1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 16/7/2010 09:49

    Quest'itinerario toccherà alcuni dei punti più suggestivi di Praga ed inizia di buon ora, quando c'incamminiamo per prendere il bus 22 che ci porterà sulla collina del castello così come indicato dalla guida.La fermata del bus non la troviamo ma una ragazza gentilissima ci dice che possiamo raggiungere la nostra destinazione prendendo il bus numero 3 e così facciamo. La nostra prima tappa però non sarà il castello ma bensì la biblioteca Strahov(la fermata del bus è quella dopo il castello di cui avevamo visto molte foto su depliant, purtroppo scopriamo molto presto che la biblioteca è in ristrutturazione ma anche così è semplicemente fantastica ed è facile intuire la bellezza di questo posto d'altri tempi, alcune sale sono invece visitabili e nel complesso la visita c'è piaciuta tantissimo e la includiamo senz'altro tra le cose da vedere a Praga. La visita non è molto lunga (circa 45 minuti prendendosela con molta calma) per cui non dovrebbe particolarmente annoiare i vostri bambini. Non molto distante da Strahov c'è il Loreto, sulla guida avevo letto che qui si trova un'autentico tesoro, il sole di Praga (una pissside,cioè contenitore di ostie) nel quale sono incastonati 6222 diamanti, da non perdere assolutamente. Ricordatevi che all'interno non è possibile fare fotografie se non con l'autorizzazione che otterrete pagando un sovraprezzo di 100 corone, pena una multa piuttosto salata. Usciti dal monastero ci fermiamo in un grazioso ristorantino con una vista spettacolare di Praga ne approfittiamo naturalmente per fare molte foto e riposarci. A questo punto due le alternative: o incamminarsi verso la colina di Petrin, la cui strada vedrete ben indicata dalle frecce per dare modo ai bambini di giocare, oppure continuare verso il castello anche se io eviterei una visita approfondita di appartamenti reali,musei etc) anche perchè arrivati a questo punto della giornata la loro soglia d'attenzione probabilmente sarà molto bassa!!! Comunque dal monastero al castello la strada è davvero brevissima, circa 10 minuti a piedi.

    Per la visita del castello noi ci siamo organizzati in questo modo: premesso che avevamo da poco visitato il palazzo reale di Cracovia ed eravamo quindi stanchi di letti e sale da pranzo reali, e sapendo che il vicolo d'oro è in ristrutturazione, ci siamo limitati alla visita della cattedrale di San Vito che è davvero molto imponente, tra l'altro l'ingresso è gratuito. Usciti dala cattedrale ci accorgiamo che è cominciato a piovere per cui salta il nostro itinerario attraverso i giardini che avevo organizzato con tanto cura che però vi consiglio di fare naturalmente tempo permettendo .Riprendiamo il bus e andiamo in albergo per riposarci un pochino prima della cena per la quale volevamo prenotare la cena con escursione in battello purtroppo quando arriviamo l'ipiegata ci spiega che non c'è più posto per stasera per cui decidiamo di farla lo stesso per l'aperitvo ed è stata piacevole ma assolutamente nulla in confronto con Budapest e il Danubio tra l'altro per quello che abbiamo visto mi è sembrata piuttosto costosa (10 euro a testa più consumazione ) per cui a mio avviso potete tranquillamente tralasciarla se avete poco tempo .Terminiamo la serata nel ristorante kolkovna e una bella passeggiata sul ponte Carlo dove ascoltiamiamo la splendida melodia di un giovane violinista che improvvisa uno spettacolo per i turisti .Piccola parentesi a Praga si organizzano concerti di musica classica un pò ovunque chiese,muse e sinagoghe etc con un costo medio di 20 euro per persona per cui se vi piace la musica approfittatene .

  2. chiara7171
    , 16/7/2010 09:49
    Quest'itinerario toccherà alcuni dei punti più suggestivi di Praga ed inizia di buon ora, quando c'incamminiamo per prendere il bus 22 che ci porterà sulla collina del castello così come indicato dalla guida.La fermata del bus non la troviamo ma una ragazza gentilissima ci dice che possiamo raggiungere la nostra destinazione prendendo il bus numero 3 e così facciamo. La nostra prima tappa però non sarà il castello ma bensì la biblioteca Strahov(la fermata del bus è quella dopo il castello di cui avevamo visto molte foto su depliant, purtroppo scopriamo molto presto che la biblioteca è in ristrutturazione ma anche così è semplicemente fantastica ed è facile intuire la bellezza di questo posto d'altri tempi, alcune sale sono invece visitabili e nel complesso la visita c'è piaciuta tantissimo e la includiamo senz'altro tra le cose da vedere a Praga. La visita non è molto lunga (circa 45 minuti prendendosela con molta calma) per cui non dovrebbe particolarmente annoiare i vostri bambini. Non molto distante da Strahov c'è il Loreto, sulla guida avevo letto che qui si trova un'autentico tesoro, il sole di Praga (una pissside,cioè contenitore di ostie) nel quale sono incastonati 6222 diamanti, da non perdere assolutamente. Ricordatevi che all'interno non è possibile fare fotografie se non con l'autorizzazione che otterrete pagando un sovraprezzo di 100 corone, pena una multa piuttosto salata. Usciti dal monastero ci fermiamo in un grazioso ristorantino con una vista spettacolare di Praga ne approfittiamo naturalmente per fare molte foto e riposarci. A questo punto due le alternative: o incamminarsi verso la colina di Petrin, la cui strada vedrete ben indicata dalle frecce per dare modo ai bambini di giocare, oppure continuare verso il castello anche se io eviterei una visita approfondita di appartamenti reali,musei etc) anche perchè arrivati a questo punto della giornata la loro soglia d'attenzione probabilmente sarà molto bassa!!! Comunque dal monastero al castello la strada è davvero brevissima, circa 10 minuti a piedi.
    Per la visita del castello noi ci siamo organizzati in questo modo: premesso che avevamo da poco visitato il palazzo reale di Cracovia ed eravamo quindi stanchi di letti e sale da pranzo reali, e sapendo che il vicolo d'oro è in ristrutturazione, ci siamo limitati alla visita della cattedrale di San Vito che è davvero molto imponente, tra l'altro l'ingresso è gratuito. Usciti dala cattedrale ci accorgiamo che è cominciato a piovere per cui salta il nostro itinerario attraverso i giardini che avevo organizzato con tanto cura che però vi consiglio di fare naturalmente tempo permettendo .Riprendiamo il bus e andiamo in albergo per riposarci un pochino prima della cena per la quale volevamo prenotare la cena con escursione in battello purtroppo quando arriviamo l'ipiegata ci spiega che non c'è più posto per stasera per cui decidiamo di farla lo stesso per l'aperitvo ed è stata piacevole ma assolutamente nulla in confronto con Budapest e il Danubio tra l'altro per quello che abbiamo visto mi è sembrata piuttosto costosa (10 euro a testa più consumazione ) per cui a mio avviso potete tranquillamente tralasciarla se avete poco tempo .Terminiamo la serata nel ristorante kolkovna e una bella passeggiata sul ponte Carlo dove ascoltiamiamo la splendida melodia di un giovane violinista che improvvisa uno spettacolo per i turisti .Piccola parentesi a Praga si organizzano concerti di musica classica un pò ovunque chiese,muse e sinagoghe etc con un costo medio di 20 euro per persona per cui se vi piace la musica approfittatene .