1. 1: Humore

    di , il 28/6/2010 13:11

    Nel bar i cima all'Empire State Building entra un uomo con cappellone e stivali, insomma ha l'inequivocabile aspetto di un tipo del sud. Uno yankee molto distinto gli si avvicina, i due familiarizano e cominciano a bere insieme.

    A un certo punto lo yankee dice: - Sai cosa ho scoperto? Che se uno si butta giù da questa terrazza, dopo qualche metro di discesa incontra dei venti tali che lo depongono incolume sulla terrazza del decimo piano.

    Il dixie gli ride in faccia, mentre il barista, da dietro il bancone, scuote la testa come a dire "è matto"!

    - Invece è proprio così - ribadisce il tipo. - E ti darò la prova.

    Il dixie cerca di trattenerlo, ma lui si precipita sul parapetto della terrazza e si butta giù, percorre dieci piani, venti, trenta, arriva all'altezza del decimo piano e... miracolosamente atterra incolume sulla terrazza. Quindi prende l'ascensore, sale fino al bar in cima al grattacielo e dice all'amico: - Visto? Adesso sei convinto?

    L'altro è allibito. Si riprende dallo shock e mormora: - Beh... sarà stato un caso...

    - Un caso un cavolo! - Urla lo yankee. - Ora lo rifaccio e vedrai che il caso non c'entra affatto! Ti dico che osno i venti e le correnti che ho studiato ad avermi fatto tornare su!

    Detto fatto. Torna a buttarsi, e come la prima volta atterra incolume sulla terrazza del decimo piano. Poi prende l'ascensore e torna su.

    Il dixie dice: - Funziona davvero! Voglio provare.

    E in un batter d'occhio si butta. Passa il trentesimo piano, il ventesimo, il decimo, il nono, l'ottavo, il terzo, il primo... e... splat! Finisce spiaccicato sul marcapiede.

    Il barista si rivolge all'uomo riuscito ad atterrare incolume e gli dice: - Certo che quando bevi diventi veramente stronzo, Superman!

  2. Turisti Per Caso.it
    , 28/6/2010 13:11
    Nel bar i cima all'Empire State Building entra un uomo con cappellone e stivali, insomma ha l'inequivocabile aspetto di un tipo del sud. Uno yankee molto distinto gli si avvicina, i due familiarizano e cominciano a bere insieme.
    A un certo punto lo yankee dice: - Sai cosa ho scoperto? Che se uno si butta giù da questa terrazza, dopo qualche metro di discesa incontra dei venti tali che lo depongono incolume sulla terrazza del decimo piano.
    Il dixie gli ride in faccia, mentre il barista, da dietro il bancone, scuote la testa come a dire "è matto"!
    - Invece è proprio così - ribadisce il tipo. - E ti darò la prova.
    Il dixie cerca di trattenerlo, ma lui si precipita sul parapetto della terrazza e si butta giù, percorre dieci piani, venti, trenta, arriva all'altezza del decimo piano e... miracolosamente atterra incolume sulla terrazza. Quindi prende l'ascensore, sale fino al bar in cima al grattacielo e dice all'amico: - Visto? Adesso sei convinto?
    L'altro è allibito. Si riprende dallo shock e mormora: - Beh... sarà stato un caso...
    - Un caso un cavolo! - Urla lo yankee. - Ora lo rifaccio e vedrai che il caso non c'entra affatto! Ti dico che osno i venti e le correnti che ho studiato ad avermi fatto tornare su!
    Detto fatto. Torna a buttarsi, e come la prima volta atterra incolume sulla terrazza del decimo piano. Poi prende l'ascensore e torna su.
    Il dixie dice: - Funziona davvero! Voglio provare.
    E in un batter d'occhio si butta. Passa il trentesimo piano, il ventesimo, il decimo, il nono, l'ottavo, il terzo, il primo... e... splat! Finisce spiaccicato sul marcapiede.
    Il barista si rivolge all'uomo riuscito ad atterrare incolume e gli dice: - Certo che quando bevi diventi veramente stronzo, Superman!