1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 29/3/2010 16:40

    Sabato 13 marzo

    Ore 13.30.. Puntualissimo e ahime' pienissimo, parte il nostro volo direzione bkk con la thai, ottima compagnia, posti comodi ma i posti a 3 non ci piacciono molto, ti fai gli scrupoli ogni volta che si ha necessita' di alzarsi.. Vabbe' pero' ottimo viaggio arrivo a destinazione addirittura un'ora in anticipo

    Domenica 14 marzo

    7 del mattino ora locale siamo gia' al nostro hotel, BANDARA SUITES in posizione molto comoda per raggiungere qualsiasi punto della citta' che comunque si gira tranquillamente in taxi che sono economici e puliti anche se bisogna stare attenti ai furbetti che non azionano il taximetro facendo pagare le corse molto di piu'. La camera è grandissima, addirittura con la cucina (a che servira' poi..vabbe') ma a lasciarci senza fiato è la vista dalle grande vetrate dal 23° piano .. Il caldo ci assale e soprattutto l'elevato tasso di umidita' che in poco tempo mi rende priva di forze, ma ci aspetta il tour dei maggiori templi quindi si parte alla volta del WAT TRIMIT con i suoi buddha d'ora WAT SUTHAT e in ultimo WAT PHO .. Per concludere la guida ci porta alla fabbrica delle pietre preziose dove ovviamente non acquistiamo niente visti i prezzi elevati.. dopo un meritato riposo in hotel decidiamo di iniziare il nostro "giro di shopping" dirigendoci direttamente al centro commerciale MBK ma sara' la stanchezza, sara' tutta quella gente, quegli odori a cui non siamo abituati, fatto sta che non compriamo niente e ci concediamo invece un bel massaggio nella spa del nostro hotel usufruendo di uno sconto pagando 1500 bath in due per un'ora e mezza di fantastico massaggio. per la nostra prima cena a bkk grazie anche ai consigli della lonely planet, ci dirigiamo al bajoke sky gustando un variatissimo buffet con una grandiosa panoramica dall'83esimo piano di questo grattacielo. Dopo cena giro veloce a lumpini market il mercato notturno piu' grande e affollato di bkk , ma neanche qui shopping, troppa stanchi andiamo subito a nanna!

    Lunedi' 15 marzo

    Dormito benissimo, dopo colazione con lo sky train piu' battello, raggiungiamo KOHSAN ROAD altro mercato segnalato dalla ns guida, è dura camminare sotto il sole ma riusciamo a fare i primi acquisti, ma poi di nuovo in hotel dove luca (mio marito) si rinfresca nella bella piscina al 17 piano dell'hotel e io mi concedo un altro stupendo massaggio.. Dopo di che ritentiamo di qualche affare nei centri commerciali e difatti oggi è molto meglio, torniamo in hotel carichi di pacchetti.. Di nuovo cena al bayoke poi alla volta del famigerato mercato di patpong.. Ma non c'è davvero niente di che, solo qualche ballerina in costume che s'intravede dall'interno dei locali, in compenso qui lo shopping è spassoso..

    Martedi' 16 marzo

    Oggi facciamo una di quelle visite che rimarra' sempre impressa nella mente: il palazzo reale, mai al mondo ho visto tanto splendore .. Si respira un clima quasi surreale.. Completamente catapultati in un altro mondo... oggi è l'ultimo giorno a bkk per cui decidiamo di visitare il vero fulcro della citta' addentrandoci nel quartiere siam, bancarelle, negozi e megalattici centri commerciali quasi ci stordiscono, ma non da impedirci di tornare in hotel carichi di pacchetti!!

