1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 17/6/2010 12:32

    Periodo: Dal 12 al 14 Giugno

    Volo Ryan Roma-Charleroi 35 euro

    Hotel: NH Hotel Gran Place 145 euro la doppia per 2 notti inclusa colazione.

    Ottimo, in pieno centro a 300 metri da Grand Place.

    Atterrati a Charleroi prendiamo il bus,(biglietti comprati in internet per paura di trovare la fila)e dopo 40 minuti arriviamo a Gare Midi, da li con il treno, una sola fermata a Gare Central adiacente il nostro Hotel.

    Lasciati i bagagli in camera ci dedichiamo a vedere Gran Place e la Galleria St. Hubert , da li raggiungiamo Rue de Marche aux fromages, detta Pita Street, per pranzare, li assaggio la mia prima birra belga, una Kriek alla ciliegia, molto buona, un mix tra braghetto e birra!

    Dopo siamo andati alla ricerca del mannaken Pis, più piccolo di come me lo immaginavo, ma molto grazioso nell’abbigliamento!Qui assaggio la prima gaufres, nutella e crema chantilly per 3 euro, davvero ottima!

    Poi abbiamo cercato la sorellina del mannaker, la jannaker, che si trova in una traversa di rue de Boucher, anchessa molto piccola!

    Per cena, ho seguito i consigli di tutti, e ho scelto Chez Leon, per provare le famose cozze e patatine fritte; 1 kg di cozze, patatine e birra per me e omelette e acqua la mia ragazza , 37 euro!

    Devo dire che mi sono trovato bene, anche se credo che qualsiasi locale avessi scelto avrei ricevuto lo stesso trattamento.

    La domenica abbiamo preso il treno e dopo 1 ora e mezzo siamo arrivati a Bruges!

    Dalla stazione siamo arrivati fino al centro a piedi, 5 minuti e siccome c’era poca fila ho subito comprato i biglietti per la gita in barca a 6,90 euro.

    Il giro dura 30 minuti, la città è piena di ponti e ristorantini che si affacciano sul fiume e passarci accanto è molto carino.

    Dopo la gita siamo arrivati al Mark, la piazza centrale dove si affaccia il Belfort.

    La piazza è più grande di quella di Bruxelles e a mio parere più bella! Li abbiamo mangiato patatine fritte e Hot dog (5,50 euro) dal camioncino nella piazzae poi ho preso una birra Leffe da ½ litro (7,20 euro) in uno dei tanti bistrot che si affacciano nella piazza. Avevo letto che a Bruges ci sono ancora 4 mulini a vento funzionanti, e siccome ero curioso siamo andati a vederli. Si trovano nella parte est della città, e ci si impiega 15 minuti circa, ecco se potessi tornare indietro affitterei una bici, al ritorno ero stanchissimo.

    Decidiamo cosi di anticipare il ritorno, e dopo 1 ora e mezza ritorniamo a Bruxelles. Tutti dicono di averci impiegato meno di 1 ora, dipenderà dal fatto che era domenica?Tornati a Bruxelles ci dedichiamo allo shopping di souvenir, compro il mio solito piatto, calamita, spilletta e scatola di cioccolata.

    Per cena decidiamo di andare a la Mort Subite dove proviamo la famosa birra e baguette, ottimo.

    L’ultimo giorno dopo un abbondante colazione, dolce e poi salato prendiamo la metro direzione Atomium. Molto molto fotogenico, anche se di spendere 11 euro per salire non mi andava e cosi non sono salito.

    Poi sono andato allo stadio Hysel, adesso Baldovino alla ricerca della targa commemorativa delle 39 vittime italiane.

    Proprio a 100 metri c’è la fermata metro Baldovino, e da li siamo scesi alla fermata Trone destinazione Parlamento europeo, ma il mio vero obbiettivo era Maison Antoine, a giudizio di tutti il miglior posto dove mangiare patatine fritte.

    Veramente buone, 2,50 euro il cartoccio, il segreto?

    le fanno friggere 2 volte nello strutto!!

    Il nostro tempo a Bruxelles stava per finire, ma volevamo mangiare per l’ultima volta la Gaufres, torniamo sempre a quello adiacente il mannaker, e li io provo quella con panna nutella e fragole e nutella e cioccolato bianco la mia ragazza.

    Ci ha quasi nauseato per dolcezza, ma lo rifarei, ottime!!

    A ritorno decido di prendere la metro, ma credo convenga il treno per arrivare da Gare Central a Midi

    Concludendo: Bruxelles molto carina e gradevole da girare , Bruges incantevole, un piccolo gioiello, non oso immaginare quanto possa essere bella nel periodo Natalizio , con la neve e le decorazioni.

    Il clima, nonostante facesse caldo, nelle vie tirava un vento molto freddo, e che bello vedere il sole tramontare alle 11 di sera!

    Ps non sono riuscito a capire dove si obliterassero i biglietti della metro, ne ho comprati 4 ma non ho capito dove timbrarli!

