1. Diario di Viaggio Austria: vienna al primo sole primaverile

    di , il 7/4/2010 16:41

    Trascuratezza,austerità,ottusità,freddezza silenzio assordante. Sembra che subiscano la vita. Viva l'italia con il suo caos, le sue risate,i suoi locali pieni di confusione, di allegria e di vita!!

  2. Marco&Marida
    , 8/4/2010 09:35
    Siamo partiti con l'idea di andare in una città romantica e piena d'atmosfera e invece...non ci ha appassionato! E' bella, ma l'austerità e la serietà che si respirano stancano un pò! Hanno l'ottusità, la freddezza e l'essere scorbutici dei tedeschi e la sciatteria degli italiani: per le vie tra i palazzi "artistici" case diroccate come siamo abituati a vederle in Italia, le metro sono poco curate come le nostre ma sicure (ad ogni ora) come quelle tedesche. Se si sente ridere e scherzare per le strade sicuramente non sono viennesi ma turisti! Anche nei locali si "sente" un silenzio per noi inusuale. Sembra che lo stile pesantemente rococò delle opere d'arte si rifletta anche sul carattere della gente che vi abita!.... viva l'Italia col suo caos e la sua vitalità!
    ah un ultimo consiglio: andateci verso giugno, quando le strade sono fiorite e gli alberi verdi...noi abbiamo visto solo qualche bocciolo, per il resto...lunghe distese di terra marrone, ovviamente questo ha influito sul nostro giudizio.
  3. Marco&Marida
    , 7/4/2010 16:41
    trascuratezza,austerità,ottusità,freddezza silenzio assordante. Sembra che subiscano la vita. Viva l'italia con il suo caos, le sue risate,i suoi locali pieni di confusione, di allegria e di vita!!