1. Compagnie Low Cost

    di , il 5/8/2010 18:03

    Ciao a tutti, vorrei capire una cosa sulla compagnia low cost raynair: se io compro il volo ho letto che esiste il costo del check in e le tasse amminsitrative. A quanto ammontano? ma da quando ci sono le tasse amminsitrative? L'ultimo volo che ho comrpato a rynair a dicembre non le rpevedeva. Aiutatemi!

  2. Nury
    , 26/9/2010 21:03
    @miliperre:
    Io ti consiglio di procurarti la <u><b>carta PAYPAL</b></u>: è una carta prepagata che funziona con il circuito Mastercard (quindi non paghi tasse amministrative sul sito della Ryanair).
    La puoi attivare a pochi euro (qnd l'ho fatta io l'attivazione era gratuita, ora dovrebbe essere di 5 euro) e <b>ricaricare</b> in qualsiasi tabaccheria che abbia Lottomatica (praticamente quasi tutte)!
    E' questa la comodità:non devi andare alle poste come per una postepay nè in banca - e dunque essere costretta agli orari di poste e banche - e non hai bisogno di avere un conto bancario.
    Ogni ricarica ha una commissine di 90 centesimi e l'unica nota dolente è che puoi ricaricarla solo te:non è come la postepay che chiunque - dando numero di carta e nome dell'intestatario, può versarci soldi.
    Te la consiglio vivamente perchè è semplice da utilizzare, non è costosa ed anche perchè non tutti i siti accettano il pagamento con postepay.

    @marcello:
    io rimango dell'idea che ryanair è la compagnia low cost migliore per i prezzi imbattibili!
    Ho viaggiato in Italia e all'estero e mi sono trovata sempre bene.
    Hanno le loro regole - come d'altronde tutte le compagnie non solo lowcost - e neanche poi così proibitive.
    Se è una compagnia lowcost è normale che offra un servizio inferiore, ma non scadente, e se vuoi un volo a poco e decidi di scegliere un low cost, lo devi ben sapere....
    PS: io sono riuscita a portare a casa sempre dei souvenirs, certo gastronomici (ma a quel punto imbarca una valigia in stiva), basta sapersi organizzare...
  3. DIDIADRY
    , 26/9/2010 08:48
    ciao Marcello,

    mi spiace ma stai dando delle informazioni errate sulla Ryanair.

    1) il bagaglio da mettere nella stiva costa € 15,00 a tratta .. Questo è il link:

    <a href="http://www.ryanair.com/it/domande/tasse-e-supplementi-ryanair" target="_blank" rel="nofollow">http://www.ryanair.com/it/domande/tasse-e-supplementi-ryanair</a>

    2) il trolley da portare in cabina ha delle misure e peso ben
    definito come in tutte le compagnie aeree.. Anzi Alitali addirttura in
    un primo tmepo aveva messo l'obbligo di un peso di soli 5kg poi
    modificato a 8kg.. Anche la Lufthansa ha un peos infeirore della
    Ryanair.

    3) prima di visionare le offerte dei voli "devi" cliccare su "ho
    letto e accettato i termini d'uso" quindi, dopo, non ti puoi lamentare
    se hai qualcosa non regolare per il volo .. E questo vale per qualsiasi
    compgnia aerea.. Alitalia, Air France, Lufthansa ... Ecc ...

    4) le tariffe della Ryanair sono molto vantaggiose, prova a fare dei
    confronti stesso volo con altre compagnie.. È ovvio che poi le altre
    spese sono a pagamento .. Ma anche in aereo non sei obbligato a comprare
    nulla ..e .. Sinceramente, preferisco spendere meno, sorbirmi un po' di
    pubblicità piuttosto che pagare il 300% dellla tariffa ...

    Io ho già utilizzato molti voli Ryanair .. E ovviamente questo post
    non è pubblicitario ... ti asscuro che se leggevi "bene" tutte le
    informazioni sul volo potevi sicuramente passare una bellissima vacanza,
    purtroppo chi non è inrformato è sempre penalizzato.

