1. Diario di Viaggio Colombia: Su e giù per il Boyacá

    di , il 14/11/2006 20:29

    Ci lasciamo alle spalle il dipartimento di Cundinamarca ed entriamo nel dipartimento di Boyacá, la naturale continuazione degli altipiani cundiboyacensi, culla della civiltà muisca.

    Attraversiamo quasi senza accorgercene lo storico Ponte di Boyacá, sito della battaglia che il 7 agosto 1819 ha dato l’indipendenza alla Colombia.

    Quindici chilometri più a nord si trova Tunja (2.820 metri), la capitale del Boyacá. Il bus fa una breve sosta per far salire e scendere alcuni passeggeri e prosegue verso Sogamoso.

    Scendiamo a Paipa e prendiamo alloggio nella Posada, un’antica casa ...

  2. davovad
    , 14/11/2006 20:29
    Ci lasciamo alle spalle il dipartimento di Cundinamarca ed entriamo nel dipartimento di Boyacá, la naturale continuazione degli altipiani cundiboyacensi, culla della civiltà muisca.
    Attraversiamo quasi senza accorgercene lo storico Ponte di Boyacá, sito della battaglia che il 7 agosto 1819 ha dato l’indipendenza alla Colombia.
    Quindici chilometri più a nord si trova Tunja (2.820 metri), la capitale del Boyacá. Il bus fa una breve sosta per far salire e scendere alcuni passeggeri e prosegue verso Sogamoso.
    Scendiamo a Paipa e prendiamo alloggio nella Posada, un’antica casa ...