1. Cartoline

    di , il 25/7/2002 00:00

    Tempo di vacanze, tempo di cartoline. Mandiamocene di virtuali! Basterebbe scegliere un momento particolare (un paesaggio, una cena, un ambiente, un gruppo di amici) e fotografarlo a parole, magari anche con una dedica!

  2. Turista Anonimo
    , 11/9/2002 00:00
    Palinuro:porto..L'una del mattino..un ragazzo ke aspetta una ragazza seduto su un muretto con il cuore in gola.lei arriva lui si alza, si abbracciano e nn si lasciano piu'..cosa c'è di fantastico?! Era la prima volta ke s'incontravano....
  3. Miriam De bortoli
    , 20/8/2002 00:00
    Una jeep che entra nella foresta nella zona di Tulum, Julio che parla spagnolo con la sua voce roca, ridendo e fumando un sigaro e ci mostra uno zorro che attraversa il viottolo. Noi tre ad ascoltarlo a bocca aperta davanti alla sua figura imponente. Noi quattro che indossiamo le mute in un silenzio sacro, rotto solo da qualche rumore di uccelli... Siamo pronti. Attraversiamo la foresta sempre in rigoroso silenzio. Il caldo stringe alla gola e sembra che il cuore si fermi, il peso dell'attrezzatura è insopportabile, il sudore corre all'interno della muta. Ci fermiamo davanti ad un cenotes: la grotta è luminosa ma si stringe subito, quasi diventa tutt'uno con l'acqua, l'acqua è blu cartolina, gli alberi attorno creano mistero. Due metri e mezzo di salto. Julio fa un cenno e salta. Tocca a me. Mano alla maschera e giù, nel blu della dolce acqua del cenotes..... e poi giù sotto nei cunicoli della nostra madre terra, in quel silenzio rotto solo dalle bollicine........ E la grotta con la roccia che ricorda l'immagine della madonna con il bambino...forse era proprio il paradiso.......La mente è libera, dietr alle lenti scende una lacrima. La cartolina è ancora viva nel mio cuore. Miriam
  4. Turista Anonimo
    , 9/8/2002 00:00
    Quattro amici ed il caminetto che urla il suo calore. Tutto attorno alla baita la neve attutisce qualunque rumore e noi ci annusiamo, ci squadriamo, come se non ci fossimo mai conosciuti.Qualcuno si fissa negli occhi dell'altro, cibandosi di quell'oblio che ci ha ammorbidito i sensi, poi improvvisa e secca come un tuono, la voglia di ridere,che ci si attorciglia alla gola e pazzi, felici, sconsiderati, fieri, invincibili, ebbri, ci tuffiamo fuori dalla porta e dall'uscio nella neve, consci che il vero calore arrivava da noi stessi.
  5. Turista Anonimo
    , 8/8/2002 00:00
    Siena ..... ore 8.30 .... p. za del Campo sta cambiando volto ... gli operai del comune sono al lavoro dall'alba di questa mattina, hanno già montato i primi "palchi", il bargello, la costarella, il vicolo di s. poetro .... stanno smontando i cartelli stradali, sensi unici, divieti ..... un tornare in dietro nel passato, l'annullamento, anche se parziale, di quella che è la quotidianità del vivere .... acquista un non so che di magico, poetico, un'enorme acquerello ....
  6. Turista Anonimo
    , 30/7/2002 00:00
    grazie mille juan!
    la neve...che sogno! :)
  7. Turista Anonimo
    , 30/7/2002 00:00
    il tentativo di un immagine per elisa:
    Salgo su questa cabina che mi porterà lassù dove viene quasi da abbassarsi per non sbattere la zucca sulle nuvole e non mi sembra vero...è la metà di luglio ed io ho gli sci in mano...scendo...neve tutto intorno e sembra di essere sulla cruna dell'ago..due passi,chiudo gli scarponi, appoggi gli sci nella neve e schizzo come una saetta con il vento in faccia e...le maniche corte!!
  8. Turista Anonimo
    , 30/7/2002 00:00
    Ksar Ghilane
    Il sacco di iuta appoggiato a due pali, le candele per terra per gli scorpioni, Il cous cous ed il bagno. Alzarsi alle quattro per due passi nel deserto uscire dall'oasi fermarsi a guardare il rosso tutto intorno ed il silenzio....è incredibile, il rumore del silenzio...Mi sono seduto ed ho pianto quello che stava finendo...
  9. Turista Anonimo
    , 29/7/2002 00:00
    PARIGI

    l'odore dei croissant che entrava nella finestra quando la mattina, appena sveglia cercavo il sole. Non c'era, solo cielo bianco e neve e freddo..quel freddo pungente..ero lì da sola per le strade alla ricerca della vita, alla ricerca di un attimo che diventa ricordo, e cartolina della mente e del cuore!!!
  10. Turista Anonimo
    , 29/7/2002 00:00
    Mai vista Rimini..

