1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 7/5/2010 15:00

    Come al solito il giorno del tanto atteso viaggio è arrivato. Si parte la sera del 27 Aprile da Malpensa con la compagnia Low-cost EasyJet, la durata del volo è di circa 1.30h.

    Arriviamo all’aeroporto di Berlino Schoenefeld e ci dirigiamo subito in hotel che dista 1Km circa, come programmato passeremo la serata in hotel per poi, come al nostro solito, goderci la città in ogni sua parte nei giorni seguenti.

    L’hotel è l’Holiday Inn Berlin-Schoenefeld Airport, categoria 4*, a circa 30 min. di treno dal centro città. La stanza era non molto grande ma carina e pulita. L’hotel poi offriva il bus navetta fino alla stazione ferroviaria e/o aeroporto (e viceversa) con partenza ogni 20 min. e totalmente gratuito.

    Il primo giorno decidiamo di fare il “One day ticket” alla modica cifra di €6, questo biglietto è molto conveniente perché permette di utilizzare tutti i mezzi di superficie (treno incluso) e metropolitana per l’intera durata della giornata, ogni parte della città e ben servito dai mezzi pubblici. Ci facciamo accompagnare dalla navetta dell’hotel fino alla stazione (come faremo poi ogni mattina), qui in attesa del treno che ci porta in centro città, prendiamo il necessario per fare colazione che consumeremo poi sul treno.

    Ci sono diverse fermate ferroviarie in centro a Berlino, ognuna di esse ha vicino qualche monumento o punto di interesse turistico nelle vicinanze, noi spesso scendevamo ad Alexander Platz, dove vi è la Fernsenhturm (Torre Telecom) e si gode un meraviglioso panorama di tutta la città. Da questa piazza è poi raggiungibile qualsiasi altro monumento o punto d’interesse turistico. Il primo giorno che eravamo a Berlino abbiamo girato già mezza città, utilizzando mezzi pubblici per fare lunghi spostamenti e poi ovviamente, come è ormai normale per noi, ci siamo fatti delle lunghe e piacevoli camminate.

    E’ davvero impressionante la quantità di parchi e di verde in generale che c’è a Berlino, il traffico è praticamente inesistente, le persone utilizzano molto le biciclette per spostarsi è infatti da questo punto di vista ben attrezzata di piste ciclabili. Berlino, ieri simbolo della guerra fredda, oggi la Capitale tedesca è diventata una metropoli moderna e piena di energia, le cose da vedere sono tante però noi in soli 2 giorni la abbiamo girata tutta. Ovunque vai ti senti sommerso dalla storia, come ad esempio vedendo la Chiesa Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis (chiesa memoriale dell'imperatore Guglielmo), che fu bombardata dagli inglesi alla fine del 1943 in un raid furioso che risparmiò soltanto la torre occidentale danneggiandola, oppure ciò che rimane del famoso Muro, eretto nel 1961 che divideva la città o ancora il Checkpoint Charlie, ieri punto di passaggio da una parte all’altra della città.

    E’ davvero una città splendida dal punto di vista storico e architettonico, un po’ meno dal punto di vista della pulizia... E’ facile vedere cestini della spazzatura colmi di immondizia, cartacce sparse sui prati etc. La sera in centro ci si imbatte con personaggi che è meglio evitare, però a parte questi elementi, le persone sono davvero molto gentili.

    Berlino non è proprio a buon mercato ma è comunque tutta bella da vedere, ogni cosa ha la sua particolarità, la sua bellezza e il suo fascino, ma il vero simbolo della città rimane la Porta di Brandeburgo (1791), davvero maestosa e affascinante. Dove fino a qualche anno fa c’era fisicamente il Muro ora rimane una linea che attraversa la città, come testimonianza. Vicino alla Porta di Brandeburgo, in Potsdamer Platz troverete i pochi resti del Muro abbattuto nel Novembre 1989. Nei negozi di souvenir potete trovare, tra le tante cose caratteristiche come i boccali di birra, anche frammenti di Muro.

    Il mangiare tipico come si sa sono i wurstel, li fanno in tutti i modi possibili e immaginabili e se volete mangiare un buon hot-dog, fermatevi al chiosco nei pressi della Porta di Brandeburgo, è sempre pieno di gente, le porzioni sono abbondanti e soprattutto sono buonissimi.