    Mercoledi' 17 marzo

    Sveglia alle 5.00 a.m si parte per phi phi island!! il viaggio è massacrante, tra attese in aereoporto, al porto... Volo e navigazione.. Arriviamo al phi phi village alle 17.00 con una bruttissima sorpresa.. La bassa marea "ci ha rubato il mare"... Metri e metri di poltiglia al posto della tanto decantata sabbia soffice e mare turchese descritta da cataloghi e dall'agenzia.. inutile dire la delusione ed amarezza che nemmeno la bellezza del nostro bounglow beach front e la superba cena in spiaggia, sono riusciti a placare.. Cosi' non ci resta altro che affittare una long tail con un ragazzo del posto (al villaggio sono troppo care) 2 ore e mezza 1000 bath piu' 400bath di tasse per visita al parco naturale di phi phi don.. Abbiamo fatto tappa a bamboo island (mare mosso quindi niente bagno..che sfortuna) poi un tuffo in mezzo al mare per snorkeling e ultima sosta a nuy bay, una piccola baia a cui si accede passando attraverso dei maestosi faraglioni, qui l'acqua è stupenda anche se il fondale è scuro essendoci corallo che io ho sapientamente "toccato con mano" anzi con ginocchio.. Che dolore!!! ma la giornata finisce piacevolmente con cena al monkey - piccolo ristorante nel villaggio dientro il resort e molto molto economico e un coktail invece al bar del resort in piacevole compagnia..

    Venerdi' 19 marzo

    Oggi, siamo di nuovo praticamente costretti a prendere la long tail e stavolta facciamo il giro nel parco di phi phi lee sempre con il nostro amico "bau" (mah.. Che nomignoli strani si danno) la prima tappa nell'anfiteatro di phi phi leh lascia a bocca aperta.. Ma niente snorkeling, proseguiamo alla volta di loh samah dove c'è una piccola e deliziosa spiaggietta con acqua trasparente e tanti pesci colorati infine arriviamo a maya beach e nonstante fossimo preparati a vedere orde di turisti, lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi è ancora piu' deludente.. La spiaggia è addirittura coperta da una sequenza di barche e barchette di ogni dimensione, da spingerci addirittura a decidere di non fermarci nemmeno a fare il bagno... Bau ci vede cosi' demoralizzati che decide di portarci in un'altra bella spiaggetta, ma un acquazzone ci sorprende costringendoci a cambiare rotta, arriviamo cosi' a yongasem detta anche monkey beach per la simpatica presenza di tante belle scimmiette che ti vengono incontro quasi come se volessero salutarti, ma in realta chiedono cibo.. :) intanto il sole è tornato a splendere, ma bau ci deve riportare in hotel altrimenti la bassa marea non gli permette di attraccare ... Robe da matti!! la spesa di oggi è di 1500 per 3 ore comprese le 400 di tasse per fortuna roby, il ragazzo conosciuto nel resort, nonstante la bassa marea, ci porta al "largo" dove scopriamo esserci una bellissima barriera corallina raggiungibile praticamente a piedi, che dire: non tutti i mali vengono per nuocere. stasera cena in uno dei ristoranti del resort, il coconut grill ottima posizione in riva al mare, musica dal vivo e ovviamente pesce freschissimo scelto direttamente da noi e cucinato alla griglia!! da segnalare per gli amanti dei massaggi: la spa del resort ha prezzi esorbitanti, mentre nel villaggio dei pescatori alle spalle del resort, vicino al primo market che s'incontra, c'è uno dei tanti centri massaggi.. Il posto è pulito e molto grazioso e con una spesa di 300bath vi godrete un piacevolissimo massaggio totale!!

    Domenica 20 marzo

    Da oggi fino al 26 soggiorneremo al katathani unico hotel direttamente sulla bella spiaggia di kata noi al sud di puhket... La struttura mi sembra un po' vecchiotta, la nostra junior suite pero' è veramente bella, ma sara' che a me e luca non piacciono le grandi strutture... Ma sembra un casermone..forse perche' reduci da quel paradiso di phi phi village.. Ma non ci lamentiamo affatto, solo una constatazione. il centro di kata beach è abbastanza distante da fare a piedi, soprattutto perche' ci sono delle salite che con il caldo tropicale non sono proprio piacevoli da farsi; difatti la prima cosa che faremo il giorno dopo è affittare un motorino da martino (amici di phuket) che ci costera' 250' bath al giorno senza nessuna assicurazione sempre con lui prenotiamo una sola escursione: coral island

    Lunedi' 21 marzo

    Con le nostre mitiche 2 ruote oggi partiamo alla scoperta delle spiaggie piu' vicine a phuket.. Nai harn molto grande, sabbia chiara e mare trasparentissimo... Ma c'è troppa gente cosi' arriviamo a ya nui, stranamente qui c'è n'è meno, quindi ci fermiamo un po' di piu' ed una meraviglia vedere quanti pesci colorati arrivino fino alla riva..

