1. Diario di Viaggio Portogallo: Lisbona # 1

    di , il 21/8/2006 14:02

    La prima cosa che ti colpisce, quando arrivi a Lisbona, è la temperatura. Abbimo lasciato l’Italia con trentotto gradi umidi e definitivi, appena usciamo dall’aeroporto lusitano, che si trova molto ma molto più a sud del triveneto, ci accoglie una brezza fresca che quasi ti devi mettere il golfino della nonna. Non male, direi. Tal brezza, poi, è un tutt’uno con un cielo azzurro cobalto e completamente privo di nuvole. Da qualche parte, qui vicino, c’è l’oceano Atlantico. Non si vede ancora. Ma la sua ...

  2. buldra
    , 21/8/2006 14:02
    La prima cosa che ti colpisce, quando arrivi a Lisbona, è la temperatura. Abbimo lasciato l’Italia con trentotto gradi umidi e definitivi, appena usciamo dall’aeroporto lusitano, che si trova molto ma molto più a sud del triveneto, ci accoglie una brezza fresca che quasi ti devi mettere il golfino della nonna. Non male, direi. Tal brezza, poi, è un tutt’uno con un cielo azzurro cobalto e completamente privo di nuvole. Da qualche parte, qui vicino, c’è l’oceano Atlantico. Non si vede ancora. Ma la sua ...