1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 23/8/2010 12:13

    Portogallo Luglio 2008

    Porto (2 gg) – Guimaraes - Coimbra - Tomar - Fatima - Nazare - Batalha - Alcobaca – Obidos - Baleal – Lisbona (2 gg) – Algarve (5 gg) - Evora - Porto Trasporti Volo Bergamo/Porto a/r con Ryanair prenotato in internet con PostePay (cosi’ si risparmia la commissione per carte di credito di 5 Euro!). Partenza il 12/07 alle 06:10 e arrivo alle 07:50 Il ritorno il 26/07 alle 08:20 con arrivo alle 11:55. Il biglietto è costato 314 Euro per 2 persone comprensivo di 2 bagagli (i bagagli da stivare costano!!! 15 Euro a bagaglio per tratta!!!), tasse e senza assicurazione. Prenotato tardi…si potevano spendere circa 230 Euro se solo si prenotava 2 mesi prima… L’ aeromobile (il solito Boeing 737/800 della Ryanair) pulito e un po’ scomodo. L’ aeroporto e’ recente e si trova a soli 11 Km dalla citta’. Noleggiato un’ auto categoria “A” dall’ Italia tramite internet sito Ryanair con la Hertz. Abbiamo riscontrato che e’ la più economica confrontata con altre convenzioni in nostro possesso cioè ACI e Alitalia Mille Miglia. Il costo per 14 gg e’ stato di 307,74 E con chilometraggio illimitato assicurazioni CDW e TP. In pratica solo 22 E/g …molto meno che in Italia… Dato che l’ importo della franchigia era elevato (900 Euro!!) ho deciso di fare l’assicurazione kasko completa (Super CDW) ad un costo di 12,6 Euro/giorno per un totale di 176,40 Euro. In questo modo in caso di incidente con torto, danneggiamento o furto la franchigia si riduce a soli 60 Euro. Alla fine abbiamo dovuto aggiungere anche 7,20 E per la pulizia finale (costava comunque piu’ o meno la stessa cifra a far fare un lavaggio completo dentro/fuori… L’ auto che ci hanno consegnato e’ stata un ‘ ottima Nissan Micra a benzina (ottima perche’ e’ l’ unica piccola categoria “A” che puo’ contenere 2 bagagli nel baule (avanzando il sedile posteriore…). Questo e’ da tenere presente in quanto purtroppo i furti di oggetti e bagagli sono frequenti quindi meno si vede… In piu’ aveva anche l’aria condizionata anche se noi non l’avevamo richiesta...Visto i 2800 Km fatti forse era piu’ conveniente un diesel. Porto 12-13 e 25 Luglio Porto e’ una citta’ fatiscente e decadente ma con un certo fascino… Bello il quartiere Ribeira, dichiarato patrimonio dell’ umanita’ dall’ Unesco, affacciato sul fiume Douro con tutte quelle case che sembrano si sorreggano l’ una con l’ altra. Purtroppo tante di queste case sembra debbano crollare da un momento all’ altro… Peccato anche per le molte parabole sugli antichi balconi in ferro battuto…tolgono un po’ di fascino… Carina la Cattedrale Se (in Portogallo le cattedrali si chiamano tutte SE…SE significa Sede Episcopale). Dalla sua terrazza si gode di una bella vista su Villa Nova de Gaia con le sue cantine storiche del Porto. L’ ingresso in cattedrale e’ gratuito mentre la visita al chiostro costa 3 Euro (pero’ merita…). Merita una visita anche la chiesa Dos Clerigos. E’ una chiesa di pianta ovale progettata da un architetto Italiano di nome Nicola Nasoni. Vale la pena fare un po’ di fatica e salire sulla torre attigua che e’ un monumento nazionale. E’ alta 76 metri ed e’ stata costruita tra il 1754 e il 1763. E’vero che bisogna farsi 225 gradini pero’, giunti alla cima, la vista sulla citta’ e’ notevole! In cima ci sono 49 campane e se ci si trova a mezzogiorno… Per salire sulla torre si paga 3 E. Attenzione soprattutto a chi ha bambini: non ci sono protezioni!!! Porto deve essere visitata a piedi su e giu’ per i vicoletti intorno alla Cattedrale e alla Ribeira. Certo e’ faticoso pero’ ne vale la pena. Alla sera tutte le guide consigliano di non passare da soli in questi vicoli bui e anche nei dintorni della stazione Sao Bento. Noi ci siamo stati ed in effetti non ti senti sicuro…girano certe facce…pero’ per fortuna non e’ successo nulla. Per riposarsi delle camminate niente di meglio che una bella gita in barca sul fiume Douro. Si puo’ fare quella piu’ corta, dove si ammirano i 6 ponti di Porto e dura circa 45 minuti al costo di 10 E , fino a quella che dura 2 giorni e risali fino alla regione dell’ alto Douro ricca di vigneti, passando tra colline e gole molto belle. Di solito vengono utilizzati gli antichi “barcos rabelos”. Queste barche dalla forma molto slanciata erano utilizzate un tempo per portare le botti di vino Porto dalle cantine dell’ alto Douro fino alle cantine di Villa Nova de Gaia dove stavano a maturare per anni. Questi splendidi barconi vengono utilizzati una volta l’ anno per una manifestazione che si tiene il 24 Giugno durante la festa di San Giovanni a ricordo dell’ antico trasporto di vino e sono ovviamente sponsorizzati dalle cantine produttrici del Porto. Un salto nelle splendide cantine di Villa Nova de Gaia (l’altra meta’ di Porto) sull’ altro lato del fiume e’ d’ obbligo!! E allora e’ bello farlo passeggiando lungo l’ antico ponte in ferro Dom Luis I costruito da un allievo di Gustav Eiffel. A chi piace il mercato consigliamo una visita all’ antico mercato Bolhao in Rua da Santa da Bandeira. E’ un mercato all’ aperto sempre colmo di gente. Per avere un’ idea degli azulejos Portoghesi si puo’ fare un salto alla stazione ferroviaria Sao Bento…eppoi e’ gratis… A chi piace la trippa Porto e’ il posto giusto…gli abitanti di Porto sono soprannominati “tripeiros” e difatti quasi tutti i ristoranti, oltre al baccala, servono questo piatto tipico. La trippa qui e’ un po’ diversa che da noi: i pezzi di carne sono molto grossi e di vari animali. Personalmente, anche se sono un estimatore della trippa, questa versione di Porto mi ha fatto un po’ “senso” e cosi’…non l’ho voluta provare. Per visitare Porto e vedere le cose piu’ importanti 2 giorni pieni sono sufficienti. Quello che intristisce un po’ e’ vedere tutto in decadenza…qui, a Porto, al contrario che da altre parti in Portogallo, non e’ ancora partita la fase di riqualificazione. Continuo a pensare che un tempo Porto doveva essere stupenda… Alloggio

    Hotel Malaposta ** (Rua de Conceicao 80)