  2. 19Simone80
    , 7/5/2010 15:00
    Come al solito il giorno del tanto atteso viaggio è arrivato. Si parte la sera del 27 Aprile da Malpensa con la compagnia Low-cost EasyJet, la durata del volo è di circa 1.30h.
    Arriviamo all’aeroporto di Berlino Schoenefeld e ci dirigiamo subito in hotel che dista 1Km circa, come programmato passeremo la serata in hotel per poi, come al nostro solito, goderci la città in ogni sua parte nei giorni seguenti.
    L’hotel è l’Holiday Inn Berlin-Schoenefeld Airport, categoria 4*, a circa 30 min. di treno dal centro città. La stanza era non molto grande ma carina e pulita. L’hotel poi offriva il bus navetta fino alla stazione ferroviaria e/o aeroporto (e viceversa) con partenza ogni 20 min. e totalmente gratuito.
    Il primo giorno decidiamo di fare il “One day ticket” alla modica cifra di €6, questo biglietto è molto conveniente perché permette di utilizzare tutti i mezzi di superficie (treno incluso) e metropolitana per l’intera durata della giornata, ogni parte della città e ben servito dai mezzi pubblici. Ci facciamo accompagnare dalla navetta dell’hotel fino alla stazione (come faremo poi ogni mattina), qui in attesa del treno che ci porta in centro città, prendiamo il necessario per fare colazione che consumeremo poi sul treno.
    Ci sono diverse fermate ferroviarie in centro a Berlino, ognuna di esse ha vicino qualche monumento o punto di interesse turistico nelle vicinanze, noi spesso scendevamo ad Alexander Platz, dove vi è la Fernsenhturm (Torre Telecom) e si gode un meraviglioso panorama di tutta la città. Da questa piazza è poi raggiungibile qualsiasi altro monumento o punto d’interesse turistico. Il primo giorno che eravamo a Berlino abbiamo girato già mezza città, utilizzando mezzi pubblici per fare lunghi spostamenti e poi ovviamente, come è ormai normale per noi, ci siamo fatti delle lunghe e piacevoli camminate.
    E’ davvero impressionante la quantità di parchi e di verde in generale che c’è a Berlino, il traffico è praticamente inesistente, le persone utilizzano molto le biciclette per spostarsi è infatti da questo punto di vista ben attrezzata di piste ciclabili. Berlino, ieri simbolo della guerra fredda, oggi la Capitale tedesca è diventata una metropoli moderna e piena di energia, le cose da vedere sono tante però noi in soli 2 giorni la abbiamo girata tutta. Ovunque vai ti senti sommerso dalla storia, come ad esempio vedendo la Chiesa Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis (chiesa memoriale dell'imperatore Guglielmo), che fu bombardata dagli inglesi alla fine del 1943 in un raid furioso che risparmiò soltanto la torre occidentale danneggiandola, oppure ciò che rimane del famoso Muro, eretto nel 1961 che divideva la città o ancora il Checkpoint Charlie, ieri punto di passaggio da una parte all’altra della città.
    E’ davvero una città splendida dal punto di vista storico e architettonico, un po’ meno dal punto di vista della pulizia... E’ facile vedere cestini della spazzatura colmi di immondizia, cartacce sparse sui prati etc. La sera in centro ci si imbatte con personaggi che è meglio evitare, però a parte questi elementi, le persone sono davvero molto gentili.
    Berlino non è proprio a buon mercato ma è comunque tutta bella da vedere, ogni cosa ha la sua particolarità, la sua bellezza e il suo fascino, ma il vero simbolo della città rimane la Porta di Brandeburgo (1791), davvero maestosa e affascinante. Dove fino a qualche anno fa c’era fisicamente il Muro ora rimane una linea che attraversa la città, come testimonianza. Vicino alla Porta di Brandeburgo, in Potsdamer Platz troverete i pochi resti del Muro abbattuto nel Novembre 1989. Nei negozi di souvenir potete trovare, tra le tante cose caratteristiche come i boccali di birra, anche frammenti di Muro.
    Il mangiare tipico come si sa sono i wurstel, li fanno in tutti i modi possibili e immaginabili e se volete mangiare un buon hot-dog, fermatevi al chiosco nei pressi della Porta di Brandeburgo, è sempre pieno di gente, le porzioni sono abbondanti e soprattutto sono buonissimi.