1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 6/8/2010 11:10

    Ritengo che i diari di viaggio siano ancor più utili se sintetici, analitici e contenenti solo info concrete e non valutazioni di carattere personale o giudizi estetici suoi luoghi visitati.totale viaggio : 10gg dal 19 al 29 luglio 2010 (temperature più o meno uguali: min 18 gradi max 28) Helsinki, copenhagen e stoccolma abbastanza care, tallin si sta adeguando in fretta.

    Partenza da Fiumicino (parcheggio "parking go" prenotato on line)arrivo a Copenhagen all'hotel "27" : hotel discreto. Bellissimo sotto il profilo estetico (tutto desig e nuovissimo) ma camere micro, con bagno praticamente senza porta, no aria condizionata e file lunghissime sia x colazione che x parlare in reception. In compenso, però posizione spettacolare in pieno centro e vicinissimo alla stazione! Cena e colazione assolutamente pessime.consigliata la visita al castello di Kronborg presso la vicinissima Helsingør (50 min in treno). La visita (viaggio escluso) porta via 2 o 3 ore. All'interno del castello si possono scegliere diverse combinazioni di biglietti (ad es. Con il museo marino. Noi abbiamo scelto il più completo ed è stata una buona scelta).Consigliata anche la visita con la barca in giro per i canali di copenhagen (c'è anche con guida in italiano) che parte da Nyaven.In città ci sono tanti musei e chiese da visitare ma riservate almeno un pomeriggio per gironzolare per la vie di stogen.per cenare i posti più suggestivi sono proprio lungo il canale di nyaven ma sono, ovviamente per turisti, quindi non hanno un buon rapporto qualità prezzo.divertente la visita (ed assaggio) al museo della carlsberg e bellissimo il palazzo reale. Quartiere hippy niente di chè,la città è proprio a misura di bici quindi può essere consigliabile fittarne una per il secondo giorno.consiglio di cambiare la valuta direttamente all'aeroporto di copenhagen che aveva un cambio più vantaggioso rispetto all'italia.

    Tallin: anche qui la moneta è diversa ed io ho cambiato in banca a copenhagen Hotel swiss Hotel assolutamente eccellente sia per servizi, per la qualità dei cibi, per la spa e x la nostra camera al 29° piano. Un neo? forse la posizione giacchè la vita a Tallin si svolge solo nel centro storico e per raggiungerlo dovevamo farci una passeggiata di una decina di minuti a piedi.A tallin, proprio perchè tutto è nelle mura, sono sufficienti 2 gg per visitarla. Da non perdere il quadro della "danza macabra" della Chiesa di San Nicolò (in estone: Niguliste kirik) esattamente di fronte all'ottimo ufficio informazioni; il museo all'aperto a "Rocca di mare" (si chiama proprio così in estone) che consiste in una passeggiata di 2 o 3 ore in un parco grandissimo con ricostruzioni di tipiche case estoni a partire dal 1700. Piacevole anche le soste nei vari belvedere della parte superiore del centro, la passeggiata sulle mura e nell'antica farmacia posta nel'unica piazza. Interessante anche il museo marittimo posto nella torre denominata Margherita la grassa.

    Helsinki: siamo partiti in nave da Tallin (gli orari non nsono proprio comodi) ed è convenuto fare il biglietto in un agenzia del luogo e non in italia. Ad helsinki non c'è molto da vedere: la piazza con la cattedrale ed il senato, il mercato di Kauppatori (sul porto), in cui potete pranzare con del salmone fenomenale, e la chiesa ortodossa posta subito alla sua fine. Bella anche la chiesa nella roccia. Si visita tutto in 4 ore.

    Stoccolma: traghetto grande e con spettacolo serale (per intrattenere gli ospiti nelle 18 ore necessarie alla traversata) cabina piccola e letto scomodo (meno male che era una premium). Arrivati a stoccolma la 1 cosa (oltre cambiare valuta) è comprare la stoccolm card. Ok non è proprio economicissima ( 130e x 2 persone x 72 h) ma ti permette di visitare tutto e muoverti in massima libertà. Di musei c'è ne un infinità e per tutti gusti. Assolutamente obbligatorio il Vasa Museum (il museo di una nave del 1628 affondata e recuperata intatta: cercate di vedere all'interno del museo il film in italiano. Dura 25 minuti da è illuminante per la visita.), la cattedrale, il palazzo reale (compreso il museo delle corone e delle carrozze), la chiesa dei cavalieri, municipio. Non mi hanno entusiasmato il mercato al coperto "Saluhall" (piccolo e sembra solo un insieme di ristorantini per turisti), il nordic museum (dietro il vasa) l'acquarium ed il museo dei nobel.albergo nordic sea: bello e comodo, in una buona posizione sopra la stazione centrale, a 2 passi dal centro dei negozi, a 15 minuti a piedi da centro storico ed a 10 min. A piedi dalla metro. Comodissimo x la navetta dell'aeroporto che parte praticamente dalla hall dell'albergo. Sempre nell'hall dell'albergo c'è anche l'Ice Bar (http://beta.stockholmtown.com/it/Mangiare/Bar-e-locali/absolut-ice-bar/994).

    Spero che continui questa utilissima abitudine di pubblicare anche poche righe sui viaggi fatti, giacche noi tutti siamo viaggiatori a cui queste info disinteressate fanno molto comodo.

