1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 13/4/2010 10:16

    Domenica 14/03/2010 partenza da Pisa con volo Ryanair delle ore 6.30 ed arrivo a Bratislava alle ore 8.20 circa. Siamo io (Cristina), Fabio e il piccolo Matteo (4 anni).

    Contrariamente alle aspettative troviamo l’autobus Terravision pronto a partire (il sito Terravision indicava come prima partenza per Vienna un autobus alle ore 10.45), saliamo e con € 10 ci porta nel centro di Vienna, abbastanza vicino all’Hotel che abbiamo prenotato (Gartenhotel Gabriel in Landstrasser Haupstrasser)e comunque la fermata Terravision si trova proprio di fronte al capolinea della metropolitana linea arancione U3.

    Fa molto freddo e nevica un po’…. ma Vienna è davvero bella!!

    Vicino al nostro Hotel c’è la fermata dell’autobus Rochusg. e dopo poche fermate c’è la fermata della metropolitana.

    Lasciamo le valige in hotel (molto accogliente, il receptionist parla anche un pochino di italiano, e ci fornisce una cartina della città e della linea metro, fornendoci tutte le informazioni necessarie per iniziare la nostra visita a Vienna) e ci incamminiamo alla volta del centro città.

    Decidiamo di fare la Vienna Card 72 ore, con € ….. permette di usufruire di tutti i mezzi di trasporto di Vienna per 72 ore dall’obliterazione del biglietto

    Cominciamo col visitare il STEPHANSDOME, con la sua torre Nord che domina tutta la città, facciamo una camminata fino all’ALBERTINA, ma non entriamo a vedere la mostra presente. Finalmente ci fermiamo per uno spuntino .. ci sono dei chioschettini che fanno degli ottimi wurstel, e c’è anche la catena Nordsea, tipo McDonald ma a base di pesce.

    Ci rimettiamo in marcia e decidiamo di vedere l’HOFBURG, facciamo il biglietto per gli appartamenti imperiali, il museo delle stoviglie e per il Museo di Sissi… bellissimi!!!

    Rientriamo in Hotel per una doccia e scendiamo nuovamente per cena, fermandoci in un localino vicino all’hotel.

    Il giorno seguente lo dedichiamo interamente alla visita del Castello di Shonbrunn a cui arriviamo con la linea verde della metro.

    Come prima cosa visitiamo il Museo delle Carrozze (sulla guida c’era scritto che il lunedì è chiuso, ma fortunatamente non era vero)… bellissimo, si possono ammirare tantissimi modelli di carrozze!! Peccato non poterle fotografare!!! (Il biglietto d’ingresso è di € 6.00)

    Poi ci decidiamo ad entrare nel Castello, fra le varie opzioni di biglietti optiamo per il Grand Tour (12,90) che ci permette di visitare, accompagnati dall’audioguida, le sale di rappresentanza, gli appartamenti privati di Francesco Giuseppe ed Elisabetta e le sale di Maria Teresa. Un tour davvero interessante!

    Bellissimi i giardini all’esterno del castello, che tra l’altro hanno accesso gratuito.

    Il martedì mattina lo trascorriamo nuovamente intorno allo Sthephansdome, passeggiando per il Gabren e Kohlmarkt, le vie dello shopping, compriamo qualche souvenir e gli immancabili cioccolatini.. In Kohlmarkt è possibile assaggiare la mitica Sacher Torte da Demel.

    Si è fatta l’ora di prendere il treno per Bratislava, il volo di ritorno l’abbiamo prenotato per il mercoledì alle 8.10 di mattina ed abbiamo deciso di trascorrere l’ultima notte della nostra breve vacanza a Bratislava in modo da essere già vicini alla’aeroporto.

    Questo perchè il primo autobus Terravision della mattina, da Vienna arriva alla’aeroporto di Bratislava alle 8.05.. decisamente tardi per la nostra partenza.

    Cambiando un paio di linee arriviamo alla stazione Sudbahnhof per prendere il treno per Bratislava (€ 14,00). Ci siamo poi accaorti che era molto più semplice prendere la linea arancione (U3) della metro, scendere a Simmering (il capolinea) e prendere da lì il treno per Bratislava.

    A Vienna i trasporti pubblici funzionano benissimo . per la corsa singola è possibile fare il biglietto direttamente sopra, dall’autista. In tutte le fermate della metro e della ferrovia ci sono le macchinette per fare i vari biglietti. Vengono offerte diverse opzioni per accontentare le varie esigenze di tutti.

