1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 4/6/2010 11:58

    Soggiorno a Londra di 5 giorni dal 10 Maggio 2010 al 14 Maggio 2010. Gruppo di 7 componenti tutti tra loro parenti, di età compresa tra i 30 ed i 64 anni.

    Eviterò di redigere un vero e proprio diario per evitare troppe a mio

    Parere noiose lungaggini ma mi limiterò a esporre quelli che ritengo gli

    argomenti più interessanti ed utili.

    VOLO

    Tra Ryanair da Orio al Seri e Lufthansa da Malpensa abbiamo scelto quest’ultima soluzione anche se leggermente più costosa (ca € 25 di differenza) per i seguenti vantaggi: volo di linea con pasti a bordo, sedili decisamente più spaziosi e distanziati tra le file, bagaglio anche da imbarcare (con Ryanair supplemento € 30), arrivo all’aeroporto di Heathrow con comodo accesso alla metropolitana anziché arrivo a Strand con servizio di pulman navetta di ca. Un’ora per arrivare in centro Londra.

    Costo totale a/r € 115 comprensivo di assicurazione supplementare.

    ALLOGGIO

    Abbiamo scelto il B&B McDonald in Argyle Square, a 200 mt. Dalla fermata della metropolitana di King’s Cross vicino alla vecchia stazione ferroviaria di St Pancras. Abbiamo preso due camere, una da 4 posti ed una da 3 posti. Albergo piccolo da confortevole, in zona tranquilla, pulito con cambio giornaliero degli asciugamani, titolare e personale cordiali, buona prima colazione a base di succo d’arancia, tè/caffè, pane tostato, marmellate, ed inoltre o latte con muesli/corn flakes oppure colazione all’inglese con fagioli, wurstel, uovo, bacon. Sistemazione assolutamente da raccomandare.

    COME MUOVERSI

    Abbiamo trovato decisamente comoda ed economica la Oyster Card, acquistabile direttamente alle biglietterie della stazione metropolitana con precaricato un valore di 10 sterline o multipli di 10 ed utilizzabile su tutte le linee di metro e superfice (autobus) Per maggiori informazioni Vi rimando al sito della Oyster Card, preciso solo che non si paga più il costo di attivazione, ma una cauzione di 3 sterline che verranno poi restituite (sempre alle biglietterie) unitamente al credito residuo della carta, sempre che questo credito non superi le 5 sterline.

    DOVE MANGIARE

    Per quanto riguarda il giorno, poiché la fame di conoscenza era decisamente maggiore di quella alimentare, abbiamo sempre scelto il “mordi e fuggi” con piccoli locali di ogni nazionalità che si trovano davvero ad ogni via e non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ovviamente non mancano i soliti Mcdonald’s, Burgher King, Subway, ed i vari Fish&Chips.

    Per la sera ci siamo trovati molto bene in due ristoranti in zona King’s Cross (vicino al nostro albergo): il Casa Mama (proprietario e inservienti italiani) con buone pizze, ottimi primi e buoni piatti di carne, ed il Pasta House anch’esso con buone portate. Cene più che sufficienti con prezzi variabili ma comunque intorno alle 20 sterline. Caro il vino, salvo optare per quello “della casa” che altro non è che un Montepulciano senza pretese (e comunque a 13/15 sterline a bottiglia).

    COSA VEDERE

    Lascio questo argomento alla scelta personale di ognuno in base ai propri gusti ed interessi. Desidero solo far presente che i vari musei/siti, tranne quelli “particolari”, sono tutti ad ingresso gratuito con offerte suggerite di 2/3 sterline, e sono tutti molto ben organizzati (e con servizi igienici gratuiti e molto puliti).

    Mi auguro che queste informazioni possano essere utili a qualcuno e sono a disposizione per ogni eventuale chiarimento o necessità

    Buon viaggio.

