1. Diario di Viaggio Stati Uniti D'america: Quattro(mila) passi a New York City

    di , il 21/3/2002 00:00

    Aeroporto di Barajas, Madrid, Spagna (abito qui ma questa è un'altra storia), cancello di controllo della zona imbarchi internazionali, 10am di un giorno di marzo.

    Io sono quello senza scarpe, quello che una scrupolosissima Guardia Civil sta scannerizzando con il suo metal detector.

    Sono anche quello con lo zainetto nero improvvisamente e pericolosamente oggetto delle attenzioni del cane lupo anti-esplosivi e qui, vi ricordo, l’incubo ETA spaventa molto di più di Bin Laden.

    Mentre tre agenti mi intimano di non muovermi, seppur certo della mia innocenza ripercorro mentalmente ...

  2. Steve
    , 21/3/2002 00:00
    Aeroporto di Barajas, Madrid, Spagna (abito qui ma questa è un'altra storia), cancello di controllo della zona imbarchi internazionali, 10am di un giorno di marzo.
    Io sono quello senza scarpe, quello che una scrupolosissima Guardia Civil sta scannerizzando con il suo metal detector.
    Sono anche quello con lo zainetto nero improvvisamente e pericolosamente oggetto delle attenzioni del cane lupo anti-esplosivi e qui, vi ricordo, l’incubo ETA spaventa molto di più di Bin Laden.
    Mentre tre agenti mi intimano di non muovermi, seppur certo della mia innocenza ripercorro mentalmente ...