1. Diario di Viaggio Repubblica Dominicana: Rep. Dominicana... zaino in spalla!

    di , il 6/4/2010 12:22

    Arrivo a Santo Domingo, sosta a Boca Chica, tre giorni a Bayahibe, poi tre giorni a Samanà e Las Terrenas, tre giorni a Las Galeras, risalita fino a Puerto Plata e notte a Santo prima di ripartire

  2. jettero
    , 12/6/2010 02:13
    Saluti.
    Complimenti per il viaggio, per la scelta dell'itinerario e per come l'avete commentato.
    Ci sono stato 4 volte in RD e tutte le volte l'ho girata come avete fatto voi. A volte in comitiva, l'ultima volta da solo. Mi avete fatto rivivere i bei momenti che si passano in RD.

    In due parole, la RD é il THE BEST vacanze corto-medio-lungo periodo. Le classiche parole tipo: belle spiaggie, bella natura, ecc... non rendono abbastanza omaggio a questo paese. Starei qua volentieri a stilare una lista sui PRO (e anche sicuramente sui CONTRO), ma non é questo il momento.

    Volevo giusto aggiungere qualche indicazione che potrebbe rivelarsi utile:

    - La capital vale la pena "viverla" per qualche giorno per scoprire i vari sistemi di vita, di trasporto, attività sportive, di alimentazione del dominicano medio, stando attenti a non lasciarsi abbordare da falsi amici (sono molto furbi). Non starò a descrivere come uno di questi é riuscito a fottermi una 50ina di euro.

    - In RD sono tutti taxisti. Basta alzare la mano e qualcuno si ferma subito. Bisogna solo conoscere preventivamente la tariffa e il metodo. Mai domandare il prezzo, salire in macchina, dire evtl. dove vai oppure segnalere dove vuoi scendere, pagare con calma durante il viaggio. In Capital é 20 cts di usd!!
    NOTA: questi taxxisti "illegali" si dividono comunque le strade. Non possono andare ovunque. Alla Capital per esempio se sali su una macchina, questa ti porterà solo in una direzione, cioé dritto. Non svolterà, andrâ solo dritto. Ecco la differenza fra i veri taxi e questi qui. Se tu gli indichi una direzione, lui ti porterà solo al punto più vicino sulla strada che stà percorrendo.
    Comunque é un bel risparmio: taxi normale 5 usd, auto dei privati: 0,20 usd. Capita molto spesso che le auto sono piene, ma il tipo si ferma comunque a caricarti (per lui sono 0,20 cts in più, chiaro). Puô capitare che ti debba sedere quasi in groppa a una signora che sta tornando a casa dal lavoro oppure sarai tu a dover fare da sedile al prossimo utente (eh eh). Comunque sono queste le vere esperienze da fare, cioé vivere il più possibile come la genete comune del posto. Basta non fare lo sborone esperto ma neanche l'ingenuo. A loro fa piacere comunque vedere che un turista si immerga nella vita di tutti i giorni per registrare nuove esperienze.
    Questo alla Capital é possibile farlo. Per questo insisto che vale la pena vivere un attimo in città. Ne esci arricchito. Altrove non é possibile perché é tutto predisposto per il turismo.

    - La Capital la si può raggiungere tranquillamente da Boca Chica in una mezzoretta con il GuaGua (1$). Quindi alla mattina visite alla Capital, pomeriggio in spiaggia a Boca Chica.

    - Per cominciare la vacanza in RD é meglio fermarsi a Boca Chica per 2-3 giorni per acclimatarsi. Quando pronti, anche dopo una settimana, fare i bagalgi e dirigersi alla Capital per raggiungere la stazione degli autobus e prendere un biglietto per Samanà (grande bus moderno). Se non ricordo male non costa più di 10 USD per 3 ore di viaggio molto confortevoli. C'é effetivamente anche la possibilità di fare La Romana-Samanà. Le ho fatte entrambe.

    - Confermo che la Playa el Rincon, vicino a Las Galeras é un paradiso in terra.

    - Un amico italiano residente a Las Galeras mi ha mostrato un posto in cima a una collina, di cui purtroppo non ricordo il nome (simile a "infinito" o "porta dell'infinito"). Vale la pena. Si resta a bocca aperta per la vista mozzafiato sul golfo di Samanà per il paesaggio. Si raggiunge a piedi in una 30ina di min.

    - A Las Galeras, per visitare i posti magnifici adiacenti, é bene accordarsi con un moto concho per la giornata. Per 20 $ ti fa da guida e ti porta in moto (125cm) dove vuoi e per tutta la giornata. Quando fai il bagno, cammini o ti fai i cavoli tuoi, lui si allontana educatamente e ti lasciandoti alla tua privacy. Sono loro a capire quando te ne vuoi andare. ATTENZIONE: non prendete però troppa confidenza con il ragazzo del moto concho perché se non avete più bisogno di lui i giorni successivi, tenterà con la via del figlio che deve essere portato all'ospedale a Samanà, ma gli mancano i soldi per i medicinali. Vi chiederà, guarda caso, se avete la bontà di dargli 20 $ per il figlio malato. (chiaramente é una balla).
    Meglio non affittare la moto. Non conoscete la tipologia delle buche dominicane ed é quindi facile farsi male o rovinare il mezzo, nel qual caso vi chiederanno chiaramente di sborsare una cifra che molto probabilmente non ha senso.


    .....ormai, quando sono in vena o nelle condizioni di partire per le vacanze invernali, la destinazione é una sola: REPUBBLICA DOMINICANA
  3. barons
    , 6/4/2010 12:22
    Arrivo a Santo Domingo, sosta a Boca Chica, tre giorni a Bayahibe, poi tre giorni a Samanà e Las Terrenas, tre giorni a Las Galeras, risalita fino a Puerto Plata e notte a Santo prima di ripartire