1. 1: Weekend

    di , il 4/8/2010 13:23

    Kos, melting pot tra turchi e greci

    Cominciamo da molto lontano, quasi in... Turchia. Tra greci e turchi, si sa, non scorre buon sangue, ma a Kos la faccenda è del tutto diversa, dato che in quest’isola del Dodecaneso le tradizioni, le architetture e lo spirito dei due popoli si sono fusi in un insieme di grande fascino. Assaporerete l’atmosfera dei kafenion greci (e una vita notturna molto occidentale) e quella dei bazar orientali (dove comprare i tappeti kilim e saponi all’olio d’oliva), visitare siti archeologici e, soprattutto, godere di spiagge da sogno. Nella zona di Kefalos (che, letteralmente, è la “testa” dell’isola) c’è una mezzaluna di sabbia candida che si è meritata il nome di paradise: attrezzata al meglio per oziare e praticare sport nautici, ha un mare con tutte le sfumature del turchese. Pare che la prima turista entusiasta della sua storia sia stata nientemeno che Cleopatra. Info sull’isola su: kosinfo.gr

    MyKonos l’isola dei vip addicted

    Isola che vai paradiso che trovi: quello di Mykonos non ha bisogno di presentazioni e, nemmeno a dirlo, è da vivere 24 ore al giorno, in uno dei più pittoreschi e divertenti borghi delle Cicladi e in spiagge che sono ormai una leggenda moderna. Come Paradise Beach, dove – tra lounge bar, discoteche aperte a colazione, tornei di beach volley, shopping alternativo e la tutt’altroche remota possibilità che Paris Hilton o i Tokio Hotel siano i vostri vicini di ombrellone – il fatto che il mare sia fantastico è semplicemente un optional. Se già qui è una magnifica follia, basta spostarsi di un chilometro lungo l’arenile per arrivare all’ancora più esagerata e disinibita spiaggia di Superparadise e vivere “cose che voi umani, non potete neanche immaginare...”. Info: paradise-greece.com e superparadise.com.gr

    sKopelos: mamma mia che isola!

    Se siete tra i moltissimi fan del musical di culto "Mamma mia!" con Meryl Streep ricorderete la sensazionale baia rocciosa in cui è ambientato il film. Ebbene, si tratta di Amarandos dove, persino in agosto, troverete uno scoglio tutto per voi, una pineta per fare la siesta quando il sole diventa troppo caldo e fantastici paesaggi sottomarini per fare il bagno con maschera e pinne. Questo gioiello è raggiungibile lungo un viottolo sterrato che parte dalla spiaggia di Stafilos, un’altra delle meraviglie di Skopelos che, nell’arcipelago delle Sporadi, ha il primato dell’isola più verde e profumata di tutta la Grecia, tanto che si dice che il miele prodotto qui abbia straordinari poteri afrodisiaci… Info per il soggiorno su skopelos.net

    Creta al "naturale"...

    Una laguna con il campionario completo delle nouance del blu, sabbia bianca (e dolce) come zucchero, un’isola protetta come paradiso naturalistico che ospita un forte veneziano ed è raggiungibile a piedi, con l’acqua che arriva alle ginocchia, quando è bassa marea. Sono queste le magie di Balos che, con l’isolotto di Gramvousa, è la meta più incantata di Creta. Si trova nel nord della regione di Chania: la gran parte dei turisti ci va in gita una volta sola nell’arco della vacanza, con un tour in barca, ma se soggiornate in zona e amate l’off road potrete farne la vostra “spiaggia quotidiana” arrivandoci via terra da Kissamos, con 20 minuti di sterrato in auto o in scooter e altrettanti a piedi. La scenografia ripaga della la fatica… Info per i tour su gramvousa.com; il b&b più charmant di Chania è la Pension Theresa, pensiontheresa.gr

    ...E Creta "medicinale"

    Fu il greco Ippocrate, padre della medicina, a scoprire le virtù terapeutiche dell’acqua marina. E a Creta, non a caso, si trovano i migliori centri di thalassoterapia di tutta la Grecia. I due più premiati del Mediterraneo sono il Thalassa Resort di Chania e il Blue Palace di Elounda, dove regalarsi una vacanza di coccole e benessere. Sottoponetevi ai trattamenti al mattino presto o alla sera, e dedicate la giornata a oziare nelle attrezzatissime spiagge private con vista sull’isola Spinalonga, protagonista del romanzo best-seller "L’isola" di Victoria Hislop (Bompiani): è la migliore delle letture per una vacanza su quest’isola. Info su bluepalace.gr