    Ciao!

    <i>Adriana</i>
  4. Marcello Bruggianesi
    , 25/9/2010 22:40
    Esperienze di un viaggiatore “Low Cost”.
    <?xml version='1.0' encoding='utf-8'?>
    Dovendo programmare una vacanza con mia moglie in Sardegna ho utilizzato uno dei vari motori di ricerca su Internet, Volagratis . La scelta è caduta su un volo Treviso-Cagliari della Ryanair con un prezzo decisamente vantaggioso. E’ vero che il prezzo mostrato all’inizio veniva alla fine praticamente raddoppiato per spese varie aggiunte (Suggerisco a Ryanair di mettere una voce per far pagare in futuro anche la varechina usata per pulire i cessi degli aerei) ma rimaneva comunque un prezzo ottimo : circa 130 euro per due persone andata e ritorno.
    Leggendo le clausole però scopro che bisogna stare molto attenti per non incorrere in sanzioni devastanti fra cui:
    - bisogna stamparsi da soli la carta di imbarco altrimenti sono 40 euro a persona/tratta
    - per ogni valigia consegnata sono 35 euro e il peso non deve superare 15 kg. Per ogni kg in più sono 10 euro, come dire che per una valigia da 20 kg si spendono 85 euro, un furto !
    - un solo collo a mano da portare in cabina dimensioni max 55-40-20, peso max 10 kg
    Più leggevo le condizioni imposte più vedevo questa faccenda come una sfida e più mi configuravo la compagnia come un nemico che volesse in qualche modo fregarmi per rifarsi del basso costo del biglietto; io non volevo assolutamente farmi fregare !