    Anche il biglietto del treno da Vienna e Bratislava l’abbiamo fatto alla macchinetta alla fermata della metropolitana dove siamo scesi per prendere il treno.

    Per chi pensa di visitare diversi musei merita valutare la possibilità di fare la Vienna Card che comprende gli ingressi a diversi musei.

    Dopo un’ora di treno arriviamo alla stazione a Bratislava. Qui decidiamo di prendere un taxi per arrivare all’hotel, rimaniamo fregati…. Per fare 3 km abbiamo speso € 20!!! Poi abbiamo capito l’inghippo:

    A Bratislava esistono tantissime compagnie di taxi ufficiali ma purtroppo anche taxi che non sono ufficiali ma hanno lo stesso la scritta taxi sul tetto!! Per non prendere la fregatura occorre scegliere i taxi che oltre alla scritta sul tetto abbiano anche la scritta sullo sportello (es. HELLO TAXI, MAXXI TAXI, ecc….), questi ultimi un tragitto come quello che abbiamo fatto noi ce lo avrebbero fatto fare per soli € 3!!!

    Arriviamo all’hotel prenotato, il President Hotel e rimaniamo piacevolmente sorpresi nel notare che per € 53 a camera abbiamo trovato un appartamento, con cucinetta, salottino, bagno e due camere e la colazione compresa nel prezzo! Inoltre questo hotel si trova proprio in stare mesto, cioè il centro di Bratislava!!!!

    Lasciamo le valigie e andiamo a fare due passi nel centro storico, molto bello, ci sono tante chiese e gli edifici hanno struttura molto carina!! Sarà la stagione un po’ freddina ma siamo fra le poche persone che passeggiano nel centro.

    Ceniamo, rientriamo in hotel e l’indomani con il taxi dell’hotel raggiungiamo l’aeroporto. La vacanza è finita e ne rimane davvero un piacevole ricordo. A parte il freddo siamo stati veramente bene e soddisfatti di quanto abbiamo visto. Anche il piccolo Matteo è rimasto contento del castello e del cioccolato!!!!