    Corfù, dalla montagna al mare

    È una delle isole più vicine all’Italia, e anche una delle più affollate. A meno che non seguiate questo saggio consiglio: prenotate una camera o una villa al Rou Estate, un antico villaggio di montagna affacciato sulla costa nord-orientale di Corfù e trasformato in idilliaco (e lussuoso) albergo diffuso, con un panorama che spazia fino alle coste albanesi. Da qui parte una serie di sentieri fino al mare per raggiungere la baia segreta di Agni: i suoi colori sonoindimenticabili e c’è una taverna dove godersi un pranzo da gourmet (a disposizione degli ospiti più pigri ci sono una jeep e un motoscafo). Info: rouestate.co.uk e agni.gr

    eco-emozioni a Zante

    L’avete vista mille volte in fotografia: per immortalare le acque turchesi di Navagio, ovvero “spiaggia del naufragio” con le scogliere perfettamente verticali che la proteggono (e con le sue grotte, perfette per lo snorkelling), si sono consumati milioni di gigabyte. Ma, se la più bella spiaggia dello Ionio vale da sola il viaggio, Zante offre anche opportunità per una vacanza eco-friendly. Prenotatela su relaxing-holidays.com: soggiornerete in casette private alimentate a energia solare e potrete dedicare qualche giorno a fare volontariato a favore delle tartarughe marine, aiutando gli esperti a monitorare i luoghi in cui vanno a deporre le uova. Info sull’isola su zanteisland.com

    Astypalea, splendido isolamento

    Una vacanza per due, nel senso letterale del termine? Anche in agosto è possibile, in quella che è l’isola più remota dell’Egeo, molto più vicina alla Turchia che alla terraferma greca (9 ore in traghetto dal Pireo con bluestarferries.com). Astypalea fa parte del Dodecaneso, ma le sue rocce nere e le sue case arroccate dipinte in un bianco accecante la rendono più simile alle Cicladi. Il silenzio – e un assoluto romanticismo – regnano della magnifica spiaggia di Vatses, cinta da ulivi secolari e immersa nel profumo del timo. Per il soggiorno, prenotate una camera con vista sul blu da Akti Rooms (€ 60-80 la doppia, info: aktirooms.gr).

    Surf a Lemnos

    Non vi basterà una vacanza per esplorare tutte le cento bellissime spiagge di questa selvaggia isola dell’Egeo Orientale. Ce n’è davvero per tutti i gusti, spesso bordate da stupefacenti formazioni rocciose di origine vulcanica o da lagune popolate di fenicotteri. Se amate gli sport, non mancate quelle di Keros e Gomati: la prima è il quartier generale della più blasonata scuola di surf e kitesurf della Grecia, mentre – oltre al mare da big blue – la seconda vanta dune di sabbia dall’aspetto quasi sahariano, da percorrere in quad o addirittura con gli sci. Info sulle attività sportive su surfclubkeros.gr; i consigli per andare alla scoperta dell’isola si trovano su lemnos-island.com

    freak & chic a rodi

    I primi a scoprirlo sono stati i pink Floyd negli anni settanta. E poi il borgo di Lindos, a Rodi, è diventato un must per gli artisti e i freak che, con il passare del tempo, sono diventati sempre più chic. La loro è oggi una tribù aperta e divertente, e per farne parte bisogna andare nella bellissima spiaggia d’oro di Pallas, dominata dal borgo e dal maestoso tempio di athena linda, godere del sole e del mare fino al tramonto e poi compiere il rito della passeggiata lungo il sentiero lastricato che sale fino al borgo, fermandosi per l’aperitivo nel giardino dell’imperdibile Rainbird Bar, un’istituzione dell’isola. Info: rainbirdbar.com; per soggiorni nelle case private a Lindos cliccate su lindos-holiday.com

    in campeggio ad antiparos

    Per quasi tutti quest’isoletta delle Cicladi è soltanto un satellite della vicina, e molto più celebre, Paros. Tant’è che gli esperti delle vacanze in tenda ci tengono a mantenere segreto il fatto che ospita uno dei migliori campeggi della Grecia, notevolissimo per la pole position su ben tre spendide spiagge (delle quali una riservata ai naturisti) e a letteralmente due passi dal villaggio di Antiparos, con le case dipinte a calce e fantastici negozietti di artigianato d’arte. I servizi della struttura sono a cinque stelle con il bonus di un’amorevole gestione familiare. Info e prenotazioni su camping-antiparos.gr, per notizie sulle attrattive dell’isola cliccate su antiparos-isl.gr

