1. 1: Altri TamTam

    di , il 14/5/2010 11:17

    Si apre la stagione dei Festival italiani! Prendete nota di alcuni appuntamenti interessanti sulle corde dei Turisti per Caso, li presentiamo in ordine cronologico...

    POIESIS: Madre Terra

    Fabriano, 21/23 Maggio 2010

    Madre Terra è il tema della terza edizione di POIESIS, festival che trasformerà Fabriano in un palcoscenico dove si intrecceranno poesia, musica, arti figurative, teatro e cinema. Esponenti internazionali delle diverse arti saranno impegnati in un calendario di eventi culturali ispirati al tema Madre Terra che, come sottolinea il direttore artistico Francesca Merloni, è: “l’archetipo della madre, dell’energia generatrice, la radice profonda che è dentro di noi e all’origine della vita. Qualcosa da salvaguardare e proteggere”. Sul palco si alterneranno poeti, artisti e musicisti, fra i quali Sinéad O'Connor, Michael Nyman, l'artista Richard Long, Ha Schult e Alessandro Bergonzoni. La rassegna sarà introdotta dal filosofo Massimo Cacciari e conclusa da Giorgio Ficara. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. Inoltre, questa edizione si inserisce per volere dell'UNESCO nell'ambito del Festival Internazionale della Diversità delle Espressioni Culturali 2010, organizzato in occasione della Giornata Mondiale della Diversità Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo che, ogni anno in tutto il mondo, viene celebrata il 21 maggio.

    Info e programma: http://www.poiesis-fabriano.it

    Festival dei Laghi Italiani

    Iseo (Bs), 24 Maggio/2 Giugno 2010

    A Iseo la prima edizione di questa manifestazione, che si propone di riunire tutti i laghi italiani in un festival che valorizzi le peculiarità di questi ambienti unici dal punto di vista geografico, ambientale e culturale. Nei giorni da venerdì 28 a domenica 30 nel centro storico di Iseo si terrà la mostra-mercato Bontàlago con i prodotti tipici dei luoghi che si affacciano sui laghi italiani. Mentre dal 29 maggio al 2 giugno la rassegna “La cultura dei laghi”: conferenze, incontri e dibattiti dedicati alla geografia dei luoghi, alle peculiarità dell’ambiente, alla storia e alle tradizioni. Da non perdere anche “Uno sguardo sul lago”, mostra antologica dedicata alla pittura sul tema dei laghi italiani fra fine '800 e '900.

    Info e programma: http://www.festivaldeilaghi.it/

    A sud di nessun nord

    Asti, 2/6 Giugno 2010

    “A Sud di nessun Nord” è il festival multidisciplinare sul tema del viaggio organizzato dall'associaizone Nomadi e Stanziali di Asti. Tema di questa ottava edizione sarà il “viaggio immobile” per dirla con l'Ariosto e quindi la leggerezza, declinata in tutte le sue possibili interpretazioni: dal cinema alla letteratura, dalla gastronomia alla fotografia... Il programma è in via di definizione, tra le iniziative già in calendario la seconda parte del “Catalogo delle cose illuminate” di Maurizio Agostinetto: immagini realizzate lungo il percorso di un viaggio in bicicletta dal Brennero ad Auschwitz, seguendo l’itinerario di deportazione di 26 internati ebrei che nel '44 partirono da Borgo S. Dalmazzo per Auschwitz. Al convoglio durante il percorso furono aggiunti vagoni con altri internati, fra i quali Primo Levi. A Sud di Nessun Nord si svolge nel centro storico di Asti in una serie di spazi concatenati a cui si accede indifferentemente dall'ex chiesa san Michele (piazza san Martino, 4) o da Palazzo Ottolenghi (corso Alfieri, 350).

    Info e programma: http://www.nomadiestanziali.it/

    Festival del Viaggio - Il Milione

    Firenze, 9/12 Giugno 2010

    Il “Festival del Viaggio - Il Milione” è il primo festival italiano multidisciplinare dedicato al tema del viaggiare, con la voglia di raccontare le molteplici filosofie e pratiche del viaggio, per professione o per turismo. Questa quinta edizione è dedicata ai vecchi viaggiatori fiorentini, agli artisti che hanno affrontato il viaggio, agli spostamenti sulle vecchie vie religiose, ai nuovi modi di mobilità e turismo ecologico. Contempla sia i grandi viaggi storici, che i movimenti abitudinari metropolitani, tenendo conto anche di come i giovani vedono il mondo attraverso le immagini che riportano a casa. La rassegna si apre con un omaggio a Fosco Marini, tra gli altri incontri di sicuro interesse per i Turisti per Caso segnaliamo quello sul tema “home exchange e couchsurfing”: viaggiare scambiandosi la casa o scambiandosi gratuitamente ospitalità (giovedì 10 giugno, ore 17, Auditorium Sant'Apollonia di via San Gallo).

