1. Diario di Viaggio Bruxelles: Breve visita alla capitale (?) d'Europa

    di , il 31/5/2010 16:11

    Toccata e fuga di un paio di giorni nella capitale del Belgio. Nessuna aspettativa, ma allo stesso tempo semi delusione.

  2. Ily1986
    , 28/7/2010 16:57
    Concordo pienamente con Mareburrascoso.. A me Bruxelles è piaciuta tantissimo.. E anche io ho girato abbastanza per le capitali Europee.. Trovo che non sia troppo pubblicizzata come ad esempio Barcellona, ma ha comunque degli angoli incantevoi. Inoltre consiglio a tutti coloro che si recano in Belgio di visitare anche Gent, Bruges e Anversa (anche se quest'ultima l'ho trovata meno interessante rispetto alle altre due). Molto carine anche Tournai e Yeper, che però sono poco conosciute.
  3. christiane
    , 11/6/2010 22:27
    @mareburrascoso:
    Grazie dei consigli, utilissimi!io devo andare a Brussel e desidererei sapere se i pulmann si possono prendere all'aereporto o mi devo spostare di molto essendo da sola.Arrivo alle 17 di venerdi.ti sarei grata se mi dessi qualke info sui bus(se ci sono dei limiti di orario)non vorrei arrivare e non trovare nessuno. GRAZIE
  4. mareburrascoso
    , 2/6/2010 20:09
    Ero a Bruxelles negli stessi giorni... non condivido l'impressione dell'amico che ha inserito il diario: un week end nella capitale dell'europa, secondo me vale la pena. La Grande Place, che ha citato, le belle chiese gotiche del Sablon, L'Atonium, un paio di importanti musei (Des Beaux Artes e il Magritte) riempiono piacevolmente la giornata. I locali sono turistici, ma non tutti nel senso deteriore e comunque ci sono posti per tutte le tasche. E' una città vivace e piena di giovani, di birrerie e caffeterie e anche di casino per chi ama il gioco. E quindi necessariamente un po' disordinata e caotica, ma accogliente e gradevole. Per chi può permettersi lo schopping di lusso ha le firme dell'alta moda europea a prezzi più bassi che in Italia.
  5. andrea&bea
    , 31/5/2010 16:11
    Toccata e fuga di un paio di giorni nella capitale del Belgio. Nessuna aspettativa, ma allo stesso tempo semi delusione.