1. Diario di Viaggio Grecia: I ellàs mou, La mia Grecia

    di , il 27/7/2004 00:00

    La nostalgia cavalca le note di Haris Alexiou e l'odore dell'origano raccolto l'ultima volta; quello stesso odore che, a sera, riempie prepotente le narici, facendoti sentire libero, lontano da casa ma a casa.

    La Grecia, la sua gente, le isole pelate e battute dal sole e dal vento, spiagge di sabbia, sassi e scogli, mare cristallino.

    Isole, centinaia di isole, alcune quasi sconosciute ai greci stessi, piccole ma immense per quanta gioia regalano. Piccoli, grandi inni alla libertà.

    Vestigia della civiltà nostra madre, montagne, ruscelli gelati e ...

  2. Ottavia Tomei
    , 27/7/2004 00:00
    La nostalgia cavalca le note di Haris Alexiou e l'odore dell'origano raccolto l'ultima volta; quello stesso odore che, a sera, riempie prepotente le narici, facendoti sentire libero, lontano da casa ma a casa.
    La Grecia, la sua gente, le isole pelate e battute dal sole e dal vento, spiagge di sabbia, sassi e scogli, mare cristallino.
    Isole, centinaia di isole, alcune quasi sconosciute ai greci stessi, piccole ma immense per quanta gioia regalano. Piccoli, grandi inni alla libertà.
    Vestigia della civiltà nostra madre, montagne, ruscelli gelati e ...