1. Diario di Viaggio Egitto: Swan tour e Lylliland: Hurghada!!

    di , il 14/9/2004 00:00

    Partenza il 5 settembre alle sette da fiumicino con blu panorama airlines, e dopo tre ore e mezzo ,senza ritardi e con un volo eccezionale, arrivo nel tanto sognato Egitto, nell'aeroporto di Hurghada. Il caldo torrido ci accoglie subito, così come la gelida aria condizionata nell'aeroporto ( usanza tipica egiziana in tutti i luoghi chiusi).

    Dopo cinque minuti siamo al Lillyland,villaggio accogliente ,senza infamia e senza lode ma... Con faraoni, statue e geroglifici all'insegna del kitch ovunque!!La stanza a cui ci accompagnano era meravigliosa, due camere ...

  2. makellaro
    , 24/9/2010 11:27
    noi siamo stati a lillyland l'anno scorso ad ottobre e ci siamo trovati benissimo certo la pulizia della piscina non era il massimo e la baia nemmeno ma basta spostarsi un pò e trovi il mare pulitissimo!! è vero che i russi sono rumorosi e maleducati ma non tutti sono cosi infatti abbiamo fatto amicizia con 2 ragazze e quando torneremo ad ottobre spero di ritrovarle! l'animazione è vero per gli italiani è praticamente assente ma se vi aggregate agli altri anche se stranieri vi divertite lo stesso! il cibo va be forse a qualcuno non è andato giu ma perchè in alcuni posti qua in Italia il cibo fa veramente piangere! :) quando torno quest'anno vi racconto tutto!!
  3. lilith79
    , 30/8/2010 18:00
    Salve sono appena tornata da una settimana "DA INCUBO" passata al Lillyland...la vacanza più brutta della mia vita.
    La struttura di per sè sarebbe anche carina se fosse restaurata un pò (le maniglie delle porte che rimangono in mano, i loro pannelli che si staccano, tutto che necessita di una bella mano di pittura, condizionatori che o non funzionano o "sparano", nel vero senso della parola, pezzi di ghiaccio).
    E non parliamo della pulizia delle piscine!INESISTENTE!!!!!!! Quella per i bambini veniva pulita regolarmente ogni mattina da noi mamme per permettere ai ns piccoli di fare il bagno.
    La spiaggia è inesistente s edi spiaggia vogliamo parlare perchè altro non è che un battuto di terra con della ghiaia sopra...altro che spiaggia!!
    e poi è assolutamente impossibile mangiare tranquilli e rilassati visto che x risparmiare non accendono l'aria condizionata e a malapena aprono le finestre, e quindi si scoppia dal caldo...e di certo vedere i cuochi che ti colano il sudore nella pasta non è il massimo.
    la cucina non è delle migliori assaggiate in Egitto, molto molto ripetitiva e i piatti freddi o adatti ai bambini non sanno cosa siano.
    Per non parlare di un all inclusive veramente scarno! solo acqua naturale CALDA, acqua frizzante, coca, sprite, fanta e birra. i succhi CALDI solo ai pasti. ma dico chi nn beve gasato che deve fare durante il giorno?
    Ci avevano detto che era un villaggio italiano con assistente Swan tour italiano residente in loco...assoluta bugia x non dire peggio, e cmq gli assistenti che c'erano han cominciato ad ascoltarci un pò solo dopo che abbiamo minacciato di chiamare il consolato italiano! una cosa inaudita veramente! inoltre ci avevno venduto il pacchetto come villaggio italiano con animazione italiana...bè tra tutti gli animatori le itlaiane erano 2, e tra il personale della reception c'era solo una persona che parlava un pochino d'italiano.
    io non ho parole, veramente...di sicuro neanche al mio peggior nemico consiglierei questo posto, non vedevo l'ora di andarmene...
  4. Elo 1
    , 14/9/2004 00:00
    Partenza il 5 settembre alle sette da fiumicino con blu panorama airlines, e dopo tre ore e mezzo ,senza ritardi e con un volo eccezionale, arrivo nel tanto sognato Egitto, nell'aeroporto di Hurghada. Il caldo torrido ci accoglie subito, così come la gelida aria condizionata nell'aeroporto ( usanza tipica egiziana in tutti i luoghi chiusi).
    Dopo cinque minuti siamo al Lillyland,villaggio accogliente ,senza infamia e senza lode ma... Con faraoni, statue e geroglifici all'insegna del kitch ovunque!!La stanza a cui ci accompagnano era meravigliosa, due camere ...