1. Diario di Viaggio Italia: Capraia: fuga d'inizio estate

    di , il 23/4/2004 00:00

    Una manciata di piccole case color pastello, raccolte intorno al porticciolo, dominate dal brullo crinale delle montagne che si gettano nel mare, tinte nitide, terse, decisi contrasti di una natura selvaggia, così ci accoglie Capraia dopo tre ore e mezzo di navigazione da Livorno con il traghetto della Torremar e una breve sosta alla Gorgona, l’isola penitenziario distante poche miglia.

    Il pulmino del Relais “La Mandola”, percorrendo l’unico chilometro di strada asfaltata che collega il porto con il vecchio borgo, in pochi minuti ci porta al grazioso ed ...

  2. Rosanna Molteni
    , 23/4/2004 00:00
    Una manciata di piccole case color pastello, raccolte intorno al porticciolo, dominate dal brullo crinale delle montagne che si gettano nel mare, tinte nitide, terse, decisi contrasti di una natura selvaggia, così ci accoglie Capraia dopo tre ore e mezzo di navigazione da Livorno con il traghetto della Torremar e una breve sosta alla Gorgona, l’isola penitenziario distante poche miglia.
    Il pulmino del Relais “La Mandola”, percorrendo l’unico chilometro di strada asfaltata che collega il porto con il vecchio borgo, in pochi minuti ci porta al grazioso ed ...