1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 7/5/2010 14:59

    Dopo qualche giorno passato a Milano, rientrato da poco dalla Norvegia, parto con i miei genitori alla volta di Creta. Abbiamo preso un pacchetto del tour operator “Pianeta Terra” formula hotel roulette.

    Si parte come sempre da Malpensa con la compagnia aerea Eurofly. Arrivati a Creta prendiamo l’auto che avevamo noleggiato per tutta la settimana. Dall’aeroporto ci dirigiamo all’hotel, che si trova a sud dell’isola. Hotel era situato nella città di Ierapetra, una cittadina carina e dall’acqua del mare cristallina. Questa cittadina di interessante offre la fortezza veneziana, la casa di Napoleone e l’isola di Krissi, a pochi minuti di distanza. L’isola di Krissi è spettacolare, una volta arrivati sembra di essere ai Carabi, l’acqua trasparente con colori azzurro e verde, sabbia bianca… davvero un paradiso. Avendo a disposizione l’auto, abbiamo iniziato a girare Creta. Siamo andati nella località di Vai, dove c’è una spettacolare spiaggia con le palme. Abbiamo poi visitato la città di Rethmno, davvero molto carina e caratteristica, da vedere, oltre il centro storico ricco di negozi, la fortezza veneziana. Abbiamo visitato anche la città di Heraklion, la città principale di Creta, molto carina con la sua cinta muraglia ancora intatta, la fortezza veneziana e il centro storico. Da qui non sono molto lontane le rovine di Knosso.

    Knosso, impossibile non andare a vedere queste rovine, davvero spettacolare, alcune parti del palazzo sono rimaste ancora intatte, fortunatamente stanno facendo un’opera di restauro. E’ incredibile pensare quanto fosse grande e maestoso il palazzo di Knosso del Re Minosse.

    E’ molto facile vedere al lato delle strade delle “casette”, si tratta di loculi con all’interno le ceneri dei defunti di persone che sono decedute in quel punto, è facile pensare ad incidenti stradali.

    Creta è ricchissima di chiese e monasteri Ortodossi, anche nei punti più assurdi, magari arroccati su una montagna, trovi una chiesa Ortodossa.

    Le strade di Creta sono tutte strade di montagna, non molto ben tenute e senza illuminazione. Come posto mi è sembrato un po’ sporco, non tengono molto al paesaggio e alla pulizia in generale.

    Mi sono trovato davvero bene col cibo, pesce, carne ai ferri, Moussaka, involtini di vite ripieni di riso… davvero tutto ottimo. La Moussaka poi è davvero ottima, è fatta a strati con patate, carne trita, sugo e melanzane e besciamella, servita in una ciotola di terracotta. Un po’ pesante ma si digerisce subito ed è davvero ottima.

    Noi siamo stati abbastanza fortunati con l’hotel, categoria 1 stella, piccolino, a conduzione familiare e abbastanza pulito, altre persone che come noi hanno scelto lo stesso pacchetto della “Pianeta Terra” sono capitate in strutture allucinanti, hotel che in Italia non farebbero neanche aprire. Il brutto della formula “roulette” è che non sai in che albergo alloggerai fino a quando non arrivi in aeroporto dove trovi il personale del tour operator che ti fornisce i dati sulla struttura.

    I Cretesi, da quello che ho notato, si dividono in due categorie, i cafoni e insistenti e quelle gentili e ospitali.

    Però, tutto sommato come vacanza non è stata male, ma non credo ci tornerei.

  2. 19Simone80
    , 7/5/2010 14:59
    Dopo qualche giorno passato a Milano, rientrato da poco dalla Norvegia, parto con i miei genitori alla volta di Creta. Abbiamo preso un pacchetto del tour operator “Pianeta Terra” formula hotel roulette.
    Si parte come sempre da Malpensa con la compagnia aerea Eurofly. Arrivati a Creta prendiamo l’auto che avevamo noleggiato per tutta la settimana. Dall’aeroporto ci dirigiamo all’hotel, che si trova a sud dell’isola. Hotel era situato nella città di Ierapetra, una cittadina carina e dall’acqua del mare cristallina. Questa cittadina di interessante offre la fortezza veneziana, la casa di Napoleone e l’isola di Krissi, a pochi minuti di distanza. L’isola di Krissi è spettacolare, una volta arrivati sembra di essere ai Carabi, l’acqua trasparente con colori azzurro e verde, sabbia bianca… davvero un paradiso. Avendo a disposizione l’auto, abbiamo iniziato a girare Creta. Siamo andati nella località di Vai, dove c’è una spettacolare spiaggia con le palme. Abbiamo poi visitato la città di Rethmno, davvero molto carina e caratteristica, da vedere, oltre il centro storico ricco di negozi, la fortezza veneziana. Abbiamo visitato anche la città di Heraklion, la città principale di Creta, molto carina con la sua cinta muraglia ancora intatta, la fortezza veneziana e il centro storico. Da qui non sono molto lontane le rovine di Knosso.
    Knosso, impossibile non andare a vedere queste rovine, davvero spettacolare, alcune parti del palazzo sono rimaste ancora intatte, fortunatamente stanno facendo un’opera di restauro. E’ incredibile pensare quanto fosse grande e maestoso il palazzo di Knosso del Re Minosse.
    E’ molto facile vedere al lato delle strade delle “casette”, si tratta di loculi con all’interno le ceneri dei defunti di persone che sono decedute in quel punto, è facile pensare ad incidenti stradali.
    Creta è ricchissima di chiese e monasteri Ortodossi, anche nei punti più assurdi, magari arroccati su una montagna, trovi una chiesa Ortodossa.
    Le strade di Creta sono tutte strade di montagna, non molto ben tenute e senza illuminazione. Come posto mi è sembrato un po’ sporco, non tengono molto al paesaggio e alla pulizia in generale.
    Mi sono trovato davvero bene col cibo, pesce, carne ai ferri, Moussaka, involtini di vite ripieni di riso… davvero tutto ottimo. La Moussaka poi è davvero ottima, è fatta a strati con patate, carne trita, sugo e melanzane e besciamella, servita in una ciotola di terracotta. Un po’ pesante ma si digerisce subito ed è davvero ottima.
    Noi siamo stati abbastanza fortunati con l’hotel, categoria 1 stella, piccolino, a conduzione familiare e abbastanza pulito, altre persone che come noi hanno scelto lo stesso pacchetto della “Pianeta Terra” sono capitate in strutture allucinanti, hotel che in Italia non farebbero neanche aprire. Il brutto della formula “roulette” è che non sai in che albergo alloggerai fino a quando non arrivi in aeroporto dove trovi il personale del tour operator che ti fornisce i dati sulla struttura.
    I Cretesi, da quello che ho notato, si dividono in due categorie, i cafoni e insistenti e quelle gentili e ospitali.
    Però, tutto sommato come vacanza non è stata male, ma non credo ci tornerei.