1. Diario di Viaggio Svizzera: Le alpi in moto

    di , il 30/7/2004 00:00

    Il treno si mosse con uno scossone. Qualche foglia mulinò per un attimo fra i binari, poi le luci di coda si lasciarono dietro solo un marciapiede vuoto e qualche giornale spiegazzato che un vento freddo ed ostile faceva sbattere ed accartocciare contro i pali.

    Era una giornata di inizio novembre, ed io rincasavo con un convoglio di pendolari ormai quasi deserto per l'ora tarda; uno di quei treni degli anni '60 con i sedili in finta pelle consumati dal tempo, illuminati da luci al neon che spandevano una ...

  2. Alessandro Pesaro
    , 30/7/2004 00:00
    Il treno si mosse con uno scossone. Qualche foglia mulinò per un attimo fra i binari, poi le luci di coda si lasciarono dietro solo un marciapiede vuoto e qualche giornale spiegazzato che un vento freddo ed ostile faceva sbattere ed accartocciare contro i pali.
    Era una giornata di inizio novembre, ed io rincasavo con un convoglio di pendolari ormai quasi deserto per l'ora tarda; uno di quei treni degli anni '60 con i sedili in finta pelle consumati dal tempo, illuminati da luci al neon che spandevano una ...