    Io possiedo già vari trolley avendo volato parecchio in passato per lavoro ma nessuno soddisfa i limiti richiesti. Avendo saputo di valigie non accettate per il solo fatto che le rotelle sporgevano dalla famigerata sagoma di prova al banco accettazione, sono andato a procurarmi due ulteriori trolley. Non è stato facile: soprattutto i 20 cm di profondità sono un ostacolo duro da superare! Alla fine ho trovato il modello Ciak della Roncato, che la commessa mi ha detto in gergo venir chiamato proprio Ryanair, e che l’azienda fa rientrare per le ridotte dimensioni nella categoria dei mini-trolley. Praticamente con qualche cambio di biancheria, un pigiama, due magliette, un paio di pantaloni e il borsello per il dentifricio/rasoio è già pieno.
    Arriva finalmente il giorno della partenza, 8 settembre 2010, e si materializza il nemico in energiche hostess che cercano di governare una fila indisciplinata. Scopro che riguardo alle dimensioni del bagaglio a mano gli addetti sono molto permissivi altrimenti dovrebbero rifiutare almeno l’80 % dei bagagli che non rientrano assolutamente nella sagoma. La spesa per l’acquisto delle valigie è stata inutile !
    Sono invece rigorosi sul peso e sul fatto dell’unico collo da portare in cabina, nessuna eccezione. Assisto così alla scena di una ragazza che con grande imbarazzo, deve aprire il suo trolley davanti a tutti per infilarci dentro la borsetta. Siccome non c’è spazio tira fuori due maglie che avvolge una attorno al collo e una attorno alla vita sopra al giubbotto che già indossa. I maschietti fortunati che sono lì vicino hanno così l’opportunità di ammirare la splendida collezione di mutandine variopinte che la ragazza indosserà in vacanza e di scoprire il modello dei tampax usati dalla stessa (Il modello “mini” per la cronaca).
    I posti, come noto, non vengono assegnati dalla compagnia ma bisogna accaparrarseli da soli. Qualche viaggiatore che ha pagato una tassa supplementare ha il privilegio di salire prima e scegliere i posti migliori. Per gli altri è una gara dove i più deboli (leggi “anziani” e persone con bambini) sono destinati a soccombere. Siccome, visti i costi, pochissimi hanno consegnato valigie, quasi tutti hanno un trolley da mettere nelle “cappelliere” che non sono dimensionate per ricevere un trolley per passeggero. Io devo subire le minacce di un altro viaggiatore secondo il quale con il mio trolley sto schiacciando troppo la borsa che lui ha deposto in precedenza. Alcuni viaggiatori con i bagagli più piccoli sono pertanto costretti da hostess molto efficienti a tirarlo giù per metterlo sotto il sedile.
    Si decolla finalmente e subito inizia una serie infinita di proposte di acquisto dei prodotti più disparati, da cibi/bevande a liquori e profumi, da un nuovo tipo di sigaretta da poter fumare anche in volo (sic !) a schede telefoniche e gratta e vinci. Per questi ultimi l’addetto proclama che il ricavato andrà in beneficenza (dimenticando di aggiungere “solo in una piccola percentuale” !) e infatti mi pare che sia l’unico prodotto che riscuote qualche successo. Nessuno compera niente. Per quanto mi riguarda preferisco morir di sete piuttosto che comperare una bottiglietta di acqua, anche a metà del prezzo proposto. Questo perché non voglio dare alla compagnia neanche un centesimo in più di quello che ho già dato per non perdere la sfida di cui parlavo all’inizio.
    Inizia quindi la vacanza durante la quale indosso sempre le stesse cose vista la mancanza di ricambi e le foto lo testimonieranno in eterno. Ho dovuto rinunciare per motivi di spazio alle mie amate scarpe da jogging e sono costretto a utilizzare l’unico paio in tutte le circostanze: questo mi provoca vesciche ai piedi. Ma la cosa che più mi dà fastidio è quella di dovere rinunciare ad acquistare alcunché vista la mancanza di spazio in valigia.
    Per me una delle attrattive della vacanza è sempre stata quella di cercare prodotti tipici (salvo scoprire a casa che erano prodotti in PRC !) da portare a casa. Ho assaggiato dei formaggi stupendi in Sardegna e così anche dei “mirti” ma ho dovuto lasciare quasi tutto lì. L’unico pezzetto di pecorino che ho potuto portare l’ho nascosto nel giubbotto ! In poche parole una vacanza in parte rovinata.
    In conclusione mi sono riproposto di non farmi tentare più in futuro da questi voli low-cost soprattutto paragonando questa vacanza con quella precedente, goduta a pieno, fatta a Berlino con una compagnia “normale” spendendo qualche euro in più e consegnando la valigia . E’ meglio che a queste compagnie si rivolga solo chi ha seri problemi di budget e per fortuna non è il mio caso.
    Ma è anche possibile che non ci sia questo rischio : ho visto in passato altre aziende che in regime di “quasi monopolio” si permettevano di imporre ai clienti tutte le angherie possibili. Finito il monopolio, sono fallite.
    Marcello Bruggianesi
    Aiello del Friuli (Ud) cell 349 8925716
    marcello.bruggianesi@alice.it
  5. MILIPIERRE
    , 6/8/2010 14:26
    Grazie mille Adriana... sei carinissima.
    Un bacio
    buon weekend a te!
  6. DIDIADRY
    , 6/8/2010 09:00
    ciao Cri,
    la Master Card è emessa dalla banca che garantisce il pagamento delle tue spese perchè ha la garanzia del tuo conto corrente.
    Il costo è di € 10 e poi non ha spese .. questo però dipende anche dalla Banca .. la mia ad esempio è senza.
    Se utilizzi poco Ryanair forse non ti conviene farla, eviti così di avere dei contanti fermi sulla carta.
    Per i pagamenti Ryanair senza spese adesso c'è solo la Master Card ..
    Ciao!
    Buon weekend!
    un bacio.
    Adriana
  7. MILIPIERRE
    , 6/8/2010 08:36
    Grazie mille Adriana.
    Ma la master card devo farla obbligatoriamente in banca? costa euro 10,00 solo la prima volta e poi basta oppure ha spese di gestione etc...? è conveniente farla? calcola che io viaggio in media con raynair 2 o 3 volte l'anno.Siamo in 3. Io e i miei fratelli e spenderemmo di spese amministrative euro 30,00.
    Esiste solo la master card bancaria? dmami un consiglio... Grazie un bacio
    cri
  8. DIDIADRY
    , 5/8/2010 21:47
    ciao milipierre,

