1. Il maschio ha veramente paura della femmina?

    di , il 29/5/2001 00:00

    Cosa spinge tanti uomini ha rimanere single?...paura della donna?..non la si sopporta?..incompatibilità?..misoginia?..o altro?

  2. Petra G.
    , 10/6/2001 00:00
    giusto anche quello scritto da fanila,ma è il tuo nome vero??se si,ètanto strano quanto bello!!!secondo me,PURTROPPO,IL tuo discorso:tu 6 donna io uomo,dnq tu 6 inferiore in quanto donna,è esistito ed ESISTE PURTROPPO TUTTORA!!!soprattutto nel nostro paese;somno stata in svezia,e devo dire che è tutto diverso,beate loro!oltretutto,le suocere rompip(come la mia..),le distinzioni sessuali,là praticamente sono quasi inesistenti!forse le svedesi sono + fredde di noi x natura,ma sta di fatto che noi forse siamo diventate meno dolci e + aggressive x necesità!!1 cosa è certa,invidio loro,anche se vivessi in svezia morirei,visto che odio il freddo!battuta a partenoi italiane siamo + fortunate delle donne arabe(non voglio scatenare polemica,è solo la mia personale opinione)ma meno fortunate delle nordiche,etc!ciao.
  3. Lara S.
    , 10/6/2001 00:00
    Salve a tutti!
    Come si deduce dal mio nome sono una donna e una donna che molto spesso,sopattutto davanti agli uomini,tira fuori tutta la sua aggressività.Non faccio un discorso generale,non credo sia giusto e possibile farlo,ma personale.Ho 23 anni non posso dire di aver capito tutto dalla vita,ma posso dire di essere stata spesso ferita dall'uomo e non solo perchè era il mio compagno.Così cerco di difendermi come posso.Non ho perso la mia femminilità soprattutto ho mantenuto la mia dolcezza.Ma l'idea che sono libera e posso essere quello che voglio senza dover dipendere da un uomo mi fa stare davvero bene.Forse il mio discorso sarebbe troppo lungo e questa non è la sede giusta.Dovremmo venirci tutti incontro noi meno aggressive voi meno attaccati ai vosri stereotipi.Io so'omo u tu si femmina non esiste piu'..o non è mai esistito?!?!
  4. Petra G
    , 4/6/2001 00:00
    giusto!un discorso simile si è affrontato o quantomeno sfiorato nel forum sulla "donna matrimonio figli etc".quello che la ragazza voleva far capire è che spesso la 1 nemica della donna è la donna stessa!e l'esempio della suocera è vero:mentre il mio ragazzo adora mia madre,io e sua madre ci scanniamo!lei mi vede male-senza averle mai fatto niente-premetto!nel mondo del lavoro,secondo me,le donne sono acide e cattive,xchè x tradizione sono sempre state a casa(mariti che le "impedivano il lavoro poichè è indipendenza dal marito stesso).nel momento in cui le donne si sono svegliate,hanno iniziato a lavorare ed emancipandosi sootto giusti aspetti,hanno commesso 1 grosso sbaglio:voler imitare gli uomini,mostrando pero'il lato peggiore!come cinzia anch'io ho una donna come capo:mi sta rendendo la vita impossibile,ora si è pure separata,ed è ancora + cattiva,arivando a rompermi le scatole su cose mie personali.il mio collega maschio mi dice di tener duro,ma se lavorare è già di x se' un obbligo-facendo 1 lavoro che non amo-cosi' è 1 inferno!le donne capo hanno voluto emulare gli uomini,e cio'sarebbe perfetto(+ o -).ma allora,xchè sono normali o quasi con gli uomini,e con noi donne sono cattive?nella mia vita ho sempre trovato donne acide peggio dello yogurt scaduto da 1 mese(che schifo!!)e uomini che,nella magioranza dei casi,sono stati corretti,come mai?mistero!xò agli uomini,posso dire 1 cosa?non generalizzate,ne voi ne noi!esistono ancora donne che hanno le palle quando ce ne'bisogno,ma sanno anche essere femminili in altri momenti,e non mi riferivo solo a cio'che avviene sotto le lenzuola!!basta saper cercare,sia noi donne che voi uomini!e non sacrificarsi,ne accontentarsi mai,la vita è 1 sola ed è troppo preziosa x perdere tempo in c....giusto?
  5. Cinzia Pertile
    , 2/6/2001 00:00
    Anch'io sono d'accordo al 100% con voi. Purtroppo oggi le donne si stanno "mascolinizzando" un po' troppo, e credo che non sia positivo.
    Se una donna vuole avere successo ed essere considerata in campo sociale deve dimostrare di avere le palle e spesso mettendo da parte la femminilita', cosa che invece dovrebbe essere apprezzata come qualita' integrante della personalita'.