    Martedi' 22 marzo

    Partenza dal porto di chalong con speedy boat direzione coral island!! fortuna vuole che l'escursione fatta con martino preveda la sosta nella spiaggia del coral resort e non insieme ai tanti altri turisti dall'altra parte... Il prezzo ne è valsa la pena (1200 bath a testa con pranzo incluso), il resort è molto spartano, ma ci siamo trovati benissimo, ti danno sedia per la spiaggia, giubbotto salvagente e se si vuole la maschera.. Qua luca ha fatto uno snorkeling stupendo, io mi sono goduta quel mare caldissimo e trasparente senza farmi mancare la presenza di tanti pesciolini che nuotavano con me!! stasera ceniamo da rico's ..è un locale scandinavo ma segnalato dalla lonely, difatti apprezziamo molto.. Spesa intorno ai 1000 bath in due

    Mercoledi' 22 marzo

    Martino ci ha consigliato la visita alla spiaggia laem ka... Dopo varie peripezie per trovarla, in quanto non ci son indicazioni, arriviamo a destinazione ma.. Che delusione: a parte lo scenario molto bello con grandi massi di granito, la spiaggia è praticamente una fanghiglia.. Scopriremo poi che è fattore comune di tutte le spiaggie da rawai in giu'!!decidiamo quindi di rituffarci nelle bellissime acque di ya nui dove prendiamo anche ombrellone e sdraio per 250 bath in due; qui conosciamo due simpaticissimi ragazzi con i quali decidiamo di avventurarci a patong la sera stessa. prima sosta una buonissima cena "da mario" prima del centro, ed ecco che ci addentriamo nel fulcro di questa cittadina sfrontata, chiassosa e stravagante.. Ma nel suo piccolo quasi affascinante: una visita veloce ne vale la pena unico consiglio: TENERE GLI OCCHI BEN APERTI E CAUTELA!! finiamo la serata al simpatico dino park.. Turistico si'... Ma molto originale

    Giovedi' 25 marzo

    Il sole splende sempre di piu' ormai il rischio scottature è passato, decidiamo quindi di affittare long tail per raggiungere bon island partenza dal porto di rawai, con 1000bath un barcaiolo ci fa fare il giro dell'isola e poi sosta su una bianchissima spiaggia bianca per fare il bagno e un po' di snorkeling.. Ma anche qui la bassa marea si fa vedere e fare il bagno è quasi impossibile!! torniamo in sella al nostro motorbike e seguiamo le indicazioni per nuy beach appena prima di promph cape .. Dopo aver percorso una non facile ma bellissima strada sterrata in mezzo alla jungla, arriviamo davanti a questo piccolo fazzoletto di spiaggia contornata da rocce.. Ma cosa leggiamo?? 250 bath a persona per entrare?? :x è vergognoso e contro ogni etica... Il ragazzo che fa da guardiano è pronto a staccare i biglietti.. Ma noi molto indispettiti gli voltiamo le spalle: non ha voluto nemmeno farci scattare una foto, stessa amara sorpresa per la spiaggietta siam da cui si accede tramite entrate dall'ononimo ristorante .. A pagamento.. Ma sono gia' le 6 del pomeriggio, il mare è mosso.. Non ci sembra il caso di fermarci! stasera ultimo giro di shopping con i nostri nuovi amici e cena da mali vicino al sugar palm beach resort.. Buono ed economico, cucina internazionale.

    Venerdi' 26 marzo

    Giorno della partenza, tra piscina e mare che oggi è molto arrabbiato per cui giochiamo un po' con le onde, aspettiamo che vengano a prenderci, ci attende un lungo viaggio, ci dispiace partire soprattutto perche' avremmo voluto visistare molte piu' spiaggie, ma un po' per la pigrizia, un po' per la lontananza.. Ci siamo arresi troppo presto!! motivo in piu' per pensare di tornare presto di questa terra affascinante.. grazie a tutti coloro che avranno la pazienza di leggere se non tutto anche solo una parte del mio lungo diario..

