1. Sacrificio..quanto costa?

    di , il 31/7/2002 00:00

    Nella vita di tuti i giorni,ognuno di noi fa sempre almeno un grande sacrificio...

    Ma quanto ci costa, in raltà?

  2. Turista Anonimo
    , 5/8/2002 00:00
    ...assaiii
  3. Arianna Alessi
    , 2/8/2002 00:00
    beh beh avanti
    non cazzeggiamo troppo eh!?
    una rottura di balle è una rottyura di balle e basta !
    bisogna farlo, ed è meglio
    farlo con spirito positivo, meglio xche' è meglio
    taglio corto e butto giu' duro
    xche' anche se mi manderete
    ingiure ingiuriose x i prossimi giorni non ci sono...
    chiamatemi pure vigliacca...
    ma sono cosi' come dire...
    felice!!
    ecco dopo tutto esistono anche le vacanze la natura l'amore l'amicizia il profumo del vento nuovi orizzonti e bla bla bla bal bla
    scusate! hic sono quasi imbriaga!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    un bacione a tutti tutti tutti
    love and peace arianna
  4. Markus Vaja
    , 2/8/2002 00:00
    Sai, tante volte il "ritorno" non si nota immediatamente, ma c'è ... e soprattutto il "ritorno" avviene se si da senza pretese.

    Markus
  5. Miriam De bortoli
    , 2/8/2002 00:00
    Ok Markus, speriamo sia come dici tu e che alla fine qualche cosa torni anche indietro. Io aspetto senza fretta. Ciao Miriam
  6. Markus Vaja
    , 2/8/2002 00:00
    È vero, sacrifici ne facciamo tutti i giorni, ma personalmente devo dire che fare questi sacrifici non mi costa molto. Sono un altruista di natura e "dare" mi piace molto. Inoltre negli anni ho visto che alla fine si viene spesso ripagato x i sacrifici fatti ...
    Markus
  7. Turista Anonimo
    , 2/8/2002 00:00
    senza polemica, non credo che il pessimista riesca a realizzare molto..perchè parte già con l'idea di fallire..altrimenti sarebbe un ottimista, nooo???!
    ciao
  8. Turista Anonimo
    , 1/8/2002 00:00
    Bene, cara Lorenza, con questo tuo Enorme Esempio di Presunzione, chiudo definitivamente ogni colloquio con te. Non si "impara mai abbastanza" ricordalo a vita.

    Patrizia
  9. Arianna Alessi
    , 1/8/2002 00:00
    si! si!
    infatti,
    insomma è tutto relativo
    dipende da che parte la guardi
    è come il bicchiere 1/2 pieno
    o 1/2 vuoto.
    x esempio è meglio andare
    a lavorare che non avere lavoro
    ma meglio ancora vincere la lotteria!!
    (è proprio giunta l'ora delle vacanze,ne sparo troppe!!)
    ciao e ribao
  10. Turista Anonimo
    , 1/8/2002 00:00
    "Il pessimista è smplicemente un'ottimista che conosce il mondo"

    ;-))))))))
  11. Turista Anonimo
    , 1/8/2002 00:00
    ...ehm..., Lore...ha proprio ragione..., ma Lore, cerca di essere un pò più ottimista, io non sò cosa ti disturbi in questo periodo, ma ho notato un pò di pessimismo, cerca di tirarti sù...(senza alcuna polemica, con tono tranquillo comprensivo).
  12. Turista Anonimo
    , 1/8/2002 00:00
    Cara Aria, concordo con quanto dici tu e cerco di spiegarti con un esempio personale quello che intendevo dire.
    Io e la mia famiglia ci godiamo la casa appena acquistata, le sue ampie stanze ed il confortevole giardino, pieno di fiori e piante da frutto ... però questo comporta il pagamento di un mutuo mensile piuttosto salato, il che a sua volta ci costringe a rinunciare davvero a molte cose (acquisto di libri e videocassette, vestiti nuovi, cene al ristorante, feste, ecc). Però la grandezza di questi sacrifici la riteniamo ampliamente compensata dalle soddisfazioni che la nostra casa ci dà e dal piacere che ricaviamo dai pochissimi sfizi che ci possiamo permettere. Tutto qui. Ciò non toglie, ovviamente, che una banca bastarda ci sta sfruttando con un mutuo così generosamente concesso, o che un terremoto potrebbe buttare giù tutto in un attimo, o chissachè. La vita è effimera e tutto fa parte del gioco, anche sacrifici e soddisfazioni.
  13. frenci
    , 1/8/2002 00:00
    La penso così anche io....quella massima vale solo alcune volte....
  14. Arianna Alessi
    , 1/8/2002 00:00
    Cara Lorecoll
    in genere mi trovo daccordo
    con te
    ma questa volta devo replicare
    (senza intenzioni di polemica)
    xche' alle volte te le vendono
    molto piu' care, molto meno spesso riesci a fare l'affare,
    in quel caso è probabile che ci perda l'altro.
    un es. lavora tutta la vita in fabbrica anche gli ultimi
    anni di energia che poi ti godi la pensione!!e poi magari
    quello va' in pensione e dopo due mesi muore di cancro!
    certo che guadagnandotelo
    il panino è + buono ma quello
    è un altro discorso...
  15. Turista Anonimo
    , 1/8/2002 00:00
    Le cose valgono quello che costano. Benvenuti, quindi, i sacrifici che ci aiutano ad apprezzare meglio le cose buone della vita.
  16. frenci
    , 31/7/2002 00:00
    ...STIRARE!