1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 29/3/2010 15:44

    FORMENTERA – YOUR PLACE TO BE Dal 20 giugno al 28 giugno 2 persone Spesa 700 euro

    Lo stile Formentera e’ molto semplice e meraviglioso: … hai la piu’ completa liberta’ dagli orologi… ! Ci si basa sulla posizione del sole per decidere lo svolgersi della giornata. Non ci sono sveglie ne ‘ appuntamenti che scadono, si cena tardissimo la notte, si va al mare quando si vuole ed ogni giorno in una spiaggia diversa (anche piu’ di una al giorno tante ce ne sono e di cosi’ diversa fattezza)! Noi siamo al secondo anno dopo la nostra iniziazione della scorsa estate e ammetto che non puoi non innamorarti di Formentera. VOLO: Partenza da Bologna. Volo Myair - www.myair.com - abbastanza puntuale sia all’andata che al ritorno. Arriviamo ad Ibiza all’una di notte . Avevamo deciso dall’Italia di passare questa prima notte nella Isla Blanca e cosi’ e’ stato. Abbiamo dormito all’hotel El Puerto – www.ibizaelpuerto.com - (C/de Carlos III , 22 Tel: 0034 971 313 812 / 827 / 851 - Fax: 0034 971 317 452 e-mail: hotelpuerto@terra.es - ) ottima la posizione (e’ a ridosso del porto – dove si svolge la movida notturna di Ibiza) ed il prezzo a giugno e’ ancora ragionevole. Abbiamo pagato 35 euro senza prima colazione per una camera/studios da 4 persone. La stanza era pulita, non grandissima, ma andava piu’ che bene. . TRASFERIMENTI: . Il trasferimento da Ibiza a Formentera dura dai 30 ai 50 minuti – dipende dal tipo di traghetto - . Le compagnie sono diverse , la tratta A/R costa 35 euro (in aumento rispetto allo scorso anno) le corse si intensificano man mano che la stagione estiva entra nel clou percio’ e’ sempre meglio informarsi all’ufficio turistico di Es Pujols a Formentera per gli orari del ritorno. Nel periodo di Agosto ci sono corse anche intorno a mezzanotte per tornare mentre da Ibiza partono traghetti anche alle due di notte. L’acquisto dei biglietti lo puoi fare sul posto al momento dell’imbarco oppure acquistarli nei punti vendita – a prezzi forse lievemente inferiori - che trovi un po’ ovunque (hotel – bar – negozi). Due le compagnie che effettuano il servizio: la mediterranea pitiusa - www.medpitiusa.net – e la Balearia – www.balearia.com - . Il traghetto ti lascia a LA SAVINA da li’ partono i taxi che ti accompagnano a destinazione. Ci sono anche i pullmann ma non fanno corse frequenti percio’ non mi sento di consigliarli come mezzo di trasporto. E’ d’obbligo l’affitto dello scooter (ci sono a disposizione anche macchine , quad e moto ma lo scooter e’ il mezzo piu’ adatto per visitare l’isola). Si viaggia in due ma e’ obbligatorio l’uso del casco . Perderlo o farselo rubare puo’ costare una penale intorno ai 30 euro. Il noleggio giornaliero dei motorini costa 10 euro al giorno a giugno, 20/25 euro a luglio e 35 euro ad agosto. I prezzi sono standard e pattuiti tra i noleggiatori. Difficile trovare chi ti fa lo sconto. . PERNOTTAMENTI . A Formentera si sta in appartamento (abbiamo pagato un trilocale per una settimana 200 euro a testa – www.formenterabooking.com -. Non sono rare le cene organizzate a casa tra persone conosciute in spiaggia . Ottimo motivo per ampliare il giro delle amicizie. Per chi vuole stare al centro della vita notturna l’ideale e’ affittare a ES PUJOLS. Se ,invece, si preferisce un po’ piu’ di tranquillita’ allora si puo’ alloggiare a SANT FRANCESC oppure a SANT FERRAN , considerate che l’isola e’ molto piccola percio’ le distanze tra i paesini si coprono in massimo un quarto d’ora ma l’illuminazione notturna e’ molto scarsa percio’ attenzione. . DA VEDERE / DA VIVERE . Formentera e’ ricca di spiagge, alcune delle quali attrezzate e molto in voga . PLAJA DE SES ILLETES – da Es Pujols direzione La Savina - . Si paga un ticket di 2 euro per lo scooter e di 4 euro per