    Abbastanza vicino al centro (circa 15/20 minuti a piedi). E’ un hotel appena discreto…la reception con la tappezzeria che si stacca non e’ proprio un bel biglietto da visita…anche la colazione non e’ granche’! Per fortuna la camera e’ spaziosa e pulita. La camera doppia con bagno e colazione e’ costata 46 Euro a notte. Non c’e’ parcheggio!!! Per parcheggiare si puo’ tentare per la strada (se si riesce a trovarne uno!!!) a 0,60 E/H. Il Sabato e la Domenica il parcheggio in strada e’ gratis. Hotel Beta **** (Rua do Amial 601) Comodo perche’ fuori citta’ e vicino all’ aeroporto. Utile per chi ha l’ aereo alla mattina presto. E’ un 4 stelle ma non li vale. Camera doppia con bagno e colazione 60 E. Dispone di parcheggio. Locali Ristorante Fina da Mae Prata (Ribeira affacciato sul Douro) Si mangia bene. Buon rapporto qualita’ / prezzo. Secondo la guida De Agostini il miglior ristorante per provare il pesce e soprattutto le sardine alla griglia…buone si ma non mi sono sembrate cosi’ eccezionali come descritte…13,50 Euro per un piatto di sardine alla griglia, pane (in Portogallo si paga ogni panino che si mangia! ..e’ anche vero che non esiste la voce coperto come da noi in Italia…), acqua e vino bianco sfuso. Caffe Majestic (Rua de Santa Catarina 112) E’ un caffe’ storico fondato nel 1921. Si trova in Rua de Santa Catarina che e’ la via dei negozi piu’ nota di Porto. Vale la pena fare una sosta e gustarsi un caffe in questo antico locale circondati da vecchi specchi e marmi alle pareti e seduti su divani in cuoio vecchio. Ovvio che il costo e’ superiore che da altre parti pero’ il fascino di sedersi in un locale dell’ epoca d’oro degli anni ’20… Per 2 panini con prosciutto, 2 fino (birra piccola da 25 cl) e 2 caffe’ 21 Euro. Ristorante Chez Lapin (Rua dos Canastreiros 40) Ristorante molto carino affacciato sul Douro nel quartiere Ribeira. Bello all’ interno e con molti tavoli all’ aperto. Si mangia bene ed i prezzi sono nella media: un bacalhau con nata (baccala con panna piatto tipico Portoghese , una bisteccona di manzo, una bottiglia da 1,5 lt di acqua e ½ litro di vino della casa bianco 36 Euro. Contra Corrente Bar a Villa Nova de Gaia Fronte Douro. Il locale e’ carino e dispone anche di alcuni tavoli all’ aperto. Pero’ i “bocadillos” (piccoli panini) non sono granche’ e la birra alla spina non sa di nulla… Economico in compenso: 2 birre piccole e 5 bocadillos solo 12 Euro. Taverna Caffe (Placa della Ribeira) Il miglior caffe’ degustato a Porto!!! Sei nella piazzetta del quartiere storico, il servizio e’ buono, il caffe’ costa 0,70 E., … vale davvero la pena di fermarsi! Ristorante Avo Maria (Rua Cais da Ribeira 30) Ristorante molto bello, soprattutto al piano superiore dove ci sono alcuni tavoli racchiusi in nicchie ad arco con vetrata sul fiume. Peccato pero’ che non si mangia molto bene ed e’ caro: cena con un “Polvo à Lagareiro” (polpo con patate, peperoni, aglio), un “robalinho no sal” (un pesce tipo orata al sale), 3 bottiglie di acqua, una tomina di formaggio di capra invecchiato e pane 46 Euro. Churrasqueira Portuguesa do Amial (Rua do Amial 1197) Tipica churrascheria Brasiliana in Portogallo. Si mangia bene, con porzioni abbondanti e con un ottimo rapporto qualita’/prezzo. Certo questa tipologia di locali non va al di la’ di trattorie semplici con enormi griglie dove tanta, ma proprio tanta, carne viene cucinata. Si puo’ gustare il pollo, il maiale, il manzo ed il pesce in tutte le varianti alla griglia. Per 2 spiedini misti, 2 “linguica” salsiccia di maiale stagionata), 2 bottiglie di acqua piccole, una birra piccola, pane, 2 caffe solo18 Euro! Cantine del Porto Una visita alle cantine produttrici del liquore Porto a Villa Nova de Gaia e’ d’ obbligo!! Sono molto belle, alcune davvero antiche e la degustazione con l’ aiuto di una guida permette di avvicinarsi a questo liquore tipico Portoghese. Una cosa da sapere: durante le degustazioni, nelle varie cantine, vengono fatti assaggiare vari tipi di porto (bianco, ruby, tawny ecc…) ma non viene mai offerto alcun tipo di cibo…quindi e’ facile, dopo averne girata qualcuna, sentirsi storti J … Croft Molto bella. E’ al piu’ antica cantina di porto nata addirittura nel 1588 !!! Bella la visita guidata (niente Italiano…) che illustra le varie fasi della lavorazione del liquore per finire alla saletta di degustazione. Si parte degustando un bicchiere di porto bianco (ottimo per aperitivo),quindi giro per la cantina eppoi si conclude con una degustazione di porto tawny. Tutto Gratis. Taylor’s Bellissima la vista sulla Ribeira dalla terrazza. Bellissimo il ristorante ed il prezzo e’ nella media nonostante la splendida vista ed il fatto che si mangia da Taylor’s. Attenzione:Domenica e’ chiusa!!! Calem E’ quella piu’ commerciale tra quelle da noi visitate. Qui c’e’ la possibilita’ di una visita con guida anche in Italiano. 3 sono le degustazioni previste: Branco (Bianco), Ruby (Ambrato) e Tawny (invecchiato) di 10 ANNI !!! Il biglietto di ingresso costa 3 Euro. Guimaraes Bellissima cittadina medievale. E’ inserita dall’ Unesco nell’ elenco siti Patrimonio dell’Umanita’. E’ bello perdersi nei vicoletti, fermarsi per un caffe’ nelle due piazze principali, camminare sotto gli archi di pietra…Il castello (rovine ma ben conservate) si visita gratuitamente mentre il biglietto per entrare al palazzo del duca di Braganza costa 4 E. E’ molto bello…peccato non poter fare foto… Molto convenienti i prezzi: 2 panini e 2 fino 7,20 Euro. Trovato un caffe (discreto) a 0,39 E. !! Bom Jesus do monte Bello il santuario e soprattutto la scalinata. E’ formata da oltre 1000 gradini che i fedeli piu’ devoti fanno in ginocchio!!! Per chi invece non vuol faticare c’e’ una vecchia funicolare oppure si puo’ salire con l’ auto fino al santuario. Solar do Mateus E’ il celebre palazzo raffigurato sulle bottiglie dalla forma caratteristica di Mateus. E’ in stile barocco con un bel giardino e laghetto. Anche questo e’ stato progettato dall’architetto Italiano Nasoni. E’ una struttura privata. Per entrare e’ obbligatorio fare il tour guidato ed ovviamente non esiste in Italiano…Alcune sale e il giardino sono visitabili da soli ed il biglietto costa 3,5 E. Coimbra 14 Luglio Questa antica citta’ e’ nota per essere la culla della cultura Portoghese e infatti la maggior attrattiva e’ la sua Universita’ fondata nel 1290! Un detto portoghese recita: in Portogallo Porto lavora, Lisbona canta, Braga prega e Coimbra studia. E’ attraversata dal Rio Mondego ed e’ caratterizzata da stradine tortuose che mettono a dura prova le gambe! Molto giovane visto la presenza di tanti universitari e’ una cittadina viva. Da vedere, oltre all’ universita’, le cattedrali (soprattutto quella vecchia che si chiama Se Velha). L’ ingresso nella vecchia cattedrale (del 1162) e’ gratuito mentre la visita al chiostro costa 1,5 Euro. Alloggio Pensao Larbelo ** (Largo da Portagem 33) Comoda per visitare la cittadina in quanto in centro (non c’e’ parcheggio…bisogna arrangiarsi nelle vie dintorno). Scomoda se ti danno una camera al’ ultimo piano (il 3°) ….non c’e’ l’ascensore e se siete carichi di valigie… Camera abbastanza accogliente, bagno un po’ scadente, gestita da una coppia molto disponibile per fornire informazioni ed aiuto. 35 Euro senza colazione. Locali Ristorante Dom Espeto (Rua da Sota 35) Si mangia benissimo e costa poco! Per una “chanfana” (una specialita’ regionale soprattutto cucinata a Montego costituita da carne di capra cotta nel vino) ed un “secreto iberico” (lombo di maiale) il tutto accompagnato da un ottimo vino tinto (rosso) Douro Riserva (mezza bottiglia), una bottiglia da un litro di acqua, pane e caffe’ 25 Euro! Cameriere bravo e simpatico che non lesina consigli sul vino, cibo e altro. Cafe Se Velha Vecchio caffe’ che si trova in piazza della vecchia Cattedrale con azulejos alle pareti e ringhierine in ferro battuto. Comodo per prendersi una pausa dopo le scarpinate in Coimbra. Per 2 paste, un caffe ed un latte macchiato 2,8 E.. Tomar Bella cittadina medievale. Il pezzo forte e’ il castello dei Templari che ora si chiama Convento di Cristo. E’ dichiarato Patrimonio dell’ Umanita’ dall’ Unesco. Merita davvero una visita. Il biglietto di ingresso costa 5 Euro pero’ se si acquista il carnet di 3 biglietti per visitare anche Alcobaca e Batalha il tutto costa 12 Euro. Conviene acquistare il carnet perche’ tutte e tre le localita’ sono splendide e sono anche vicine tra loro. Il carnet ha validita’ una settimana e si acquista presso i Tourist Office. Anche la cittadina comunque merita. E’ bello passeggiare lungo il fiume Nabao, attraversare il parco e le stradine di ciottoli. Una particolare menzione all’ Ufficio del Turismo: la ragazza ci ha fornito tutto l’ aiuto necessario per prenotare una camera a Nazare’ con tanto di telefonate, cartine e prenotazione. Sembrava di stare in agenzia! Alloggio 24 Luglio Residencial Uniao ** (Rua Serpa Pinto 94) Una sistemazione dignitosa e pulita. Posto in pieno centro in zona pedonale. Camera piccola e bagno pure. Colazione sufficiente. Mobili vecchi e questo ti fa tornare indietro nel tempo… 35 Euro la doppia con bagno. Locali Ristorante Tabuleiro (Rua Serpa Pinto 140) Ottimo e abbondante!! Ordinate le mezze porzioni…sono piu’ che sufficienti!!! Per 2 piatti di carne e patate, vino sfuso, acqua e pane 28 E.. Fatima Non pensavamo di andarci ma era lungo la strada…Piu che altro quello che ci preoccupava era di trovare solo un sacco di bancarelle e negozietti di carattere religioso. …Ed in effetti le bancarelle ed i negozietti ci sono ma dobbiamo confessare che davanti alla statua della Madonna alla Cappella delle Apparizioni e con i devoti che avanzavano in ginocchio ci siamo commossi… Bello il santuario vecchio dove ci sono le tombe dei tre pastorelli Lucia, Jacinta e Francisco. Abbastanza freddo il santuario nuovo realizzato appositamente per raccogliere il numero sempre maggiore di fedeli. Meglio visitare il santuario al tardo pomeriggio e non durante il 13 di ogni mese in quanto e’ il giorno della ricorrenza delle apparizioni. Nazare’ 15 Luglio Localita’ balneare abbastanza vivace, piena di ristorantini e pensioni. Bella la spiaggia, attrezzata e lunga qualche km. Appena entrati in citta’ si viene circondati da una moltitudine di donne che cercano di affittare delle camere (“quarto”)…all’ inizio resti un po’ sorpreso e perplesso poi ci fai l’ abitudine. Si dice siano le mogli dei pescatori che per arrotondare affittino le camere di casa loro. Alloggio Residencial Adega Oceano *** (Avenida da Repubblica 51) Buon hotel fronte mare. Prenotato grazie all’ ufficio del Turismo di Tomar. Hotel di stile turistico. Camere pulite non molto grandi. 40 Euro la doppia con bagno, aria condizionata e balcone vista mare (35 E se non vista mare). Colazione scarsa considerato che e’ un 3 stelle. Batalha Bellissima. Bellissima Cattedrale! Da vedere!! E’ in stile gotico manuelino di un color ocra intenso. Fu fondata dopo la battaglia di Aljubarrota nel 1385. La battaglia fu tra 30000 soldati spagnoli capitanati da Giovanni I di Castiglia e circa 7000 soldati Portoghesi comandati da Dom Joao de Aviz . Se Giovanni I avesse vinto il Portogallo sarebbe diventato un possedimento spagnolo. Dom Joao fece voto alla Madonna che se lo avesse aiutato a vincere avrebbe fatto costruire una abbazia.. Cosi nonostante la disparita’ di forze in campo i Portoghesi vinsero e Dom Joao mantenne la parola data alla Madonna. Veramente spettacolare la vista che si ha arrivando da Tomar…lascia proprio senza parole… Alcobaca Bella abbazia. Merita! Anche questa costruzione, come le vicine Tomar e Batalha sono state dichiarate Patrimonio dell’ Umanita’ dall Unesco. In questa abbazia ci sono le tombe di Dona Ines e Dom Pedro rivolte una verso l’ altra… stanno a rappresentare la tragica storia di amore piu’ famosa del Portogallo…Le tombe sono bellissime! Obidos Bella cittadina racchiusa in mura medievali. Le case sono tutte bianche con i bordi gialli e blu. Si puo’ fare un bel giretto a piedi lungo le stradine o sulle mura (attenzione perche’ non ci sono protezioni!). Nel castello c’e’ una delle piu’ prestigiose pousadas (edifici statali di grande fascino storico e culturale del Portogallo (120 Euro a notte a persona!). Locali Ristorante Adega do Ramada (Travessa Josefa d’ Obidos 3) Bel ristorantino. Un po’ turistico. Si mangia bene Baleal 16 Luglio Una volta era un piccolo paesino di pescatori…ora stanno costruendo dappertutto.. Qui merita una puntatina Ilha do Baleal: una piccola lingua di sabbia che si protende nell’oceano con qualche casetta, qualche ristorantino e qualche pensao…niente altro. Qui per arrivarci si passa su una piccola stradina asfaltata a senso unico alternato regolato da un semaforo. In questo modo c’e’ meno casino rispetto alla spiaggia principale. E’un posto amato dai surfisti. Insolito lo spettacolo della nebbia col sole dalla mattina fino a pomeriggio inoltrato!! Alloggio Residencia Quelhas (Ilha do Baleal Rua dos Pescadores 6) Residencia semplice ma pulita. Ristrutturata di recente. Ha 2 terrazze dove gli ospiti possono prendere il sole, bere qualcosa, stendere gli asciugamani. 