1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 25/3/2010 12:25

    7-15 MARZO 2010-03-23

    Salve ragazzi, cronaca di un viaggio in Andalusia:

    Domenica 7 Marzo 2010 Si decide di partire per l’Andalusia in cerca soprattutto di sole e clima più favorevole , visti i rigori particolarmente intensi del nostro inverno Abruzzese(ma anche per festeggiare degnamente l’anniversario della mia storia con la mia lei), cosi dopo aver visitato il Portogallo l’anno scorso sempre di inverno si va !!! Sveglia alle 00:30, partenza da Pineto (TE) ore 1:00 per Roma Ciampino (per andare a parcheggiare l’auto al parcheggio limitrofo all’aeroporto, www.myparking.it 46,50 € prenotato e pagato da casa), alle 4:00 causa neve e ghiaccio in autostrada arriviamo. Partenza aereo (Ryanair , circa 120 € a testa A/R, acquistato circa 30 giorni prima) ore 6:30, arrivo preciso e puntuale ore 9 a Siviglia che ci accoglie con una fitta pioggia incessante (sembra di stare in Scozia…), col taxi ci dirigiamo in Hotel ( www.hotelamadeussevilla.com hotel Amadeus nel barrio santa cruz dove staremo 3 notti al prezzo di 110€ + 7% IVA per notte camera doppia magnifica , senza colazione, con pianoforte vasca idromassaggio, straconsigliato dalla lonely planet e dalla rough guide 2010, le 2 guide che ci portiamo sempre dietro, si compensano l’una con l’altra), 25 euro circa (!) di taxi, ma scopriamo che la camera non è pronta nonostante nella prenotazione avevo fatto presente che la camera ci serviva per le 10: morale della favola dobbiamo aspettare fino alle 13 per riposarci e rifocillarci dopo la scorsa notte praticamente insonne, vabbè inconvenienti che possono accadere; lasciate le valigie in hotel, smesso di piovere, temperatura sui 15 gradi ci incamminiamo per cercare un bar dove fare colazione, andiamo ad ALTAMIRA BAR CAFE’ (c/santa maria la blanca 4, by lonely planet), a 50metri dall’hotel; rientro in hotel e riposino, usciamo alle 18 andiamo a visitare dall’esterno la CATTEDRALE ( www.catedraldesevilla.es patrimonio mondiale UNESCO insieme all’archivio delle Indie e all’Alcàzar!), pare che sia la piu maestosa cattedrale del mondo (secondo altri la terza di dimensioni dopo San Pietro a Roma e St. Paul a Londra), passeggiamo per la miriade di vicoli (calle) del Barrio Santa Cruz, ci fermiamo a mangiare TAPAS al BAR CERVECERIA GIRALDA seguendo sempre le guide (c/Mateos Gago 1, prendiamo 2 sangrie,1 caffè,2 tapas, pane 16,40 €, )e torniamo in Hotel; usciamo alle 22, viste le usanze di andare a cenare fuori, ceniamo al Ristorante La Juderia (c/Cano y Cueto 13, dove consumiamo ottima paella pescados e mariscos acqua e vino , 42,60€ in due), passeggiata e caffè decaffeinato per me al cafè BAR CARMELA (c/santa maria la blanca, locale molto carino con tavolini all’aperto per mangiare tapas soprattutto), a nanna!! Siviglia si gira benissimo a piedi , lasciate stare la macchina, è superflua!

    Lunedi 8 marzo 2010

    Mi sveglio presto per scattare foto all’alba armato della mia fedele reflex sulla terrazza dell’albergo con una vista eccellente secondo la guida, io direi passabile invece, mi faccio un caffè al caffè LEVIES (lonely planet), rientro in hotel, alla 10 facciamo colazione insieme io e la mia lei per 8 € a testa piu IVA (!), andiamo a visitare l’archivio generale delle Indie (www.mcu.es/archivos/MC/AGI/index.html ) , sinceramente chissà cosa mi aspettavo, mah! Poi Visitiamo la Cattedrale e la Giralda (lascio alle guide le descrizioni,dico solo che dall’alto della Giralda ci sono bellissimi panorami, saliteci ragazzi!),molto affollata, ingresso 8 € piu 3 euro a cranio per l’audioguida, poi camminiamo fino alla magnifica plaza de espana, passando davanti all’università mangiando Tapas al Boston Burger(c/San Fernado,25, prendiamo 1 caffè,2 spremute d’arancia e 2 tapas magnifiche per 8,80€ in due,locale pieno zeppo di gente),passiamo davanti al magnifico Hotel Alfonso 13esimo (ma senza entrarvi); purtroppo il clima è infausto, piove molto e decidiamo cosi di prendere il bus panoramico Sevilla tour (16€ a testa con audio guida), molto interessante se si ha poco tempo; scesi dal bus andiamo nelle vie dello shopping Sevillano, in Calle Sierpes, dove c’è la bellissima chiesa del EL SALVADOR, mangio una fantastico dolce in una delle pastelerìas piu buone de Sevilla (Confiteria Ochoa in calle sierpes, 45, leggendo la guida Siviglia mi ricorda un po Lisbona , con le sue insuperabili e invitanti pasticcerie); non potevamo non fare tappa a EL CORTE INGLES (essendoci già stati a Valencia e a Lisbona) dove la mia ragazza acquista un bellissimo capo d’abbigliamento Burberry a cifre che in Italia non compreresti mai( troppo esosi i prezzi in Italia, qui a Siviglia anche le scarpe Geox che in Italia trovi a 120 e passa euri, qui le trovi a 80, bah!). Rientro in Hotel, andiamo a cena dopo un bel bagno in vasca , Ristorante MODESTO (C/Cano y Cueto 5, dove spendiamo 40 euro in due mangiando da dio, io impazzisco per il pulpo a la gallega, una specialità non proprio Andalusa , ma Galiziana). A nanna, W SEVILLA, ci siamo innamorati di questa città a scoppio ritardato!

