1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 13/4/2010 15:55

    Venerdi’ 02/04/10

    Finalmente oggi si parte… destinazione SICILIA. Alle ore 07.20 puntualissimi prendiamo il volo aereo della EasyJet da Milano Malpensa per PALERMO Punta Raisi. Una volta atterrati seguiamo le indicazioni per il noleggio dell’auto, saliamo sulla navetta e in 5 minuti arriviamo al banco della Europcar per ritirare la nostra Panda. Impostato il navigatore satellitare portato da casa iniziamo subito con la visita della citta’ di Palermo. In giro per le strade c’è una gran confusione ma riusciamo lo stesso a trovare un parcheggio e cominciamo subito con la visita del palazzo reale, la cappella palatina e le mura puniche. E’ possibile anche salire in cima al Monte Pellegrino dove si gode un panorama mozzafiato su tutta Palermo e la strada che conduce al monte è altrettanto spettacolare. Successivamente ci spostiamo alla vicina MONREALE (soltanto 20 min. Circa) dove ammiriamo il Duomo. L’edificio fu fatto costruire nel XII secolo dal re normanno Guglielmo II, all’interno ci sono dei bellissimi mosaici e 6340 metri quadrati di splendide decorazioni. E’ arrivata l’ ora di pranzo cosi’ ci fermiamo nel primo panificio che incontriamo lungo la strada per assaggiare il famoso “pane cunzato” ovviamente buonissimo mentre in un bar ci concediamo una pausa per una dissetante granita al limone. Il tempo passa e nel pomeriggio andiamo alla famosa spiaggia di MONDELLO (23 min. Da Palermo), uno spettacolo niente da invidiare ai carabi… Qui prendo la mia prima brioche al gelato, in pratica l’inizio di una lunga serie… mentre il mio fidanzato una bella birra ghiacciata, ci sdraiamo in spiaggia a prendere il sole quasi fino al tramonto, la giornata è bellissima e vogliamo godercela fino alla fine. In tarda serata raggiungiamo un’altra famosa localita’ : SAN VITO LO CAPO. Gioiello splendente e vanto di una Provincia, quella di Trapani, è un antico borgo marinaro che conserva intatta la forte impronta araba, si trova sulla costa nord occidentale della Sicilia, distesa e racchiusa nella baia compresa tra la RISERVA NATURALE DELLO ZINGARO ad Ovest e di Monte Cofano ad Est. In questo luogo, luce, profumi e sapori si fondono dando vita ad un paesaggio dai colori tipicamente mediterranei e dai fondali suggestivi: basse case bianche a pianta rettangolare rivestite di buganvillea, una spiaggia dalla sabbia bianchissima che si affaccia su un mare turchese custode di tesori antichi, in un ideale abbraccio, lungo un chilometro, verso il Mediterraneo. Qui si respira proprio il profumo di una terra ricca e generosa, che anche a tavola riesce ad essere straordinaria. Tra "busiate", pane "cunzatu" e Cous Cous, la cucina sanvitese, è espressione di un popolo di gente semplice e molto cordiale. Per cenare ci fermiamo in una delle tante pizzerie ed ovviamente non rimaniamo delusi. Pernottiamo all’ HOTEL EGITARSO in pratica direttamente sul mare, ve lo consigliamo vivamente perché completamente ristrutturato a nuovo e dispone di ottimi servizi. Euro 70,00 a camera compresa la prima colazione.

    Sabato 03/04/10

    Questa mattina ci alziamo prestissimo perché oggi abbiamo tantissime cose da vedere. Innanzitutto ci appare in tutto il suo splendore la bellissima spiaggia di San Vito lo Capo, gironzoliamo per il paesino e saliamo in macchina per incominciare il nostro tour archeologico. Il primo sito che visitiamo è quello di SEGESTA, una città storica non più abitata, fondata dagli Elimi e situata nella parte nord-occidentale della Sicilia. La vecchia città sorge sul monte Bàrbaro, nel comune di Calatafimi-Segesta, a una decina di chilometri da Alcamo e da Castellammare del Golfo. Di particolare bellezza sono il tempio, in stile dorico, e il teatro greco, in parte scavato nella roccia della collina. Successivamente visitiamo anche SELINUNTE, il parco archeologico piu’ grande d’Europa. Nel tardo pomeriggio partiamo alla volta di AGRIGENTO ma lungo il tragitto facciamo diverse soste; la prima a PORTO EMPEDOCLE per vedere la cosiddetta scala dei turchi, una scogliera bianca a gradoni a picco sul mare e la seconda alla CASA DI PIRANDELLO. Al tramonto ci concediamo l’ultima visita alla famosissima VALLE DEI TEMPLI (ingresso Euro 6,00 aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.00) inserito nel 1998 dall'UNESCO nell'elenco del Patrimonio Mondiale. A cena ci fermiamo in centro ad Agrigento in una trattoria ed anche qui mangiamo davvero bene mentre l’hotel dove dormiamo questa notte non è proprio degno di note.