45 Euro senza colazione. Locali Ristorante Prainha (Praia do Baleal) Ristorante bar semplice dove si puo’ gustare un po’ di tutto e a buon prezzo. Da provare la “feijoada chocos” (fagiolata con tipici frutti di mare) !!! Per una media feijoada, una bisteccona di manzo alla griglia, 2 bottiglie di acqua, pane e 2 caffe’ 25 E.. Sintra Bella cittadina ma caotica: difficile girare con l’ auto. Da vedere il “Palacio de Penha”… noi non siamo riusciti ad entrare…troppo casino… E’ anche molto cara! Ci siamo fermati al Cafe’ Central Sintra” perche molto bello e storico…e cosi’ abbiamo speso per 2 cappuccini e 2 muffin 9,40 Euro !!!! tanto davvero per essere in Portogallo! Lisbona 17-18 Luglio La capitale e’ una bella citta’. Avevano letto vari reports che la davano come degradata, sporca e pericolosa e persino peggiore di Porto. Infatti, per questo, dopo aver visto Porto eravamo un po’ preoccupati…invece per noi ‘ stata una bella sorpresa: e’ piu’ bella di Porto, piu’ illuminate le stradine (anche all’ Alfama il quartiere storico), piu’ polizia e sicuramente piu’ pulita e piu’ ben tenuta. Qui le case non cadono a pezzi e tanti palazzi hanno ancora le facciate ricoperte dagli antichi azulejos! Ottimo il servizio pubblico con mezzi puliti ed efficienti. Belli e caratteristici i vecchi tram (da provare il mitico numero 28….se fate il biglietto giornaliero conviene far piu’ corse su questo tram in modo da poter gustare facilmente, velocemente e senza fatica alcuni angoli di Lisbona). Ottimi anche i bus e la metro. Bellissime e caratteristiche le funicolari chiamate“bica” ed i vecchi ascensori in ferro “elevador”. Da provare assolutamente un giro sull’ “elevador Santa Justa” !! …bisogna fare un po’ di coda ma la vista dall’ alto e’ eccezionale! Bello poi gustarsi la salita seduti all’ interno dalla cabina su vecchie panche di legno tra specchi e ottoni tirati a lucido! Questo elevador e’ stato inaugurato nel 1901 ed e’ in stile “Eiffel”. Infatti e’ stato costruito dall’ architetto francese Raoul de Mesnier du Ponsard un apprendista di Gustave Eiffel. Arrivati in cima dopo un salto di circa 30 metri si puo’ ancora salire su vecchie scalette a chiocciola in ferro fino alla sommita’ dove c’e’ un piccolo bar! Anche la sera la vista sull’ Alfama e’ spettacolare! Il costo del biglietto sui mezzi pubblici e’ abbastanza caro considerato il costo della vita in Portogallo. Il biglietto costa 1,4 Euro su qualsiasi mezzo compreso l’ elevador. Conviene assolutamente, sia in termini di costo sia di risparmio di tempo, prendere il biglietto valido 24 ore ad un costo di 4,2 Euro. Questo biglietto si puo’ acquistare presso le fermate della metro o presso “Casa sorte” in Placa Figueras. Da visitare a piedi l’ antico quartiere dell’ Alfama. E’ il quartiere storico di Lisbona. E’ fortunatamente sopravvissuto al terremoto del 1755 che rase al suolo la citta’. Qui la sera i locali ed i vari ristorantini si animano con il fado. Il fado e’ una cantilena malinconica e nostalgica (saudade) che racconta di amori, drammi e tragedie…giusto ascoltarlo…almeno una volta… Barrio Alto e’ un altro quartiere storico di Lisbona famoso per i locali e la vita notturna. E’ per noi meno bello e pulito dell’ Alfama. Una visita e’ d’ obbligo a Belem quartiere a Ovest di Lisbona. Il Mosteiro dos Jeronimos e’ spettacolare soprattutto il chiostro!!! Passeggiare anche sul lungofiume Tago passando davanti alla torre di Belem (discreta) simbolo di Lisbona e al monumento dedicato alle scoperte. Fermarsi per una sosta deliziosa presso l’ antica Confeitaria do Belem fondata nel 1837!!! Provare le “pasteis de Belem” (paste al forno con crema spolverizzate di zucchero a velo o cannella) spettacolari!!! Certo bisogna fare la coda e cercare un posto dove sedersi ma dopo non rimpiangi nulla!! Si dice sia la pasticceria piu’ grande d’ Europa! ..in effetti e’ veramente grande con un sacco di sale e salette affollatissime con i camerieri che vanno avanti e indietro con vassoi di paste e caffe!!! In centro fate un salto a Casa Macario in Rua Augusta 272. E’ un locale dove si possono trovare bottiglie di Porto vecchissime e costosissime (una bottiglia riserva del 1900 a 1550 Euro!!!). E’ bello entrare, sentire i profumi del caffe’, del cioccolato e delle spezie e magari comprare qualcosa da portarsi a casa o da regalare. Alloggio Residencial Princesa *** (Rua Gomes Freire 130) Hotel discreto. Un po’ lontano dal centro (circa 30 minuti a piedi) pero’ per fortuna c’e’ una fermata autobus giusto fuori (autobus 790 per il quartiere Baixa e 74). Camere piccole. 65 Euro la doppia con bagno e colazione. Locali Ristorante in Largo Don Rafael Alfama Ristorantino carino. Si mangia bene e si possono ascoltare i vari cantanti cimentarsi nel fado. Si puo’ mangiare all’ aperto ma in questo caso e’ scomodo perche’ lo spazio e’ piccolo e i tavoli e le sedie sono posizionati su una piazzetta molto inclinata… Bar La Mercearia (Alfama) Posto giusto sotto il castello di San Jose, questo piccolo bar, sorto dove prima c’era una merceria, e’ arredato in modo particolare e riproduce proprio una vecchia merceria con armadietti vetrati. Da provare la Ginginha: liquore dolce fatto con frutti selvatici simili alle ciliegie. Antiga Confeitaria de Belem (Rua de Belem 84) Fermarsi e assaggiare le famose e deliziose pasteis de Belem!!! Sono simili alle pasteis de nata, note in tutto il Portogallo ma queste, che hanno una ricetta segreta tramandata da secoli e inventata dalle suore che qui risiedevano, sono veramente speciali!. Per 3 pasteis de Belem, 3 caramulo (altro dolce buonissimo) 2 bica (caffe’) 6,70 Euro!!! Si possono prendere le paste anche da portar via in pratici tubi…per chi proprio non ne puo’ fare a meno! Cafe’ Nicola (Avenida Joao Crisostomo 20) Si trova nel centro della citta’ al quartiere Rossio. Per vedere lo struscio. Molto frequentato ma un po’ troppo turistico… Ristorante Santo Antonio de Alfama (Beco de Sao Miguel 7) Bel ristorante con un bel pergolato. Si mangia bene. Un po’ caro: una porzione di peperoni alla griglia, una bistecca di manzo, patatine fritte, ali di pollo piccanti, acqua e pane 41 E.. Cafe’ A Brasileira (Rua Garret 120) Antico caffe’ in Lisbona rinomatissimo. E’ sorto come negozio di caffe nel 1905. Una volta frequentato dalla intelligenza portoghese, era il locale preferito da Pessoa il piu’ grande poeta Portoghese. Oggi tra i tavolini all’ aperto c’e’ una statua di bronzo del poeta che fa compagnia ai tanti turisti che qui si fermano a bere una bica nera e forte. Il caffe’ qui e’ diverso che da altre parti. E’ caffe proveniente dal Brasile e a berlo si sente la grana del caffe’ in sospensione. Per 2 caffe’ seduti ai tavolini 3 Euro. Leitaria Luso (Praca Dom Pedro IV 27) Bar dove riposarsi e mangiare ottimi panini. Caro: 2 panini e 2 bottiglie di acqua 12 Euro! Algarve Lagos 19-20 Luglio Cittadina posta sulla costa Occidentale dell’ Algarve. Piccola ma vivace. Molti turisti. Qui in Algarve, vista la presenza di molti turisti, soprattutto inglese, i prezzi sono piu’ alti e questo vale sia per gli alloggi che per la ristorazione. Praia Dona Ana Da vedere. Favolosa!!. Non per niente e’ la spiaggia piu’ fotografata dell’ Algarve!!! Al tramonto o ancor meglio alla mattina presto, quando non c’e’ nessuno, il colpo d’ occhio lascia senza parole! Acqua color verde, sabbia dorata un po’ grossa e le rocce color ocra sia in mezzo al mare davanti alla spiaggia sia dietro la rendono veramente incredibile. Passando sotto un tunnel scavato nella roccia si raggiunge un’ altra piccola caletta e da li ad un’ altra ancora! Attenzione che queste due calette sono piccole e cosi’ quando arriva l’ alta marea (verso le 17 a Luglio) non resta piu’ spiaggia! C’e’ un piccolo ristorante bar dove si mangia bene e a poco prezzo. Praia Don Camillo Si trova vicino a Praia Dona Ana. Bellissima!!!! Si scende a piedi lungo un sentiero un po’ franato.Ora stanno realizzando una scala in legno che renderà piu’ agevole l’ accesso pero’ a discapito del paesaggio…potevano probabilmente realizzarla meno alta… Ponta da Piedade E’ un punto ideale per realizzare foto ad un paesaggio eccezionale! Si puo’ fare un giro in barca con i pescatori. Il costo e’ di 10 Euro a persona ma vale la pena. Il giro in barca dura circa 25 minuti e ti portano a visitare grotte, calette minuscole passando sotto archi di roccia spettacolari che ti lasciano senza fiato… Sagres Posto alla punta piu’ estrema sull’ Oceano. C’e’ un forte fatto costruire da Enrico il Navigatore Il biglietto di ingresso e’di 1,5 E.Alcuni pescatori pagano il biglietto e carichi di secchi pieni di sardine si appostano sulle mura del forte con delle canne lunghissime per pescare sull’ oceano. Cabo Sao Vincente Qui c’e’ uno dei fari piu’ potenti d’ Europa. Dicono si veda fino a 100 Km di distanza!! Scogliere e vento che sembra di stare in Irlanda!! Alloggio Pensao Dona Ana ** (Arm. Soares Ribeiro Praia Dona Ana) Una piccola pensione. Carina posta giusto sulla strada che porta alla magnifica spiaggia di Dona Ana. Camera pulita con un piccolo balconcino. 55 Euro senza colazione. Locali Ristorante Mirante (Praia Dona Ana) Bel ristorante posto sulla scalinata che porta alla spiaggia. Ha un’ ampia vetrata che da sulla spiaggia e sul mare. Si mangia molto bene cosi’ bene che abbiamo cenato 2 volte! Per una cena a base di risotto ai frutti di mare, “lulas alla sevilhana” (piatto di calamari fritti), una birra, 2 bottiglie di acqua, una bottiglia piccola di vino bianco Planato riserva Douro, pane, una porzione di formaggio pecorino, 2 caffe’ e un bayles ed un “mendronho” (liquore fatto con agua ardente e fragole selvatiche) 30 Euro! Ristorante Marisol (Praia Dona Ana) Direttamente sulla spiaggia. Si puo’ mangiare insalate, panini, toast ma anche ottimi piatti di pesce alla griglia come “cavala” (sgombro) o sardine. Tavira 21-22-23 Luglio Cittadina sulla costa Orientale dell’ Algarve. E’ una piccola cittadina non ancora intaccata dal turismo di massa come Faro, Albufeira, Lagos o Portiamo. Qui per fortuna non ci sono i palazzoni/hotel enormi. Alla sera comunque i vari localini si animano fino a tarda notte. Belle le spiagge di “Ilha de Tavira”. E’ un’ isola di fronte a Tavira che puo’ essere raggiunta tramite auto o battello. Sono 11 Km di spiaggia ed e’ inserita nel Parco naturale di Rio Formosa. Con un biglietto da visita cosi’ non ci aspettavamo di trovare tanta gente, un campeggio, molti bar e ristoranti, tanti bagni attrezzati con file di ombrelloni numerate, lettini, negozi, ecc…. Tutto questo in un parco naturale???! Un po’ una delusione… Discreto l’ ufficio del turismo ma scarso il materiale a disposizione… Alloggio Guest House vicino al castello Preso la camera tramita la “pastelaria Veneza” in Praca de Repubblica (una delle pastelerie piu’ famose di Tavira). Bella camera, spaziosa, climatizzatore e frigo e bagno enorme. Da fuori e’ deprimente tanto da farti passare la voglia di entrare…per fortuna dentro e’ tutta un’ altra cosa. 45 Euro con colazione da effettuarsi presso la pasticceria. Locali Ristorante Portas do Mar (4 Aguas) E’ il ristorante piu’ famoso di Tavira.Si mangia divinamente. Da provare assolutamente la “cataplana de marisco” (una zuppa cotta al vapore in un recipiente detto appunto cataplana). E’ pero’ piu’ caro della media. Abbiamo speso 54 Euro per una sogliola (qui in Algarve e’ molto cara!), una cataplana de marisco, una piccola bottiglia di vino bianco dell’ Alentejo (meno buono e pregiato del vino della zona del Douro), acqua e caffe’. Ristorante Ca d’ oro (Rua Padinha 148) Economico ma non e’ un granche’. Zuppa di pesce, sardine alla griglia, bistecca alla Portoghese (un po’ piccante), birra, acqua e pane 23 Euro Ristorante O’Regional (Ilha de Tavira) Discreto. Cena con un piattone di “conquilhas” (piccole telline), una sogliola, un frango asado (pollo arrosto), acqua, vino in caraffa e pane 42 Euro. Qui purtroppo le conquilhas hanno lasciato il segno…2 giorni con dissenteria e conseguente corsa in farmacia… Lagoa Spiaggia Carvoeiro Bella ma affollata Spiaggia Vale Centianes Bella e un po’ meno affollata della vicina Carvoeiro Spiaggia Carvalho Molto bella. Affollata. Si raggiunge passando sotto uno stretto tunnel scavato nella roccia oppure tramite un “buco” tipo pozzo ! Acqua di color verde. Spiaggia dorata. Sui lati della spiaggia ci si tuffa da un’ altezza di 7/8 metri. E’ la prima spiaggia dove non abbiamo trovato un bar. Evora Veramente una bella cittadina. Veramente gestita male! Ti senti proprio come il classico turista che deve essere spennato ad ogni costo! Qui si paga l’ accesso alla cattedrale (1,5 E.) … e’ la prima volta che paghiamo per entrare in una chiesa…ma la tristezza e’ che se vuoi vedere illuminate le varie cappellette all’ interno della cattedrale stessa devi ACQUISTARE DEI GETTONI ALLA RECEPTION (esatto reception della cattedrale!)! Un gettone per ogni cappelletta!!...Non so quanto costi un gettone ma mia aveva tanto stupito ed infastidito la cosa che non ho chiesto!...e se fai presente la cosa ti senti rispondere: “qui siamo a Evora…” ….sinceramente Evora non e’ di certo una meraviglia del Portogallo… e non penso gli altri siti siano brutti o la gente piu’ stupida…di certo Evora non la consiglierei a nessun se non altro per il cattivo comportamento dei suoi abitanti! Altro fatto che rimarca ancor piu’, come se ce ne fosse bisogno, questa spiacevole situazione e’ l’ inefficienza e la scortesia che si incontra all’ ufficio del turismo. E’ veramente scandaloso: i vari operatori sono piu’ intenti a sfogliare riviste, a giocare con i computers o a navigare in internet e vedere filmati su youtube che dar ascolto alle varie richieste dei turisti!!!! … …abbiamo chiesto informazioni in merito alle disponibilita’ nelle varie pensao, residencial o hotel e l’ unica cosa che si sono sforzati di fare e’ di darci una piantina della citta’ di Evora con i vari nomi e rispettivi recapiti telefonici dicendoci di arrangiarci! Questa gente dovrebbe cominciare a ragionare che sono i turisti che consentono loro di percepire uno stipendio!!! …altro che l’ uffico del turismo di Tomar dove la sola ragazza presente si dava da fare come una matta per risolvere le varie richieste! E Tomar e’ decisamente piu’ bella di Evora!!! Inoltre anche tutto il resto e’ piu’ caro…per esempio una birra costa il 50% in piu’ … Da vedere la “Capela dos ossos” (1,5 E)… una cappella ricoperta interamente da migliaia di ossa di monaci francescani qui morti…un po’ come alla cappella dei frati cappuccini in Via Veneto a Roma. Certo un po’ impressionante… Alentejo Bellissima regione piena di uliveti e vigneti. Passando con l’ auto puoi scoprire dei nidi di cicogne sui pali della luce e vederti attraversare la strada da lepri e conigli selvatici. Si produce del buon vino (non cosi’ rinomato come quello del Douro) ed e’ prevalentemente una regione agricola. Varie generali ed consigli Quando si va al ristorante c’e’ una cosa da stare attenti: gli antipastini che ti portano subito e senza che siano richiesti si pagano e cari!! NON COMPRATE IL PORTO, come abbiamo invece fatto noi alla Croft ..sob…, le bottiglie di porto in cantina COSTANO PIU’ di quelle vendute dai negozietti !!! Autostrade: quelle che si pagano sono care!! Sara ‘ per questo che sono quasi deserte…Alcune pero’, per esempio quella che collega Villa Real a Coimbra tramite Viseu (piu’ di 200 KM) sono gratuite. Le autostrade sono belle, con un manto stradale ottimo. Poche le aree di servizio. In Algarve le spiagge della costa ovest da Cabo Sao Vincente a Albufeira sono piu’ belle e spettacolari: le rocce color ocra, il mare verde smeraldo, l’ acqua piu’ limpida e le spiagge piu’ pulite! Quasi tutte le spiagge dell’ Algarve hanno bidoni per la raccolta differenziata, porta cenere gratis e addirittura alcune hanno un tabellone dove vengono riportate le analisi settimanali dell’ acqua del mare!!! Incredibile e non siamo in un paese nordico ma in Portogallo!!! .. Su questo noi Italiani abbiamo ancora molto da imparare… Purtroppo nonostante tutto questo si trova ancora qualche idiota che lascia il proprio sporco in spiaggia…come si suol dire la mamma degli imbecilli e’ cosi’ stupida da essere sempre incinta! Le strade sono buone, curate, con un ottimo asfalto e praticamente tutte con guardrail. Molti i guardrail di ultima generazione con le protezioni per i motociclisti. Ottime le strade ma le indicazioni stradali sono carenti…e’ facile perdersi… I Portoghesi non sanno guidare: vanno piano quando posso andare veloci e corrono invece quando dovrebbero andare piano. Inoltre agli stop e alle rotonde sembrano sempre indecisi su chi deve passare… I Portoghesi hanno un pallino per le rotonde: sono tutte molto curate con sculture, monumenti (bello quello a Faro dedicato ai motociclisti che qui ogni anno fanno un mega raduno e anche quello di Montegordo dedicato al golf). Il mare verso la Spagna nella zona di Cacela puo’ presentarsi ricoperto di mucillagine color antigelo…uno spettacolo bruttissimo!!! Benzina 1,53 E/Lt Gasolio 1,43 E/Lt Acqua 1,5 Lt da 1,2 a 1,5 E Birra fino/imperial (piccola) da 1 a 1,5 E