    dolce vita a Hydra

    Parte dell’arcipelago saronico, il più vicino ad Atene, Hydra ha tre primati: è l’unica isola greca off limits per le auto (il mezzo di trasporto qui è l’asinello…); è il luogo che ha dato i natali al più gran numero di personaggi famosi della storia e della cultura della grecia e, grazie alle sue coste rocciose e ai profondi fondali, è una capitale delle aragoste. Qui si prende il sole sugli scogli o a Vlichos, una deliziosa spiaggia di ciottoli bianchi e lisci. Le attrattive dell’isola sono le gallerie d’arte, le ville storiche e una vita notturna molto chic. Prenotate una suite all’angelica Boutique hotel, uno dei piccoli alberghi più fascinosi dell’Egeo: agli ospiti viene offerto il trasferimento in motoscafo fino a Epidauro, sulla terraferma, per assistere agli spettacoli che si tengono nel celeberrimo teatro greco. Info: angelica.gr

    lefKada, lo ionio da vertigini

    A Lefkada c’è l’imbarazzo della scelta tra la pletora di spiagge premiate con “la bandiera blu”. La nostra preferita è Egremni, un lungo nastro di sabbia fine 30 chilometri a sud del capoluogo che dà il nome a quest’isola dello Ionio. C’è un baracchino che vende bevande e affitta ombrelloni, ma – persino in alta stagione – per sentirsi come Robinson basta camminare un po’ lungo la battigia per trovare uno spazio deserto. Del resto, Egremni non è per tutti: delimitata da una scogliera a strapiombo, è accessibile attraverso 250 gradini scavati nella roccia e una traballante passerella di legno. Astenetevi, se soffrite di vertigini! Per il soggiorno a Lefkada (perfetta per gruppi di amici che amano il divertimento notturno) affittate una villa su lefkadaweb.com

    anafi, una santorini tascabile

    Nei negozi di Santorini, la più panoramica delle Cicladi, il souvenir più gettonato è un coloratissimo soprammobile che riproduce il borgo-presepe di Chora. Non compratelo: vi diamo, e gratis, un’alternativa migliore: regalatevi una Santorini in formato mignon prenotando una vacanza ad Anafi, la più pittoresca delle Piccole Cicladi: anche lei ha i suoi mulini, il suo villaggio bianco e blu che si chiama, anch’esso, Chora e sembra disegnato da Escher. In più (e contrariamente a Santorini) ha bellissime spiagge di sabbia dorata, come Katalymatsa, dove nuotare tra i resti archeologici di un porto romano. E se vi manca la vita notturna di Santorini, sappiate che un traghetto collega le due isole in appena un’ora. Info: anafi.gr

    alonissos, 100% grecia

    In greco, Paramythi significa “fiaba”. Ed è proprio quella che vivrete nell’isola più piccola delle Sporadi che, racchiusa in un parco naturale marino (uno degli ultimi habitat della foca monaca), è un distillato di paesaggi e tradizioni greche. Ci si arriva grazie al passaparola, si affitta una stanza nel borgo di Chora e poi ci si abbandona all’atmosfera rilassatissima del luogo, trascorrendo le giornate sulla spiaggia di Megalos Mourtias, proverbiale per le sue acque trasparenti e con una taverna che più tipica di così non si può: si chiama Meltemi (come il vento che soffia da queste parti) e serve vino retsina e calamari alla griglia. Da non perdere la gita all’isolotto di Kyra Panagia, con un monastero ortodosso abitato da un solo monaco. Info su alonissos.gr