    Domenica 04/04/10

    Anche questa mattina sveglia presto perché faremo una breve tappa a GELA. Il mio fidanzato di origine siciliane è davvero felice di poter vedere dopo 11 anni di assenza la citta’ dove da piccolo ha vissuto per un paio d’anni insieme alla sua famiglia prima di trasferirsi definitivamente nella provincia di Milano ed ovviamente salutare anche alcuni parenti che tutt’ ora vivono li’. Per lui e’ stata una forte emozione rivedere questi luoghi con gli occhi ormai di un adulto e notare alcuni piccoli cambiamenti che sono avvenuti in questi anni. In tarda mattinata su consiglio di alcuni parenti andiamo a vedere la famosa scalinata in ceramica di CALTAGIRONE e PIZZA ARMERINA dove visitiamo la splendida VILLA ROMANA DEL CASALE con i suoi mosaici. Riprendiamo l’auto per ritornare sulla costa e concederci una camminata sul lungomare di CEFALU’ con annessa visita al Duomo. La giornata è giunta la termine e in serata arriviamo all’ HOTEL SIRENETTA (l’unico albergo prenotato da casa prima di partire) situato a Isola delle femmine, un paesino sul mare a pochi chilometri dall’aereoporto Punta Raisi, perché domani mattina dobbiamo prendere il volo aereo per ritornare a casa. Andiamo a cenare tardi in una caratteristica trattoria vicino al porticciolo e con E. 25,00 a testa facciamo una scorpacciata di pesce, dall’antipasto al dolce, degno dei migliori banchetti nuziali. Che dire di questa breve vacanza… siamo rimasti entusiasti di questa terra che ha tantissimo da offrire sotto ogni punto di vista e ci siamo ripromessi di tornare presto per completare ed approfondire la nostra visita; e poi i siciliani in generale sono veramente delle persone molto ospitali. Anche il tempo è sempre stato bello e le temperature veramente piacevoli al contrario del nord dove quest anno il maltempo non ha proprio dato tregua.

    Lunedi’ 05/04/10

    Questa mattina riconsegnamo l’ auto a noleggio all’ aereoporto e in perfetto orario alle 09.30 prendiamo il nostro volo per Milano Malpensa.

  2. De
    , 13/4/2010 15:55
    <h3><strong>Venerdi’ 02/04/10</strong></h3>
    Finalmente oggi si parte… destinazione <b>SICILIA</b>.
    Alle ore 07.20 puntualissimi prendiamo il volo aereo della EasyJet da Milano Malpensa per <b>PALERMO</b> Punta Raisi.
    Una volta atterrati seguiamo le indicazioni per il noleggio dell’auto, saliamo sulla navetta e in 5 minuti arriviamo al banco della Europcar per ritirare la nostra Panda. Impostato il navigatore satellitare portato da casa iniziamo subito con la visita della citta’ di Palermo.
    In giro per le strade c’è una gran confusione ma riusciamo lo stesso a trovare un parcheggio e cominciamo subito con la visita del palazzo reale, la cappella palatina e le mura puniche. E’ possibile anche salire in cima al Monte Pellegrino dove si gode un panorama mozzafiato su tutta Palermo e la strada che conduce al monte è altrettanto spettacolare.
    Successivamente ci spostiamo alla vicina <b>MONREALE</b> (soltanto 20 min. Circa) dove ammiriamo il Duomo. L’edificio fu fatto costruire nel XII secolo dal re normanno Guglielmo II, all’interno ci sono dei bellissimi mosaici e 6340 metri quadrati di splendide decorazioni.
    E’ arrivata l’ ora di pranzo cosi’ ci fermiamo nel primo panificio che incontriamo lungo la strada per assaggiare il famoso “pane cunzato” ovviamente buonissimo mentre in un bar ci concediamo una pausa per una dissetante granita al limone.
    Il tempo passa e nel pomeriggio andiamo alla famosa spiaggia di <b>MONDELLO </b>(23 min. Da Palermo)<b>, </b>uno spettacolo niente da invidiare ai carabi… Qui prendo la mia prima brioche al gelato, in pratica l’inizio di una lunga serie… mentre il mio fidanzato una bella birra ghiacciata, ci sdraiamo in spiaggia a prendere il sole quasi fino al tramonto, la giornata è bellissima e vogliamo godercela fino alla fine.
    In tarda serata raggiungiamo un’altra famosa localita’ : <b>SAN VITO LO CAPO</b>.
    Gioiello splendente e vanto di una Provincia, quella di Trapani, è un antico borgo marinaro che conserva intatta la forte impronta araba, si trova sulla costa nord occidentale della Sicilia, distesa e racchiusa nella baia compresa tra la <b>RISERVA NATURALE</b><b> DELLO ZINGARO</b> ad Ovest e di Monte Cofano ad Est.
    In questo luogo, luce, profumi e sapori si fondono dando vita ad un paesaggio dai colori tipicamente mediterranei e dai fondali suggestivi: basse case bianche a pianta rettangolare rivestite di buganvillea, una spiaggia dalla sabbia bianchissima che si affaccia su un mare turchese custode di tesori antichi, in un ideale abbraccio, lungo un chilometro, verso il Mediterraneo. Qui si respira proprio il profumo di una terra ricca e generosa, che anche a tavola riesce ad essere straordinaria. Tra "busiate", pane "cunzatu" e Cous Cous, la cucina sanvitese, è espressione di un popolo di gente semplice e molto cordiale.
    Per cenare ci fermiamo in una delle tante pizzerie ed ovviamente non rimaniamo delusi.
    Pernottiamo all’ <b>HOTEL EGITARSO</b> in pratica direttamente sul mare, ve lo consigliamo vivamente perché completamente ristrutturato a nuovo e dispone di ottimi servizi.
    Euro 70,00 a camera compresa la prima colazione.