  2. Tiziano
    , 23/8/2010 12:13
    <h3><strong><i>Portogallo Luglio 2008</i></strong></h3>

    <b><i>Porto (2 gg) – Guimaraes - Coimbra - Tomar - Fatima - Nazare - Batalha - Alcobaca – Obidos - Baleal – </i></b>
    <b><i>Lisbona (2 gg) – Algarve (5 gg) - Evora - Porto</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i>Trasporti</i></b>
    <b><i> </i></b>
    Volo Bergamo/Porto a/r con Ryanair prenotato in internet con PostePay (cosi’ si risparmia la commissione per carte di credito di 5 Euro!).
    Partenza il 12/07 alle 06:10 e arrivo alle 07:50
    Il ritorno il 26/07 alle 08:20 con arrivo alle 11:55.
    Il biglietto è costato 314 Euro per 2 persone comprensivo di 2 bagagli (i bagagli da stivare costano!!! 15 Euro a bagaglio per tratta!!!), tasse e senza assicurazione. Prenotato tardi…si potevano spendere circa 230 Euro se solo si prenotava 2 mesi prima… L’ aeromobile (il solito Boeing 737/800 della Ryanair) pulito e un po’ scomodo.

    L’ aeroporto e’ recente e si trova a soli 11 Km dalla citta’.