    Martedi 9 Marzo 2010

    Alle 9.30 siamo in prima fila all’ALCAZAR! Siamo i primi all’ingresso (biglietto 7,50€ a cui si aggiungono 3,50 euri cadauno per la audio guida, secondo me molto valida, peccato che la mia audioguia funzionava solo a tratti,,, grrrrrr che rabbia!), semplicenete fantastico tutto il complesso e i giardini meravigliosi!!!! A me è piaciuto di piu l’alcazar che la cattedrale, probabilmente a nche a causa del tempo magnifico oggi (sole e 15 gradi) Verso le 12:30 usciamo dall’alcazar e acquistiamo souvenir di rito , e ci rechiamo al Museo de Bellas Artes (gratuito, ma meraviglioso, anche per i non ossessionati dall’arte come me!), dove come esposizione temporanea dal 20 febbraio fino al 30 maggio 2010 c’è il giovane Murillo, bravissimo pittore barocco di Siviglia; Tapas in Bodega Antonio Romero a 2 passi dalla cattedrale andiamo a fare un po di struscio sevillano in calle sierpes, rjoja, camminiamo camminiamo camminiamo….. Che stanchezza, ma che città davvero affascinante e viva!, rientro in hotel , usciamo a cena ancora al ristorante MODESTO dove stasera ci rituffiamo sulla paella!!!( spesa media circa 40 euro in 2), ottima cena ovviamente!! Dopo di che abbiamo prenotato lo spettacolo di flamenco autentico a la casa de la memoria el Andalus ( www.casadelamemoria.es/entrada.htm, 15 euro a testa) che vale la pena vedere, non si puo perdere il flamenco se sei a Siviglia, dura 1 ora, fantasticoe molto passionale!

    Mercoledi 10 marzo 2010

    Colazione in hotel (8 € a testa piu 7% IVA) alle 8:15, taxi per andare all’autonoleggio www.aurigacrown.com , 8,60 € per fare 2 km scarsi (i taxi sono cari a siviglia), ritiro auto noleggiata toyota yaris 1.4 diesel 123,65 € il costo dalle 9:00 del 10 alle 18:00 del 14 marzo (compresa di kasko e di ogni tipo di assicurazione possibile altrimenti avremmo pagato solo 66 euro,, compreso il pieno carburante da restituire vuoto ( molto economico e conveniente , ve la consiglio come compagnia!), e partiamo alle 10 per Granada impostando il tomtom (dopo averlo usato in Italia, Portogallo e in Scozia non ci ha mai tradito nemmeno nelle lande più desolate delle highlands!), dopo circa 3 ore e mezza (sono circa 260 km comodissimi lungo la autovia A92 gratuita ovviamente, mica siamo in Italia, sigh…) arriviamo all’hotel guadalupe ( www.hotelguadalupe.es/en/index.html consigliato da lonely e rough guide, prenotato dall’italia dove pagheremo per 2 notti una fantastica camera doppia con vista sull’alhambra 45 € a CAMERA per ogni notte, na favola !!), parcheggiamo l’auto nel parcheggio limitrofo(13,50 euro al giorno per 2 giorni), scarichiamo valigie in camera , relax, e andiamo a visitare l’alhambra dall’esterno e ritiriamo i biglietti (comprati dal sito http://www.servicaixa.com/nav/landin...AALHAMBRADEGRA, 13 euro a testa) poiché abbiamo prenotato la visita per domani alle 8:30 (domani non ci pentiremo della levataccia, poiché dalle 10 in poi è un casino, pieno di gente, noi entreremo per primi domani, godendoci lo spettacolo dell’alhambra in silenzio e in pace!); passeggiamo, c’è tanto sole, sto a manica corta, è bellissimo, dopo un primo giro, prendiamo il bus Alhambra bus numero 32 (potete prendere anche il numero 30)(1,20€) che ci porta al centro di granada , plaza nueva splendida, visitiamo la cattedrale di granada (3,50 euro il biglietto di ingresso, interessante l’interno, non molto l’esterno), ci rifocilliamo alla CAFETERIA GUERRERO con 1 croissant ,1 panino con il famoso jamon hiberico (anche se io preferisco i prodotti nostrani e il prosciutto di parma è meglio secondo me) e 2 spremute d’arancia( l’odore di arance in Andalusia ci accompagna da siviglia) spendendo 12 euro; oggi non abbiamo pranzato al ristorante, ma mangiato biscotti e schifezze varie comprate ieri al supermercato a siviglia, per cui rientriamo in hotel e alle 21:30 ceniamo nel ristorante dell’hotel ( prendiamo 2 entrecott di carne argentina con annesso contorno di verdure, acqua naturale pane e un bicchiere di vino tinto per 45 euro, non è la migliore cena di questo viaggio , comunque discreta). A nanna con la pancia piena…