la macchina . La spiaggia e’ formata da una lunga striscia di sabbia che si divide in PLATJA DE ILLETES (mare calmo) e PLATJIA DE LLEVANT (mare mosso). Stabilimenti: “PIRATA” – il piu’ frequentato - che pero’ a me non e’ molto piaciuto…si sta tutti appiccicati ed uno sopra l’altro “TIBURON” che e’ tra i piu’ belli con meno turisti e con uno stile piu’ ricercato sia nell’allestimento del chiringuito sia nelle persone che lo frequentano. Abbiamo aperitivizzato con un cocktail e degli stuzzichini di formaggio e prosciutto a 20 euro a persona. Il prezzo e’ alto ma il posto e il tramonto che godi da qua ne valgono la pena… “TANGA” – tra i piu’ belli - dove il mare e’ piu’ mosso ma decisamente piu’ affascinante e selvaggio. Qui la spiaggia e’ enorme, la sabbia bianca e vellutata ed il mare turchese e ribelle. Ombrelloni e lettini a disposizione . Prezzi intorno ai 20/30 euro per due lettini e un ombrellone. Da Ses Illetes si puo’ raggiungere l’isola di ESPALMADOR che un tempo era un semplice prolungamento della striscia di sabbia di Illetes poi le correnti l’hanno pian piano allontanata dalla riva. Oggi si puo’ raggiungere o via mare con una barca che parte da LA SAVINA si ferma a ILLETES per poi raggiungere ESPALMADOR al prezzo A/R di euro 15…alto per quello che offrono percio’ se qualcuno di voi ama il rischio puo’ provare a raggiungere l’isola a piedi. Infatti e’ rimasta ancora una piccolissima striscia di sabbia che puoi percorrere a piedi – se c’e’ bassa marea l’acqua del mare ti arriva al busto…naturalmente non devi portare con te ne’ borse ne’ ombrelloni ..magari solo uno zaino … la camminata e’ lunga ..impiegherete in tutto circa un’ora abbondante (qualcuno mi ha detto che con il cambio delle correnti la traversata puo’ risultare pericolosa ma di divieti non ne ho visti mentre di persone che lo facevano ce n’erano tante) . “BIG SUR” : - www.bigsurlife.net - e’ forse lo stabilimento piu’ famoso di Formentera . All’aperitivo si aggiunge l’applauso al tramonto che tutti fanno nel preciso istante in cui il sole tocca l’orizzonte colorando di arancione il mare. Da vedere almeno una sera. La strada per raggiungerlo e’ sempre quella per Illetes basta proseguire ancora un po’ per La Savina e girare poi a dx. Anche qui si paga il pedaggio di 2 Euro (la novita’ del pedaggio e’ stata introdotta lo scorso anno per tutelare l’ambiente e per selezionare – almeno cosi’ dicono – il turista.. . PLATJIA DE MIGJORN: strada direzione El Pilar de la Mola a destra. Stabilimenti :Lo stabilimento che va per la maggiore e’ il 10.7 che prende il nome dal km al quale devi girare per raggiungerlo. E’ lo stabilimento di Patrizia Pepe dove il mercoledi e la domenica si fanno gli aperitivi sulla spiaggia con tanto di musica e balli. Ma prima del 10.7 la strada e’ ricca di posti molto piu’ incantevoli quali il Blu Bar e il Lucky (km 7,5 stessa direzione) . Quest’ultimo merita una menzione particolare perche’ ci e’ stato indicato da alcuni ragazzi bolognesi conosciuti al PIRATA BUS – di cui vi parlero’ fra poco – ed e’ un chiringuito originale , sulla spiaggia, fuori dalle rotte abituali degli aperitivi glitterati, dove si vive ancora l’atmosfera della vecchia Formentera). Il Lucky e’ gestito da un ragazzo di Bologna in maniera impeccabile. Si puo’ mangiare a pranzo o fermarsi per un aperitivo da spiaggia con il sole che ti riscalda e la brezza del mare che ti culla. Impareggiabile e da vedere. Sempre in direzione El Pilar sulla dx c’e’ il PIRATA BUS – www.piratabus.de – PLAJA DE ES ARENALS al km 11) quello che noi abbiamo definito il Chiringuito per eccellenza . Il Pirata Bus (che non e’ da confondere con il Pirata di Illetes) e’ costruito su di uno spazio di roccia che sovrasta la spiaggia di Es Arenals . Al Pirata Bus si bevono i piu’ buoni mohito dell’isola. L’aperitivo inizia