  2. frattary
    , 6/8/2010 11:10
    Ritengo che i diari di viaggio siano ancor più utili se sintetici, analitici e contenenti solo info concrete e non valutazioni di carattere personale o giudizi estetici suoi luoghi visitati.totale viaggio : 10gg dal 19 al 29 luglio 2010 (temperature più o meno uguali: min 18 gradi max 28) Helsinki, copenhagen e stoccolma abbastanza care, tallin si sta adeguando in fretta.

    partenza da Fiumicino (parcheggio "parking go" prenotato on line)arrivo a Copenhagen all'hotel "27" : hotel discreto. Bellissimo sotto il profilo estetico (tutto desig e nuovissimo) ma camere micro, con bagno praticamente senza porta, no aria condizionata e file lunghissime sia x colazione che x parlare in reception. In compenso, però posizione spettacolare in pieno centro e vicinissimo alla stazione! Cena e colazione assolutamente pessime.consigliata la visita al castello di Kronborg presso la vicinissima Helsingør (50 min in treno). La visita (viaggio escluso) porta via 2 o 3 ore. All'interno del castello si possono scegliere diverse combinazioni di biglietti (ad es. Con il museo marino. Noi abbiamo scelto il più completo ed è stata una buona scelta).Consigliata anche la visita con la barca in giro per i canali di copenhagen (c'è anche con guida in italiano) che parte da Nyaven.In città ci sono tanti musei e chiese da visitare ma riservate almeno un pomeriggio per gironzolare per la vie di stogen.per cenare i posti più suggestivi sono proprio lungo il canale di nyaven ma sono, ovviamente per turisti, quindi non hanno un buon rapporto qualità prezzo.divertente la visita (ed assaggio) al museo della carlsberg e bellissimo il palazzo reale. Quartiere hippy niente di chè,la città è proprio a misura di bici quindi può essere consigliabile fittarne una per il secondo giorno.consiglio di cambiare la valuta direttamente all'aeroporto di copenhagen che aveva un cambio più vantaggioso rispetto all'italia.

    Tallin: anche qui la moneta è diversa ed io ho cambiato in banca a copenhagen Hotel swiss Hotel assolutamente eccellente sia per servizi, per la qualità dei cibi, per la spa e x la nostra camera al 29° piano. Un neo? forse la posizione giacchè la vita a Tallin si svolge solo nel centro storico e per raggiungerlo dovevamo farci una passeggiata di una decina di minuti a piedi.A tallin, proprio perchè tutto è nelle mura, sono sufficienti 2 gg per visitarla. Da non perdere il quadro della "danza macabra" della Chiesa di San Nicolò (in estone: Niguliste kirik) esattamente di fronte all'ottimo ufficio informazioni; il museo all'aperto a "Rocca di mare" (si chiama proprio così in estone) che consiste in una passeggiata di 2 o 3 ore in un parco grandissimo con ricostruzioni di tipiche case estoni a partire dal 1700. Piacevole anche le soste nei vari belvedere della parte superiore del centro, la passeggiata sulle mura e nell'antica farmacia posta nel'unica piazza. Interessante anche il museo marittimo posto nella torre denominata Margherita la grassa.

    Helsinki: siamo partiti in nave da Tallin (gli orari non nsono proprio comodi) ed è convenuto fare il biglietto in un agenzia del luogo e non in italia. Ad helsinki non c'è molto da vedere: la piazza con la cattedrale ed il senato, il mercato di Kauppatori (sul porto), in cui potete pranzare con del salmone fenomenale, e la chiesa ortodossa posta subito alla sua fine. Bella anche la chiesa nella roccia. Si visita tutto in 4 ore.

    Stoccolma: traghetto grande e con spettacolo serale (per intrattenere gli ospiti nelle 18 ore necessarie alla traversata) cabina piccola e letto scomodo (meno male che era una premium). Arrivati a stoccolma la 1 cosa (oltre cambiare valuta) è comprare la stoccolm card. Ok non è proprio economicissima ( 130e x 2 persone x 72 h) ma ti permette di visitare tutto e muoverti in massima libertà. Di musei c'è ne un infinità e per tutti gusti. Assolutamente obbligatorio il Vasa Museum (il museo di una nave del 1628 affondata e recuperata intatta: cercate di vedere all'interno del museo il film in italiano. Dura 25 minuti da è illuminante per la visita.), la cattedrale, il palazzo reale (compreso il museo delle corone e delle carrozze), la chiesa dei cavalieri, municipio. Non mi hanno entusiasmato il mercato al coperto "Saluhall" (piccolo e sembra solo un insieme di ristorantini per turisti), il nordic museum (dietro il vasa) l'acquarium ed il museo dei nobel.albergo nordic sea: bello e comodo, in una buona posizione sopra la stazione centrale, a 2 passi dal centro dei negozi, a 15 minuti a piedi da centro storico ed a 10 min. A piedi dalla metro. Comodissimo x la navetta dell'aeroporto che parte praticamente dalla hall dell'albergo. Sempre nell'hall dell'albergo c'è anche l'Ice Bar (http://beta.stockholmtown.com/it/Mangiare/Bar-e-locali/absolut-ice-bar/994).

    Spero che continui questa utilissima abitudine di pubblicare anche poche righe sui viaggi fatti, giacche noi tutti siamo viaggiatori a cui queste info disinteressate fanno molto comodo.