1. Mangiare a LONDRA

    di , il 12/7/2010 12:05

    ....Come promesso, di ritorno da Londra con il figlio quindicenne, vi voglio fornire alcuni pareri sulle esperienze "culinarie" della Capitale durante il nostro soggiorno di sei giorni ora a Luglio ...

    Alcuni punti fermi, a mio parere :

    1) a Londra si mangia meglio di tanti anni fa (c'ero già stato nel 1982), ma comunque non è certo una meta da scegliere per le sue doti di cucina ...

    2) ci sono decine e decine di locali dappertutto, di catene di "fast foods" e di rivenditori di panini e sandwich italiani, francesi e di altre mille nazionalità : quindi la scelta è assicurata, i prezzi sono più alti che in Italia, ma mai esagerati ...

    3) l'acqua minerale (gasata o naturale) costa molto più della birra o della Coca Cola, per cui regolatevi ! ...

    4) scordatevi il Vino : bisogna aprire un mutuo per una bottiglia che troverete nel supermercato sottocasa per 3 euro e che non vi sognereste mai di comprare in Italia ! ...

    5) nei Pubs bisogna sempre vedere che ci sia la scritta "Children admitted", altrimenti i vostri figli minorenni, anche se non bevono nulla, non possono entrare : è inutile che discutiate, è così e basta ...

    6) NON azzardatevi mai a saltare le code, frequenti, per comprare qualcosa da mangiare, neppure alle stazioni o negli aeroporti : potreste essere linciati sul posto da adulti o giovani inglesi, con molto poco "British Humour" ! ...

    7) se cercate i cibi orientaleggianti, scegliete i locali della catena WAGAMAMA : sono buoni, abbastanza economici, con porzioni abbondanti, molto puliti ed il servizio è efficiente e veloce. Inoltre sono sempre situati in punti strategici dal punto di vista turistico e molto ben arredati da un punto di vista minimalista ...

    8) non fate i soliti Italiani affamati di pizza : sia "Pizza HUT" che Pizza Express che le altre catene simili fanno delle cose orribili da un punto di vista gastronomico e mangiabili solo a patto di sforzi sovrumani : neppure mio figlio, goloso di pizza sotto tutte le forme e dimensioni, si è osato mangiare in quei posti, visto cosa sfornavano sui piatti degli altri avventori : siamo usciti di corsa, meglio un Hot Dog al baracchino all'angolo ! ...

    9) ho provato anche la catena "GARFUNKEL" : per carità , corretti e puliti, ma mi sembrava di essere alla mensa del mio luogo di lavoro, stessa atmosfera triste e di attesa del treno che parte ...

    10) tra i tanti PUB "children admitted" che ho provato, vi consiglio il "MARQUIS of WESTMINSTER PUB" al 50 di WARWICK WAY, sulla Belgravia Road, non lontano dalla stazione Victoria ...Un bel posto frequentato da giovani e da Businessman nell'ora di pranzo, pulito, gestito simpaticamente da tre giovani inglesi che fanno di tutto per venire incontro alle vostre esigenze, compreso trovarvi un posto durante la serata della semifinale del Mondiale in un posto straboccante di folla urlante .... Porzioni abbondanti ed un Homemade Burger che era veramente favoloso ....

    11) provate i locali sull'altra riva del Tamigi : St. Katherine Docks, SouthWark e vicino al Millenium Bridge : sono tutti belli, con viste interessanti e molto vari come cucina e come servizio ... Sono un pò più cari delle varie catene, ma ne vale la pena ...

    12) per il caffè c'è la catena "Caffè Nero" di proprietà italiana : il caffè è discreto, il servizio è veloce, la simpatia latita ! .... Sono andato anche al mitico Bar ITALIA di SOHO, un angolo ed uno sguardo al passato, ad una comunità italiana a Londra allora concentrata là ... Posto simpatico ed allegro, sembra di essere in un film con Robert DE NIRO, i clienti parlano un pò inglese ed un pò italiano, sembrano delle comparse di un film sugli anni '50 a Londra ... Però non mi era mai capitato di pagare un caffè espresso (buono, per carità ...) DUE sterline, cioè 2,40 Euro in piedi al bancone ! ...

    13) a SOHO c'è solo l'imbarazzo della scelta sui locali : alcuni ho preferito evitarli, il pericolo dell'acchiappa turisti è sempre dietro l'angol, ma la scelta è veramente notevole ....

    Per ora basta così, non vorrei annoiarvi : se ci sono richieste, vi posso rispondere ....

    GRazie a tutti dell'attenzione ...