    GIOVEDI 11 MARZO 2010

    Sveglia ore 7, alle 8 siamo all’alhambra facciamo colazione nel chiosco in plaza de los aljibes (ottimo, ve lo consiglio e i prezzi sono competitivi) e alle 8:30 puntuali entriamo dai palacios nazaries (secondo quanto riportava il ticket, una cosa sola vi dico: siate estremanete puntuali, ho visto persone in ritardo anche di soli 20 minuti mandate via, per le informazioni rough guide ediz.2010 andalusia, oppure contattatemi), non vi descrivo nulla; semplicemente senza parole!!!! ( la curiosità di visitare l’andalusia e l’alhambra in particolare nascono da un numero di Storica National Geographic rivista mensile di storia fantastica che parlava appunto dell’alhambra), la visita dura molto, mezza giornata potrebbe non bastare ; rimpinzatevi di memory card per la vostra macchina fotografica, a me è piaciuto moltissimo l’alcazaba, cioè la fortezza in particolare i panorami in cima alle torri, ma anche il resto, è difficile dire una graduatoria, tutto da mille e una notte, sembrava una fiaba, P.S. Complice il magnifico tempo col sole devo dire; rientriamo in hotel alle 14 mangiamo qualcosa al bar dell’hotel( 2 tapas tipo le nostre polpette di carne al sugo, 1 caffè e 1 spremuta di arancia 12,10€), e andiamo a dormire un pochino; riusciamo nel pomeriggio a spasso verso granada in direzione centro e visitiamo l’albayzin, il quartiere arabo, qui a granada si sente moltissimo l’influenza araba ancor piu che a siviglia; qui non perdetevi il mirador de san nicolàs, da dove godrete della vista della sierra nevada , dell’alhambra e di granada, prendiamo il tè in una teterìa (sala da tè), la TETERIA TUAREG (una delle tante segnalate dalla rough guide),mangiamo un kebab fantastico (3€ con pane arabo, ci sazierà fino a domattina), sembra di stare in Marocco, non in Europa! Rientriamo in Hotel , riposino , usciamo alle 22 in taxi (5 euro per plaza nueva dove cerchiamo un locale dove c’è vita e musica, troviamo un locale piccolo ma molto carino dove c’è uno spettacolo di flamenco gitano: Cerveceria Hamelin (calle de elvira 10 ! Al ritorno prendiamo il taxi fino in hotel, 5 euro.

    VENERDI 12 MARZO 2010

    Ieri sera eravamo indecisi se visitare la sierra de alamilla in provincia di almeria, e mini Hollywood, zone che ricordano l’arizona secondo alcuni, visiatre anche cabo da gata, ma le previsioni su internet del tempo(P.S. Finora sia a granada che a siviglia avevavo free internet !!) scoraggiano:pioggia; ma verso il mare , malaga e dintorni il tempo è buono, chiedo consigli in hotel il portiere mi consiglia NERJA, ok leggiamo sulle guide, aggiudicata! Si parte alle 10 per Nerja dopo aver pagato parcheggio e hotel e fatto una colazione abbondante e molto buona in hotel (9 € a testa piu 7% IVA, in spagna le colazioni sono un salasso purtroppo), dopo circa 100 km ( 1 ora di macchina) arriviamo a Nerja, famosa per il balcon de europa dal quale ci sono panorami mozzafiato , il sole picchia forte ci saranno 20 gradi ma è fantastico!!! Ci sono gli inglesi che fanno il bagno in mare! Diamo un occhiata alla chiesa de EL SALVADOR e facciamo una miriade di foto, a fine viaggio ci rendiamo conto che saranno le piu belle!, entro nella libreria inglese W H SMIFFS dove acquisto il libro tales of the Alhambra di Washington Irving in inglese, andiamo a pranzo da EL PULGUILLA (calle almirante ferrandiz 26), consigliato dalle guide: 34,20 euro per 2 pulpos a la gallega(mi ci sono innamorato), calamari arrosto ottimi a dire poco, patate al forno e acqua naturale, dalle mie parti sul mare a questi prezzi ci mangi pane e acqua e basta! Riposino e ozio all’ombra vicino al balcon de europa, prima di risalire in macchina, ci fermiamo per un gelato ad ANAHI (Puerta del Mar,6 dove c’è una terrazza favolosa); ripartiamo alle 16:00 per Benahavis (stavolta senza aver prenotato, ho scovato un oasi di pace, albergo con spa visto da internet dopo un ‘accurata ricerca, un paesino di 800 anime vicino marbella!); da Nerja fino a Benahavis sono circa 2 ore di macchina (140 km) facendo anche un pezzo di autopista, l’autostrada a pagamento, con non poco stress visto il traffico e il caos nei dintorni di malaga e marbella ; comunque arrivati in hotel, www.granhotelbenahavis.com , stanchi, ci danno per 123 € iva compresa e con colazione e 1 ora inclusa nel centro benessere l’ultima camera rimasta, essendo una camera per handicappati, sembra enorme, piu o meno grande come l’appartamento in cui viviamo! Enormeeeeeee , ci fiondiamo al centro benessere, jacuzzi, sauna, bagno turco e vasche idromassaggio, ahhhh ci voleva; faccio presente a tutti i viaggiatori che BENAHAVIS ve la consiglio( vi dico solo che è l’unico posto dove non si vede l’ombra di un italiano!), e non la trovate sulle guide di viaggio, per lo meno sulla lonely planet e rough guide! Visitatela, scopriamo avere 800 abitanti, e la bellezza di circa 35 o 38 ristoranti !!!! uno meglio dell’altro! E infatti andiamo al ristorante LA ESCALERA in c/Almendro 4, dove spendiamo 62 euro in 2 (!) ma mangiamo divinamente con 2 solomillos (carne di manzo mi pare) 1 jamon de pata negra prelibatissimo e ottimo, 1 sangria , 1 bicchiere di vino, acqua, pane e tre fette di torte a gusti diversi, che mangiata ragazzi!!!! Oggi non ci siamo fatti mancare nulla, ma in fondo siam in vacanza , va bene cosi!! A letto