    Io lo vedo anche in campo lavorativo, sono comandata da diverse donne e sono tutte dispotiche e arroganti, mentre gli uomini sono molto piu' umani.
    Certo e' anche vero che in campo lavoartivo sono proprio queste le doti che vengono apprezzate di +, per cui e' anche la mentalita' in generale che dovrebbe essere cambiata.
    Si pensa che una donna per avere successo debba essere il piu' possibile simile ad un uomo, ed invece non e' assolutamente cosi', una donna dovrebbe rimanere cio' che e' e basta, e sicuramente sarebbe altrettanto brava al pari dei colleghi maschi senza "involgarire" la propria femminilita'.
    Se fossi un uomo anch'io sarei spaventata dall'aggressivita' di tante donne.
    Credo che una donna sappia farsi valere nella stessa maniera mantenendo la propria femminilita'.
  6. Maria novella Orsanigo
    , 1/6/2001 00:00
    Premetto che sono d'accordo in tutto con Reto.
    In questi ultimi tempi questo è un discorso con il botto soprattutto tra le donne.
    Anche io sono una donna,ma non mi riconosco affatto nel comportamento che le più hanno nei confronti degli uomini.
    Ritengo infatti che questa voglia di indipendenza femminile sfoci poi in un misero tentativo di emulazione del maschio.Ed in genere la donna emula,imita i peggiori comportamenti che il maschio assume talvolta.
    Esiste il concetto che la donna debba avere le palle(come l'uomo)per essere forte.
    Debba essere combattiva,rasentando l'acidita'.
    Ma chi ha messo in testa queste idee alle donne o almeno alle altre?!
    Che la donna avesse bisogno di spazi questo è certo.Che ci siano delle donne ancora oppresse questo è altrettanto certo!
    Ma perchè non dimostrare che anche le donne sono forti come esseri umani,adottando le armi proprie?Perchè dobbiamo usare quelle degli uomini?Usiamo la dolcezza,l'intelligenza,il proverbiale intuito ecc...ci si completera'piuttosto che fare la guerra tra i sessi.
    Ora il mio discorso è sicuramente superficiale...ma d'altronde si scriverebbe una Bibbia.
    Pero' credo che i concetti(almeno i miei)siano questi!
    Saluti&Baci
  7. Reto Joppi
    , 1/6/2001 00:00
    Interessante questo argomento! L'ho scoperto solo oggi.
    Tra l'altro sono reduce da una discusione durata un paio d'ore su questo tema: ne parlavamo con alcuni amici 3 giorni fa. Il discorso verteva sulla convenienza o meno per gli uomini di sposarsi.
    Gli interlocutori erano sia uomini ch donne ed il concetto che è uscito fuori è questo: le donne hanno preso coscenza di sé e sono più combattive nel portare avanti i loro diritti. Ciò è giusto, ma spesso capita che questa coscenza di sé si trasformi in un'aggressività molto forte. Tra l'altro, nella mentalità comune di oggi, c'è spesso questo concetto: se un uomo si stufa di una relazione con la sua partner e la molla, è un bastardo, se la donna si stufa e molla il patner è una donna con le palle che ha avuto il coraggio di dire basta. Non voglio generalizzare, per carità, ma mi sembra che l'aria che tira sia un po' questa. Un altra cosa uscita fuori dalla discussione con i miei amici sulla paura di sposarsi è il fatto che, se dovesse verificarsi una separazione legale, all'uomo spettano tutti gli oneri: alimenti, mantenimento dei figli e, cosa più odiosa, l'uomo in genere deve sloggiare dalla casa coniugale, oltre al fatto che i figli sono in genere affidati alle mogli. Conosco uomini traditi dalla moglie che ha poi voluto separarsi, che ha chiesto e ottenuto l'affidamento dei figli, il mantenimento e la casa coniugale. Alcune di queste signore hanno portato il nouvo uomo nell'ex casa coniugale, e i marito dorme da amici con metà dello stipendio. Se mi è concesso: bello schifio! E' chiaro che si verificano casi in cui sono gli uomini che hanno colpe nelle separazioni e tutti gli oneri che vengono appioppati loro sono giusti: quello che dico è che spesso gli uomini, anche se hanno ragione, vengono penalizzati dalle leggi. Va bene basta così va! Non voglio tediarvi oltre. Questo è quello che penso. Ciao a tutti!
  8. Albertossss Pinco
    , 29/5/2001 00:00
    Cosa spinge tanti uomini ha rimanere single?...paura della donna?..non la si sopporta?..incompatibilità?..misoginia?..o altro?