    Info e programma: http://www.festivaldelviaggio.it

    Festival Internazionale dell'oralità popolare

    Torino, 18/20 Giugno 2010

    Dal 18 al 20 Giugno avrà luogo nel centro storico della città di Torino l'unico Festival Internazionale dedicato alla Oralità. L'oralità è quella che hanno tramandato a tutti noi storie, canti, musiche, ricette di cucina e -attraverso la gestualità- le danze rituali, i riti magici e le abilità artigianali. In un'epoca in cui le nuove generazioni rischiano di avere maestri imposti dalla società dei consumi, dove la superficialità dell'incontro non permette radicamento o riconoscimento di una comunità culturale, scopriamo la necessità dell'ascolto e della condivisione. Torino si candida a diventare il luogo dove potersi interrogare se esistano mondi possibili nella trasmissione dei saperi; se i social network o gli sms non siano altro che i diversi modi, da parte di una nuova generazione, di cercare un'oralità di ritorno, di esprimere l’esigenza di sentirsi parte di una comunità che sembra avere disintegrato una propria omogeneità. La scelta di Torino -città di incroci culturali- è naturale, un luogo che per vocazione sperimenta nuove convivenze. Nei giorni del festival sono previsti in città incontri, approfondimenti, tavole rotonde, concerti e cantori itineranti, laboratori e 'Cattedre Ambulanti', vere lezioni in piazza con i Maestri della Tradizione Orale, racconti, letture, danze...

    Info e programma: http://www.reteitalianaculturapopolare.org/

  2. Turisti Per Caso.it
    , 14/5/2010 11:17
    <i>Si apre la stagione dei Festival italiani! Prendete nota di alcuni appuntamenti interessanti sulle corde dei Turisti per Caso, li presentiamo in ordine cronologico...</i>

    <h3><b>POIESIS: Madre Terra</b></h3>
    <b>Fabriano, 21/23 Maggio 2010</b>

    <i><b>Madre Terra</b></i> è il tema della terza edizione di POIESIS, festival che trasformerà<b> Fabriano</b> in un palcoscenico dove si intrecceranno poesia, musica, arti figurative, teatro e cinema. Esponenti internazionali delle diverse arti saranno impegnati in un calendario di eventi culturali ispirati al tema <i>Madre Terra</i> che, come sottolinea il direttore artistico <b>Francesca Merloni</b>, è: <i>“l’archetipo della madre, dell’energia generatrice, la radice profonda che è dentro di noi e all’origine della vita. Qualcosa da salvaguardare e proteggere”</i>. Sul palco si alterneranno poeti, artisti e musicisti, fra i quali Sinéad O'Connor, Michael Nyman, l'artista Richard Long, Ha Schult e Alessandro Bergonzoni. La rassegna sarà introdotta dal filosofo Massimo Cacciari e conclusa da Giorgio Ficara. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. Inoltre, questa edizione si inserisce per volere dell'UNESCO nell'ambito del <i>Festival Internazionale della Diversità delle Espressioni Culturali 2010</i>, organizzato in occasione della Giornata Mondiale della Diversità Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo che, ogni anno in tutto il mondo, viene celebrata il 21 maggio.

    Info e programma: <a href="http://www.poiesis-fabriano.it/" target="_blank" rel="nofollow">http://www.poiesis-fabriano.it</a>

    <h3><b>Festival dei Laghi Italiani</b></h3>
    <b>
    Iseo (Bs), 24 Maggio/2 Giugno 2010</b>

    A Iseo la prima edizione di questa manifestazione, che si propone di riunire tutti i laghi italiani in un festival che valorizzi le peculiarità di questi ambienti unici dal punto di vista geografico, ambientale e culturale. Nei giorni da venerdì 28 a domenica 30 nel centro storico di Iseo si terrà la mostra-mercato <b>Bontàlago</b> con i prodotti tipici dei luoghi che si affacciano sui laghi italiani. Mentre dal 29 maggio al 2 giugno la rassegna<b> “La cultura dei laghi”</b>: conferenze, incontri e dibattiti dedicati alla geografia dei luoghi, alle peculiarità dell’ambiente, alla storia e alle tradizioni. Da non perdere anche <b>“Uno sguardo sul lago”</b>, mostra antologica dedicata alla pittura sul tema dei laghi italiani fra fine '800 e '900.