    Paolo

  2. pmkp
    , 12/7/2010 12:05
    ....Come promesso, di ritorno da Londra con il figlio quindicenne, vi voglio fornire alcuni pareri sulle esperienze "culinarie" della Capitale durante il nostro soggiorno di sei giorni ora a Luglio ...
    Alcuni punti fermi, a mio parere :
    1) a Londra si mangia meglio di tanti anni fa (c'ero già stato nel 1982), ma comunque non è certo una meta da scegliere per le sue doti di cucina ...
    2) ci sono decine e decine di locali dappertutto, di catene di "fast foods" e di rivenditori di panini e sandwich italiani, francesi e di altre mille nazionalità : quindi la scelta è assicurata, i prezzi sono più alti che in Italia, ma mai esagerati ...
    3) l'acqua minerale (gasata o naturale) costa molto più della birra o della Coca Cola, per cui regolatevi ! ...
    4) scordatevi il Vino : bisogna aprire un mutuo per una bottiglia che troverete nel supermercato sottocasa per 3 euro e che non vi sognereste mai di comprare in Italia ! ...
    5) nei Pubs bisogna sempre vedere che ci sia la scritta <strong>"Children admitted"</strong>, altrimenti i vostri figli minorenni, anche se non bevono nulla, non possono entrare : è inutile che discutiate, è così e basta ...
    6) <u>NON azzardatevi mai a saltare le code</u>, frequenti, per comprare qualcosa da mangiare, neppure alle stazioni o negli aeroporti : potreste essere linciati sul posto da adulti o giovani inglesi, con molto poco "British Humour" ! ...
    7) se cercate i cibi orientaleggianti, scegliete i locali della catena <strong><i>WAGAMAMA : sono buoni, abbastanza economici, con porzioni abbondanti, molto puliti ed il servizio è efficiente e veloce. Inoltre sono sempre situati in punti strategici dal punto di vista turistico e molto ben arredati da un punto di vista minimalista ...</i></strong>
    <strong><i>8) non fate i soliti Italiani affamati di pizza : sia "Pizza HUT" che Pizza Express che le altre catene simili fanno delle cose orribili da un punto di vista gastronomico e mangiabili solo a patto di sforzi sovrumani : neppure mio figlio, goloso di pizza sotto tutte le forme e dimensioni, si è osato mangiare in quei posti, visto cosa sfornavano sui piatti degli altri avventori : siamo usciti di corsa, meglio un Hot Dog al baracchino all'angolo ! ... </i></strong>
    9) ho provato anche la catena <strong>"GARFUNKEL"</strong> : per carità , corretti e puliti, ma mi sembrava di essere alla mensa del mio luogo di lavoro, stessa atmosfera triste e di attesa del treno che parte ...
    10) tra i tanti PUB "children admitted" che ho provato, vi consiglio <strong>il "MARQUIS of WESTMINSTER PUB" al 50 di WARWICK WAY,</strong> sulla Belgravia Road, non lontano dalla stazione Victoria ...Un bel posto frequentato da giovani e da Businessman nell'ora di pranzo, pulito, gestito simpaticamente da tre giovani inglesi che fanno di tutto per venire incontro alle vostre esigenze, compreso trovarvi un posto durante la serata della semifinale del Mondiale in un posto straboccante di folla urlante .... Porzioni abbondanti ed un Homemade Burger che era veramente favoloso ....
    11) provate i locali sull'altra riva del Tamigi : St. Katherine Docks, SouthWark e vicino al Millenium Bridge : sono tutti belli, con viste interessanti e molto vari come cucina e come servizio ... Sono un pò più cari delle varie catene, ma ne vale la pena ...
    12) per il caffè c'è la catena "Caffè Nero" di proprietà italiana : il caffè è discreto, il servizio è veloce, la simpatia latita ! .... Sono andato anche al mitico Bar ITALIA di SOHO, un angolo ed uno sguardo al passato, ad una comunità italiana a Londra allora concentrata là ... Posto simpatico ed allegro, sembra di essere in un film con Robert DE NIRO, i clienti parlano un pò inglese ed un pò italiano, sembrano delle comparse di un film sugli anni '50 a Londra ... Però non mi era mai capitato di pagare un caffè espresso (buono, per carità ...) DUE sterline, cioè 2,40 Euro in piedi al bancone ! ...
    13) a SOHO c'è solo l'imbarazzo della scelta sui locali : alcuni ho preferito evitarli, il pericolo dell'acchiappa turisti è sempre dietro l'angol, ma la scelta è veramente notevole ....
    Per ora basta così, non vorrei annoiarvi : se ci sono richieste, vi posso rispondere ....
    GRazie a tutti dell'attenzione ...
    Paolo