    Noleggiato un’ auto categoria “A” dall’ Italia tramite internet sito Ryanair con la Hertz. Abbiamo riscontrato che e’ la più economica confrontata con altre convenzioni in nostro possesso cioè ACI e Alitalia Mille Miglia. Il costo per 14 gg e’ stato di 307,74 E con chilometraggio illimitato assicurazioni CDW e TP. In pratica solo 22 E/g …molto meno che in Italia… Dato che l’ importo della franchigia era elevato (900 Euro!!) ho deciso di fare l’assicurazione kasko completa (Super CDW) ad un costo di 12,6 Euro/giorno per un totale di 176,40 Euro. In questo modo in caso di incidente con torto, danneggiamento o furto la franchigia si riduce a soli 60 Euro. Alla fine abbiamo dovuto aggiungere anche 7,20 E per la pulizia finale (costava comunque piu’ o meno la stessa cifra a far fare un lavaggio completo dentro/fuori…
    L’ auto che ci hanno consegnato e’ stata un ‘ ottima Nissan Micra a benzina (ottima perche’ e’ l’ unica piccola categoria “A” che puo’ contenere 2 bagagli nel baule (avanzando il sedile posteriore…). Questo e’ da tenere presente in quanto purtroppo i furti di oggetti e bagagli sono frequenti quindi meno si vede… In piu’ aveva anche l’aria condizionata anche se noi non l’avevamo richiesta...Visto i 2800 Km fatti forse era piu’ conveniente un diesel.

    <b><i>Porto 12-13 e 25 Luglio</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i></b>Porto e’ una citta’ fatiscente e decadente ma con un certo fascino…
    Bello il quartiere Ribeira, dichiarato patrimonio dell’ umanita’ dall’ Unesco, affacciato sul fiume Douro con tutte quelle case che sembrano si sorreggano l’ una con l’ altra. Purtroppo tante di queste case sembra debbano crollare da un momento all’ altro… Peccato anche per le molte parabole sugli antichi balconi in ferro battuto…tolgono un po’ di fascino…

    Carina la Cattedrale Se (in Portogallo le cattedrali si chiamano tutte SE…SE significa Sede Episcopale). Dalla sua terrazza si gode di una bella vista su Villa Nova de Gaia con le sue cantine storiche del Porto. L’ ingresso in cattedrale e’ gratuito mentre la visita al chiostro costa 3 Euro (pero’ merita…).

    Merita una visita anche la chiesa Dos Clerigos. E’ una chiesa di pianta ovale progettata da un architetto Italiano di nome Nicola Nasoni. Vale la pena fare un po’ di fatica e salire sulla torre attigua che e’ un monumento nazionale. E’ alta 76 metri ed e’ stata costruita tra il 1754 e il 1763. E’vero che bisogna farsi 225 gradini pero’, giunti alla cima, la vista sulla citta’ e’ notevole! In cima ci sono 49 campane e se ci si trova a mezzogiorno… Per salire sulla torre si paga 3 E. Attenzione soprattutto a chi ha bambini: non ci sono protezioni!!!

    Porto deve essere visitata a piedi su e giu’ per i vicoletti intorno alla Cattedrale e alla Ribeira. Certo e’ faticoso pero’ ne vale la pena. Alla sera tutte le guide consigliano di non passare da soli in questi vicoli bui e anche nei dintorni della stazione Sao Bento. Noi ci siamo stati ed in effetti non ti senti sicuro…girano certe facce…pero’ per fortuna non e’ successo nulla.

    Per riposarsi delle camminate niente di meglio che una bella gita in barca sul fiume Douro. Si puo’ fare quella piu’ corta, dove si ammirano i 6 ponti di Porto e dura circa 45 minuti al costo di 10 E , fino a quella che dura 2 giorni e risali fino alla regione dell’ alto Douro ricca di vigneti, passando tra colline e gole molto belle.
    Di solito vengono utilizzati gli antichi “barcos rabelos”. Queste barche dalla forma molto slanciata erano utilizzate un tempo per portare le botti di vino Porto dalle cantine dell’ alto Douro fino alle cantine di Villa Nova de Gaia dove stavano a maturare per anni.
    Questi splendidi barconi vengono utilizzati una volta l’ anno per una manifestazione che si tiene il 24 Giugno durante la festa di San Giovanni a ricordo dell’ antico trasporto di vino e sono ovviamente sponsorizzati dalle cantine produttrici del Porto.

    Un salto nelle splendide cantine di Villa Nova de Gaia (l’altra meta’ di Porto) sull’ altro lato del fiume e’ d’ obbligo!! E allora e’ bello farlo passeggiando lungo l’ antico ponte in ferro Dom Luis I costruito da un allievo di Gustav Eiffel.

    A chi piace il mercato consigliamo una visita all’ antico mercato Bolhao in Rua da Santa da Bandeira. E’ un mercato all’ aperto sempre colmo di gente.
    Per avere un’ idea degli azulejos Portoghesi si puo’ fare un salto alla stazione ferroviaria Sao Bento…eppoi e’ gratis…
    A chi piace la trippa Porto e’ il posto giusto…gli abitanti di Porto sono soprannominati “tripeiros” e difatti quasi tutti i ristoranti, oltre al baccala, servono questo piatto tipico. La trippa qui e’ un po’ diversa che da noi: i pezzi di carne sono molto grossi e di vari animali. Personalmente, anche se sono un estimatore della trippa, questa versione di Porto mi ha fatto un po’ “senso” e cosi’…non l’ho voluta provare.
    Per visitare Porto e vedere le cose piu’ importanti 2 giorni pieni sono sufficienti.
    Quello che intristisce un po’ e’ vedere tutto in decadenza…qui, a Porto, al contrario che da altre parti in Portogallo, non e’ ancora partita la fase di riqualificazione. Continuo a pensare che un tempo Porto doveva essere stupenda…

    <b><i>Alloggio</i></b>
    <b><i> </i></b>

    <h3><i> </i>Hotel Malaposta ** (Rua de Conceicao 80)</h3>
    Abbastanza vicino al centro (circa 15/20 minuti a piedi).
    E’ un hotel appena discreto…la reception con la tappezzeria che si stacca non e’ proprio un bel biglietto da visita…anche la colazione non e’ granche’! Per fortuna la camera e’ spaziosa e pulita. La camera doppia con bagno e colazione e’ costata 46 Euro a notte. Non c’e’ parcheggio!!! Per parcheggiare si puo’ tentare per la strada (se si riesce a trovarne uno!!!) a 0,60 E/H. Il Sabato e la Domenica il parcheggio in strada e’ gratis.

    <b>Hotel Beta **** (Rua do Amial 601)</b>
    Comodo perche’ fuori citta’ e vicino all’ aeroporto. Utile per chi ha l’ aereo alla mattina presto. E’ un 4 stelle ma non li vale. Camera doppia con bagno e colazione 60 E. Dispone di parcheggio.

    <b><i>Locali</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i>Ristorante Fina da Mae Prata (Ribeira affacciato sul Douro)</b>
    Si mangia bene. Buon rapporto qualita’ / prezzo. Secondo la guida De Agostini il miglior ristorante per provare il pesce e soprattutto le sardine alla griglia…buone si ma non mi sono sembrate cosi’ eccezionali come descritte…13,50 Euro per un piatto di sardine alla griglia, pane (in Portogallo si paga ogni panino che si mangia! ..e’ anche vero che non esiste la voce coperto come da noi in Italia…), acqua e vino bianco sfuso.

    <b>Caffe Majestic (Rua de Santa Catarina 112)</b>
    <b> </b>E’ un caffe’ storico fondato nel 1921. Si trova in Rua de Santa Catarina che e’ la via dei negozi piu’ nota di Porto. Vale la pena fare una sosta e gustarsi un caffe in questo antico locale circondati da vecchi specchi e marmi alle pareti e seduti su divani in cuoio vecchio. Ovvio che il costo e’ superiore che da altre parti pero’ il fascino di sedersi in un locale dell’ epoca d’oro degli anni ’20… Per 2 panini con prosciutto, 2 fino (birra piccola da 25 cl) e 2 caffe’ 21 Euro.

    <b>Ristorante Chez Lapin (Rua dos Canastreiros 40)</b>
    Ristorante molto carino affacciato sul Douro nel quartiere Ribeira. Bello all’ interno e con molti tavoli all’ aperto. Si mangia bene ed i prezzi sono nella media: un bacalhau con nata (baccala con panna piatto tipico Portoghese , una bisteccona di manzo, una bottiglia da 1,5 lt di acqua e ½ litro di vino della casa bianco 36 Euro.

    <b>Contra Corrente Bar a Villa Nova de Gaia</b>
    Fronte Douro. Il locale e’ carino e dispone anche di alcuni tavoli all’ aperto. Pero’ i “bocadillos” (piccoli panini) non sono granche’ e la birra alla spina non sa di nulla… Economico in compenso: 2 birre piccole e 5 bocadillos solo 12 Euro.

    <b>Taverna Caffe (Placa della Ribeira)</b>
    Il miglior caffe’ degustato a Porto!!! Sei nella piazzetta del quartiere storico, il servizio e’ buono, il caffe’ costa 0,70 E., … vale davvero la pena di fermarsi!

    <b>Ristorante Avo Maria (Rua Cais da Ribeira 30)</b>
    Ristorante molto bello, soprattutto al piano superiore dove ci sono alcuni tavoli racchiusi in nicchie ad arco con vetrata sul fiume. Peccato pero’ che non si mangia molto bene ed e’ caro: cena con un “Polvo à Lagareiro” (polpo con patate, peperoni, aglio), un “robalinho no sal” (un pesce tipo orata al sale), 3 bottiglie di acqua, una tomina di formaggio di capra invecchiato e pane 46 Euro.

    <b>Churrasqueira Portuguesa do Amial (Rua do Amial 1197)</b>
    Tipica churrascheria Brasiliana in Portogallo. Si mangia bene, con porzioni abbondanti e con un ottimo rapporto qualita’/prezzo. Certo questa tipologia di locali non va al di la’ di trattorie semplici con enormi griglie dove tanta, ma proprio tanta, carne viene cucinata. Si puo’ gustare il pollo, il maiale, il manzo ed il pesce in tutte le varianti alla griglia. Per 2 spiedini misti, 2 “linguica” salsiccia di maiale stagionata), 2 bottiglie di acqua piccole, una birra piccola, pane, 2 caffe solo18 Euro!

    <b><i>Cantine del Porto</i></b>

    Una visita alle cantine produttrici del liquore Porto a Villa Nova de Gaia e’ d’ obbligo!! Sono molto belle, alcune davvero antiche e la degustazione con l’ aiuto di una guida permette di avvicinarsi a questo liquore tipico Portoghese. Una cosa da sapere: durante le degustazioni, nelle varie cantine, vengono fatti assaggiare vari tipi di porto (bianco, ruby, tawny ecc…) ma non viene mai offerto alcun tipo di cibo…quindi e’ facile, dopo averne girata qualcuna, sentirsi <i>storti</i> J …

    <b>Croft </b>
    Molto bella. E’ al piu’ antica cantina di porto nata addirittura nel 1588 !!! Bella la visita guidata (niente Italiano…) che illustra le varie fasi della lavorazione del liquore per finire alla saletta di degustazione. Si parte degustando un bicchiere di porto bianco (ottimo per aperitivo),quindi giro per la cantina eppoi si conclude con una degustazione di porto tawny. Tutto Gratis.