  2. sylvyetta
    , 29/3/2010 16:40
    sabato 13 marzo

    ore 13.30.. Puntualissimo e ahime' pienissimo, parte il nostro volo direzione bkk con la thai, ottima compagnia, posti comodi ma i posti a 3 non ci piacciono molto, ti fai gli scrupoli ogni volta che si ha necessita' di alzarsi.. Vabbe' pero' ottimo viaggio arrivo a destinazione addirittura un'ora in anticipo

    domenica 14 marzo

    7 del mattino ora locale siamo gia' al nostro hotel, BANDARA SUITES in posizione molto comoda per raggiungere qualsiasi punto della citta' che comunque si gira tranquillamente in taxi che sono economici e puliti anche se bisogna stare attenti ai furbetti che non azionano il taximetro facendo pagare le corse molto di piu'. La camera è grandissima, addirittura con la cucina (a che servira' poi..vabbe') ma a lasciarci senza fiato è la vista dalle grande vetrate dal 23° piano .. Il caldo ci assale e soprattutto l'elevato tasso di umidita' che in poco tempo mi rende priva di forze, ma ci aspetta il tour dei maggiori templi quindi si parte alla volta del WAT TRIMIT con i suoi buddha d'ora WAT SUTHAT e in ultimo WAT PHO .. Per concludere la guida ci porta alla fabbrica delle pietre preziose dove ovviamente non acquistiamo niente visti i prezzi elevati..
    dopo un meritato riposo in hotel decidiamo di iniziare il nostro "giro di shopping" dirigendoci direttamente al centro commerciale MBK ma sara' la stanchezza, sara' tutta quella gente, quegli odori a cui non siamo abituati, fatto sta che non compriamo niente e ci concediamo invece un bel massaggio nella spa del nostro hotel usufruendo di uno sconto pagando 1500 bath in due per un'ora e mezza di fantastico massaggio.
    per la nostra prima cena a bkk grazie anche ai consigli della lonely planet, ci dirigiamo al bajoke sky gustando un variatissimo buffet con una grandiosa panoramica dall'83esimo piano di questo grattacielo. Dopo cena giro veloce a lumpini market il mercato notturno piu' grande e affollato di bkk , ma neanche qui shopping, troppa stanchi andiamo subito a nanna!

    lunedi' 15 marzo

    dormito benissimo, dopo colazione con lo sky train piu' battello, raggiungiamo KOHSAN ROAD altro mercato segnalato dalla ns guida, è dura camminare sotto il sole ma riusciamo a fare i primi acquisti, ma poi di nuovo in hotel dove luca (mio marito) si rinfresca nella bella piscina al 17 piano dell'hotel e io mi concedo un altro stupendo massaggio.. Dopo di che ritentiamo di qualche affare nei centri commerciali e difatti oggi è molto meglio, torniamo in hotel carichi di pacchetti.. Di nuovo cena al bayoke poi alla volta del famigerato mercato di patpong.. Ma non c'è davvero niente di che, solo qualche ballerina in costume che s'intravede dall'interno dei locali, in compenso qui lo shopping è spassoso..

    martedi' 16 marzo

    oggi facciamo una di quelle visite che rimarra' sempre impressa nella mente: il palazzo reale, mai al mondo ho visto tanto splendore .. Si respira un clima quasi surreale.. Completamente catapultati in un altro mondo...
    oggi è l'ultimo giorno a bkk per cui decidiamo di visitare il vero fulcro della citta' addentrandoci nel quartiere siam, bancarelle, negozi e megalattici centri commerciali quasi ci stordiscono, ma non da impedirci di tornare in hotel carichi di pacchetti!!

