1. Diario di Viaggio Cuba: CUBA - non andate!

    di , il 12/9/2003 00:00

    Premessa: cuba è uno dei pochi paesi al mondo dove, alle soglie del 2004, le persone non sono libere di viagiare e di uscire dalla propia nazione, non sono libere di esprimere i loro pensieri politici, non sono liberi di parlare con gli stranieri.

    Ho passato 10gg a cuba, precisamente all'Habana, e mi permetto di sconsigliare a chiunque di afrontare un viaggio del genere. NON ALIMENTATE L'ECONOMIA DI UN DITTATORE.

    L'habana è un bordello all'aria aperta, dove sia di mattina, di giorno che di sera qualsiasi ...

  2. falaer
    , 27/3/2018 13:17
    e ricordatevi che quello che si scrive online puo' avere un peso enorme, ormai siamo tutti abituati a leggere notizie e assimilarle senza accendere il cervello, quello che si fa ha spesso delle conseguenze indirette
  3. falaer
    , 27/3/2018 13:13
    senti.. un'esperienza non si sa come vissuta con una che ti ha abbordato e poco piu', non ti da il diritto di smerdare un popolo fiero come il popolo cubano.
    I Cubani hanno una visione di vita molto semplice e diversa da noi europei, a cui piace divertirsi e vivere spensierato, e puo' sembrare strano, ma il popolo e' felice nonostante la relativa poverta'... poverta' poi è relativo... molto spesso si trova gente piu povera dei cubani nonostante ha l'IphoneX in tasca...
    Castro e' un dittatore e tutto quel che vuoi, ma ci sono molte cose di quel che ha fatto che è fondamentalmente giusto per il suo popolo, non stiamo parlando della nord corea... o dei dittatori arabi... Castro al suo popolo ci ha pensato davvero, sono i fatti a dirlo.
    Come ogni popolo prima di tutto non va giudicato solo per un paio di esperienze personali, ne tanto meno un popolo diverso dal tuo va giudicato con lo stesso metro, pensare di farlo di fa è follia e superficialita' dilagante, serve apertura mentale se vuoi capire a pieno un popolo, e di dissociarti dai "canoni standardizzati" di casa tua...
    quindi invece di dipingere un popolo come degli accattoni pronti a fregarti pure i pantaloni in cambio di sesso, cambia semplicemente posto la prossima volta e vattene in sardegna
  4. Luca Daigo
    , 12/9/2003 00:00
    Premessa: cuba è uno dei pochi paesi al mondo dove, alle soglie del 2004, le persone non sono libere di viagiare e di uscire dalla propia nazione, non sono libere di esprimere i loro pensieri politici, non sono liberi di parlare con gli stranieri.
    ho passato 10gg a cuba, precisamente all'Habana, e mi permetto di sconsigliare a chiunque di afrontare un viaggio del genere. NON ALIMENTATE L'ECONOMIA DI UN DITTATORE.
    L'habana è un bordello all'aria aperta, dove sia di mattina, di giorno che di sera qualsiasi ...