    <b>Taylor’s</b>
    Bellissima la vista sulla Ribeira dalla terrazza. Bellissimo il ristorante ed il prezzo e’ nella media nonostante la splendida vista ed il fatto che si mangia da Taylor’s. Attenzione:Domenica e’ chiusa!!!

    <b>Calem</b>
    E’ quella piu’ commerciale tra quelle da noi visitate. Qui c’e’ la possibilita’ di una visita con guida anche in Italiano. 3 sono le degustazioni previste: Branco (Bianco), Ruby (Ambrato) e Tawny (invecchiato) di 10 ANNI !!! Il biglietto di ingresso costa 3 Euro.

    <b><i>Guimaraes</i></b>
    <b><i> </i></b>
    Bellissima cittadina medievale. E’ inserita dall’ Unesco nell’ elenco siti Patrimonio dell’Umanita’. E’ bello perdersi nei vicoletti, fermarsi per un caffe’ nelle due piazze principali, camminare sotto gli archi di pietra…Il castello (rovine ma ben conservate) si visita gratuitamente mentre il biglietto per entrare al palazzo del duca di Braganza costa 4 E. E’ molto bello…peccato non poter fare foto… Molto convenienti i prezzi: 2 panini e 2 fino 7,20 Euro. Trovato un caffe (discreto) a 0,39 E. !!

    <b><i>Bom Jesus do monte</i></b>

    Bello il santuario e soprattutto la scalinata.
    E’ formata da oltre 1000 gradini che i fedeli piu’ devoti fanno in ginocchio!!! Per chi invece non vuol faticare c’e’ una vecchia funicolare oppure si puo’ salire con l’ auto fino al santuario.

    <b><i>Solar do Mateus</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i></b>E’ il celebre palazzo raffigurato sulle bottiglie dalla forma caratteristica di Mateus. E’ in stile barocco con un bel giardino e laghetto. Anche questo e’ stato progettato dall’architetto Italiano Nasoni. E’ una struttura privata. Per entrare e’ obbligatorio fare il tour guidato ed ovviamente non esiste in Italiano…Alcune sale e il giardino sono visitabili da soli ed il biglietto costa 3,5 E.

    <b><i>Coimbra 14 Luglio </i></b>

    Questa antica citta’ e’ nota per essere la culla della cultura Portoghese e infatti la maggior attrattiva e’ la sua Universita’ fondata nel 1290! Un detto portoghese recita: in Portogallo
    Porto lavora, Lisbona canta, Braga prega e Coimbra studia. E’ attraversata dal Rio Mondego ed e’ caratterizzata da stradine tortuose che mettono a dura prova le gambe! Molto giovane visto la presenza di tanti universitari e’ una cittadina viva. Da vedere, oltre all’ universita’, le cattedrali (soprattutto quella vecchia che si chiama Se Velha). L’ ingresso nella vecchia cattedrale (del 1162) e’ gratuito mentre la visita al chiostro costa 1,5 Euro.

    <b><i>Alloggio </i></b>
    <b><i> </i>Pensao Larbelo ** (Largo da Portagem 33)</b>
    Comoda per visitare la cittadina in quanto in centro (non c’e’ parcheggio…bisogna arrangiarsi nelle vie dintorno). Scomoda se ti danno una camera al’ ultimo piano (il 3°) ….non c’e’ l’ascensore e se siete carichi di valigie… Camera abbastanza accogliente, bagno un po’ scadente, gestita da una coppia molto disponibile per fornire informazioni ed aiuto. 35 Euro senza colazione.

    <b><i>Locali</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i>Ristorante Dom Espeto (Rua da Sota 35)</b>
    Si mangia benissimo e costa poco! Per una “chanfana” (una specialita’ regionale soprattutto cucinata a Montego costituita da carne di capra cotta nel vino) ed un “secreto iberico” (lombo
    di maiale) il tutto accompagnato da un ottimo vino tinto (rosso) Douro Riserva (mezza bottiglia), una bottiglia da un litro di acqua, pane e caffe’ 25 Euro! Cameriere bravo e simpatico che non lesina consigli sul vino, cibo e altro.

    <b>Cafe Se Velha</b>
    Vecchio caffe’ che si trova in piazza della vecchia Cattedrale con azulejos alle pareti e ringhierine in ferro battuto. Comodo per prendersi una pausa dopo le scarpinate in Coimbra. Per 2 paste, un caffe ed un latte macchiato 2,8 E..

    <b><i>Tomar </i></b>

    Bella cittadina medievale. Il pezzo forte e’ il castello dei Templari che ora si chiama Convento di Cristo. E’ dichiarato Patrimonio dell’ Umanita’ dall’ Unesco. Merita davvero una visita. Il biglietto di ingresso costa 5 Euro pero’ se si acquista il carnet di 3 biglietti per visitare anche Alcobaca e Batalha il tutto costa 12 Euro. Conviene acquistare il carnet perche’ tutte e tre le localita’ sono splendide e sono anche vicine tra loro. Il carnet ha validita’ una settimana e si
    acquista presso i Tourist Office. Anche la cittadina comunque merita. E’ bello passeggiare lungo il fiume Nabao, attraversare il parco e le stradine di ciottoli.
    Una particolare menzione all’ Ufficio del Turismo: la ragazza ci ha fornito tutto l’ aiuto necessario per prenotare una camera a Nazare’ con tanto di telefonate, cartine e prenotazione. Sembrava di stare in agenzia!

    <b><i>Alloggio 24 Luglio</i></b>
    <b>Residencial Uniao **</b> <b>(Rua Serpa Pinto 94)</b>
    Una sistemazione dignitosa e pulita. Posto in pieno centro in zona pedonale. Camera piccola e bagno pure. Colazione sufficiente.
    Mobili vecchi e questo ti fa tornare indietro nel tempo… 35 Euro la doppia con bagno.

    <b><i>Locali</i></b>
    <b>Ristorante Tabuleiro (Rua Serpa Pinto 140)</b>
    <b> </b>Ottimo e abbondante!! Ordinate le mezze porzioni…sono piu’ che sufficienti!!! Per 2 piatti di carne e patate, vino sfuso, acqua e pane 28 E..

    <b><i>Fatima</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i></b>Non pensavamo di andarci ma era lungo la strada…Piu che altro quello che ci preoccupava era di trovare solo un sacco di bancarelle e negozietti di carattere religioso. …Ed in effetti le bancarelle ed i negozietti ci sono ma dobbiamo confessare che davanti alla statua della Madonna alla Cappella delle Apparizioni e con i devoti che avanzavano in ginocchio ci siamo commossi…
    Bello il santuario vecchio dove ci sono le tombe dei tre pastorelli Lucia, Jacinta e Francisco. Abbastanza freddo il santuario nuovo realizzato appositamente per raccogliere il numero sempre maggiore di fedeli. Meglio visitare il santuario al tardo pomeriggio e non durante il 13 di ogni mese in quanto e’ il giorno della ricorrenza delle apparizioni.

    <b><i>Nazare’ 15 Luglio</i></b>

    Localita’ balneare abbastanza vivace, piena di ristorantini e pensioni. Bella la spiaggia, attrezzata e lunga qualche km.
    Appena entrati in citta’ si viene circondati da una moltitudine di donne che cercano di affittare delle camere (“quarto”)…all’ inizio resti un po’ sorpreso e perplesso poi ci fai l’ abitudine. Si dice siano le mogli dei pescatori che per arrotondare affittino le camere di casa loro.

    <b><i>Alloggio</i></b>
    <b><i> </i>Residencial Adega Oceano *** (Avenida da Repubblica 51)<i> </i></b>
    Buon hotel fronte mare. Prenotato grazie all’ ufficio del Turismo di Tomar. Hotel di stile turistico. Camere pulite non molto grandi.
    40 Euro la doppia con bagno, aria condizionata e balcone vista mare (35 E se non vista mare). Colazione scarsa considerato che e’ un 3 stelle.

    <b><i>Batalha</i></b>
    <b><i> </i></b>
    <b><i> </i></b>Bellissima. Bellissima Cattedrale! Da vedere!!
    E’ in stile gotico manuelino di un color ocra intenso.
    Fu fondata dopo la battaglia di Aljubarrota nel 1385. La battaglia fu tra 30000 soldati spagnoli capitanati da Giovanni I di Castiglia e circa 7000 soldati Portoghesi comandati da Dom Joao de
    Aviz . Se Giovanni I avesse vinto il Portogallo sarebbe diventato un possedimento spagnolo. Dom Joao fece voto alla Madonna che se lo avesse aiutato a vincere avrebbe fatto costruire una
    abbazia.. Cosi nonostante la disparita’ di forze in campo i Portoghesi vinsero e Dom Joao mantenne la parola data alla Madonna. Veramente spettacolare la vista che si ha arrivando da Tomar…lascia proprio senza parole…



    <b><i>Alcobaca</i></b>

    Bella abbazia. Merita! Anche questa costruzione, come le vicine Tomar e Batalha sono state dichiarate Patrimonio dell’ Umanita’ dall Unesco. In questa abbazia ci sono le tombe di Dona Ines e Dom Pedro rivolte una verso l’ altra… stanno a rappresentare la tragica storia di amore piu’ famosa del Portogallo…Le tombe sono bellissime!


    <b><i>Obidos</i></b>

    Bella cittadina racchiusa in mura medievali. Le case sono tutte bianche con i bordi gialli e blu.
    Si puo’ fare un bel giretto a piedi lungo le stradine o sulle mura (attenzione perche’ non ci sono protezioni!). Nel castello c’e’ una delle piu’ prestigiose pousadas (edifici statali di grande fascino storico e culturale del Portogallo (120 Euro a notte a persona!).

    <b><i>Locali</i></b>
    <b>Ristorante Adega do Ramada (Travessa Josefa d’ Obidos 3)</b>
    Bel ristorantino. Un po’ turistico. Si mangia bene


    <b><i>Baleal 16 Luglio</i></b>

    Una volta era un piccolo paesino di pescatori…ora stanno costruendo dappertutto.. Qui merita una puntatina Ilha do Baleal: una piccola lingua di sabbia che si protende nell’oceano con qualche casetta, qualche ristorantino e qualche pensao…niente altro. Qui per arrivarci si passa su una piccola stradina asfaltata a senso unico alternato regolato da un semaforo. In questo modo c’e’ meno casino rispetto alla spiaggia principale. E’un posto amato dai surfisti. Insolito lo spettacolo della nebbia col sole dalla mattina fino a pomeriggio inoltrato!!

