1. 1: Weekend

    di , il 18/3/2010 09:58

    Per alcuni è l’apoteosi del trash, per altri uno dei luoghi più divertenti del mondo. Probabilmente, hanno ragione entrambi: da mera capitale del gioco d’azzardo, con una serie di faraonici investimenti in attrazioni di ogni genere Las Vegas è diventata una grande capitale del divertimento e dell’intrattenimento a 360 gradi. Nella città simbolo dell’America “Larger than life”, la parola esagerato non esiste. Per questo, merita un sopralluogo, quest’anno più che mai: la crisi si fa sentire (soprattutto in termini di visitatori nazionali) e la città ha rilanciato con una campagna di sconti e promozioni speciali, dalle tariffe alberghiere ai biglietti per i grandi show. Non per niente, il New York Times l’ha eletta “frugal destination of the year”. Tutte le migliori offerte si possono trovare nel sito LasVegasAdvisor.com, che ogni settimana aggiorna anche una divertente Top Ten Values, dei migliori “affari” per i turisti che visitano la città. Non ci sono solo le camere d’albergo (le tariffe special partono da meno di 20 dollari a notte!), ma anche gli show scontati e gli indirizzi più convenienti per mangiare, bere e divertirsi. Fisso in classifica, ad esempio, è il classico menu “Steakand- beer” (bisteccone di 10 once, insalata, patatine e birra artigianale) a soli 6.95 dollari, proposto per cena all’Ellis Island Casino and Brewery (Ellis Island, 4178 Koval Lane, www.Ellisislandcasino.com).

    Una selezione aggiornata di tariffe promozionali negli hotel cittadini si trova anche nella sezione dedicata a Las Vegas del sito Travelzoo, specializzato in “buoni affari” alberghieri: hotels.travelzoo.com. Così i conti tornano anche se si viaggia in famiglia. Per di più, in città ci sono tante attrazioni adatte ai più piccoli. Molte sono interne ai resort: al Flamingo Wildlife Habitat del Flamingo Hotel, oltre ai famosi fenicotteri rosa si possono vedere cigni e tartarughe. Nel vicino Mirage c’è il Siegfried & Roy’s Secret Garden and Dolphin Habitat, dove si ammirano tigri, leoni, pantere e leopardi e si vedono gli spettacoli con i delfini. Al re della foresta, il leone, è dedicato The Lion Habitat al MGM Grand, mentre il Mandaly Bay’s Shark Reef è incentrato sugli squali. E poi ci sono le montagne russe (in città, si possono provare quelle del New York Hotel and Casino e di Speed-The Ride al Sahara, ma il top sono quelle di Desperado, un parco a 30 minuti da Las Vegas) e altre attrazioni adrenaliniche come quelle proposte dal resort Stratosphere, dall’alto della sua torre alta 350 metri (www.stratospherehotel. Com/thrills).

    Per i grandi, un must sono i grandi show e spettacoli dal vivo: fra i grandi debutti del 2009 spicca quello del musical The Lion King, il grande successo di Broadway firmato Disney, in scena al Mandala Bay, e Carlos Santana allo spazio Joint dell’Hard Rock Hotel & Casino, che è di scena fino alla fine del 2010 (avete capito bene!) con il suo Supernatural Santana: A Trip Through the Hits, che ripercorre le tappe più significative della sua carriera. Da non perdere gli spettacoli degli artisti-acrobati del Cirque du soleil, presenti con 6 diverse produzioni: Mystère al Treasure Island, O (con 81 acrobati che si esibiscono dentro e fuori l’acqua in una grande piscina), Love (ispirato alle canzoni dei Beatles) al Mirage, Zumanity al New York New York Hotel & Casino e Kà all’MGM Grand. E anche loro, per la prima volta, propongono degli sconti e delle speciali promozioni last minute!

    Del tutto gratuiti, poi, sono i concerti del grande evento dell’estate, il festival “Summer of ’69: Vegas or Bust” (fino 7 settembre, all’interno della Fremont Street Experience, nell’area pedonale dell’omonima via, a Downtown) che 40 anni dopo la mitica estate del ’69 (quella degli hippie e della contestazione studentesca nei campus americani) la ricorda con show di grandi gruppi americani, cover e tribute band, oltre a performance teatrali e a uno speciale spettacolo di suoni e luci in stile Sixty. Per informazioni su tutti gli eventi in città c’è il sito di Las Vegas Convention and Visitors Authority, l’Ente del turismo di Las Vegas, www.visitlasvegas.com

