1. Come trovare guide che parlino italiano sul posto?

    di , il 1/9/2006 11:46

    Quando andiamo in vacanza,rigorosamente con organizzazione fai da te,dobbiamo far uso del poco inglese e del poco francese che conosciamo a volte a discapito della conoscenza del luogo che stiamo visitando! Abbiamo organizzato parecchie cose ma mai siamo riusciti a reperire una guida che conoscesse l'italiano disposta a viaggiare con noi. E' possibile realizzare questa cosa? Andare in un paese e visitarlo in collaborazione con una guida sarebbe il massimo!

  2. wdriva
    , 13/9/2006 20:34
    cara Agnese,noi in realtà avremmo intenzione di partire a breve...sinceramente stavamo pensando alla Namibia....se ti va cmq di raccontarci qualcosa sull'Argentina o almeno farci comprendere come tu la conosca approfonditamente saremmo lieti di ascoltarti....e pronti a farci affascinare da una meta che forse autonomamente non avremmo avuto occasione di considerare e....soprattutto grazie mille per la disponibilità!
  3. Agnese Miselli
    , 12/9/2006 09:38
    Ciao, se stai programmando un viaggio in Argentina, saro falice di farti da guida!
  4. CaterinaC
    , 7/9/2006 15:48
    Anzi mi è venuta anche un'altra idea, un po' fantasiosa: perchè non contattare le associazioni umanitarie che operano in loco? magari dietro offerta potrebbero mettervi in contatto con un operatore locale che ha imparato l'italiano e potrebbe farvi da guida... utile e dilettevole ;)
  5. CaterinaC
    , 7/9/2006 15:44
    Ora è piu' chiaro cosa chiedevate...
    E' -per ciò che ho capito- un po' la filosofia di un noto TO che organizza viaggi di gruppo con un capo-guida che *in teoria* ha esperienza di viaggio in quel posto specifico (in pratica a volte non ci è mai stato ed è un semplice viaggiatore esperto, ma questo ci porterebbe lontano.. ); la prestazione di capo gruppo è ripagata con il non pagare il viaggio, le cui spese idealmente sono suddivise dagli altri partecipanti.
    Rinnovo il suggerimento di contattare la comunità italiana locale o magari cercare in Italia la comunità del Paese che vorreste visitare: penso che dietro compenso adeguato / pagamento delle spese di viaggio potrebbe accodarsi a voi...
    Altro non mi viene in mente, in stile "fai te". (Ovviamente poi ci sono agenzie specializzate che offrono guide per i turisti che viaggiano in stile e budget "fa l'agenzia")
  6. utente_deiscritto_10
    , 7/9/2006 12:25
    Ma avete idea dei costi????!!!!
  7. wdriva
    , 6/9/2006 19:10
    carissimi tutti,io e le mia dolce metà abbiamo viaggiato un pò e ci siamo sempre piacevolmente arrangiati...la nostra domanda più semplicemente chiedeva suggerimenti per reperire guide disposte a imbarcarsi nella vacanza insieme a noi ,non sterili ciceroni!!!!!sull'incontro con locali,sforzi con la lingua,impegno nella gestualità ce la caviamo!cercavamo un'alternativa più completa per meglio gestire le ns vacanze!(per es conoscere un sito sul quale comunicare la ns meta e scoprire se qualche viaggiatore-guida volesse aggiungersi a noi! )QUALCHE SUGGERIMENTO?????????
  8. Robin
    , 6/9/2006 14:10
    Concordo con Cate...... E' un po' la stessa cosa dei viaggi organizzati....... Corri di quì, vai di lì, la guida ti spiega migliaia di cose ed alla fine non hai nessun rapporto "vero" con i locali.
    Così è stata la mia prima volta a Cuba......
    Nulla a che vedere con la seconda....... ho imparato lo spagnolo da autoditatta.......ovviamente nulla di perfetto, ma mi facevo capire benissimo......soggiornando nelle case particular dei cubani...... e vedendo la metà delle cose rispetto alla prima volta........
    Ma quanto ho chiaccherato seduta in veranda con la Mary......... ho conosciuto Osmin (un geologo in pensione) che ci ha portati a casa sua a conoscere la moglie, la figlia ed il nipotino di 1 mese....... Scambio ancora SMS con Gloria che mi aveva regalato i fagioli neri da piantare in Italia!!
    Bastano un piccolo sforzo per imparare qualcosina in più sulla lingua e un po' di fantasia....... un conoscente che parla solo ed esclusivamente italiano, ma ha comunque girato il mondo......... per chiedere del latte...... ha mimato la mungitura...... :-D .... ovviamente tra l'ilarità generale!!
  9. CaterinaC
    , 6/9/2006 12:31
