1. Diario di Viaggio Cambogia: Cambogia: la forza della vita

    di , il 10/3/2006 00:00

    La Cambogia ti entra dentro come una spina nel fianco, dopo il Chiapas e la Thailandia pensavo di aver visto la povertà: mi sbagliavo.

    All'arrivo a Phnom Penh non facciamo fatica a trovare un giovane taxista che ci porti in città, non ricordo il suo nome, ma ricordo la sua disponibilità, il suo buon inglese e la sua età che poi è la mia 24.

    Giriamo per le vie di questa piccola capitale in tre su di un motorino, qui è tutto all'ennesima potenza: storpi, mutilati, orfani, strade ...

  2. tittiry
    , 10/3/2006 00:00
    La Cambogia ti entra dentro come una spina nel fianco, dopo il Chiapas e la Thailandia pensavo di aver visto la povertà: mi sbagliavo.
    All'arrivo a Phnom Penh non facciamo fatica a trovare un giovane taxista che ci porti in città, non ricordo il suo nome, ma ricordo la sua disponibilità, il suo buon inglese e la sua età che poi è la mia 24.
    Giriamo per le vie di questa piccola capitale in tre su di un motorino, qui è tutto all'ennesima potenza: storpi, mutilati, orfani, strade ...