    sì, oltre all'importo totale pagando con la postepay hai un'aggiunta di spese di € 5 a tratta a persona.

    la Master Card prepagata è emessa dalla banca in cui tu hai un conto corrente, il costo è di € 10 e in banca fai la tua prima ricarica, le seguenti possono essere fatte anche online .. in banca.. alle ricevitorie sisal..

    a dicembre c'era ancora la Poste Pay che non aveva spese amministrative.

    Purtroppo ogni tot di mesi la Ryanair cambia alcune regole, occorre sempre informarsi bene per non avere sorprese al momento di pagare, anche il check-in una volta era gratuito .. e attenzione alle misure e al peso del bagaglio a mano perchè sono molto fiscali, la borsetta non si può più portare assieme al bagaglio a mano così come il pc..

    Ciao!
    Se ti servono altre info chiedi pure! :)
    Adriana
  9. MILIPIERRE
    , 5/8/2010 21:16
    Grazie Adriana.
    Sostanzialmente io pagherò il costo che vedo sul sito e alla fine mi aggiungeranno le spese amministrative perchè io pago con carta post pay, esatto? Ma le spese amminsitrative andata e ritorno per una persona sono 10euro o comunque solo 5 euro?
    Io faccio in media 2 viaggi all'anno con raynair quindi non credo mi convenga fare la mastercard. Ma mastercard che tu sappia è gratuita? dove si fa?
    Comunque quando ho rpentoato per amdrid alla metà di dciembre non c'erano ancora spese amminsitrative.
    Sei molto gentiel! Grazie
    un abbraccco.
  10. DIDIADRY
    , 5/8/2010 18:34
    ciao milipierre ..

    il costo del volo Ryanair è soggetto a varie tariffe, a volte non ci sono nè spese amministrative nè oneri per il check-in .. altre volte ci sono .. ma li vedi benissimo quando fai la ricerca per data..

    Le altre spese amministrative sono quelle del pagamento con Carta di Credito, Visa ad esempio, ...che, se tu non hai la MasterCard prepagata (ti consiglio di farla se utilizzi frequentemente Ryanair) costano € 5 a persona e a tratta..
    Per il momento con questa Card non si hanno altre spese amministrative.
    Questa variazione (prima c'era la Visa Electron o Poste Pay) è iniziata il 1 Dicembre 2009.

    **<u>dalle News di Novembre 2009</u> **
    <i>""Ryanair, la compagnia aerea ha
    annunciato che accetterà la carta prepagata MasterCard come forma di
    pagamento gratuito a partire dal 1dicembre 2009, e che la promozione con
    Visa Electron finirà il 31 dicembre 2009. A partire dal 1 gennaio 2010,
    al pagamento con Visa Electron verranno aggiunti €5 per le spese
    amministrative, mentre la carta prepagata MasterCard diventerà l’unica
    forma di pagamento gratuita""</i>

    Ciao!
    Adriana
  11. MILIPIERRE
    , 5/8/2010 18:03
    Ciao a tutti, vorrei capire una cosa sulla compagnia low cost raynair: se io compro il volo ho letto che esiste il costo del check in e le tasse amminsitrative. A quanto ammontano? ma da quando ci sono le tasse amminsitrative? L'ultimo volo che ho comrpato a rynair a dicembre non le rpevedeva. Aiutatemi!