    mercoledi' 17 marzo

    sveglia alle 5.00 a.m si parte per phi phi island!! il viaggio è massacrante, tra attese in aereoporto, al porto... Volo e navigazione.. Arriviamo al phi phi village alle 17.00 con una bruttissima sorpresa.. La bassa marea "ci ha rubato il mare"... Metri e metri di poltiglia al posto della tanto decantata sabbia soffice e mare turchese descritta da cataloghi e dall'agenzia..
    inutile dire la delusione ed amarezza che nemmeno la bellezza del nostro bounglow beach front e la superba cena in spiaggia, sono riusciti a placare.. Cosi' non ci resta altro che affittare una long tail con un ragazzo del posto (al villaggio sono troppo care) 2 ore e mezza 1000 bath piu' 400bath di tasse per visita al parco naturale di phi phi don.. Abbiamo fatto tappa a bamboo island (mare mosso quindi niente bagno..che sfortuna) poi un tuffo in mezzo al mare per snorkeling e ultima sosta a nuy bay, una piccola baia a cui si accede passando attraverso dei maestosi faraglioni, qui l'acqua è stupenda anche se il fondale è scuro essendoci corallo che io ho sapientamente "toccato con mano" anzi con ginocchio.. Che dolore!!! ma la giornata finisce piacevolmente con cena al monkey - piccolo ristorante nel villaggio dientro il resort e molto molto economico e un coktail invece al bar del resort in piacevole compagnia..

    venerdi' 19 marzo

    oggi, siamo di nuovo praticamente costretti a prendere la long tail e stavolta facciamo il giro nel parco di phi phi lee sempre con il nostro amico "bau" (mah.. Che nomignoli strani si danno) la prima tappa nell'anfiteatro di phi phi leh lascia a bocca aperta.. Ma niente snorkeling, proseguiamo alla volta di loh samah dove c'è una piccola e deliziosa spiaggietta con acqua trasparente e tanti pesci colorati infine arriviamo a maya beach e nonstante fossimo preparati a vedere orde di turisti, lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi è ancora piu' deludente.. La spiaggia è addirittura coperta da una sequenza di barche e barchette di ogni dimensione, da spingerci addirittura a decidere di non fermarci nemmeno a fare il bagno... Bau ci vede cosi' demoralizzati che decide di portarci in un'altra bella spiaggetta, ma un acquazzone ci sorprende costringendoci a cambiare rotta, arriviamo cosi' a yongasem detta anche monkey beach per la simpatica presenza di tante belle scimmiette che ti vengono incontro quasi come se volessero salutarti, ma in realta chiedono cibo.. :)
    intanto il sole è tornato a splendere, ma bau ci deve riportare in hotel altrimenti la bassa marea non gli permette di attraccare ... Robe da matti!! la spesa di oggi è di 1500 per 3 ore comprese le 400 di tasse
    per fortuna roby, il ragazzo conosciuto nel resort, nonstante la bassa marea, ci porta al "largo" dove scopriamo esserci una bellissima barriera corallina raggiungibile praticamente a piedi, che dire: non tutti i mali vengono per nuocere.
    stasera cena in uno dei ristoranti del resort, il coconut grill ottima posizione in riva al mare, musica dal vivo e ovviamente pesce freschissimo scelto direttamente da noi e cucinato alla griglia!!
    da segnalare per gli amanti dei massaggi: la spa del resort ha prezzi esorbitanti, mentre nel villaggio dei pescatori alle spalle del resort, vicino al primo market che s'incontra, c'è uno dei tanti centri massaggi.. Il posto è pulito e molto grazioso e con una spesa di 300bath vi godrete un piacevolissimo massaggio totale!!

    domenica 20 marzo


    da oggi fino al 26 soggiorneremo al katathani unico hotel direttamente sulla bella spiaggia di kata noi al sud di puhket... La struttura mi sembra un po' vecchiotta, la nostra junior suite pero' è veramente bella, ma sara' che a me e luca non piacciono le grandi strutture... Ma sembra un casermone..forse perche' reduci da quel paradiso di phi phi village.. Ma non ci lamentiamo affatto, solo una constatazione. il centro di kata beach è abbastanza distante da fare a piedi, soprattutto perche' ci sono delle salite che con il caldo tropicale non sono proprio piacevoli da farsi; difatti la prima cosa che faremo il giorno dopo è affittare un motorino da martino (amici di phuket) che ci costera' 250' bath al giorno senza nessuna assicurazione sempre con lui prenotiamo una sola escursione: coral island

    lunedi' 21 marzo

    con le nostre mitiche 2 ruote oggi partiamo alla scoperta delle spiaggie piu' vicine a phuket.. Nai harn molto grande, sabbia chiara e mare trasparentissimo... Ma c'è troppa gente cosi' arriviamo a ya nui, stranamente qui c'è n'è meno, quindi ci fermiamo un po' di piu' ed una meraviglia vedere quanti pesci colorati arrivino fino alla riva..

