1. Iran

    di , il 25/6/2010 16:20

    La guida per caso dell'Iran Ricdonad

    Ciao!

  2. danielinare
    , 25/11/2015 15:13
    ciao regalo un po' di fotocopie su arte e architettura in Iran, stampate per l'ultimo viaggio che ho fatto, da libri che avevo e non volevo portare in viaggio. Sono a torino, consegna a mano oppure spedisco (chiedo le spese dei francobolli)
    mia mail daniela_info@email.it
    ciao!
  3. stefross
    , 17/11/2015 12:13
    Ciao,
    Sto organizzando un tour in iran per il prossimo mese di marzo. Avrei trovato un'agenzia locale e ora mi chiedo come posso fare per sapere se è seria? Esiste un elenco dove controllare se è regolarmente registrata? Per corretteza non scrivo qui il nome, ma ti sarei grato se mi potessi rispondere. Eventualmente il mio indirizzo simo91@libero.it
    Grazie mille per tutti gli altri preziosi consigli che ho già letto!
    Stefano
  4. danielinare
    , 18/9/2015 05:40
    ciao Giorgio,
    al di la delle distanze, i posti che citi sono talmente belli ed imponenti che il programma è davvero troppo tirato. Persepolis merita lei sola un giorno....oltre al tempo di arrivarci!
    Considera che l'iran ha un patrimonio culturale/artistico/paesaggistico davvero imponente, ...molto di più di quanto è scritto sulla lonely planet, per cui io ti consiglio di fare un programma di viaggio di massima per poi decidere sul posto quanto fermarvi. I mezzi pubblici funzionano benissimo e nel 90% dei luoghi si può viaggiare con bus, minubus o treni.
    Per il pernottamento ti consiglio di vedere sul posto, la vita in iran cosa 1/4 di quella italiana e dall'italia troverai solo hotel carissimi in confronto a quello che puoi trovare sul posto. Poi certo, dipende dal tuo stile di viaggio. Se intendi hotel 5 stelle i prezzi sono paragonabili a quelli europei, ma se ti accontenti di ostelli o mosafekhanè si dorme tranquillamente in doppia sotto i 20 euro a camera, spesso anche meno.
    a presto daniela
    (appena tornata dal suo terzo viaggio in iran)
  5. giover
    , 20/6/2014 16:34
    Ciao,
    in ottobre andro'con amici in Iran e sto programmando le tappe e vorre sapere se in una giornata ( con auto + autista ) partendo da Isfahan riesco ad arrivare a Shiraz fermandomi a vedere : Passagarde - Persepolis e Naghsh-e-R o il tutto e' troppo tirato tenendo presente che ho a disposizione tutto il giorno seguente per vedere Shiraz.
    Mi hanno segnalato la possibilita' di dormire a Persepolis ( ALL' ITTIC INNS )e il giorno seguente arrivare a Siraz.
    Cosa mi consigli.
    Grazie
    giorgio
  6. ricdonad
    , 16/5/2014 06:05
    Ciao Puccy!
    Vestiti leggeri, per l'amor di Dio, in estate in Iran fa CALDO!
    Non preoccuparti troppo per il vestiario, sappi solo che le spalle devono rimanere coperte (tranne in località marittime, dove comunque sono più flessibili sull'abbigliamento). Per quanto riguarda il copricapo, un foulard leggero da mettere in testa a coprire (anche parzialmente) i capelli è più che sufficiente!
    Se hai bisogno di altri consigli, chiedi pure! Dove andrai di bello?
    Un saluto
    Riccardo
  7. puccy
    , 16/5/2014 00:13
    Quest'estate farò il mio tanto sognato viaggio in Iran... chiedo consiglio a tutte le viaggiatrici che mi hanno preceduto su cosa mettere in valigia... non ho ancora capito bene cosa è meglio e cosa posso o non posso mettermi in testa e addosso... si accettano tutti i consigli possibili e immaginabili. Grazie !!!! :-)
  8. puccy
    , 1/4/2014 14:53
    @carlottac ... grazie, ricevuto !!!11
  9. carlottac
    , 28/3/2014 10:50
    Ciao Giuliana.

    Non sono espertissima, ma direi meglio la seconda ipotesi, per queste ragioni:

    - vedo rischioso fare volo per Awhaz e visite nella stessa giornata. Il nostro volo Teheran-Awhaz è partito con più di un'ora di ritardo, ma era tardo pomeriggio e il disguido non ci ha cambiato il programma. Il disagio è stato solo arrivare in hotel più tardi del previsto.

    - la visita a Choga Zambil è da fare assolutamente la mattina presto. Fa un caldo bestiale già dalla metà mattina! Inoltre si visita abbastanza velocemente. Gli orari sinceramente non li so, è tutto molto naif! C'è un gabiotto in mezzo al nulla, con un cane che viene ad annusarti, e un silenzio assoluto. E' un posto magico, con un'energia particolare!

    - Sush è carina, tieni conto che la gente ti fermerà ed avrà voglia di chiacchierare, a me hanno chiesto anche l'autografo!!! Sarebbe un peccato farla di corsa!