intorno alle sette non e’ il solito aperitivo che vivi al Rigatoni o al Big Sur perche’ questo e’ piu’ vero fatto di gente normale e non di vips e di glitterati percio’ e’ per coloro che cercano una movida piu’ reale di quelle che non tutti conoscono e fuori dai soliti “casini” tipici dei bar “in”. E’ il posto che assolutamente mi e’ piaciuto di piu’ e che vale sicuramente la pena di vivere se si viene a Formentera. Sulla stessa strada pero’ stavolta e’ sulla tua sx in direzione Pilar de la Mola ci sono le tre baie de “CALO’ DE SANT AUGUSTI’” la prima sabbiosa e di facile accesso, la seconda con scogli e sabbia la terza molto piu’ rocciosa . Sono spettacolari e poco frequentate (anche se il poco frequentate naturalmente dipende dal periodo in cui si vive Formentera). Continuando in direzione PILAR dopo il PIRATA BUS a ES ARENALS c’e’ la spiaggia di ES CALO’ D’ES MORT che presenta caratteristiche simili al PIRATA ma e’ piu’ piccola e con un piccolo porticciolo per barche. Troppa gente forse e poco spazio a disposizione. Se vi avanza del tempo… CALA SAONA: In direzione di ES CAP DE BARBARIA c’e’ la bellissima spiaggia di CALA SAONA . Si tratta di una caletta dall’acqua limpida che pero’ viene presa d’assalto dai turisti quindi l’ideale sarebbe arrivarci di mattina presto cosi’ da potersi scegliere il posto per poi andarsene all’ora di pranzo quando ormai la ressa e’ troppa. A CALA SAONA c’e’ la possibilita’ di salire, attraverso un piccolo sentiero, sopra la roccia e farsi una bella camminata per poi scendere verso il mare e ritrovarsi in calette piu’ appartate e suggestive (sicuramente meno frequentate) . A ridosso della spiaggia puoi godere di una piccolo parco di pini marittimi sotto i quali riposarsi nelle ore piu’ calde. Ristoranti ce ne sono. Prezzi non molto economici. PUNTI PANORAMICI: EL MIRADOR: Continuando per la strada in direzione El Pilar si arriva al punto panoramico per eccellenza dell’isola . Si chiama EL MIRADOR (da cui prende il nome anche il famoso ristorante omonimo – al km 14. Aperto tutti i giorni da maggio ad ottobre dalle 13 alle 16 & dalle 19 alle 23. Telefono 0034 971 327 037. Ottimo e con prezzi abbordabili).ed e’ un punto che scopre un angolo molto suggestivo di Formentera (zona Ovest dell’isola). Purtroppo noi siamo passate in una giornata con un po’ di foschia e non ci e’ stato possibile godere del bel panorama che abbiamo immaginato. Proseguendo si attraversa il paesino di El Pilar dove il mercoledi e la domenica pomeriggio dalle quattro in poi si svolge il mercatino hippie. Da vedere ma , secondo me, da non perderci troppo tempo. I prezzi sono estremamente costosi e credo che si sia perso molto dello spirito iniziale a vantaggio di quello commerciale. FARO DE LA MOLA:Infine, se uno ha ancora un pochino di tempo a disposizione si arriva al Faro de la Mola un punto panoramico da visitare con rocce a strapiombo sul mare che la popolazione del luogo giudica come magico!!!... Il paesaggio e’ molto brullo ma e’ bello arrivarci con il motorino attraversando una landa deserta. ES CAP DE BARBARIA: Stesso panorama ma direzione diversa e’ ES CAP DE BARBARIA altro faro altro punto panoramico dell’isola. Rocce e spazi ampi ed un mare che fa comunione con il cielo colorandosi di arancione. Entrambi sono posti in cui si puo’ andare in compagnia di qualcuno con cui si vuol fare bella figura magari guardando il tramonto. . LA NOCHE: . La notte a Formentera e’ tutta a ES PUJOLS .. E si svolge in un fazzoletto di pochi metri quadrati. - NERO OPACO – www.neroopaco.com - (i migliori cocktails li bevi qua – ottima la caipiroska alla fragola – mentre gli altri secondo me alle volte non hanno la minima idea di quello che fanno) - UGLY - www.uglyformentera.com - va bene anche come ristorante. Una pizza e una coca 20 euro. - THE BEACH - thebeachformentera.com - (appena inaugurato in questa stagione 2009) - INDIANA quest’anno sembra abbia preso il via quando la scorsa estate non se lo calcolava nessuno. Questo a dimostrazione che di stagione in stagione a Formentera cambiano le mode che fanno la fortuna di un posto piuttosto che un altro. I prezzi sono piu’ alti rispetto al resto dell’isola in compenso e’ pieno di “glitterati” – calciatori, veline - …. ORARI: . Gli aperitivi iniziano intorno alle 19 – 19.30 e terminano intorno alle 21 – 21.30. Si va a casa, ci si doccia e ci si riposa un po’. Si cena molto tardi, intorno alle undici e poi fino alle quattro si fa nottata in centro ad Es Pujols. A differenza dello scorso anno c’e’ una nuova disposizione dell’amministrazione comunale che impone di abbassare il volume della musica dall’una e mezzo , prima non era cosi’ perche’ si era soliti ballare sui tavoli fino a notte fonda con la musica a palla. Vi sembrera’ normale vedere poliziotti che si aggirano tra i tavoli pronti a multare il locale che non rispetta le normative vigenti. Intorno alle quattro il popolo di Formentera si trasferisce al PACHANKA – lo scorso anno era il BANANAS ad andare per la maggiore – si balla al chiuso con l’aria condizionata. Se uno non e’ stanco … . TAPPA OBBLIGATA: . Almeno una sera bisogna andare a mangiare la PAELLA da FONDA PEPE a San Ferran. Economico, famoso e frequentatissimo, molto hippy e un po’ retrò. Piatti di pesce al forno ed una paella gustosissima. Era il ritrovo degli hippie, oggi è un tranquillo ristorante dove si respira ancora, l’aria di un tempo. E’ proprio in centro di fronte alla chiesa. Basta chiedere e te lo indicano tutti. E’ una delle piu’ antiche locande di Formentera. Straordinariamente economica. Una paella per due persone 27 euro ed e’ abbondantissima. Non si prenota. Si va li’ e si fa la fila percio’ l’ideale sarebbe andarci in settimana evitando accuratamente il week end perche’ si rischia di aspettare molto a lungo per poi sentirsi dire che la paella e’ finita…e’ gia’ capitato... - TREKKING: . per gli amanti del trekking l’isola e’ ricca di passeggiata con piu’ o meno difficolta’. Conosco il SENTIERO AMI’ ROMA (CAMINO ROMANO) che da ES CALO’ va a ES MIRADOR non e’ difficile ed e’ molto suggestivo. Per una giornata diversa dal solito e che sicuramente ti riempira’ gli occhi di tanta bellezza. . DA SAPERE: - Considerate comunque che sulle spiagge ci sono bar ma un panino costa 10 euro ed un gelato dai 3 ai 5 euro cosi’ l’ideale e’ arrangiarsi e farsi i panini a casa o farseli preparare dai supermercati dove trovi ogni giorno dell’ottimo pane fresco (lo fanno tutti ed e’ diventato uso comune vedere arrivare gente in spiaggia con la busta del market e dentro i panini e l’acqua. - Parlando con alcuni italiani che lavorano a Formentera ci hanno detto che la nuova amministrazione comunale tende ad una politica atta a “scremare” il turista italiano che viene sull’isola causa frequenti risse e innumerevoli incidenti . Proprio a causa di queste risse e di questi incidenti sono stati chiusi due dei bar piu’ famosi di Formentera: il Blanco e il Giallo sulla spiaggia di Migjorn e proprio a causa di questi incidenti sono aumentati i controlli della polizia. Di anno in anno Formentera cambia..forse in peggio..le restrizioni sono sempre maggiori , i controlli notturni sulla strada si sono intensificati di stagione in stagione con l’alcol test le multe sono salatissime (600 euro). Percio’ attenzione! - Naturalmente..assieme al sole, alla spiaggia e al mare ci sono i nudisti. Sono un po’ dovunque, se non sono particolarmente esibizionisti e se la spiaggia lo consente..non te li trovi sdraiati di fianco al tuo ombrellone a gambe all’aria..ma puo’ capitare – anche un po’ piu’ di spesso – di girarti mentre te ne stai beato a prendere il sole e … che spettacolo! -