  2. alexooj_
    , 17/6/2010 12:32
    Periodo: Dal 12 al 14 Giugno
    Volo Ryan Roma-Charleroi 35 euro
    Hotel: NH Hotel Gran Place 145 euro la doppia per 2 notti inclusa colazione.
    Ottimo, in pieno centro a 300 metri da Grand Place.
    Atterrati a Charleroi prendiamo il bus,(biglietti comprati in internet per paura di trovare la fila)e dopo 40 minuti arriviamo a Gare Midi, da li con il treno, una sola fermata a Gare Central adiacente il nostro Hotel.
    Lasciati i bagagli in camera ci dedichiamo a vedere Gran Place e la Galleria St. Hubert , da li raggiungiamo Rue de Marche aux fromages, detta Pita Street, per pranzare, li assaggio la mia prima birra belga, una Kriek alla ciliegia, molto buona, un mix tra braghetto e birra!
    Dopo siamo andati alla ricerca del mannaken Pis, più piccolo di come me lo immaginavo, ma molto grazioso nell’abbigliamento!Qui assaggio la prima gaufres, nutella e crema chantilly per 3 euro, davvero ottima!
    Poi abbiamo cercato la sorellina del mannaker, la jannaker, che si trova in una traversa di rue de Boucher, anchessa molto piccola!
    Per cena, ho seguito i consigli di tutti, e ho scelto Chez Leon, per provare le famose cozze e patatine fritte; 1 kg di cozze, patatine e birra per me e omelette e acqua la mia ragazza , 37 euro!
    Devo dire che mi sono trovato bene, anche se credo che qualsiasi locale avessi scelto avrei ricevuto lo stesso trattamento.
    La domenica abbiamo preso il treno e dopo 1 ora e mezzo siamo arrivati a Bruges!
    Dalla stazione siamo arrivati fino al centro a piedi, 5 minuti e siccome c’era poca fila ho subito comprato i biglietti per la gita in barca a 6,90 euro.
    Il giro dura 30 minuti, la città è piena di ponti e ristorantini che si affacciano sul fiume e passarci accanto è molto carino.
    Dopo la gita siamo arrivati al Mark, la piazza centrale dove si affaccia il Belfort.
    La piazza è più grande di quella di Bruxelles e a mio parere più bella! Li abbiamo mangiato patatine fritte e Hot dog (5,50 euro) dal camioncino nella piazzae poi ho preso una birra Leffe da ½ litro (7,20 euro) in uno dei tanti bistrot che si affacciano nella piazza. Avevo letto che a Bruges ci sono ancora 4 mulini a vento funzionanti, e siccome ero curioso siamo andati a vederli. Si trovano nella parte est della città, e ci si impiega 15 minuti circa, ecco se potessi tornare indietro affitterei una bici, al ritorno ero stanchissimo.
    Decidiamo cosi di anticipare il ritorno, e dopo 1 ora e mezza ritorniamo a Bruxelles. Tutti dicono di averci impiegato meno di 1 ora, dipenderà dal fatto che era domenica?Tornati a Bruxelles ci dedichiamo allo shopping di souvenir, compro il mio solito piatto, calamita, spilletta e scatola di cioccolata.
    Per cena decidiamo di andare a la Mort Subite dove proviamo la famosa birra e baguette, ottimo.
    L’ultimo giorno dopo un abbondante colazione, dolce e poi salato prendiamo la metro direzione Atomium. Molto molto fotogenico, anche se di spendere 11 euro per salire non mi andava e cosi non sono salito.
    Poi sono andato allo stadio Hysel, adesso Baldovino alla ricerca della targa commemorativa delle 39 vittime italiane.
    Proprio a 100 metri c’è la fermata metro Baldovino, e da li siamo scesi alla fermata Trone destinazione Parlamento europeo, ma il mio vero obbiettivo era Maison Antoine, a giudizio di tutti il miglior posto dove mangiare patatine fritte.
    Veramente buone, 2,50 euro il cartoccio, il segreto?
    le fanno friggere 2 volte nello strutto!!
    Il nostro tempo a Bruxelles stava per finire, ma volevamo mangiare per l’ultima volta la Gaufres, torniamo sempre a quello adiacente il mannaker, e li io provo quella con panna nutella e fragole e nutella e cioccolato bianco la mia ragazza.
    Ci ha quasi nauseato per dolcezza, ma lo rifarei, ottime!!
    A ritorno decido di prendere la metro, ma credo convenga il treno per arrivare da Gare Central a Midi
    Concludendo: Bruxelles molto carina e gradevole da girare , Bruges incantevole, un piccolo gioiello, non oso immaginare quanto possa essere bella nel periodo Natalizio , con la neve e le decorazioni.
    Il clima, nonostante facesse caldo, nelle vie tirava un vento molto freddo, e che bello vedere il sole tramontare alle 11 di sera!
    Ps non sono riuscito a capire dove si obliterassero i biglietti della metro, ne ho comprati 4 ma non ho capito dove timbrarli!