  2. cricri75
    , 13/4/2010 10:16
    Domenica 14/03/2010 partenza da Pisa con volo Ryanair delle ore 6.30 ed arrivo a Bratislava alle ore 8.20 circa. Siamo io (Cristina), Fabio e il piccolo Matteo (4 anni).<?xml version='1.0' encoding='utf-8'?>
    Contrariamente alle aspettative troviamo l’autobus Terravision pronto a partire (il sito Terravision indicava come prima partenza per Vienna un autobus alle ore 10.45), saliamo e con € 10 ci porta nel centro di Vienna, abbastanza vicino all’Hotel che abbiamo prenotato (Gartenhotel Gabriel in Landstrasser Haupstrasser)e comunque la fermata Terravision si trova proprio di fronte al capolinea della metropolitana linea arancione U3.
    Fa molto freddo e nevica un po’…. ma Vienna è davvero bella!!
    Vicino al nostro Hotel c’è la fermata dell’autobus Rochusg. e dopo poche fermate c’è la fermata della metropolitana.
    Lasciamo le valige in hotel (molto accogliente, il receptionist parla anche un pochino di italiano, e ci fornisce una cartina della città e della linea metro, fornendoci tutte le informazioni necessarie per iniziare la nostra visita a Vienna) e ci incamminiamo alla volta del centro città.
    Decidiamo di fare la Vienna Card 72 ore, con € ….. permette di usufruire di tutti i mezzi di trasporto di Vienna per 72 ore dall’obliterazione del biglietto
    Cominciamo col visitare il STEPHANSDOME, con la sua torre Nord che domina tutta la città, facciamo una camminata fino all’ALBERTINA, ma non entriamo a vedere la mostra presente. Finalmente ci fermiamo per uno spuntino .. ci sono dei chioschettini che fanno degli ottimi wurstel, e c’è anche la catena Nordsea, tipo McDonald ma a base di pesce.
    Ci rimettiamo in marcia e decidiamo di vedere l’HOFBURG, facciamo il biglietto per gli appartamenti imperiali, il museo delle stoviglie e per il Museo di Sissi… bellissimi!!!
    Rientriamo in Hotel per una doccia e scendiamo nuovamente per cena, fermandoci in un localino vicino all’hotel.
    Il giorno seguente lo dedichiamo interamente alla visita del Castello di Shonbrunn a cui arriviamo con la linea verde della metro.
    Come prima cosa visitiamo il Museo delle Carrozze (sulla guida c’era scritto che il lunedì è chiuso, ma fortunatamente non era vero)… bellissimo, si possono ammirare tantissimi modelli di carrozze!! Peccato non poterle fotografare!!! (Il biglietto d’ingresso è di € 6.00)
    Poi ci decidiamo ad entrare nel Castello, fra le varie opzioni di biglietti optiamo per il Grand Tour (12,90) che ci permette di visitare, accompagnati dall’audioguida, le sale di rappresentanza, gli appartamenti privati di Francesco Giuseppe ed Elisabetta e le sale di Maria Teresa. Un tour davvero interessante!
    Bellissimi i giardini all’esterno del castello, che tra l’altro hanno accesso gratuito.
    Il martedì mattina lo trascorriamo nuovamente intorno allo Sthephansdome, passeggiando per il Gabren e Kohlmarkt, le vie dello shopping, compriamo qualche souvenir e gli immancabili cioccolatini.. In Kohlmarkt è possibile assaggiare la mitica Sacher Torte da Demel.
    Si è fatta l’ora di prendere il treno per Bratislava, il volo di ritorno l’abbiamo prenotato per il mercoledì alle 8.10 di mattina ed abbiamo deciso di trascorrere l’ultima notte della nostra breve vacanza a Bratislava in modo da essere già vicini alla’aeroporto.
    Questo perchè il primo autobus Terravision della mattina, da Vienna arriva alla’aeroporto di Bratislava alle 8.05.. decisamente tardi per la nostra partenza.
    Cambiando un paio di linee arriviamo alla stazione Sudbahnhof per prendere il treno per Bratislava (€ 14,00). Ci siamo poi accaorti che era molto più semplice prendere la linea arancione (U3) della metro, scendere a Simmering (il capolinea) e prendere da lì il treno per Bratislava.
    A Vienna i trasporti pubblici funzionano benissimo . per la corsa singola è possibile fare il biglietto direttamente sopra, dall’autista. In tutte le fermate della metro e della ferrovia ci sono le macchinette per fare i vari biglietti. Vengono offerte diverse opzioni per accontentare le varie esigenze di tutti.
    Anche il biglietto del treno da Vienna e Bratislava l’abbiamo fatto alla macchinetta alla fermata della metropolitana dove siamo scesi per prendere il treno.
    Per chi pensa di visitare diversi musei merita valutare la possibilità di fare la Vienna Card che comprende gli ingressi a diversi musei.
    Dopo un’ora di treno arriviamo alla stazione a Bratislava. Qui decidiamo di prendere un taxi per arrivare all’hotel, rimaniamo fregati…. Per fare 3 km abbiamo speso € 20!!! Poi abbiamo capito l’inghippo:
    a Bratislava esistono tantissime compagnie di taxi ufficiali ma purtroppo anche taxi che non sono ufficiali ma hanno lo stesso la scritta taxi sul tetto!! Per non prendere la fregatura occorre scegliere i taxi che oltre alla scritta sul tetto abbiano anche la scritta sullo sportello (es. HELLO TAXI, MAXXI TAXI, ecc….), questi ultimi un tragitto come quello che abbiamo fatto noi ce lo avrebbero fatto fare per soli € 3!!!
    Arriviamo all’hotel prenotato, il President Hotel e rimaniamo piacevolmente sorpresi nel notare che per € 53 a camera abbiamo trovato un appartamento, con cucinetta, salottino, bagno e due camere e la colazione compresa nel prezzo! Inoltre questo hotel si trova proprio in stare mesto, cioè il centro di Bratislava!!!!
    Lasciamo le valigie e andiamo a fare due passi nel centro storico, molto bello, ci sono tante chiese e gli edifici hanno struttura molto carina!! Sarà la stagione un po’ freddina ma siamo fra le poche persone che passeggiano nel centro.
    Ceniamo, rientriamo in hotel e l’indomani con il taxi dell’hotel raggiungiamo l’aeroporto. La vacanza è finita e ne rimane davvero un piacevole ricordo. A parte il freddo siamo stati veramente bene e soddisfatti di quanto abbiamo visto. Anche il piccolo Matteo è rimasto contento del castello e del cioccolato!!!!