1. Diario di Viaggio Svezia: Fine estate a Stoccolma

    di , il 8/10/2005 00:00

    *Primo giorno – La turista intimidita e la civile città nordica

    Poco dopo l’arrivo un vento arrabbiato mi strappa di mano il panino. Lottiamo in un chiosco a Riddarholmen, davanti allo yacht di una fu miliardaria americana, convertito in albergo di lusso.

    Immagino che da un oblò una signora enigmatica (occhiali scuri, enormi, portacenere pieno di mozziconi, rughe fittissime… ) si goda lo spettacolo della buffa italiana che rincorre una fetta di prosciutto affumicato.

    Finalmente la mia camera, anzi la mia cabina: niente yacht ma un più modesto battello fluviale… ma ...

  2. Chocoholic C
    , 8/10/2005 00:00
    *Primo giorno – La turista intimidita e la civile città nordica
    Poco dopo l’arrivo un vento arrabbiato mi strappa di mano il panino. Lottiamo in un chiosco a Riddarholmen, davanti allo yacht di una fu miliardaria americana, convertito in albergo di lusso.
    Immagino che da un oblò una signora enigmatica (occhiali scuri, enormi, portacenere pieno di mozziconi, rughe fittissime… ) si goda lo spettacolo della buffa italiana che rincorre una fetta di prosciutto affumicato.

    Finalmente la mia camera, anzi la mia cabina: niente yacht ma un più modesto battello fluviale… ma ...