  2. Weekend & Viaggi
    , 18/3/2010 09:58
    Per alcuni è l’apoteosi del trash, per altri uno dei luoghi più divertenti del mondo. Probabilmente, hanno ragione entrambi: da mera capitale del gioco d’azzardo, con una serie di faraonici investimenti in attrazioni di ogni genere <b>Las Vegas</b> è diventata una grande capitale del divertimento e dell’intrattenimento a 360 gradi. Nella città simbolo dell’America “Larger than life”, la parola esagerato non esiste. Per questo, merita un sopralluogo, quest’anno più che mai: la crisi si fa sentire (soprattutto in termini di visitatori nazionali) e la città ha rilanciato con una campagna di sconti e promozioni speciali, dalle tariffe alberghiere ai biglietti per i grandi show. Non per niente, il New York Times l’ha eletta “frugal destination of the year”. Tutte le migliori offerte si possono trovare nel sito <b>LasVegasAdvisor.com</b>, che ogni settimana aggiorna anche una divertente Top Ten Values, dei migliori “affari” per i turisti che visitano la città. Non ci sono solo le camere d’albergo (le tariffe special partono da meno di 20 dollari a notte!), ma anche gli show scontati e gli indirizzi più convenienti per mangiare, bere e divertirsi. Fisso in classifica, ad esempio, è il classico menu “Steakand- beer” (bisteccone di 10 once, insalata, patatine e birra artigianale) a soli 6.95 dollari, proposto per cena all’Ellis Island Casino and Brewery (Ellis Island, 4178 Koval Lane, <b>www.Ellisislandcasino.com</b>).
    Una selezione aggiornata di tariffe promozionali negli hotel cittadini si trova anche nella sezione dedicata a Las Vegas del sito Travelzoo, specializzato in “buoni affari” alberghieri: <b>hotels.travelzoo.com</b>. Così i conti tornano anche se si viaggia in famiglia. Per di più, in città ci sono tante attrazioni adatte ai più piccoli. Molte sono interne ai resort: al Flamingo Wildlife Habitat del Flamingo Hotel, oltre ai famosi fenicotteri rosa si possono vedere cigni e tartarughe. Nel vicino Mirage c’è il Siegfried & Roy’s Secret Garden and Dolphin Habitat, dove si ammirano tigri, leoni, pantere e leopardi e si vedono gli spettacoli con i delfini. Al re della foresta, il leone, è dedicato The Lion Habitat al MGM Grand, mentre il Mandaly Bay’s Shark Reef è incentrato sugli squali. E poi ci sono le montagne russe (in città, si possono provare quelle del New York Hotel and Casino e di Speed-The Ride al Sahara, ma il top sono quelle di Desperado, un parco a 30 minuti da Las Vegas) e altre attrazioni adrenaliniche come quelle proposte dal resort <b>Stratosphere</b>, dall’alto della sua torre alta 350 metri (www.stratospherehotel. Com/thrills).
    Per i grandi, un must sono i grandi show e spettacoli dal vivo: fra i grandi debutti del 2009 spicca quello del musical The Lion King, il grande successo di Broadway firmato Disney, in scena al Mandala Bay, e <b>Carlos Santana</b> allo spazio Joint dell’Hard Rock Hotel & Casino, che è di scena fino alla fine del 2010 (avete capito bene!) con il suo <b>Supernatural Santana: A Trip Through the Hits</b>, che ripercorre le tappe più significative della sua carriera. Da non perdere gli spettacoli degli artisti-acrobati del Cirque du soleil, presenti con 6 diverse produzioni: Mystère al Treasure Island, O (con 81 acrobati che si esibiscono dentro e fuori l’acqua in una grande piscina), Love (ispirato alle canzoni dei Beatles) al Mirage, Zumanity al New York New York Hotel & Casino e Kà all’MGM Grand. E anche loro, per la prima volta, propongono degli sconti e delle speciali promozioni last minute!
    Del tutto gratuiti, poi, sono i concerti del grande evento dell’estate, il festival <b>“Summer of ’69: Vegas or Bust”</b> (fino 7 settembre, all’interno della Fremont Street Experience, nell’area pedonale dell’omonima via, a Downtown) che 40 anni dopo la mitica estate del ’69 (quella degli hippie e della contestazione studentesca nei campus americani) la ricorda con show di grandi gruppi americani, cover e tribute band, oltre a performance teatrali e a uno speciale spettacolo di suoni e luci in stile Sixty. Per informazioni su tutti gli eventi in città c’è il sito di Las Vegas Convention and Visitors Authority, l’Ente del turismo di Las Vegas, www.visitlasvegas.com