    SABATO 13/03/2010

    Alle 9:00 andiamo a fare un’abbondante colazione in hotel, facciamo poi una bella passeggiatina, la piu rilassante del viaggio nel paesino, dove si sente solo il mormorio dell’acqua del fiume e il cinguettio degli uccelli, che meraviglia, tanto sole…alle 11:30 , fatti i bagagli saliamo sulla nostra macchinina e partiamo per Ronda (53 km, 1 ora e mezza compresa pausa caffè), dove arriviamo alle 14:00, rendendoci conto che senza parcheggio saremmo spacciati, visto il caos cittadino, per fortuna leggiamo dalla Rough guide gli hotel, andiamo nel primo: tutto pieno, hotel arunda 1, nel secondo idem (è sabato e si vede, frotte di vacanzieri in giro per il paese…), passiamo all’hotel EL TAJO ( www.hoteleltajo.com/en/index.html ) dove troviamo finalmente una camera doppia per 60€ piu 10€ per il parcheggio fondamentale all’interno dell’hotel piu iva 7%, perfetto (senza colazione!, devo dire che la scozia è stata paradossalmente piu economica per i pernottamenti); poggiamo le valigie in camera, molto carino l’hotel, semplice ma da consigliare! Andiamo alle 15 in PLAZA DE TOROS ( www.rmcr.org/index_idiomas_italiano.html ) , l’arena dove si fanno le corride , la piu famosa di Spagna! L’ingresso costa 6 €, ma merita, per lo meno noi profai della corrida non ci siam entusiasmati, ma non abbiamo mai visitato una arena di corride taurine, interessante; ci facciamo un caffè in Plaza de España al PARADOR DE RONDA (by Rough guide); ricaricati, andiamo a visitare la iglesia de SANTA MARIA LA MAYOR (3€), nulla di che secondo me, e poi il famoso PUENTE NUEVO ( su tutte le foto di Ronda c’è questo fantastico panorama dal quale si vede il ponte che va a picco per 130 metri di altezza sul fiume Guadalevin; scendiam o su un sentiero scosceso e ammiriamo i panorami, c’è il sole, e anche le foto sono eccezionali. Restiamo fino al tramonto e le mura diventano di un colore inebriante (un po come l’alhambra al tramonto, mi è venuto in mente Spello, dove fanno le infiorate, stessa luce, stessa pace al tramonto…); torniamo in hotel, usciamo per la cena e nadiamo al Ristorante Doña Pepa ( www.dpepa.com ) consigliato dalle guide, in Plaza del Socorro, dove mangiamo veramente bene e abbondante(oggi non abbiamo pranzato ma mangiato qua e là qualche snack) spendendo circa 53 € in 2. Si va a dormire, di sera Ronda è ben diversa dal giorno, molto tranquilla !

    DOMENICA 14/03/2010

    Facciamo colazione da RICO (carrera Espinel 42), spendendo 5 € in due per 2 caffè, 2 pan tostados con l’olio (ottimo quello spagnolo ragazzi!) e 1 cornetto, alle 10:00 andiamo a visitare i BAÑOS ARABES (la domenica è gratuito l’ingresso) dove capiamo che questi arabi erano grossi ingegneri e amavano la bella vita (vedi l’harem all’Alhambra di Granada), finita la visita, risaliamo passiamo per il fantastico Arco De Felipe V, da dove c’è una bellissima vista; alle 11:30 andiamo al CAFE’ ALBA(carrera Espinel 44) dove prendiamo 1 churro con cioccolata calda,2 spremute e 1 panino con jamon hiberico per 12 €; ripartiamo per Siviglia (circa 130km) alle 12:30 facendo la rapida A-375, alle 14:30 riconsegnamo l’auto, taxi (5 euro) per l’ultimo nostro hotel andaluso: UN PATIO EN SANTA CRUZ (C/Doncellas,15 www.patiosantacruz.com/es.html , 78 € + 7% IVA, la lonely planet lo raccomanda, io ve lo sconsiglio, non li vale quei soldi, camera microscopica al piano terra, rumori all’esterno, ecc..). Dormiamo un’oretta, tapas da CARMELA (c/Santa Maria La Blanca) by rough guidee andiamo a visitare un museo segnalato solo dalla rough guide, per nulla facile da trovare secondo me, il MUSEO DEL BAILE FLAMENCO (c/Manuel Rojas Marcos 3, www.flamencomuseum.com , 10 €, ma li vale tutti, è fatto molto bene, interattivo), usciamo dal museo alle 19…andiamo a cena al ristorante EL CABILDO, non facile da trovare , in Plaza del Cabildo, dove per 42 € in due mangiamo paella ottima ovviamente, ma con porzioni piu piccole del solito,1 bicchiare di vino, acqua , pane e 1 dolce, il ristorante è stupendo, solo che muori dalla noia , perché sono molto lenti, c’è moooolto silenzio, cmq ve lo consiglio, un ambiente raffinato e signorile; andiamo a letto;

    LUNEDI 15 Marzo 2010

    Sveglia ore 6:15 preparare bagagli, ore 7 taxi che ci porta in aeroporto (29 euro, mortacci sua, e poi dicono che i tassisti italiani sono carissimi…vi assicuro che il taxi costa molto meno in Scozia e Irlanda che qui) partiamo volo tranquillo, atterriamo a roma ciampino, e udite udite…. Dopo soli 10 minuti arrivano i bagagli, ma come cosi presto? Ovviamente sul monitor non c’era scritto su che rullo arrivavano i bagagli, ma cosa vogliamo ? w l’italia

    Qualche considerazione: sulla guida National geographic spagna che ho lasciato volutamente a casa si dice di stare alla larga dal barrio en santa cruz! Sulla lonely planet e sulla rough : state lontani e attenti all’albayzin, scippi violenti ecc. Ecc.; noi in 8 giorni non ci siam mai sentiti in pericolo, certo basta essere un po attenti, secondo me gia dove vivo io , è piu pericoloso, buona andalusia; spesa complessiva di tutto ( aereo,taxi, viaggio in auto fino a roma in auto e parcheggio , pernottamenti): circa 1100 € non facendoci mancare nulla! Souvenir compresi

    Per informazioni sarò lieto di aiutarvi:

    gatza79@yahoo.it

  2. gatza79
    , 25/3/2010 12:25
    7-15 MARZO 2010-03-23

    Salve ragazzi, cronaca di un viaggio in Andalusia:

