista ma poi si deve anche risalire…

    <b>Palacio de Mondragon</b>
    E’ un bel palazzo storico del XVI° secolo tra i piu’ importanti della citta’.
    All’ interno ci sono 3 bei patii dove si svolgono estemporanee di sculture.
    Inoltre e’ sede del museo storico di Ronda.
    Il biglietto di ingresso e’ di 2 Euro.

    <b>Chiesa di Santa Maria la Maggiore</b>
    La chiesa e’ stata dichiarata monumento nazionale. Ha un bel coro in legno e diverse altre
    opere sempre in legno di pregio. Ingresso 3 Euro.


    <b>Banos Arabes</b>
    Scendendo la citta’ vecchia, poco prima del ponte arabo, esistono questi antichi bagni arabi che sono i meglio conservati di tutta la Spagna. Ci sono le 3 tipiche sale fresca, tiepida e
    calda sul modello dei bagni latini (frigidarium, tepidarium e calidarium). All’ interno e’ possibile assistere a filmati sulla vita dei bagni ed il loro funzionamento. Ingresso 2 euro.


    <b><i>Varie</i></b>

    Ronda e’ una piccola cittadina ma con una viabilita’ impossibile. Le stradine strette e le tantissime macchine parcheggiate rendono molto problematico circolare. Esistono poi un sacco di sensi unici…se si sbaglia una strada e’ un casino..
    <b> </b>
    <b> </b>
    <b> </b>
    <b><i>Varie generali</i></b>
    <b><i> </i></b>
    Le strade principali (autovie) sono veramente belle, tenute bene, pulite, con asfalto perfetto, guard-rail quasi sempre presente e in molti tratti bande di segnalazione rumorose… altro che le nostre strade piene di buche con asfalto marcio. Non ultimo…SONO GRATUITE!!! Anche i bordi delle strade sono puliti…incredibile….


    Il sistema delle tapas e’ veramente una …. Ottimo!!! Si puo’ provare di tutto spendendo poco (da 1,20 a tapa a Ronda ai 2 Euro a Siviglia!) Mangiare ai ristoranti e’ invece spesso deludente e caro.

    Un “caffe’ solo” (caffe’ senza latte) 1-1,20 E
    1 Cana di birra (0,33 cl) 1,5-2 E
    1 Tubo di birra (0,50 cl) 2-2,5 E
    1 bottiglia d’ acqua da 0,5 litro 1 E
    1 lt di gasolio 0,98 E
    1 lt di benzina verde 1,1 E
    <b><i> </i></b>