    <b><i>Alloggio</i></b>
    <b>Residencia Quelhas (Ilha do Baleal Rua dos Pescadores 6)</b>
    <b> </b>Residencia semplice ma pulita. Ristrutturata di recente. Ha 2 terrazze dove gli ospiti possono prendere il sole, bere qualcosa, stendere gli asciugamani. 45 Euro senza colazione.

    <b><i>Locali</i></b>
    <b> Ristorante Prainha (Praia do Baleal)</b>
    <b> </b>Ristorante bar semplice dove si puo’ gustare un po’ di tutto e a buon prezzo. Da provare la “feijoada chocos” (fagiolata con tipici frutti di mare) !!! Per una media feijoada, una bisteccona di manzo alla griglia, 2 bottiglie di acqua, pane e 2 caffe’ 25 E..
    <b> </b>
    <b> </b>
    <b><i>Sintra</i></b>
    <b> </b>Bella cittadina ma caotica: difficile girare con l’ auto.
    Da vedere il “Palacio de Penha”… noi non siamo riusciti ad entrare…troppo casino… E’ anche molto cara! Ci siamo fermati al Cafe’ Central Sintra” perche molto bello e storico…e cosi’ abbiamo speso per 2 cappuccini e 2 muffin 9,40 Euro !!!! tanto davvero per essere in Portogallo!

    <b><i>Lisbona 17-18 Luglio</i></b>

    <b> </b>La capitale e’ una bella citta’. Avevano letto vari reports che la davano come degradata, sporca e pericolosa e persino peggiore di Porto. Infatti, per questo, dopo aver visto Porto eravamo un
    po’ preoccupati…invece per noi ‘ stata una bella sorpresa: e’ piu’ bella di Porto, piu’ illuminate le stradine (anche all’ Alfama il quartiere storico), piu’ polizia e sicuramente piu’ pulita e piu’ ben tenuta. Qui le case non cadono a pezzi e tanti palazzi hanno ancora le facciate ricoperte dagli antichi azulejos!
    Ottimo il servizio pubblico con mezzi puliti ed efficienti. Belli e caratteristici i vecchi tram (da provare il mitico numero 28….se fate il biglietto giornaliero conviene far piu’ corse su
    questo tram in modo da poter gustare facilmente, velocemente e senza fatica alcuni angoli di Lisbona). Ottimi anche i bus e la metro. Bellissime e caratteristiche le funicolari chiamate“bica” ed i vecchi ascensori in ferro “elevador”. Da provare assolutamente un giro sull’ “elevador Santa Justa” !! …bisogna fare un po’ di coda ma la vista dall’ alto e’ eccezionale! Bello poi gustarsi la salita seduti all’ interno dalla cabina su vecchie panche di legno tra
    specchi e ottoni tirati a lucido! Questo elevador e’ stato inaugurato nel 1901 ed e’ in stile “Eiffel”. Infatti e’ stato costruito dall’ architetto francese Raoul de Mesnier du Ponsard un apprendista di Gustave Eiffel. Arrivati in cima dopo un salto di circa 30 metri si puo’ ancora salire su vecchie scalette a chiocciola in ferro fino alla sommita’ dove c’e’ un piccolo bar! Anche la sera la vista sull’ Alfama e’ spettacolare!

    Il costo del biglietto sui mezzi pubblici e’ abbastanza caro considerato il costo della vita in Portogallo. Il biglietto costa 1,4 Euro su qualsiasi mezzo compreso l’ elevador. Conviene assolutamente, sia in termini di costo sia di risparmio di tempo, prendere il biglietto valido 24 ore ad un costo di 4,2 Euro. Questo biglietto si puo’ acquistare presso le fermate della metro o presso “Casa sorte” in Placa Figueras.

    Da visitare a piedi l’ antico quartiere dell’ Alfama. E’ il quartiere storico di Lisbona. E’ fortunatamente sopravvissuto al terremoto del 1755 che rase al suolo la citta’. Qui la sera i locali ed i vari ristorantini si animano con il fado. Il fado e’ una cantilena malinconica e nostalgica (saudade) che racconta di amori, drammi e tragedie…giusto ascoltarlo…almeno una volta…

    Barrio Alto e’ un altro quartiere storico di Lisbona famoso per i locali e la vita notturna. E’ per noi meno bello e pulito dell’ Alfama.

    Una visita e’ d’ obbligo a Belem quartiere a Ovest di Lisbona.
    Il Mosteiro dos Jeronimos e’ spettacolare soprattutto il chiostro!!!
    Passeggiare anche sul lungofiume Tago passando davanti alla torre di Belem (discreta) simbolo di Lisbona e al monumento dedicato alle scoperte. Fermarsi per una sosta deliziosa presso l’ antica Confeitaria do Belem fondata nel 1837!!! Provare le “pasteis de Belem” (paste al forno con crema spolverizzate di zucchero a velo o cannella) spettacolari!!! Certo bisogna fare la coda e cercare un posto dove sedersi ma dopo non rimpiangi nulla!! Si dice sia la pasticceria piu’ grande d’ Europa! ..in effetti e’ veramente grande con un sacco di sale e salette affollatissime con i camerieri che vanno avanti e indietro con vassoi di paste e caffe!!!

    In centro fate un salto a Casa Macario in Rua Augusta 272.
    E’ un locale dove si possono trovare bottiglie di Porto vecchissime e costosissime (una bottiglia riserva del 1900 a 1550 Euro!!!).
    E’ bello entrare, sentire i profumi del caffe’, del cioccolato e delle spezie e magari comprare qualcosa da portarsi a casa o da regalare.

    <b><i>Alloggio</i></b>

    <b>Residencial Princesa *** (Rua Gomes Freire 130)</b>
    Hotel discreto. Un po’ lontano dal centro (circa 30 minuti a piedi) pero’ per fortuna c’e’ una fermata autobus giusto fuori (autobus 790 per il quartiere Baixa e 74). Camere piccole. 65 Euro la doppia con bagno e colazione.

    <b><i>Locali</i></b>

    <b>Ristorante in Largo Don Rafael Alfama </b>
    <b> </b>Ristorantino carino. Si mangia bene e si possono ascoltare i vari cantanti cimentarsi nel fado. Si puo’ mangiare all’ aperto ma in questo caso e’ scomodo perche’ lo spazio e’ piccolo e i tavoli e le sedie sono posizionati su una piazzetta molto inclinata…<b> </b>

    <b>Bar La Mercearia (Alfama)</b>
    Posto giusto sotto il castello di San Jose, questo piccolo bar, sorto dove prima c’era una merceria, e’ arredato in modo particolare e riproduce proprio una vecchia merceria con armadietti vetrati. Da provare la Ginginha: liquore dolce fatto con frutti selvatici simili alle ciliegie.

    <b>Antiga Confeitaria de Belem (Rua de Belem 84)</b>
    Fermarsi e assaggiare le famose e deliziose pasteis de Belem!!! Sono simili alle pasteis de nata, note in tutto il Portogallo ma queste, che hanno una ricetta segreta tramandata da secoli e inventata dalle suore che qui risiedevano, sono veramente speciali!. Per 3 pasteis de Belem, 3 caramulo (altro dolce buonissimo) 2 bica (caffe’) 6,70 Euro!!! Si possono prendere le paste anche da portar via in pratici tubi…per chi proprio non ne puo’ fare a meno!

    <b>Cafe’ Nicola (Avenida Joao Crisostomo 20)</b>
    Si trova nel centro della citta’ al quartiere Rossio. Per vedere lo struscio. Molto frequentato ma un po’ troppo turistico…

    <b>Ristorante Santo Antonio de Alfama (Beco de Sao Miguel 7)</b>
    Bel ristorante con un bel pergolato. Si mangia bene. Un po’ caro: una porzione di peperoni alla griglia, una bistecca di manzo, patatine fritte, ali di pollo piccanti, acqua e pane 41 E..

    <b>Cafe’ A Brasileira (Rua Garret 120)</b>
    Antico caffe’ in Lisbona rinomatissimo. E’ sorto come negozio di caffe nel 1905. Una volta frequentato dalla intelligenza portoghese, era il locale preferito da Pessoa il piu’ grande poeta Portoghese. Oggi tra i tavolini all’ aperto c’e’ una statua di bronzo del poeta che fa compagnia ai tanti turisti che qui si fermano a bere una bica nera e forte. Il caffe’ qui e’ diverso che da altre parti. E’ caffe proveniente dal Brasile e a berlo si sente la grana del caffe’ in sospensione. Per 2 caffe’ seduti ai tavolini 3 Euro.

    <b>Leitaria Luso (Praca Dom Pedro IV 27)</b>
    Bar dove riposarsi e mangiare ottimi panini. Caro: 2 panini e 2 bottiglie di acqua 12 Euro!



    <b><i>Algarve</i></b>
    <b><i>Lagos 19-20 Luglio</i></b>
    Cittadina posta sulla costa Occidentale dell’ Algarve. Piccola ma vivace. Molti turisti. Qui in Algarve, vista la presenza di molti turisti, soprattutto inglese, i prezzi sono piu’ alti e questo vale sia per gli alloggi che per la ristorazione.

    Praia Dona Ana Da vedere. Favolosa!!. Non per niente e’ la spiaggia piu’ fotografata dell’ Algarve!!! Al tramonto o ancor meglio alla mattina presto, quando non c’e’ nessuno, il colpo d’ occhio lascia senza parole! Acqua color verde, sabbia dorata un po’ grossa e le rocce color ocra sia in mezzo al mare davanti alla spiaggia sia dietro la rendono veramente incredibile.
    Passando sotto un tunnel scavato nella roccia si raggiunge un’ altra piccola caletta e da li ad un’ altra ancora! Attenzione che queste due calette sono piccole e cosi’ quando arriva l’ alta marea (verso le 17 a Luglio) non resta piu’ spiaggia! C’e’ un piccolo ristorante bar dove si mangia bene e a poco prezzo.