  2. Cesare A
    , 4/6/2010 11:58
    Soggiorno a Londra di 5 giorni dal 10 Maggio 2010 al 14 Maggio 2010. Gruppo di 7 componenti tutti tra loro parenti, di età compresa tra i 30 ed i 64 anni.
    Eviterò di redigere un vero e proprio diario per evitare troppe a mio
    parere noiose lungaggini ma mi limiterò a esporre quelli che ritengo gli
    argomenti più interessanti ed utili.
    <u>VOLO</u>
    Tra Ryanair da Orio al Seri e Lufthansa da Malpensa abbiamo scelto quest’ultima soluzione anche se leggermente più costosa (ca € 25 di differenza) per i seguenti vantaggi: volo di linea con pasti a bordo, sedili decisamente più spaziosi e distanziati tra le file, bagaglio anche da imbarcare (con Ryanair supplemento € 30), arrivo all’aeroporto di Heathrow con comodo accesso alla metropolitana anziché arrivo a Strand con servizio di pulman navetta di ca. Un’ora per arrivare in centro Londra.
    Costo totale a/r € 115 comprensivo di assicurazione supplementare.
    <u>ALLOGGIO</u>
    Abbiamo scelto il B&B McDonald in Argyle Square, a 200 mt. Dalla fermata della metropolitana di King’s Cross vicino alla vecchia stazione ferroviaria di St Pancras. Abbiamo preso due camere, una da 4 posti ed una da 3 posti. Albergo piccolo da confortevole, in zona tranquilla, pulito con cambio giornaliero degli asciugamani, titolare e personale cordiali, buona prima colazione a base di succo d’arancia, tè/caffè, pane tostato, marmellate, ed inoltre o latte con muesli/corn flakes oppure colazione all’inglese con fagioli, wurstel, uovo, bacon. Sistemazione assolutamente da raccomandare.
    <u>COME MUOVERSI</u>
    Abbiamo trovato decisamente comoda ed economica la Oyster Card, acquistabile direttamente alle biglietterie della stazione metropolitana con precaricato un valore di 10 sterline o multipli di 10 ed utilizzabile su tutte le linee di metro e superfice (autobus) Per maggiori informazioni Vi rimando al sito della Oyster Card, preciso solo che non si paga più il costo di attivazione, ma una cauzione di 3 sterline che verranno poi restituite (sempre alle biglietterie) unitamente al credito residuo della carta, sempre che questo credito non superi le 5 sterline.
    <u>DOVE MANGIARE</u>
    Per quanto riguarda il giorno, poiché la fame di conoscenza era decisamente maggiore di quella alimentare, abbiamo sempre scelto il “mordi e fuggi” con piccoli locali di ogni nazionalità che si trovano davvero ad ogni via e non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ovviamente non mancano i soliti Mcdonald’s, Burgher King, Subway, ed i vari Fish&Chips.
    Per la sera ci siamo trovati molto bene in due ristoranti in zona King’s Cross (vicino al nostro albergo): il Casa Mama (proprietario e inservienti italiani) con buone pizze, ottimi primi e buoni piatti di carne, ed il Pasta House anch’esso con buone portate. Cene più che sufficienti con prezzi variabili ma comunque intorno alle 20 sterline. Caro il vino, salvo optare per quello “della casa” che altro non è che un Montepulciano senza pretese (e comunque a 13/15 sterline a bottiglia).
    <u>COSA VEDERE</u>
    Lascio questo argomento alla scelta personale di ognuno in base ai propri gusti ed interessi. Desidero solo far presente che i vari musei/siti, tranne quelli “particolari”, sono tutti ad ingresso gratuito con offerte suggerite di 2/3 sterline, e sono tutti molto ben organizzati (e con servizi igienici gratuiti e molto puliti).
    Mi auguro che queste informazioni possano essere utili a qualcuno e sono a disposizione per ogni eventuale chiarimento o necessità
    Buon viaggio.