    <h3><strong>Sabato 03/04/10</strong></h3>
    Questa mattina ci alziamo prestissimo perché oggi abbiamo tantissime cose da vedere. Innanzitutto ci appare in tutto il suo splendore la bellissima spiaggia di San Vito lo Capo, gironzoliamo per il paesino e saliamo in macchina per incominciare il nostro tour archeologico. Il primo sito che visitiamo è quello di SEGESTA, una città storica non più abitata, fondata dagli Elimi e situata nella parte nord-occidentale della Sicilia. La vecchia città sorge sul monte Bàrbaro, nel comune di Calatafimi-Segesta, a una decina di chilometri da Alcamo e da Castellammare del Golfo. Di particolare bellezza sono il tempio, in stile dorico, e il teatro greco, in parte scavato nella roccia della collina. Successivamente visitiamo anche <b>SELINUNTE, </b>il parco archeologico piu’ grande d’Europa<b>.</b>
    Nel tardo pomeriggio partiamo alla volta di <b>AGRIGENTO</b> ma lungo il tragitto facciamo diverse soste; la prima a <b>PORTO EMPEDOCLE</b> per vedere la cosiddetta <b>scala dei turchi</b>, una scogliera bianca a gradoni a picco sul mare e la seconda alla <b>CASA DI PIRANDELLO</b>.
    Al tramonto ci concediamo l’ultima visita alla famosissima <b>VALLE DEI TEMPLI</b> (ingresso Euro 6,00 aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.00) inserito nel 1998 dall'<strong>UNESCO</strong> nell'elenco del <strong>Patrimonio Mondiale</strong>.
    A cena ci fermiamo in centro ad Agrigento in una trattoria ed anche qui mangiamo davvero bene mentre l’hotel dove dormiamo questa notte non è proprio degno di note.

    <h3><strong>Domenica 04/04/10</strong></h3>
    Anche questa mattina sveglia presto perché faremo una breve tappa a <b>GELA</b>.
    Il mio fidanzato di origine siciliane è davvero felice di poter vedere dopo 11 anni di assenza la citta’ dove da piccolo ha vissuto per un paio d’anni insieme alla sua famiglia prima di trasferirsi definitivamente nella provincia di Milano ed ovviamente salutare anche alcuni parenti che tutt’ ora vivono li’. Per lui e’ stata una forte emozione rivedere questi luoghi con gli occhi ormai di un adulto e notare alcuni piccoli cambiamenti che sono avvenuti in questi anni.
    In tarda mattinata su consiglio di alcuni parenti andiamo a vedere la famosa scalinata in ceramica di <b>CALTAGIRONE </b>e <b>PIZZA ARMERINA</b> dove visitiamo la splendida <b>VILLA ROMANA DEL CASALE</b> con i suoi mosaici.
    Riprendiamo l’auto per ritornare sulla costa e concederci una camminata sul lungomare di <b>CEFALU’</b> con annessa visita al Duomo.
    La giornata è giunta la termine e in serata arriviamo all’ <b>HOTEL SIRENETTA </b>(l’unico albergo prenotato da casa prima di partire) situato a Isola delle femmine, un paesino sul mare a pochi chilometri dall’aereoporto Punta Raisi, perché domani mattina dobbiamo prendere il volo aereo per ritornare a casa.
    Andiamo a cenare tardi in una caratteristica trattoria vicino al porticciolo e con E. 25,00 a testa facciamo una scorpacciata di pesce, dall’antipasto al dolce, degno dei migliori banchetti nuziali.
    Che dire di questa breve vacanza… siamo rimasti entusiasti di questa terra che ha tantissimo da offrire sotto ogni punto di vista e ci siamo ripromessi di tornare presto per completare ed approfondire la nostra visita; e poi i siciliani in generale sono veramente delle persone molto ospitali.
    Anche il tempo è sempre stato bello e le temperature veramente piacevoli al contrario del nord dove quest anno il maltempo non ha proprio dato tregua.

    <h3><strong>Lunedi’ 05/04/10</strong></h3>
    Questa mattina riconsegnamo l’ auto a noleggio all’ aereoporto e in perfetto orario alle 09.30 prendiamo il nostro volo per Milano Malpensa.