  2. Turisti Per Caso.it
    , 4/8/2010 13:23
    <h3>Kos, melting pot tra turchi e greci</h3>
    Cominciamo da molto lontano, quasi in... Turchia. Tra greci e turchi, si sa, non scorre buon sangue, ma a <b>Kos </b>la faccenda è del tutto diversa, dato che in quest’isola del Dodecaneso le tradizioni, le architetture e lo spirito dei due popoli si sono fusi in un insieme di grande fascino. Assaporerete l’atmosfera dei <i>kafenion greci</i> (e una vita notturna molto occidentale) e quella dei bazar orientali (dove comprare i tappeti kilim e saponi all’olio d’oliva), visitare siti archeologici e, soprattutto, godere di spiagge da sogno. Nella zona di <b>Kefalos </b>(che, letteralmente, è la “testa” dell’isola) c’è una mezzaluna di sabbia candida che si è meritata il nome di <i>paradise</i>: attrezzata al meglio per oziare e praticare sport nautici, ha un mare con tutte le sfumature del turchese. Pare che la prima turista entusiasta della sua storia sia stata nientemeno che Cleopatra.
    Info sull’isola su: kosinfo.gr

    <h3>MyKonos l’isola dei vip addicted</h3>
    Isola che vai paradiso che trovi: quello di <b>Mykonos</b> non ha bisogno di presentazioni e, nemmeno a dirlo, è da vivere 24 ore al giorno, in uno dei più pittoreschi e divertenti borghi delle Cicladi e in spiagge che sono ormai una leggenda moderna. Come <b>Paradise Beach</b>, dove – tra lounge bar, discoteche aperte a colazione, tornei di beach volley, shopping alternativo e la tutt’altroche remota possibilità che Paris Hilton o i Tokio Hotel siano i vostri vicini di ombrellone – il fatto che il mare sia fantastico è semplicemente un optional. Se già qui è una magnifica follia, basta spostarsi di un chilometro lungo l’arenile per arrivare all’ancora più esagerata e disinibita spiaggia di <b>Superparadise </b>e vivere “cose che voi umani, non potete neanche immaginare...”.
    Info: paradise-greece.com e superparadise.com.gr

    <h3>sKopelos: mamma mia che isola!</h3>
    Se siete tra i moltissimi fan del musical di culto "Mamma mia!" con Meryl Streep ricorderete la sensazionale baia rocciosa in cui è ambientato il film. Ebbene, si tratta di <b>Amarandos </b>dove, persino in agosto, troverete uno scoglio tutto per voi, una pineta per fare la siesta quando il sole diventa troppo caldo e fantastici paesaggi sottomarini per fare il bagno con maschera e pinne. Questo gioiello è raggiungibile lungo un viottolo sterrato che parte dalla spiaggia di <b>Stafilos</b>, un’altra delle meraviglie di <b>Skopelos</b> che, nell’arcipelago delle Sporadi, ha il primato dell’isola più verde e profumata di tutta la Grecia, tanto che si dice che il miele prodotto qui abbia straordinari poteri afrodisiaci…
    Info per il soggiorno su skopelos.net

    <h3>Creta al "naturale"...</h3>
    Una laguna con il campionario completo delle nouance del blu, sabbia bianca (e dolce) come zucchero, un’isola protetta come paradiso naturalistico che ospita un forte veneziano ed è raggiungibile a piedi, con l’acqua che arriva alle ginocchia, quando è bassa marea. Sono queste le magie di <b>Balos </b>che, con l’isolotto di<b> Gramvousa</b>, è la meta più incantata di <b>Creta</b>. Si trova nel nord della regione di Chania: la gran parte dei turisti ci va in gita una volta sola nell’arco della vacanza, con un tour in barca, ma se soggiornate in zona e amate l’off road potrete farne la vostra “spiaggia quotidiana” arrivandoci via terra da Kissamos, con 20 minuti di sterrato in auto o in scooter e altrettanti a piedi. La scenografia ripaga della la fatica…
    Info per i tour su gramvousa.com; il b&b più charmant di Chania è la Pension Theresa, pensiontheresa.gr

    <h3>...E Creta "medicinale"</h3>
    Fu il greco Ippocrate, padre della medicina, a scoprire le virtù terapeutiche dell’acqua marina. E a <b>Creta</b>, non a caso, si trovano i migliori centri di thalassoterapia di tutta la Grecia. I due più premiati del Mediterraneo sono il Thalassa Resort di <b>Chania </b>e il Blue Palace di <b>Elounda</b>, dove regalarsi una vacanza di coccole e benessere. Sottoponetevi ai trattamenti al mattino presto o alla sera, e dedicate la giornata a oziare nelle attrezzatissime spiagge private con vista sull’isola <b>Spinalonga</b>, protagonista del romanzo best-seller "L’isola" di Victoria Hislop (Bompiani): è la migliore delle letture per una vacanza su quest’isola.
    Info su bluepalace.gr

