1. Diario di Viaggio Italia: Labro, "paese dell'anima"

    di , il 8/5/2004 00:00

    Dalle verdi e selvagge sponde del lago di Piediluco, Labro spunta sulla sommità di un colle con le sue case bianche di pietra calcarea. A pochi chilometri da Rieti, ombelico d’Italia, e al confine con la verde Umbria, è il cuore geografico della penisola.

    Una strada a curve ci porta al borgo medievale illuminato dalla rosata e magica luce del tramonto. Varcata la Porta Reatina, accesso alla cittadella, vietata alle auto, subito si ha la sensazione di essere in un posto dove il tempo si è fermato, immerso in ...

  2. Rosanna Lanticina
    , 8/5/2004 00:00
    Dalle verdi e selvagge sponde del lago di Piediluco, Labro spunta sulla sommità di un colle con le sue case bianche di pietra calcarea. A pochi chilometri da Rieti, ombelico d’Italia, e al confine con la verde Umbria, è il cuore geografico della penisola.
    Una strada a curve ci porta al borgo medievale illuminato dalla rosata e magica luce del tramonto. Varcata la Porta Reatina, accesso alla cittadella, vietata alle auto, subito si ha la sensazione di essere in un posto dove il tempo si è fermato, immerso in ...