    Praia Don Camillo
    Si trova vicino a Praia Dona Ana. Bellissima!!!!
    Si scende a piedi lungo un sentiero un po’ franato.Ora stanno realizzando una scala in legno che renderà piu’ agevole l’ accesso pero’ a discapito del paesaggio…potevano probabilmente realizzarla meno alta…

    Ponta da Piedade
    E’ un punto ideale per realizzare foto ad un paesaggio eccezionale! Si puo’ fare un giro in barca con i pescatori. Il costo e’ di 10 Euro a persona ma vale la pena. Il giro in barca dura circa 25 minuti e ti portano a visitare grotte, calette minuscole passando sotto archi di roccia spettacolari che ti lasciano senza fiato…

    Sagres
    Posto alla punta piu’ estrema sull’ Oceano. C’e’ un forte fatto costruire da Enrico il Navigatore
    Il biglietto di ingresso e’di 1,5 E.Alcuni pescatori pagano il biglietto e carichi di secchi pieni di sardine si appostano sulle mura del forte con delle canne lunghissime per pescare sull’ oceano.

    Cabo Sao Vincente
    Qui c’e’ uno dei fari piu’ potenti d’ Europa. Dicono si veda fino a 100 Km di distanza!! Scogliere e vento che sembra di stare in Irlanda!!



    <b><i>Alloggio</i></b>
    <b>Pensao Dona Ana ** (Arm. </b><b>Soares Ribeiro Praia Dona Ana)</b>
    <b> </b>Una piccola pensione. Carina posta giusto sulla strada che porta alla magnifica spiaggia di Dona Ana. Camera pulita con un piccolo balconcino. 55 Euro senza colazione.

    <b><i>Locali</i></b>
    <b>Ristorante Mirante (Praia Dona Ana)</b>
    Bel ristorante posto sulla scalinata che porta alla spiaggia. Ha un’ ampia vetrata che da sulla spiaggia e sul mare. Si mangia molto bene cosi’ bene che abbiamo cenato 2 volte! Per una cena a base di risotto ai frutti di mare, “lulas alla sevilhana” (piatto di calamari fritti), una birra, 2 bottiglie di acqua, una bottiglia piccola di vino bianco Planato riserva Douro, pane, una porzione di formaggio pecorino, 2 caffe’ e un bayles ed un “mendronho” (liquore fatto con agua ardente e fragole selvatiche) 30 Euro!

    <b>Ristorante Marisol</b> <b>(Praia Dona Ana)</b>
    Direttamente sulla spiaggia. Si puo’ mangiare insalate, panini, toast ma anche ottimi piatti di pesce alla griglia come “cavala” (sgombro) o sardine.

    <b><i>Tavira 21-22-23 Luglio</i></b>

    Cittadina sulla costa Orientale dell’ Algarve. E’ una piccola cittadina non ancora intaccata dal turismo di massa come Faro, Albufeira, Lagos o Portiamo. Qui per fortuna non ci sono i
    palazzoni/hotel enormi. Alla sera comunque i vari localini si animano fino a tarda notte.
    Belle le spiagge di “Ilha de Tavira”. E’ un’ isola di fronte a Tavira che puo’ essere raggiunta tramite auto o battello. Sono 11 Km di spiaggia ed e’ inserita nel Parco naturale di Rio Formosa. Con un biglietto da visita cosi’ non ci aspettavamo di trovare tanta gente, un campeggio, molti bar e ristoranti, tanti bagni attrezzati con file di ombrelloni numerate, lettini, negozi, ecc…. Tutto questo in un parco naturale???! Un po’ una delusione…
    Discreto l’ ufficio del turismo ma scarso il materiale a disposizione…

    <b><i>Alloggio</i></b>
    Guest House vicino al castello
    Preso la camera tramita la “pastelaria Veneza” in Praca de Repubblica (una delle pastelerie piu’ famose di Tavira).
    Bella camera, spaziosa, climatizzatore e frigo e bagno enorme. Da fuori e’ deprimente tanto da farti passare la voglia di entrare…per fortuna dentro e’ tutta un’ altra cosa. 45 Euro con colazione da effettuarsi presso la pasticceria.

    <b><i>Locali</i></b>
    <b>Ristorante Portas do Mar (4 Aguas)</b>
    E’ il ristorante piu’ famoso di Tavira.Si mangia divinamente. Da provare assolutamente la “cataplana de marisco” (una zuppa cotta al vapore in un recipiente detto appunto cataplana).
    E’ pero’ piu’ caro della media. Abbiamo speso 54 Euro per una sogliola (qui in Algarve e’ molto cara!), una cataplana de marisco, una piccola bottiglia di vino bianco dell’ Alentejo (meno buono e pregiato del vino della zona del Douro), acqua e caffe’.

    <b>Ristorante Ca d’ oro (Rua Padinha 148)</b>
    Economico ma non e’ un granche’. Zuppa di pesce, sardine alla griglia, bistecca alla Portoghese (un po’ piccante), birra, acqua e pane 23 Euro

    <b>Ristorante O’Regional (Ilha de Tavira)</b>
    Discreto. Cena con un piattone di “conquilhas” (piccole telline), una sogliola, un frango asado (pollo arrosto), acqua, vino in caraffa e pane 42 Euro. Qui purtroppo le conquilhas hanno lasciato il segno…2 giorni con dissenteria e conseguente corsa in farmacia…

    <b><i>Lagoa</i></b>
    Spiaggia Carvoeiro
    Bella ma affollata

    Spiaggia Vale Centianes
    Bella e un po’ meno affollata della vicina Carvoeiro

    Spiaggia Carvalho
    Molto bella. Affollata. Si raggiunge passando sotto uno stretto tunnel scavato nella roccia oppure tramite un “buco” tipo pozzo ! Acqua di color verde. Spiaggia dorata. Sui lati della spiaggia ci si tuffa da un’ altezza di 7/8 metri. E’ la prima spiaggia dove non abbiamo trovato un bar.


    <b><i>Evora</i></b>

    Veramente una bella cittadina. Veramente gestita male! Ti senti proprio come il classico turista che deve essere spennato ad ogni costo! Qui si paga l’ accesso alla cattedrale (1,5 E.) …
    e’ la prima volta che paghiamo per entrare in una chiesa…ma la tristezza e’ che se vuoi vedere illuminate le varie cappellette all’ interno della cattedrale stessa devi ACQUISTARE DEI GETTONI ALLA RECEPTION (esatto reception della cattedrale!)! Un gettone per ogni cappelletta!!...Non so quanto costi un gettone ma mia aveva tanto stupito ed infastidito la cosa che non ho chiesto!...e se fai presente la cosa ti senti rispondere: “qui siamo a Evora…” ….sinceramente Evora non e’ di certo una meraviglia del Portogallo… e non penso gli altri siti siano brutti o la gente piu’ stupida…di certo Evora non la consiglierei a nessun se non altro per il cattivo comportamento dei suoi abitanti!
    Altro fatto che rimarca ancor piu’, come se ce ne fosse bisogno, questa spiacevole situazione e’ l’ inefficienza e la scortesia che si incontra all’ ufficio del turismo. E’ veramente scandaloso: i vari operatori sono piu’ intenti a sfogliare riviste, a giocare con i computers o a navigare in internet e vedere filmati su youtube che dar ascolto alle varie richieste dei turisti!!!! …
    …abbiamo chiesto informazioni in merito alle disponibilita’ nelle varie pensao, residencial o hotel e l’ unica cosa che si sono sforzati di fare e’ di darci una piantina della citta’ di Evora con i vari nomi e rispettivi recapiti telefonici dicendoci di arrangiarci! Questa gente dovrebbe cominciare a ragionare che sono i turisti che consentono loro di percepire uno stipendio!!!

    …altro che l’ uffico del turismo di Tomar dove la sola ragazza presente si dava da fare come una matta per risolvere le varie richieste! E Tomar e’ decisamente piu’ bella di Evora!!!

    Inoltre anche tutto il resto e’ piu’ caro…per esempio una birra costa il 50% in piu’ … Da vedere la “Capela dos ossos” (1,5 E)… una cappella ricoperta interamente da migliaia di ossa di monaci francescani qui morti…un po’ come alla cappella dei frati cappuccini in Via Veneto a Roma. Certo un po’ impressionante…

    <b><i>Alentejo</i></b>

    Bellissima regione piena di uliveti e vigneti. Passando con l’ auto puoi scoprire dei nidi di cicogne sui pali della luce e vederti attraversare la strada da lepri e conigli selvatici. Si produce del buon vino (non cosi’ rinomato come quello del Douro) ed e’ prevalentemente una regione agricola.

    <b><i>Varie generali ed consigli</i></b>

    Quando si va al ristorante c’e’ una cosa da stare attenti: gli antipastini che ti portano subito e senza che siano richiesti si pagano e cari!!
    NON COMPRATE IL PORTO, come abbiamo invece fatto noi alla Croft ..sob…, le bottiglie di porto in cantina COSTANO PIU’ di quelle vendute dai negozietti !!!
    Autostrade: quelle che si pagano sono care!! Sara ‘ per questo che sono quasi deserte…Alcune pero’, per esempio quella che collega Villa Real a Coimbra tramite Viseu (piu’ di 200 KM) sono gratuite. Le autostrade sono belle, con un manto stradale ottimo. Poche le aree di servizio.


    In Algarve le spiagge della costa ovest da Cabo Sao Vincente a Albufeira sono piu’ belle e spettacolari: le rocce color ocra, il mare verde smeraldo, l’ acqua piu’ limpida e le spiagge piu’ pulite!

    Quasi tutte le spiagge dell’ Algarve hanno bidoni per la raccolta differenziata, porta cenere gratis e addirittura alcune hanno un tabellone dove vengono riportate le analisi settimanali dell’ acqua del mare!!! Incredibile e non siamo in un paese nordico ma in Portogallo!!! .. Su questo noi Italiani abbiamo ancora molto da imparare…
    Purtroppo nonostante tutto questo si trova ancora qualche idiota che lascia il proprio sporco in spiaggia…come si suol dire la mamma degli imbecilli e’ cosi’ stupida da essere sempre incinta!
    Le strade sono buone, curate, con un ottimo asfalto e praticamente tutte con guardrail. Molti i guardrail di ultima generazione con le protezioni per i motociclisti.
    Ottime le strade ma le indicazioni stradali sono carenti…e’ facile perdersi…
    I Portoghesi non sanno guidare: vanno piano quando posso andare veloci e corrono invece quando dovrebbero andare piano. Inoltre agli stop e alle rotonde sembrano sempre indecisi su chi deve passare…
    I Portoghesi hanno un pallino per le rotonde: sono tutte molto curate con sculture, monumenti (bello quello a Faro dedicato ai motociclisti che qui ogni anno fanno un mega raduno e anche quello di Montegordo dedicato al golf).
    Il mare verso la Spagna nella zona di Cacela puo’ presentarsi ricoperto di mucillagine color antigelo…uno spettacolo bruttissimo!!!
    <b><i> </i></b>
    Benzina 1,53 E/Lt
    Gasolio 1,43 E/Lt
    Acqua 1,5 Lt da 1,2 a 1,5 E
    Birra fino/imperial (piccola) da 1 a 1,5 E