    <h3>Corfù, dalla montagna al mare</h3>
    È una delle isole più vicine all’Italia, e anche una delle più affollate. A meno che non seguiate questo saggio consiglio: prenotate una camera o una villa al Rou Estate, un antico villaggio di montagna affacciato sulla costa nord-orientale di <b>Corfù </b>e trasformato in idilliaco (e lussuoso) albergo diffuso, con un panorama che spazia fino alle coste albanesi. Da qui parte una serie di sentieri fino al mare per raggiungere la baia segreta di <b>Agni</b>: i suoi colori sonoindimenticabili e c’è una taverna dove godersi un pranzo da gourmet (a disposizione degli ospiti più pigri ci sono una jeep e un motoscafo).
    Info: rouestate.co.uk e agni.gr

    <h3>eco-emozioni a Zante</h3>
    L’avete vista mille volte in fotografia: per immortalare le acque turchesi di <b>Navagio</b>, ovvero “spiaggia del naufragio” con le scogliere perfettamente verticali che la proteggono (e con le sue grotte, perfette per lo snorkelling), si sono consumati milioni di gigabyte. Ma, se la più bella spiaggia dello Ionio vale da sola il viaggio, <b>Zante </b>offre anche opportunità per una vacanza eco-friendly. Prenotatela su relaxing-holidays.com: soggiornerete in casette private alimentate a energia solare e potrete dedicare qualche giorno a fare volontariato a favore delle tartarughe marine, aiutando gli esperti a monitorare i luoghi in cui vanno a deporre le uova.
    Info sull’isola su zanteisland.com

    <h3>Astypalea, splendido isolamento</h3>
    Una vacanza per due, nel senso letterale del termine? Anche in agosto è possibile, in quella che è l’isola più remota dell’Egeo, molto più vicina alla Turchia che alla terraferma greca (9 ore in traghetto dal Pireo con bluestarferries.com). <b>Astypalea </b>fa parte del Dodecaneso, ma le sue rocce nere e le sue case arroccate dipinte in un bianco accecante la rendono più simile alle Cicladi. Il silenzio – e un assoluto romanticismo – regnano della magnifica spiaggia di Vatses, cinta da ulivi secolari e immersa nel profumo del timo. Per il soggiorno, prenotate una camera con vista sul blu da Akti Rooms (€ 60-80 la doppia, info: aktirooms.gr).

    <h3>Surf a Lemnos</h3>
    Non vi basterà una vacanza per esplorare tutte le cento bellissime spiagge di questa selvaggia isola dell’Egeo Orientale. Ce n’è davvero per tutti i gusti, spesso bordate da stupefacenti formazioni rocciose di origine vulcanica o da lagune popolate di fenicotteri. Se amate gli sport, non mancate quelle di <b>Keros </b>e <b>Gomati</b>: la prima è il quartier generale della più blasonata scuola di surf e kitesurf della Grecia, mentre – oltre al mare da big blue – la seconda vanta dune di sabbia dall’aspetto quasi sahariano, da percorrere in quad o addirittura con gli sci. Info sulle attività sportive su surfclubkeros.gr; i consigli per andare alla scoperta dell’isola si trovano su lemnos-island.com

    <h3>freak & chic a rodi</h3>
    I primi a scoprirlo sono stati i pink Floyd negli anni settanta. E poi il borgo di <b>Lindos</b>, a <b>Rodi</b>, è diventato un must per gli artisti e i freak che, con il passare del tempo, sono diventati sempre più chic. La loro è oggi una tribù aperta e divertente, e per farne parte bisogna andare nella bellissima spiaggia d’oro di <b>Pallas</b>, dominata dal borgo e dal maestoso tempio di athena linda, godere del sole e del mare fino al tramonto e poi compiere il rito della passeggiata lungo il sentiero lastricato che sale fino al borgo, fermandosi per l’aperitivo nel giardino dell’imperdibile Rainbird Bar, un’istituzione dell’isola.
    Info: rainbirdbar.com; per soggiorni nelle case private a Lindos cliccate su lindos-holiday.com