    Domenica 7 Marzo 2010
    Si decide di partire per l’Andalusia in cerca soprattutto di sole e clima più favorevole , visti i rigori particolarmente intensi del nostro inverno Abruzzese(ma anche per festeggiare degnamente l’anniversario della mia storia con la mia lei), cosi dopo aver visitato il Portogallo l’anno scorso sempre di inverno si va !!! Sveglia alle 00:30, partenza da Pineto (TE) ore 1:00 per Roma Ciampino (per andare a parcheggiare l’auto al parcheggio limitrofo all’aeroporto, <a href="http://www.myparking.it/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.myparking.it</u></a> 46,50 € prenotato e pagato da casa), alle 4:00 causa neve e ghiaccio in autostrada arriviamo. Partenza aereo (Ryanair , circa 120 € a testa A/R, acquistato circa 30 giorni prima) ore 6:30, arrivo preciso e puntuale ore 9 a Siviglia che ci accoglie con una fitta pioggia incessante (sembra di stare in Scozia…), col taxi ci dirigiamo in Hotel ( <a href="http://www.hotelamadeussevilla.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.hotelamadeussevilla.com</u></a> hotel Amadeus nel barrio santa cruz dove staremo 3 notti al prezzo di 110€ + 7% IVA per notte camera doppia magnifica , senza colazione, con pianoforte vasca idromassaggio, straconsigliato dalla lonely planet e dalla rough guide 2010, le 2 guide che ci portiamo sempre dietro, si compensano l’una con l’altra), 25 euro circa (!) di taxi, ma scopriamo che la camera non è pronta nonostante nella prenotazione avevo fatto presente che la camera ci serviva per le 10: morale della favola dobbiamo aspettare fino alle 13 per riposarci e rifocillarci dopo la scorsa notte praticamente insonne, vabbè inconvenienti che possono accadere;
    lasciate le valigie in hotel, smesso di piovere, temperatura sui 15 gradi ci incamminiamo per cercare un bar dove fare colazione, andiamo ad ALTAMIRA BAR CAFE’ (c/santa maria la blanca 4, by lonely planet), a 50metri dall’hotel; rientro in hotel e riposino, usciamo alle 18 andiamo a visitare dall’esterno la CATTEDRALE ( <a href="http://www.catedraldesevilla.es/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.catedraldesevilla.es</u></a> patrimonio mondiale UNESCO insieme all’archivio delle Indie e all’Alcàzar!), pare che sia la piu maestosa cattedrale del mondo (secondo altri la terza di dimensioni dopo San Pietro a Roma e St. Paul a Londra), passeggiamo per la miriade di vicoli (calle) del Barrio Santa Cruz, ci fermiamo a mangiare TAPAS al BAR CERVECERIA GIRALDA seguendo sempre le guide (c/Mateos Gago 1, prendiamo 2 sangrie,1 caffè,2 tapas, pane 16,40 €, )e torniamo in Hotel; usciamo alle 22, viste le usanze di andare a cenare fuori, ceniamo al Ristorante La Juderia (c/Cano y Cueto 13, dove consumiamo ottima paella pescados e mariscos acqua e vino , 42,60€ in due), passeggiata e caffè decaffeinato per me al cafè BAR CARMELA (c/santa maria la blanca, locale molto carino con tavolini all’aperto per mangiare tapas soprattutto), a nanna!! Siviglia si gira benissimo a piedi , lasciate stare la macchina, è superflua!

    Lunedi 8 marzo 2010

    Mi sveglio presto per scattare foto all’alba armato della mia fedele reflex sulla terrazza dell’albergo con una vista eccellente secondo la guida, io direi passabile invece, mi faccio un caffè al caffè LEVIES (lonely planet), rientro in hotel, alla 10 facciamo colazione insieme io e la mia lei per 8 € a testa piu IVA (!), andiamo a visitare l’archivio generale delle Indie (<a href="http://www.mcu.es/archivos/MC/AGI/index.html" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.mcu.es/archivos/MC/AGI/index.html</u></a> ) , sinceramente chissà cosa mi aspettavo, mah! Poi Visitiamo la Cattedrale e la Giralda (lascio alle guide le descrizioni,dico solo che dall’alto della Giralda ci sono bellissimi panorami, saliteci ragazzi!),molto affollata, ingresso 8 € piu 3 euro a cranio per l’audioguida, poi camminiamo fino alla magnifica plaza de espana, passando davanti all’università mangiando Tapas al Boston Burger(c/San Fernado,25, prendiamo 1 caffè,2 spremute d’arancia e 2 tapas magnifiche per 8,80€ in due,locale pieno zeppo di gente),passiamo davanti al magnifico Hotel Alfonso 13esimo (ma senza entrarvi); purtroppo il clima è infausto, piove molto e decidiamo cosi di prendere il bus panoramico Sevilla tour (16€ a testa con audio guida), molto interessante se si ha poco tempo; scesi dal bus andiamo nelle vie dello shopping Sevillano, in Calle Sierpes, dove c’è la bellissima chiesa del EL SALVADOR, mangio una fantastico dolce in una delle pastelerìas piu buone de Sevilla (Confiteria Ochoa in calle sierpes, 45, leggendo la guida Siviglia mi ricorda un po Lisbona , con le sue insuperabili e invitanti pasticcerie);
    non potevamo non fare tappa a EL CORTE INGLES (essendoci già stati a Valencia e a Lisbona) dove la mia ragazza acquista un bellissimo capo d’abbigliamento Burberry a cifre che in Italia non compreresti mai( troppo esosi i prezzi in Italia, qui a Siviglia anche le scarpe Geox che in Italia trovi a 120 e passa euri, qui le trovi a 80, bah!).
    Rientro in Hotel, andiamo a cena dopo un bel bagno in vasca , Ristorante MODESTO (C/Cano y Cueto 5, dove spendiamo 40 euro in due mangiando da dio, io impazzisco per il pulpo a la gallega, una specialità non proprio Andalusa , ma Galiziana). A nanna, W SEVILLA, ci siamo innamorati di questa città a scoppio ritardato!