    - il percorso per Shiraz è lungo e la sosta a Bishapur ci sta, ma non aggiungerei altro alla giornata.

    Certo con questo dovresti sacrificare un po' di tempo a Teheran.

    Se vuoi mandami la tua mail che ti giro il programma.

    Un caro saluto

    Carlotta
  10. Moamoa
    , 27/3/2014 23:58
    Ciao Carlotta,
    un po' modificata faccio mia la domanda di Puccy.
    Visiteremo Shush, Choga Zambil e Shushtar alla fine di luglio e vorremmo evitare di essere in giro a piedi, visitando monumenti, fra le 11 e le 17, considerato che probabilmente ci saranno circa 48°C.
    Abbiamo pensato a due possibilità:
    1) Arriviamo a Tehran il 22 luglio alle 3.30 del mattino. Ci fermiamo a dormire a Tehran il 22 e il 23 notte. Il 24 mattina andiamo ad Ahvaz in aereo e, appena arrivati, ci trasferiamo in macchina a Shush. Il pomeriggio-sera vediamo Shush e Choga Zambil e dormiamo a Shush. Il 25 mattina molto presto (le 7, a che ora aprono?), se non siamo riusciti a vederla la sera, vediamo Choga Zambil, poi Shushtar e quindi (verso le 9.30?) partiamo per Shiraz. Per strada vediamo Bishapur e Kazerun.
    Ce la si fa?
    In alternativa, si dorme una notte in meno a Tehran, si parte il 23 pomeriggio per Ahvaz, e si dorme a Shush. La mattina vediamo Shush e Choga Zambil e la sera Shushtar. Quindi si dorme di nuovo a Shush e si parte la mattina presto del 25 per Shiraz, con tutto il tempo per vedere Bishapur e Kazerun.
    Cos'è meglio?
    Grazie
    giuliana
  11. carlottac
    , 27/3/2014 11:28
    Ciao Puccy.

    Ho risposto al tuo messaggio privato, ma non ti ho dato una info importante.

    Noi siamo arrivati a Sushtar all'ora di pranzo ed era chiuso! L'abbiamo visto dal ponte, bellissimo posto, ma ci è spiaciuto molto non poterci entrare!

    Un caro saluto.

    Carlotta
  12. puccy
    , 27/3/2014 00:52
    Ciao Riccardo e ciao a tutti gli amici dell'Iran, ho bisogno di un consiglio.

    La sera del 2 agosto arriverò ad Ahwaz, il 3 agosto ho in programma la visita di Susa, Chogazanbil e Shushtar. Pensavo di non rientrare ad Ahwaz per il pernottamento ma di fermarmi a dormire a Shushtar: ne varrebbe la pena? Il giorno dopo (il 4 agosto) partirei direttamente per Shiraz fermandomi lungo il percorso a visitare Bishapur. So che da Shushtar a Shiraz ci sono ca. 700 km, secondo voi è fattibile? Riesco ad arrivare in tempo per visitare Bishapur o il viaggio sarebbe troppo lungo? Che faccio, dormo a Shustar o torno ad Ahwaz? .... aiutooooooooo :-) Grazie Puccy
  13. ricdonad
    , 25/2/2014 05:47
    Grazie Giuliana per la precisazione che, a questo punto, registro anche io e metto in cassaforte!
  14. Moamoa
    , 25/2/2014 00:07
    Caro Riccardo,
    forse ho capito perché i giudizi diversi su Garmeh.
    In Iran ci sono 4 diversi Garmeh.
    2 sono ad ovest di Yazd e non c'entrano.
    Quello bello, (risalente a 1500 anni fa, con mattoni di fango, le palme da datteri, ecc. ecc.) descritto e decantato dalla Lonely Planet è Garmeh, nel North Khorasan, situato a nord, quasi (per modo di dire) al confine col Turkmenistan.
    A questo punto, però, la Lonely planet si sbaglia e il Garmeh del North Khorasan, grandemente decantato, viene confuso col Garmeh Isfahan, vicino a Khur.
    Pertanto sulla Lonely Planet si propone il tour da Yazd a Garmeh Isfahan e Naein, portando i turisti a vedere il Garmeh "che non vale niente", mentre quello bello è a 12 ore di macchina più a nord.
    Ho tolto Garmeh dal tour e, come suggerito, l'ho sostituito con Chak Chak.
    Grazie ancora
    Giuliana
  15. ricdonad
    , 22/2/2014 21:46
    Giuliana, vai a Chak Chak! Molto piu' naturale, affascinante, immerso nel deserto sabbioso, comunque non troppo distante da Yazd.
  16. Moamoa
    , 22/2/2014 15:56
    Caro Riccardo,
    grazie per la rapidità della risposta. In effetti ci attira molto vedere il deserto e, vista la lunghezza della strada fino a Garmeh, speriamo di vedere diversi ambienti.
    Ci hanno suggerito di sostituire Garmeh con Chak Chak, dove c'è da vedere il tempio del fuoco.
    Ma com'è il deserto per andare a Chak Chak?
    Che ci consigli?
    Ciao e grazie
    giuliana