  2. annabelle
    , 29/3/2010 15:44
    <b>FORMENTERA – YOUR PLACE TO BE</b>
    Dal 20 giugno al 28 giugno
    2 persone
    Spesa 700 euro

    Lo stile Formentera e’ molto semplice e meraviglioso: … hai la piu’ completa liberta’ dagli orologi… ! Ci si basa sulla posizione del sole per decidere lo svolgersi della giornata. Non ci sono sveglie ne ‘ appuntamenti che scadono, si cena tardissimo la notte, si va al mare quando si vuole ed ogni giorno in una spiaggia diversa (anche piu’ di una al giorno tante ce ne sono e di cosi’ diversa fattezza)! Noi siamo al secondo anno dopo la nostra iniziazione della scorsa estate e ammetto che non puoi non innamorarti di Formentera.

    <u>VOLO: </u>

    Partenza da Bologna. Volo Myair - <a href="http://www.myair.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.myair.com</u></a> - abbastanza puntuale sia all’andata che al ritorno. Arriviamo ad Ibiza all’una di notte . Avevamo deciso dall’Italia di passare questa prima notte nella Isla Blanca e cosi’ e’ stato. Abbiamo dormito all’hotel El Puerto – <cite>www.<b>ibizaelpuerto</b>.com</cite> - (C/de Carlos III , 22 Tel: 0034 971 313 812 / 827 / 851 - Fax: 0034 971 317 452 e-mail: <a href="mailto:hotelpuerto@terra.es" target="_blank" rel="nofollow"><u>hotelpuerto@terra.es</u></a> - ) ottima la posizione (e’ a ridosso del porto – dove si svolge la movida notturna di Ibiza) ed il prezzo a giugno e’ ancora ragionevole. Abbiamo pagato 35 euro senza prima colazione per una camera/studios da 4 persone. La stanza era pulita, non grandissima, ma andava piu’ che bene.
    .
    <u>TRASFERIMENTI:</u>
    .
    Il trasferimento da Ibiza a Formentera dura dai 30 ai 50 minuti – dipende dal tipo di traghetto - . Le compagnie sono diverse , la tratta A/R costa 35 euro (in aumento rispetto allo scorso anno) le corse si intensificano man mano che la stagione estiva entra nel clou percio’ e’ sempre meglio informarsi all’ufficio turistico di Es Pujols a Formentera per gli orari del ritorno. Nel periodo di Agosto ci sono corse anche intorno a mezzanotte per tornare mentre da Ibiza partono traghetti anche alle due di notte. L’acquisto dei biglietti lo puoi fare sul posto al momento dell’imbarco oppure acquistarli nei punti vendita – a prezzi forse lievemente inferiori - che trovi un po’ ovunque (hotel – bar – negozi). Due le compagnie che effettuano il servizio: la mediterranea pitiusa - <a href="http://www.medpitiusa.net/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.medpitiusa.net</u></a> – e la Balearia – <a href="http://www.balearia.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.balearia.com</u></a> - .

    Il traghetto ti lascia a LA SAVINA da li’ partono i taxi che ti accompagnano a destinazione. Ci sono anche i pullmann ma non fanno corse frequenti percio’ non mi sento di consigliarli come mezzo di trasporto.

    E’ d’obbligo l’affitto dello scooter (ci sono a disposizione anche macchine , quad e moto ma lo scooter e’ il mezzo piu’ adatto per visitare l’isola). Si viaggia in due ma e’ obbligatorio l’uso del casco . Perderlo o farselo rubare puo’ costare una penale intorno ai 30 euro. Il noleggio giornaliero dei motorini costa 10 euro al giorno a giugno, 20/25 euro a luglio e 35 euro ad agosto. I prezzi sono standard e pattuiti tra i noleggiatori. Difficile trovare chi ti fa lo sconto.
    .
    <u>PERNOTTAMENTI</u>
    .
    A Formentera si sta in appartamento (abbiamo pagato un trilocale per una settimana 200 euro a testa – <a href="http://www.formenterabooking.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.formenterabooking.com</u></a> -. Non sono rare le cene organizzate a casa tra persone conosciute in spiaggia . Ottimo motivo per ampliare il giro delle amicizie. Per chi vuole stare al centro della vita notturna l’ideale e’ affittare a ES PUJOLS. Se ,invece, si preferisce un po’ piu’ di tranquillita’ allora si puo’ alloggiare a SANT FRANCESC oppure a SANT FERRAN , considerate che l’isola e’ molto piccola percio’ le distanze tra i paesini si coprono in massimo un quarto d’ora ma l’illuminazione notturna e’ molto scarsa percio’ attenzione.

    .
    DA VEDERE / DA VIVERE

    . Formentera e’ ricca di spiagge, alcune delle quali attrezzate e molto in voga .