    La rosa dei venti al centro di una piazza, un pacco, un cellulare, le voci, gli amici...le lacrime.
  11. Turista Anonimo
    , 29/7/2002 00:00
    Come è cambiata Rimini...

    Ricordavo questa cittadina adriatica, piena e caotica, un continuo inseguirsi di auto e mezzi di ogni genere, marciapiedi pieni, stracolmi caotici alle cinque di mattina sembravano le dodici, una interminabile fila di persone urlanti e obbligate a divertirsi, vedevo nei visi delle persone che incontravo delle espressioni diverse e non vere.
    Oggi Rimini si è rifatta il trucco alla mattina presto poca gente, la città ha un ritmo normale, rilassante, gli amici non li perdi di vista se li chiami senza urlare ti rispondono, ti fa stare bene vederli lì in riva al mare, a cercare lo sguardo, a leggerti dentro, la voglia di condividere tutto, ogni attimo, un'emozione continua e unica.
  12. Arianna Alessi
    , 29/7/2002 00:00
    Caro John
    siamo allo "squalo" Caterina
    x gli amici, è l'ora degli aperitivi e, sai comè
    il mare luccica il sole arrossa le famiglie rientrano
    cariche di borse ombrelloni
    e bambini colorati!
    si prepara la calma e l'aria
    rinfresca.
    la tua sedia è vuota ma tu
    ci sei! grazie di averci lasciato tanto...
  13. Turista Anonimo
    , 29/7/2002 00:00
    Madrid Plaza Mayor ore 24.00
    Seduta per terra come tutti, gambe finalmente distese. Una chitarra che prova a suonare. I bicchieri in plastica con l’aranciata. La luce bassa dai lampioncini ai tavoli. Le pareti rosse e le imposte bianche. Un ragazzo che cerca sua sorella. Voci che brindano, voci che si salutano. Due simpatiche braccia che mi cullano. Naso all’insù per cercare le stelle.
  14. Turista Anonimo
    , 29/7/2002 00:00
    cartolina dalla spiaggia
    ore 7.00
    la sabbia immacolata
    il sole ha fatto da poco capolino
    il cielo terso
    luce soffusa
    ombrelloni chiusi
    il silenzio intorno
    il rumore delle piccole onde che bagnano la sabbia
    i gabbiani in lontananza
    l'acqua tiepida
    una breve corsa
    uccelli in volo e
    vento tra i capelli
    occhi chiusi, braccia aperte per gustare al massimo e assaporare con tutto il corpo l'aria, il rumore, l'odore...
    laggiù...eccoli
    gli amici...lo spumante...
    occhiate intense e profonde sorrisi raggianti e sinceri
    ognuno immerso nello sguardo dell'altro.... sicuro di non perdersi
  15. Turista Anonimo
    , 29/7/2002 00:00
    Cartolina da un fattoria

    Un bellissimo primo piano di Carola (mia nipote): occhioni increduli, sorriso che fa il giro fin dietro le orecchie, espressione di nuovo grande amore... ha 18 mesi e ha appena scoperto l'esistenza delle caprette! Molte cose sono più belle riflesse nei suoi occhi che dal vivo.
  16. Turista Anonimo
    , 29/7/2002 00:00
    Colline sopra Rimini

    Boschi, colline e pace tutt'intorno, poi una casa sul prato. Di fronte una rocca, spruzzata di verde, che sa di favola e leggenda con quattro case incastrate sul cocuzzolo: un paesaggio da Signore degli Anelli, davvero.
    Sulla destra, una distesa di colline morbide e sinuose come i fianchi di una bella romagnola. E mi perdo a guardare i loro dolci profili, le sfumature di verde e le pennellate solari nel cielo all'ora del tramonto.
    Pace, silenzio, aria fresca e profumo di griglia: una musica celtica di sottofondo incornicia il tutto in modo memorabile e perfetto.
    Sorrido e guardo il cielo che si colora di rosso: nessuna foto potrà racchiudere tanta bellezza.