    Se lo scopo è trovare un Caronte che traghetti dagli usi e costumi italiani a quelli loclai, allora si può anche contattare la comunità italiana in loco (che c'è ovunque) però io resto dell'idea che parlare con i locale e cercare di avvicinarsi a loro, a partire dall'abbandonare la propria lingua, dia ottimi risultati! anche se non hai una padronanaza perfetta della lingua locale ma solo un inglese/francese/spagnolo scolastici! (verissimo che a gesti ci si capisce: siamo famosi per questo!)
    TRoppe volte ho sentito ripetere, modello dischetto, la storiella dei monumenti a turisti troppo impegnati ad ascoltare nozioni piuttosto che ad accorgersi di essere in un Paese con una cultura nuova da scoprire...
    per me il viaggio è anche questo :)
  10. Robin
    , 6/9/2006 12:15
    Scusate, ma secondo me è anche una questione di prezzo....... se sei disponibile a sborsare un po' di soldini....non credo ci siano difficoltà a trovare una guida che parla italiano......
  11. utente_deiscritto_10
    , 6/9/2006 12:03
    Ci sono agenzie e simili in loco che possono avere anche guide in italiano. Basta informarsi. Dipende da dove vai.
  12. L
    , 6/9/2006 10:14
    dipende tutto dal paese che stai visitando,
    per esempio se dovessi andare a bali avvisami che te la trovo io!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  13. Turista Anonimo
    , 6/9/2006 08:50
    Ciao amici..viaggiatori..e non turisti.
    Guida che parla italiano ?? Beh..dipende certamente dal paese che andrete a visitare.
    Io abito in Kenya, a MAlindi,....e vi assicuro che qui...nonostante la seconda lingua ufficiale dopo lo swahili sia l'inglese.....la terza....e' proprio l'italiano. Se venite qui (africa centro est..) non avrete difficolta' a girare e visitare parlando con gente del posto in italiano.
    Un saluto da MAlindi,
    NAshipai
  14. kawboy
    , 5/9/2006 17:18
    so di esserti poco utile e di ripetere concetti che Caterina ha già espresso, ma aggiungerei che sforzarsi di parlare la lingua del luogo(per quanto possibile) è rispettoso e piace molto ai locali. Non ho mai perso nulla per le mie scarse conoscenze linguistiche. Ho imparato un pò di spagnolo, ricordo un minimo di inglese dal liceo e so venti frasi in francese. In Madagascar , quindi in francese,sotto gli occhi allibiti della mia compagna stavo parlando di politica con un taxista!Io preferisco non conoscere la data del restauro di una moschea che rinunciare al dialogo gestuale, approssimato e umano che puoi avere con chiunque.
  15. CaterinaC
    , 5/9/2006 16:52
    Ciao,
    negli anni ho perfezionato il mio inglese e francese proprio viaggiando! Al tempo dei miei studi, iniziati al liceo, sceglievo sempre mete che mi permettessoer di "allenarmi". La lingua ora non è per noi un problema, ma spesso ho incrociato gruppi con guida in italiano con ciceroni decisamente insoddisfacenti!
    Chiaramente non si può pretendere di avere per pochi spiccioli un madrelingua italiano tra le guide che si offrono di accompagnarti sul posto. Ti assicuro che vale la pena di impegnarsi nello studio delle lingue straniere, che è poi utile sempre, perchè inevitabilmente le guide impareranno solo un lessico minimo hce permetterà loro di raccontarti lo stretto necessario. Invece con un buon livello di conversazione si riescono a fare interessanti discussioni che vanno oltre la descrizione dei monumenti, si possono fare domande, esaurire curiosità, capire un po' di piu', di quanto puoi già leggere su una buona guida cartacea, del Paese che stai visitando! un altro motivo per fare questo sforzo è la possibilità di essere autosufficienti e non dipendere mai dagli altri! e poi p.e. poter leggere i loro quotidiani se vai in Paesi che sono ex-colonie, o ... quindi buono studio!
  16. wdriva
    , 1/9/2006 11:46
    Quando andiamo in vacanza,rigorosamente con organizzazione fai da te,dobbiamo far uso del poco inglese e del poco francese che conosciamo a volte a discapito della conoscenza del luogo che stiamo visitando! Abbiamo organizzato parecchie cose ma mai siamo riusciti a reperire una guida che conoscesse l'italiano disposta a viaggiare con noi. E' possibile realizzare questa cosa? Andare in un paese e visitarlo in collaborazione con una guida sarebbe il massimo!