1. Scrittori per caso : Scrittori per caso, per sfizio o per vocazione

    di , il 26/4/2005 00:00

    Leggere è un po' come viaggiare. Viaggiare con l'immaginazione, i ricordi, la curiosità. Certi libri descrivono la realtà così bene da permettere quasi di immergersi, come fotografie dentro cui muoversi con la fantasia.

  2. Turisti Per Caso.it
    , 26/4/2005 00:00
    Leggere è un po' come viaggiare. Viaggiare con l'immaginazione, i ricordi, la curiosità. Certi libri descrivono la realtà così bene da permettere quasi di immergersi, come fotografie dentro cui muoversi con la fantasia.
    <div class='menucorpo'>
    <h4><strong>Scrittori per caso</strong>:
    <em>le vostre recensioni dei <strong>libri</strong> e/o <strong>film</strong> che più vi sono piaciuti.</h4></em><h5><ul style='margin-left:7px;'><li><a href='/noi/tamtam/testo.asp?id=283'>Un caffè a Kathmandu</a> (Manuela Mazzi)</li><li><a href='/noi/tamtam/testo.asp?id=266'>La città della gioia</a> (Dominique Lapierre)</li><li><a href='/noi/tamtam/testo.asp?id=253'>Mezzanotte e cinque a Bhopal</a> (Dominique Lapierre, Javier Moro)</li><li><a href='/noi/tamtam/testo.asp?id=247'>Padri, avventure di maschi perplessi</a> (Carlo Grande)</li><li><a href='/noi/tamtam/testo.asp?id=237'>Una certa idea di Europa</a> (George Steiner)</li><li><a href='/noi/tamtam/testo.asp?id=236'>Perché gli inglesi non usano ...</a></li></ul></h5></div>