1. Diario di Viaggio Stati Uniti D'america: MIAMI, KEYS e BAHAMAS

    di , il 30/11/2005 00:00

    L'arrivo a Miami è stato una doccia di Aria calda ed umida.

    Giugno è in effetti bassa stagione, non ve lo consiglio! La città è povera di attrattive, ripetitiva e molto anonima, devo dire che mi ha deluso moltissimo.

    Un reticolato di isolati tutti uguali, senza una vera "anima".

    La Spiaggia è una colossale colata di cemento ricoperta di sabbia, il mare non è bellissimo.

    Abbiamo fatto una gita a Cape Canaveral, ne è valsa davvero la pena.

    Inoltre, siamo "incappati" nella minicrociera alle Bahamas: Viaggio, Colazione, Pranzo, 4ore ...

  2. Massimiliano Masetti
    , 30/11/2005 00:00
    L'arrivo a Miami è stato una doccia di Aria calda ed umida.
    Giugno è in effetti bassa stagione, non ve lo consiglio! La città è povera di attrattive, ripetitiva e molto anonima, devo dire che mi ha deluso moltissimo.
    Un reticolato di isolati tutti uguali, senza una vera "anima".
    La Spiaggia è una colossale colata di cemento ricoperta di sabbia, il mare non è bellissimo.
    Abbiamo fatto una gita a Cape Canaveral, ne è valsa davvero la pena.
    Inoltre, siamo "incappati" nella minicrociera alle Bahamas: Viaggio, Colazione, Pranzo, 4ore ...