    martedi' 22 marzo

    partenza dal porto di chalong con speedy boat direzione coral island!! fortuna vuole che l'escursione fatta con martino preveda la sosta nella spiaggia del coral resort e non insieme ai tanti altri turisti dall'altra parte... Il prezzo ne è valsa la pena (1200 bath a testa con pranzo incluso), il resort è molto spartano, ma ci siamo trovati benissimo, ti danno sedia per la spiaggia, giubbotto salvagente e se si vuole la maschera.. Qua luca ha fatto uno snorkeling stupendo, io mi sono goduta quel mare caldissimo e trasparente senza farmi mancare la presenza di tanti pesciolini che nuotavano con me!!
    stasera ceniamo da rico's ..è un locale scandinavo ma segnalato dalla lonely, difatti apprezziamo molto.. Spesa intorno ai 1000 bath in due

    mercoledi' 22 marzo

    martino ci ha consigliato la visita alla spiaggia laem ka... Dopo varie peripezie per trovarla, in quanto non ci son indicazioni, arriviamo a destinazione ma.. Che delusione: a parte lo scenario molto bello con grandi massi di granito, la spiaggia è praticamente una fanghiglia.. Scopriremo poi che è fattore comune di tutte le spiaggie da rawai in giu'!!decidiamo quindi di rituffarci nelle bellissime acque di ya nui dove prendiamo anche ombrellone e sdraio per 250 bath in due; qui conosciamo due simpaticissimi ragazzi con i quali decidiamo di avventurarci a patong la sera stessa.
    prima sosta una buonissima cena "da mario" prima del centro, ed ecco che ci addentriamo nel fulcro di questa cittadina sfrontata, chiassosa e stravagante.. Ma nel suo piccolo quasi affascinante: una visita veloce ne vale la pena unico consiglio: TENERE GLI OCCHI BEN APERTI E CAUTELA!!
    finiamo la serata al simpatico dino park.. Turistico si'... Ma molto originale

    giovedi' 25 marzo

    il sole splende sempre di piu' ormai il rischio scottature è passato, decidiamo quindi di affittare long tail per raggiungere bon island
    partenza dal porto di rawai, con 1000bath un barcaiolo ci fa fare il giro dell'isola e poi sosta su una bianchissima spiaggia bianca per fare il bagno e un po' di snorkeling.. Ma anche qui la bassa marea si fa vedere e fare il bagno è quasi impossibile!! torniamo in sella al nostro motorbike e seguiamo le indicazioni per nuy beach appena prima di promph cape .. Dopo aver percorso una non facile ma bellissima strada sterrata in mezzo alla jungla, arriviamo davanti a questo piccolo fazzoletto di spiaggia contornata da rocce.. Ma cosa leggiamo?? 250 bath a persona per entrare?? :X è vergognoso e contro ogni etica... Il ragazzo che fa da guardiano è pronto a staccare i biglietti.. Ma noi molto indispettiti gli voltiamo le spalle: non ha voluto nemmeno farci scattare una foto, stessa amara sorpresa per la spiaggietta siam da cui si accede tramite entrate dall'ononimo ristorante .. A pagamento.. Ma sono gia' le 6 del pomeriggio, il mare è mosso.. Non ci sembra il caso di fermarci!
    stasera ultimo giro di shopping con i nostri nuovi amici e cena da mali vicino al sugar palm beach resort.. Buono ed economico, cucina internazionale.

    venerdi' 26 marzo

    giorno della partenza, tra piscina e mare che oggi è molto arrabbiato per cui giochiamo un po' con le onde, aspettiamo che vengano a prenderci, ci attende un lungo viaggio, ci dispiace partire soprattutto perche' avremmo voluto visistare molte piu' spiaggie, ma un po' per la pigrizia, un po' per la lontananza.. Ci siamo arresi troppo presto!! motivo in piu' per pensare di tornare presto di questa terra affascinante..

    grazie a tutti coloro che avranno la pazienza di leggere se non tutto anche solo una parte del mio lungo diario..