    Martedi 9 Marzo 2010

    Alle 9.30 siamo in prima fila all’ALCAZAR! Siamo i primi all’ingresso (biglietto 7,50€ a cui si aggiungono 3,50 euri cadauno per la audio guida, secondo me molto valida, peccato che la mia audioguia funzionava solo a tratti,,, grrrrrr che rabbia!), semplicenete fantastico tutto il complesso e i giardini meravigliosi!!!!
    A me è piaciuto di piu l’alcazar che la cattedrale, probabilmente a nche a causa del tempo magnifico oggi (sole e 15 gradi)
    Verso le 12:30 usciamo dall’alcazar e acquistiamo souvenir di rito , e ci rechiamo al Museo de Bellas Artes (gratuito, ma meraviglioso, anche per i non ossessionati dall’arte come me!), dove come esposizione temporanea dal 20 febbraio fino al 30 maggio 2010 c’è il giovane Murillo, bravissimo pittore barocco di Siviglia; Tapas in Bodega Antonio Romero a 2 passi dalla cattedrale
    andiamo a fare un po di struscio sevillano in calle sierpes, rjoja, camminiamo camminiamo camminiamo….. Che stanchezza, ma che città davvero affascinante e viva!, rientro in hotel , usciamo a cena ancora al ristorante MODESTO dove stasera ci rituffiamo sulla paella!!!( spesa media circa 40 euro in 2), ottima cena ovviamente!! Dopo di che abbiamo prenotato lo spettacolo di flamenco autentico a la casa de la memoria el Andalus ( <a href="http://www.casadelamemoria.es/entrada.htm" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.casadelamemoria.es/entrada.htm</u></a>, 15 euro a testa) che vale la pena vedere, non si puo perdere il flamenco se sei a Siviglia, dura 1 ora, fantasticoe molto passionale!

    Mercoledi 10 marzo 2010

    Colazione in hotel (8 € a testa piu 7% IVA) alle 8:15, taxi per andare all’autonoleggio <a href="http://www.aurigacrown.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.aurigacrown.com</u></a> , 8,60 € per fare 2 km scarsi (i taxi sono cari a siviglia), ritiro auto noleggiata toyota yaris 1.4 diesel 123,65 € il costo dalle 9:00 del 10 alle 18:00 del 14 marzo (compresa di kasko e di ogni tipo di assicurazione possibile altrimenti avremmo pagato solo 66 euro,, compreso il pieno carburante da restituire vuoto ( molto economico e conveniente , ve la consiglio come compagnia!), e partiamo alle 10 per Granada impostando il tomtom (dopo averlo usato in Italia, Portogallo e in Scozia non ci ha mai tradito nemmeno nelle lande più desolate delle highlands!), dopo circa 3 ore e mezza (sono circa 260 km comodissimi lungo la autovia A92 gratuita ovviamente, mica siamo in Italia, sigh…) arriviamo all’hotel guadalupe ( <a href="http://www.hotelguadalupe.es/en/index.html" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.hotelguadalupe.es/en/index.html</u></a> consigliato da lonely e rough guide, prenotato dall’italia dove pagheremo per 2 notti una fantastica camera doppia con vista sull’alhambra 45 € a CAMERA per ogni notte, na favola !!), parcheggiamo l’auto nel parcheggio limitrofo(13,50 euro al giorno per 2 giorni), scarichiamo valigie in camera , relax, e andiamo a visitare l’alhambra dall’esterno e ritiriamo i biglietti (comprati dal sito <a href="http://www.servicaixa.com/nav/landings/en/mucho_mas/alhambra/alhambra.html?loce=en-home-center-3-1-LAALHAMBRADEGRA" target="_blank" rel="nofollow"><u>http://www.servicaixa.com/nav/landin...AALHAMBRADEGRA</u></a>, 13 euro a testa) poiché abbiamo prenotato la visita per domani alle 8:30 (domani non ci pentiremo della levataccia, poiché dalle 10 in poi è un casino, pieno di gente, noi entreremo per primi domani, godendoci lo spettacolo dell’alhambra in silenzio e in pace!); passeggiamo, c’è tanto sole, sto a manica corta, è bellissimo, dopo un primo giro, prendiamo il bus Alhambra bus numero 32 (potete prendere anche il numero 30)(1,20€) che ci porta al centro di granada , plaza nueva splendida, visitiamo la cattedrale di granada (3,50 euro il biglietto di ingresso, interessante l’interno, non molto l’esterno), ci rifocilliamo alla CAFETERIA GUERRERO con 1 croissant ,1 panino con il famoso jamon hiberico (anche se io preferisco i prodotti nostrani e il prosciutto di parma è meglio secondo me) e 2 spremute d’arancia( l’odore di arance in Andalusia ci accompagna da siviglia) spendendo 12 euro; oggi non abbiamo pranzato al ristorante, ma mangiato biscotti e schifezze varie comprate ieri al supermercato a siviglia, per cui rientriamo in hotel e alle 21:30 ceniamo nel ristorante dell’hotel ( prendiamo 2 entrecott di carne argentina con annesso contorno di verdure, acqua naturale pane e un bicchiere di vino tinto per 45 euro, non è la migliore cena di questo viaggio , comunque discreta). A nanna con la pancia piena…