    <u>PLAJA DE SES ILLETES</u> – da Es Pujols direzione La Savina - . Si paga un ticket di 2 euro per lo scooter e di 4 euro per la macchina . La spiaggia e’ formata da una lunga striscia di sabbia che si divide in PLATJA DE ILLETES (mare calmo) e PLATJIA DE LLEVANT (mare mosso).
    Stabilimenti: “PIRATA” – il piu’ frequentato - che pero’ a me non e’ molto piaciuto…si sta tutti appiccicati ed uno sopra l’altro
    “TIBURON” che e’ tra i piu’ belli con meno turisti e con uno stile piu’ ricercato sia nell’allestimento del chiringuito sia nelle persone che lo frequentano. Abbiamo aperitivizzato con un cocktail e degli stuzzichini di formaggio e prosciutto a 20 euro a persona. Il prezzo e’ alto ma il posto e il tramonto che godi da qua ne valgono la pena…
    “TANGA” – tra i piu’ belli - dove il mare e’ piu’ mosso ma decisamente piu’ affascinante e selvaggio. Qui la spiaggia e’ enorme, la sabbia bianca e vellutata ed il mare turchese e ribelle. Ombrelloni e lettini a disposizione . Prezzi intorno ai 20/30 euro per due lettini e un ombrellone.
    Da Ses Illetes si puo’ raggiungere l’isola di ESPALMADOR che un tempo era un semplice prolungamento della striscia di sabbia di Illetes poi le correnti l’hanno pian piano allontanata dalla riva. Oggi si puo’ raggiungere o via mare con una barca che parte da LA SAVINA si ferma a ILLETES per poi raggiungere ESPALMADOR al prezzo A/R di euro 15…alto per quello che offrono percio’ se qualcuno di voi ama il rischio puo’ provare a raggiungere l’isola a piedi. Infatti e’ rimasta ancora una piccolissima striscia di sabbia che puoi percorrere a piedi – se c’e’ bassa marea l’acqua del mare ti arriva al busto…naturalmente non devi portare con te ne’ borse ne’ ombrelloni ..magari solo uno zaino … la camminata e’ lunga ..impiegherete in tutto circa un’ora abbondante (qualcuno mi ha detto che con il cambio delle correnti la traversata puo’ risultare pericolosa ma di divieti non ne ho visti mentre di persone che lo facevano ce n’erano tante)
    .
    “BIG SUR” : - <a href="http://www.bigsurlife.net/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.bigsurlife.net</u></a> - e’ forse lo stabilimento piu’ famoso di Formentera . All’aperitivo si aggiunge l’applauso al tramonto che tutti fanno nel preciso istante in cui il sole tocca l’orizzonte colorando di arancione il mare. Da vedere almeno una sera.
    La strada per raggiungerlo e’ sempre quella per Illetes basta proseguire ancora un po’ per La Savina e girare poi a dx. Anche qui si paga il pedaggio di 2 Euro (la novita’ del pedaggio e’ stata introdotta lo scorso anno per tutelare l’ambiente e per selezionare – almeno cosi’ dicono – il turista..
    .
    <u>PLATJIA DE MIGJORN</u>: strada direzione El Pilar de la Mola a destra.
    Stabilimenti :Lo stabilimento che va per la maggiore e’ il 10.7 che prende il nome dal km al quale devi girare per raggiungerlo. E’ lo stabilimento di Patrizia Pepe dove il mercoledi e la domenica si fanno gli aperitivi sulla spiaggia con tanto di musica e balli.
    Ma prima del 10.7 la strada e’ ricca di posti molto piu’ incantevoli quali il Blu Bar e il Lucky (km 7,5 stessa direzione) . Quest’ultimo merita una menzione particolare perche’ ci e’ stato indicato da alcuni ragazzi bolognesi conosciuti al PIRATA BUS – di cui vi parlero’ fra poco – ed e’ un chiringuito originale , sulla spiaggia, fuori dalle rotte abituali degli aperitivi glitterati, dove si vive ancora l’atmosfera della vecchia Formentera). Il Lucky e’ gestito da un ragazzo di Bologna in maniera impeccabile. Si puo’ mangiare a pranzo o fermarsi per un aperitivo da spiaggia con il sole che ti riscalda e la brezza del mare che ti culla. Impareggiabile e da vedere.
    Sempre in direzione El Pilar sulla dx c’e’ il PIRATA BUS – <a href="http://www.piratabus.de/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.piratabus.de</u></a> – PLAJA DE ES ARENALS al km 11) quello che noi abbiamo definito il Chiringuito per eccellenza . Il Pirata Bus (che non e’ da confondere con il Pirata di Illetes) e’ costruito su di uno spazio di roccia che sovrasta la spiaggia di Es Arenals .
    Al Pirata Bus si bevono i piu’ buoni mohito dell’isola. L’aperitivo inizia intorno alle sette non e’ il solito aperitivo che vivi al Rigatoni o al Big Sur perche’ questo e’ piu’ vero fatto di gente normale e non di vips e di glitterati percio’ e’ per coloro che cercano una movida piu’ reale di quelle che non tutti conoscono e fuori dai soliti “casini” tipici dei bar “in”. E’ il posto che assolutamente mi e’ piaciuto di piu’ e che vale sicuramente la pena di vivere se si viene a Formentera.
    Sulla stessa strada pero’ stavolta e’ sulla tua sx in direzione Pilar de la Mola ci sono le tre baie de “CALO’ DE SANT AUGUSTI’” la prima sabbiosa e di facile accesso, la seconda con scogli e sabbia la terza molto piu’ rocciosa . Sono spettacolari e poco frequentate (anche se il poco frequentate naturalmente dipende dal periodo in cui si vive Formentera).
    Continuando in direzione PILAR dopo il PIRATA BUS a ES ARENALS c’e’ la spiaggia di ES CALO’ D’ES MORT che presenta caratteristiche simili al PIRATA ma e’ piu’ piccola e con un piccolo porticciolo per barche. Troppa gente forse e poco spazio a disposizione. Se vi avanza del tempo…