    Info e programma: <a href="http://www.festivaldeilaghi.it/" target="_blank" rel="nofollow">http://www.festivaldeilaghi.it/</a>

    <h3><b>A sud di nessun nord</b></h3>
    <b>
    Asti, 2/6 Giugno 2010</b>

    “A Sud di nessun Nord” è il festival multidisciplinare sul tema del viaggio organizzato dall'associaizone Nomadi e Stanziali di Asti. Tema di questa ottava edizione sarà il <b>“viaggio immobile”</b> per dirla con l'Ariosto e quindi la <i>leggerezza</i>, declinata in tutte le sue possibili interpretazioni: dal cinema alla letteratura, dalla gastronomia alla fotografia...
    Il programma è in via di definizione, tra le iniziative già in calendario la seconda parte del “Catalogo delle cose illuminate” di Maurizio Agostinetto: immagini realizzate lungo il percorso di un viaggio in bicicletta dal Brennero ad Auschwitz, seguendo l’itinerario di deportazione di 26 internati ebrei che nel '44 partirono da Borgo S. Dalmazzo per Auschwitz. Al convoglio durante il percorso furono aggiunti vagoni con altri internati, fra i quali Primo Levi.
    A Sud di Nessun Nord si svolge nel centro storico di Asti in una serie di spazi concatenati a cui si accede indifferentemente dall'ex chiesa san Michele (piazza san Martino, 4) o da Palazzo Ottolenghi (corso Alfieri, 350).

    Info e programma: <u><a href="http://www.nomadiestanziali.it/" target="_blank" rel="nofollow">http://www.nomadiestanziali.it/</a></u>

    <h3><b>Festival del Viaggio - Il Milione</b></h3><b>
    Firenze, 9/12 Giugno 2010</b>

    Il “Festival del Viaggio - Il Milione” è il primo festival italiano multidisciplinare dedicato al tema del <b>viaggiare</b>, con la voglia di raccontare le molteplici filosofie e pratiche del viaggio, per professione o per turismo. Questa quinta edizione è dedicata ai vecchi viaggiatori fiorentini, agli artisti che hanno affrontato il viaggio, agli spostamenti sulle vecchie vie religiose, ai nuovi modi di mobilità e turismo ecologico. Contempla sia i grandi viaggi storici, che i movimenti abitudinari metropolitani, tenendo conto anche di come i giovani vedono il mondo attraverso le immagini che riportano a casa. La rassegna si apre con un omaggio a Fosco Marini, tra gli altri incontri di sicuro interesse per i Turisti per Caso segnaliamo quello sul tema “<b>home exchange e couchsurfing</b>”: viaggiare scambiandosi la casa o scambiandosi gratuitamente ospitalità (giovedì 10 giugno, ore 17, Auditorium Sant'Apollonia di via San Gallo).

    Info e programma: <u><a href="http://www.festivaldelviaggio.it/" target="_blank" rel="nofollow">http://www.festivaldelviaggio.it</a></u>

    <h3><b>Festival Internazionale dell'oralità popolare</b></h3><b>
    Torino, 18/20 Giugno 2010</b>

    Dal 18 al 20 Giugno avrà luogo nel centro storico della città di Torino l'unico Festival Internazionale dedicato alla <i><b>Oralità. </b></i>L'oralità è quella che hanno tramandato a tutti noi storie, canti, musiche, ricette di cucina e -attraverso la gestualità- le danze rituali, i riti magici e le abilità artigianali. In un'epoca in cui le nuove generazioni rischiano di avere <i>maestri</i> imposti dalla società dei consumi, dove la superficialità dell'incontro non permette radicamento o riconoscimento di una comunità culturale, scopriamo la necessità dell'ascolto e della condivisione. Torino si candida a diventare il luogo dove potersi interrogare se esistano mondi possibili nella trasmissione dei saperi; se i social network o gli sms non siano altro che i diversi modi, da parte di una nuova generazione, di cercare un'oralità di ritorno, di esprimere l’esigenza di sentirsi parte di una comunità che sembra avere disintegrato una propria omogeneità. La scelta di Torino -città di incroci culturali- è naturale, un luogo che per vocazione sperimenta nuove convivenze. Nei giorni del festival sono previsti in città incontri, approfondimenti, tavole rotonde, concerti e cantori itineranti, laboratori e 'Cattedre Ambulanti', vere lezioni in piazza con i Maestri della Tradizione Orale, racconti, letture, danze...

    Info e programma: <u><a href="http://www.reteitalianaculturapopolare.org/" target="_blank" rel="nofollow">http://www.reteitalianaculturapopolare.org/</a></u>