    GIOVEDI 11 MARZO 2010

    Sveglia ore 7, alle 8 siamo all’alhambra facciamo colazione nel chiosco in plaza de los aljibes (ottimo, ve lo consiglio e i prezzi sono competitivi) e alle 8:30 puntuali entriamo dai palacios nazaries (secondo quanto riportava il ticket, una cosa sola vi dico: siate estremanete puntuali, ho visto persone in ritardo anche di soli 20 minuti mandate via, per le informazioni rough guide ediz.2010 andalusia, oppure contattatemi), non vi descrivo nulla; semplicemente senza parole!!!! ( la curiosità di visitare l’andalusia e l’alhambra in particolare nascono da un numero di Storica National Geographic rivista mensile di storia fantastica che parlava appunto dell’alhambra), la visita dura molto, mezza giornata potrebbe non bastare ; rimpinzatevi di memory card per la vostra macchina fotografica, a me è piaciuto moltissimo l’alcazaba, cioè la fortezza in particolare i panorami in cima alle torri, ma anche il resto, è difficile dire una graduatoria, tutto da mille e una notte, sembrava una fiaba, P.S. Complice il magnifico tempo col sole devo dire;
    rientriamo in hotel alle 14 mangiamo qualcosa al bar dell’hotel( 2 tapas tipo le nostre polpette di carne al sugo, 1 caffè e 1 spremuta di arancia 12,10€), e andiamo a dormire un pochino;
    riusciamo nel pomeriggio a spasso verso granada in direzione centro e visitiamo l’albayzin, il quartiere arabo, qui a granada si sente moltissimo l’influenza araba ancor piu che a siviglia; qui non perdetevi il mirador de san nicolàs, da dove godrete della vista della sierra nevada , dell’alhambra e di granada, prendiamo il tè in una teterìa (sala da tè), la TETERIA TUAREG (una delle tante segnalate dalla rough guide),mangiamo un kebab fantastico (3€ con pane arabo, ci sazierà fino a domattina), sembra di stare in Marocco, non in Europa! Rientriamo in Hotel , riposino , usciamo alle 22 in taxi (5 euro per plaza nueva dove cerchiamo un locale dove c’è vita e musica, troviamo un locale piccolo ma molto carino dove c’è uno spettacolo di flamenco gitano: Cerveceria Hamelin (calle de elvira 10 ! Al ritorno prendiamo il taxi fino in hotel, 5 euro.

    VENERDI 12 MARZO 2010

    Ieri sera eravamo indecisi se visitare la sierra de alamilla in provincia di almeria, e mini Hollywood, zone che ricordano l’arizona secondo alcuni, visiatre anche cabo da gata, ma le previsioni su internet del tempo(P.S. Finora sia a granada che a siviglia avevavo free internet !!) scoraggiano:pioggia; ma verso il mare , malaga e dintorni il tempo è buono, chiedo consigli in hotel il portiere mi consiglia NERJA, ok leggiamo sulle guide, aggiudicata! Si parte alle 10 per Nerja dopo aver pagato parcheggio e hotel e fatto una colazione abbondante e molto buona in hotel (9 € a testa piu 7% IVA, in spagna le colazioni sono un salasso purtroppo), dopo circa 100 km ( 1 ora di macchina) arriviamo a Nerja, famosa per il balcon de europa dal quale ci sono panorami mozzafiato , il sole picchia forte ci saranno 20 gradi ma è fantastico!!! Ci sono gli inglesi che fanno il bagno in mare! Diamo un occhiata alla chiesa de EL SALVADOR e facciamo una miriade di foto, a fine viaggio ci rendiamo conto che saranno le piu belle!, entro nella libreria inglese W H SMIFFS dove acquisto il libro tales of the Alhambra di Washington Irving in inglese, andiamo a pranzo da EL PULGUILLA (calle almirante ferrandiz 26), consigliato dalle guide: 34,20 euro per 2 pulpos a la gallega(mi ci sono innamorato), calamari arrosto ottimi a dire poco, patate al forno e acqua naturale, dalle mie parti sul mare a questi prezzi ci mangi pane e acqua e basta! Riposino e ozio all’ombra vicino al balcon de europa, prima di risalire in macchina, ci fermiamo per un gelato ad ANAHI (Puerta del Mar,6 dove c’è una terrazza favolosa); ripartiamo alle 16:00 per Benahavis (stavolta senza aver prenotato, ho scovato un oasi di pace, albergo con spa visto da internet dopo un ‘accurata ricerca, un paesino di 800 anime vicino marbella!); da Nerja fino a Benahavis sono circa 2 ore di macchina (140 km) facendo anche un pezzo di autopista, l’autostrada a pagamento, con non poco stress visto il traffico e il caos nei dintorni di malaga e marbella ;
    comunque arrivati in hotel, <a href="http://www.granhotelbenahavis.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.granhotelbenahavis.com</u></a> , stanchi, ci danno per 123 € iva compresa e con colazione e 1 ora inclusa nel centro benessere l’ultima camera rimasta, essendo una camera per handicappati, sembra enorme, piu o meno grande come l’appartamento in cui viviamo! Enormeeeeeee , ci fiondiamo al centro benessere, jacuzzi, sauna, bagno turco e vasche idromassaggio, ahhhh ci voleva;
    faccio presente a tutti i viaggiatori che BENAHAVIS ve la consiglio( vi dico solo che è l’unico posto dove non si vede l’ombra di un italiano!), e non la trovate sulle guide di viaggio, per lo meno sulla lonely planet e rough guide! Visitatela, scopriamo avere 800 abitanti, e la bellezza di circa 35 o 38 ristoranti !!!! uno meglio dell’altro! E infatti andiamo al ristorante LA ESCALERA in c/Almendro 4, dove spendiamo 62 euro in 2 (!) ma mangiamo divinamente con 2 solomillos (carne di manzo mi pare) 1 jamon de pata negra prelibatissimo e ottimo, 1 sangria , 1 bicchiere di vino, acqua, pane e tre fette di torte a gusti diversi, che mangiata ragazzi!!!! Oggi non ci siamo fatti mancare nulla, ma in fondo siam in vacanza , va bene cosi!! A letto