    <u>CALA SAONA:</u>

    In direzione di ES CAP DE BARBARIA c’e’ la bellissima spiaggia di CALA SAONA . Si tratta di una caletta dall’acqua limpida che pero’ viene presa d’assalto dai turisti quindi l’ideale sarebbe arrivarci di mattina presto cosi’ da potersi scegliere il posto per poi andarsene all’ora di pranzo quando ormai la ressa e’ troppa. A CALA SAONA c’e’ la possibilita’ di salire, attraverso un piccolo sentiero, sopra la roccia e farsi una bella camminata per poi scendere verso il mare e ritrovarsi in calette piu’ appartate e suggestive (sicuramente meno frequentate) .
    A ridosso della spiaggia puoi godere di una piccolo parco di pini marittimi sotto i quali riposarsi nelle ore piu’ calde.
    Ristoranti ce ne sono. Prezzi non molto economici.

    <u>PUNTI PANORAMICI:</u>

    EL MIRADOR: Continuando per la strada in direzione El Pilar si arriva al punto panoramico per eccellenza dell’isola . Si chiama EL MIRADOR (da cui prende il nome anche il famoso ristorante omonimo – al km 14. Aperto tutti i giorni da maggio ad ottobre dalle 13 alle 16 & dalle 19 alle 23. Telefono 0034 971 327 037. Ottimo e con prezzi abbordabili).ed e’ un punto che scopre un angolo molto suggestivo di Formentera (zona Ovest dell’isola). Purtroppo noi siamo passate in una giornata con un po’ di foschia e non ci e’ stato possibile godere del bel panorama che abbiamo immaginato.
    Proseguendo si attraversa il paesino di El Pilar dove il mercoledi e la domenica pomeriggio dalle quattro in poi si svolge il mercatino hippie. Da vedere ma , secondo me, da non perderci troppo tempo. I prezzi sono estremamente costosi e credo che si sia perso molto dello spirito iniziale a vantaggio di quello commerciale.
    FARO DE LA MOLA:Infine, se uno ha ancora un pochino di tempo a disposizione si arriva al Faro de la Mola un punto panoramico da visitare con rocce a strapiombo sul mare che la popolazione del luogo giudica come magico!!!...
    Il paesaggio e’ molto brullo ma e’ bello arrivarci con il motorino attraversando una landa deserta.
    ES CAP DE BARBARIA: Stesso panorama ma direzione diversa e’ ES CAP DE BARBARIA altro faro altro punto panoramico dell’isola. Rocce e spazi ampi ed un mare che fa comunione con il cielo colorandosi di arancione. Entrambi sono posti in cui si puo’ andare in compagnia di qualcuno con cui si vuol fare bella figura magari guardando il tramonto.

    .
    <u>LA NOCHE:</u>
    .
    La notte a Formentera e’ tutta a ES PUJOLS .. E si svolge in un fazzoletto di pochi metri quadrati.