    <h3>in campeggio ad antiparos</h3>
    Per quasi tutti quest’isoletta delle Cicladi è soltanto un satellite della vicina, e molto più celebre, Paros. Tant’è che gli esperti delle vacanze in tenda ci tengono a mantenere segreto il fatto che ospita uno dei migliori campeggi della Grecia, notevolissimo per la pole position su ben tre spendide spiagge (delle quali una riservata ai naturisti) e a letteralmente due passi dal villaggio di <b>Antiparos</b>, con le case dipinte a calce e fantastici negozietti di artigianato d’arte. I servizi della struttura sono a cinque stelle con il bonus di un’amorevole gestione familiare.
    Info e prenotazioni su camping-antiparos.gr, per notizie sulle attrattive dell’isola cliccate su antiparos-isl.gr

    <h3>dolce vita a Hydra</h3>
    Parte dell’arcipelago saronico, il più vicino ad Atene, <b>Hydra </b>ha tre primati: è l’unica isola greca off limits per le auto (il mezzo di trasporto qui è l’asinello…); è il luogo che ha dato i natali al più gran numero di personaggi famosi della storia e della cultura della grecia e, grazie alle sue coste rocciose e ai profondi fondali, è una capitale delle aragoste. Qui si prende il sole sugli scogli o a <b>Vlichos</b>, una deliziosa spiaggia di ciottoli bianchi e lisci. Le attrattive dell’isola sono le gallerie d’arte, le ville storiche e una vita notturna molto chic. Prenotate una suite all’angelica Boutique hotel, uno dei piccoli alberghi più fascinosi dell’Egeo: agli ospiti viene offerto il trasferimento in motoscafo fino a Epidauro, sulla terraferma, per assistere agli spettacoli che si
    tengono nel celeberrimo teatro greco.
    Info: angelica.gr

    <h3>lefKada, lo ionio da vertigini</h3>
    A <b>Lefkada </b>c’è l’imbarazzo della scelta tra la pletora di spiagge premiate con “la bandiera blu”. La nostra preferita è <b>Egremni</b>, un lungo nastro di sabbia fine 30 chilometri a sud del capoluogo che dà il nome a quest’isola dello Ionio. C’è un baracchino che vende bevande e affitta ombrelloni, ma – persino in alta stagione – per sentirsi come Robinson basta camminare un po’ lungo la battigia per trovare uno spazio deserto. Del resto, Egremni non è per tutti: delimitata da una scogliera a strapiombo, è accessibile attraverso 250 gradini scavati nella roccia e una traballante passerella di legno. Astenetevi, se soffrite di vertigini!
    Per il soggiorno a Lefkada (perfetta per gruppi di amici che amano il divertimento notturno) affittate una villa su lefkadaweb.com

    <h3>anafi, una santorini tascabile</h3>
    Nei negozi di Santorini, la più panoramica delle Cicladi, il souvenir più gettonato è un coloratissimo soprammobile che riproduce il borgo-presepe di Chora. Non compratelo: vi diamo, e gratis, un’alternativa migliore: regalatevi una Santorini in formato mignon prenotando una vacanza ad <b>Anafi</b>, la più pittoresca delle Piccole Cicladi: anche lei ha i suoi mulini, il suo villaggio bianco e blu che si chiama, anch’esso, Chora e sembra disegnato da Escher. In più (e contrariamente a Santorini) ha bellissime spiagge di sabbia dorata, come <b>Katalymatsa</b>, dove nuotare tra i resti archeologici di un porto romano. E se vi manca la vita notturna di Santorini, sappiate che un traghetto collega le due isole in appena un’ora.
    Info: anafi.gr

    <h3>alonissos, 100% grecia</h3>
    In greco, <i>Paramythi</i> significa “fiaba”. Ed è proprio quella che vivrete nell’isola più piccola delle Sporadi che, racchiusa in un parco naturale marino (uno degli ultimi habitat della foca monaca), è un distillato di paesaggi e tradizioni greche. Ci si arriva grazie al passaparola, si affitta una stanza nel borgo di Chora e poi ci si abbandona all’atmosfera rilassatissima del luogo, trascorrendo le giornate sulla spiaggia di <b>Megalos</b> <b>Mourtias</b>, proverbiale per le sue acque trasparenti e con una taverna che più tipica di così non si può: si chiama Meltemi (come il vento che soffia da queste parti) e serve vino retsina e calamari alla griglia. Da non perdere la gita all’isolotto di <b>Kyra</b> <b>Panagia</b>, con un monastero ortodosso abitato da un solo monaco.
    Info su alonissos.gr