1. 1: Weekend

    di , il 18/3/2010 09:58

    Al largo di Trapani, le Isole Egadi sono una meta adatta a chi cerca una vacanza "veracemente" mediterranea: mare fantastico, ritmi lenti, atmosfera rustica e informale. E l’arcipelago (che è area marina protetta: www.ampegadi. It) si scopre al meglio proprio in barca, dato che alcuni dei luoghi più belli sono accessibili solo via mare. L'isola più vicina alla terraferma, la più grande e più frequentata (in agosto è sold-out!) è Favignana, con un bel borgo tradizionale dove spicca il palazzo liberty della famiglia Florio, gli imprenditori palermitani che nella seconda metà dell'Ottocento acquistarono l'isola e impiantarono la tonnara ancora oggi in funzione. Qui si viene per fare vita di mare, su un litorale che alterna spiagge di sabbia bianca (uniche nell'arcipelago) e tratti rocciosi, con grotte marine scavate nel tufo e splendide calette (Cala Rossa, Cala Azzurra, Grotta Perciata, Cala Rotonda e la Grotta del Bue marino), da raggiungere via mare. Ma la sera si può fare anche un po’ di shopping e di vita mondana. Lo “struscio” è lungo via Nicotera, dove La Grotta vende ceramiche artistiche e oggetti di scultori locali, mentre l’Isola dei sapori propone i prodotti tipici delle Egadi, e la bottega di Antonio Tammaro, tonnarota da più generazioni, vende solo prodotti della tonnara. La granita doc è quella del Bar Due Colonne in piazza Matrice (la specialità è al gelso), frequentatissimo anche per l’aperitivo.

    Chi cerca ancora più tranquillità può far rotta sulla piccola Levanzo, aspra e rocciosa, con splendidi fondali da scoprire facendo diving; a terra, il gioiello nascosto è la grotta del Genovese, con graffiti preistorici.

    Montuosa e selvaggia, ma più verde è Marettimo che, con le sue grotte colorate, è un parco marino protetto (fondali abitati da ricci, gorgonie e aragoste) ma piace anche agli amanti del trekking, grazie ai suoi scenografici sentieri a picco sul mare. Le spiagge più belle sono Praiannacchi e Scalo Maestro. Per mangiare si va alla trattoria Il Veliero, che serve cous cous di pesce e pasta con l'aragosta (via Umberto, tel. 0923 923195). Isolata nel Tirreno, regno dei subacquei è anche la piccola e remota Ustica, fra grotte sottomarine e antichi relitti, le cui acque sono tutelate come riserva marina (la prima costituita in Italia, negli anni Ottanta).

  2. Turisti Per Caso.it
    , 18/3/2010 09:58
    Al largo di Trapani, le <b>Isole Egadi</b> sono una meta adatta a chi cerca una <b>vacanza "veracemente" mediterranea: mare fantastico, ritmi lenti, atmosfera rustica e informale</b>. E l’arcipelago (che è area marina protetta: www.ampegadi. It) si scopre al meglio proprio in barca, dato che alcuni dei luoghi più belli sono accessibili solo via mare. L'isola più vicina alla terraferma, la più grande e più frequentata (in agosto è sold-out!) è <b>Favignana, con un bel borgo tradizionale</b> dove spicca il palazzo liberty della famiglia Florio, gli imprenditori palermitani che nella seconda metà dell'Ottocento acquistarono l'isola e impiantarono la tonnara ancora oggi in funzione. Qui si viene per fare vita di mare, su un litorale che alterna spiagge di sabbia bianca (uniche nell'arcipelago) e tratti rocciosi, con grotte marine scavate nel tufo e splendide calette (Cala Rossa, Cala Azzurra, Grotta Perciata, Cala Rotonda e la Grotta del Bue marino), da raggiungere via mare. Ma la sera si può fare anche un po’ di shopping e di vita mondana. Lo “struscio” è lungo via Nicotera, dove La Grotta vende ceramiche artistiche e oggetti di scultori locali, mentre l’Isola dei sapori propone i prodotti tipici delle Egadi, e la bottega di Antonio Tammaro, tonnarota da più generazioni, vende solo prodotti della tonnara. La granita doc è quella del Bar Due Colonne in piazza Matrice (la specialità è al gelso), frequentatissimo anche per l’aperitivo.
    Chi cerca ancora più tranquillità può far rotta sulla piccola <b>Levanzo, aspra e rocciosa, con splendidi fondali da scoprire facendo diving; a terra, il gioiello nascosto è la grotta del Genovese</b>, con graffiti preistorici.
    Montuosa e selvaggia, ma più verde è Marettimo che, con le sue grotte colorate, è un parco marino protetto (fondali abitati da ricci, gorgonie e aragoste) ma piace anche agli amanti del trekking, grazie ai suoi scenografici sentieri a picco sul mare. Le spiagge più belle sono Praiannacchi e Scalo Maestro. Per mangiare si va alla trattoria Il Veliero, che serve cous cous di pesce e pasta con l'aragosta (via Umberto, tel. 0923 923195). Isolata nel Tirreno, regno dei subacquei è anche la piccola e remota <b>Ustica, fra grotte sottomarine e antichi relitti</b>, le cui acque sono tutelate come riserva marina (la prima costituita in Italia, negli anni Ottanta).