    - NERO OPACO – <a href="http://www.neroopaco.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.neroopaco.com</u></a> - (i migliori cocktails li bevi qua – ottima la caipiroska alla fragola – mentre gli altri secondo me alle volte non hanno la minima idea di quello che fanno)
    - UGLY - <cite><a href="http://www.uglyformentera.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.<b>uglyformentera</b>.com</u></a> -</cite> va bene anche come ristorante. Una pizza e una coca 20 euro.
    - THE BEACH - <cite><b>thebeachformentera</b></cite><cite>.com</cite> - (appena inaugurato in questa stagione 2009)
    - INDIANA quest’anno sembra abbia preso il via quando la scorsa estate non se lo calcolava nessuno. Questo a dimostrazione che di stagione in stagione a Formentera cambiano le mode che fanno la fortuna di un posto piuttosto che un altro.

    I prezzi sono piu’ alti rispetto al resto dell’isola in compenso e’ pieno di “glitterati” – calciatori, veline - ….

    <u>ORARI:</u>
    .
    Gli aperitivi iniziano intorno alle 19 – 19.30 e terminano intorno alle 21 – 21.30. Si va a casa, ci si doccia e ci si riposa un po’. Si cena molto tardi, intorno alle undici e poi fino alle quattro si fa nottata in centro ad Es Pujols. A differenza dello scorso anno c’e’ una nuova disposizione dell’amministrazione comunale che impone di abbassare il volume della musica dall’una e mezzo , prima non era cosi’ perche’ si era soliti ballare sui tavoli fino a notte fonda con la musica a palla. Vi sembrera’ normale vedere poliziotti che si aggirano tra i tavoli pronti a multare il locale che non rispetta le normative vigenti.
    Intorno alle quattro il popolo di Formentera si trasferisce al PACHANKA – lo scorso anno era il BANANAS ad andare per la maggiore – si balla al chiuso con l’aria condizionata.
    Se uno non e’ stanco …
    .
    <u>TAPPA OBBLIGATA:</u>
    .
    Almeno una sera bisogna andare a mangiare la PAELLA da FONDA PEPE a San Ferran. Economico, famoso e frequentatissimo, molto hippy e un po’ retrò. Piatti di pesce al forno ed una paella gustosissima. Era il ritrovo degli hippie, oggi è un tranquillo ristorante dove si respira ancora, l’aria di un tempo.
    E’ proprio in centro di fronte alla chiesa. Basta chiedere e te lo indicano tutti. E’ una delle piu’ antiche locande di Formentera. Straordinariamente economica. Una paella per due persone 27 euro ed e’ abbondantissima. Non si prenota. Si va li’ e si fa la fila percio’ l’ideale sarebbe andarci in settimana evitando accuratamente il week end perche’ si rischia di aspettare molto a lungo per poi sentirsi dire che la paella e’ finita…e’ gia’ capitato...
    -
    <u>TREKKING: </u>
    .
    per gli amanti del trekking l’isola e’ ricca di passeggiata con piu’ o meno difficolta’. Conosco il SENTIERO AMI’ ROMA (CAMINO ROMANO) che da ES CALO’ va a ES MIRADOR non e’ difficile ed e’ molto suggestivo. Per una giornata diversa dal solito e che sicuramente ti riempira’ gli occhi di tanta bellezza.
    .
    <u>DA SAPERE:</u>

    - Considerate comunque che sulle spiagge ci sono bar ma un panino costa 10 euro ed un gelato dai 3 ai 5 euro cosi’ l’ideale e’ arrangiarsi e farsi i panini a casa o farseli preparare dai supermercati dove trovi ogni giorno dell’ottimo pane fresco (lo fanno tutti ed e’ diventato uso comune vedere arrivare gente in spiaggia con la busta del market e dentro i panini e l’acqua.
    - Parlando con alcuni italiani che lavorano a Formentera ci hanno detto che la nuova amministrazione comunale tende ad una politica atta a “scremare” il turista italiano che viene sull’isola causa frequenti risse e innumerevoli incidenti . Proprio a causa di queste risse e di questi incidenti sono stati chiusi due dei bar piu’ famosi di Formentera: il Blanco e il Giallo sulla spiaggia di Migjorn e proprio a causa di questi incidenti sono aumentati i controlli della polizia. Di anno in anno Formentera cambia..forse in peggio..le restrizioni sono sempre maggiori , i controlli notturni sulla strada si sono intensificati di stagione in stagione con l’alcol test le multe sono salatissime (600 euro). Percio’ attenzione!
    - Naturalmente..assieme al sole, alla spiaggia e al mare ci sono i nudisti. Sono un po’ dovunque, se non sono particolarmente esibizionisti e se la spiaggia lo consente..non te li trovi sdraiati di fianco al tuo ombrellone a gambe all’aria..ma puo’ capitare – anche un po’ piu’ di spesso – di girarti mentre te ne stai beato a prendere il sole e … che spettacolo!


    -