    SABATO 13/03/2010

    Alle 9:00 andiamo a fare un’abbondante colazione in hotel, facciamo poi una bella passeggiatina, la piu rilassante del viaggio nel paesino, dove si sente solo il mormorio dell’acqua del fiume e il cinguettio degli uccelli, che meraviglia, tanto sole…alle 11:30 , fatti i bagagli saliamo sulla nostra macchinina e partiamo per Ronda (53 km, 1 ora e mezza compresa pausa caffè), dove arriviamo alle 14:00, rendendoci conto che senza parcheggio saremmo spacciati, visto il caos cittadino, per fortuna leggiamo dalla Rough guide gli hotel, andiamo nel primo: tutto pieno, hotel arunda 1, nel secondo idem (è sabato e si vede, frotte di vacanzieri in giro per il paese…), passiamo all’hotel EL TAJO ( <a href="http://www.hoteleltajo.com/en/index.html" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.hoteleltajo.com/en/index.html</u></a> ) dove troviamo finalmente una camera doppia per 60€ piu 10€ per il parcheggio fondamentale all’interno dell’hotel piu iva 7%, perfetto (senza colazione!, devo dire che la scozia è stata paradossalmente piu economica per i pernottamenti);
    poggiamo le valigie in camera, molto carino l’hotel, semplice ma da consigliare! Andiamo alle 15 in PLAZA DE TOROS ( <a href="http://www.rmcr.org/index_idiomas_italiano.html" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.rmcr.org/index_idiomas_italiano.html</u></a> ) , l’arena dove si fanno le corride , la piu famosa di Spagna! L’ingresso costa 6 €, ma merita, per lo meno noi profai della corrida non ci siam entusiasmati, ma non abbiamo mai visitato una arena di corride taurine, interessante; ci facciamo un caffè in Plaza de España al PARADOR DE RONDA (by Rough guide); ricaricati, andiamo a visitare la iglesia de SANTA MARIA LA MAYOR (3€), nulla di che secondo me, e poi il famoso PUENTE NUEVO ( su tutte le foto di Ronda c’è questo fantastico panorama dal quale si vede il ponte che va a picco per 130 metri di altezza sul fiume Guadalevin; scendiam o su un sentiero scosceso e ammiriamo i panorami, c’è il sole, e anche le foto sono eccezionali. Restiamo fino al tramonto e le mura diventano di un colore inebriante (un po come l’alhambra al tramonto, mi è venuto in mente Spello, dove fanno le infiorate, stessa luce, stessa pace al tramonto…); torniamo in hotel, usciamo per la cena e nadiamo al Ristorante Doña Pepa ( <a href="http://www.dpepa.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.dpepa.com</u></a> ) consigliato dalle guide, in Plaza del Socorro, dove mangiamo veramente bene e abbondante(oggi non abbiamo pranzato ma mangiato qua e là qualche snack) spendendo circa 53 € in 2. Si va a dormire, di sera Ronda è ben diversa dal giorno, molto tranquilla !

    DOMENICA 14/03/2010

    Facciamo colazione da RICO (carrera Espinel 42), spendendo 5 € in due per 2 caffè, 2 pan tostados con l’olio (ottimo quello spagnolo ragazzi!) e 1 cornetto, alle 10:00 andiamo a visitare i BAÑOS ARABES (la domenica è gratuito l’ingresso) dove capiamo che questi arabi erano grossi ingegneri e amavano la bella vita (vedi l’harem all’Alhambra di Granada), finita la visita, risaliamo passiamo per il fantastico Arco De Felipe V, da dove c’è una bellissima vista; alle 11:30 andiamo al CAFE’ ALBA(carrera Espinel 44) dove prendiamo 1 churro con cioccolata calda,2 spremute e 1 panino con jamon hiberico per 12 €; ripartiamo per Siviglia (circa 130km) alle 12:30 facendo la rapida A-375, alle 14:30 riconsegnamo l’auto, taxi (5 euro) per l’ultimo nostro hotel andaluso: UN PATIO EN SANTA CRUZ (C/Doncellas,15 <a href="http://www.patiosantacruz.com/es.html" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.patiosantacruz.com/es.html</u></a> , 78 € + 7% IVA, la lonely planet lo raccomanda, io ve lo sconsiglio, non li vale quei soldi, camera microscopica al piano terra, rumori all’esterno, ecc..). Dormiamo un’oretta, tapas da CARMELA (c/Santa Maria La Blanca) by rough guidee andiamo a visitare un museo segnalato solo dalla rough guide, per nulla facile da trovare secondo me, il MUSEO DEL BAILE FLAMENCO (c/Manuel Rojas Marcos 3, <a href="http://www.flamencomuseum.com/" target="_blank" rel="nofollow"><u>www.flamencomuseum.com</u></a> , 10 €, ma li vale tutti, è fatto molto bene, interattivo), usciamo dal museo alle 19…andiamo a cena al ristorante EL CABILDO, non facile da trovare , in Plaza del Cabildo, dove per 42 € in due mangiamo paella ottima ovviamente, ma con porzioni piu piccole del solito,1 bicchiare di vino, acqua , pane e 1 dolce, il ristorante è stupendo, solo che muori dalla noia , perché sono molto lenti, c’è moooolto silenzio, cmq ve lo consiglio, un ambiente raffinato e signorile;
    andiamo a letto;

    LUNEDI 15 Marzo 2010

    Sveglia ore 6:15 preparare bagagli, ore 7 taxi che ci porta in aeroporto (29 euro, mortacci sua, e poi dicono che i tassisti italiani sono carissimi…vi assicuro che il taxi costa molto meno in Scozia e Irlanda che qui) partiamo volo tranquillo, atterriamo a roma ciampino, e udite udite…. Dopo soli 10 minuti arrivano i bagagli, ma come cosi presto? Ovviamente sul monitor non c’era scritto su che rullo arrivavano i bagagli, ma cosa vogliamo ? w l’italia

    Qualche considerazione:
    sulla guida National geographic spagna che ho lasciato volutamente a casa si dice di stare alla larga dal barrio en santa cruz! Sulla lonely planet e sulla rough : state lontani e attenti all’albayzin, scippi violenti ecc. Ecc.; noi in 8 giorni non ci siam mai sentiti in pericolo, certo basta essere un po attenti, secondo me gia dove vivo io , è piu pericoloso,
    buona andalusia;
    spesa complessiva di tutto ( aereo,taxi, viaggio in auto fino a roma in auto e parcheggio , pernottamenti): circa 1100 € non facendoci mancare nulla! Souvenir compresi

    per informazioni sarò lieto di aiutarvi:

    <a href="mailto:gatza79@yahoo.it" target="_blank" rel="nofollow"><u>gatza79@yahoo.it</u></a>