1. Brasile

    di , il 1/12/2006 00:00

    La Guida per Caso di questa area è: Franco C.

    "IL BRASILE QUALUNQUE SIA L'OPINIONE DI COLORO CHE LO VISITANO ESERCITA UN FASCINO INSPIEGABILE CHE PENETRA NELL'ANIMA E VI LASCIA PERENNE UN AROMA INDIMENTICABILE DAL QUALE NON CI SI LIBERA MAI."

  2. prince
    , 11/3/2017 11:24
    Buongiorno, io e ia moglie , saremo in Brasile dal 26 giugno al 17 luglio (volo già prenotato!). dato per scontato una permanenza a Rio di circa una settimana, volevo chiederle, in base al periodo indicato, quale zona mi consiglia di visitare?


    Mi hanno descritto il Pantanal come un posto a cui vale la pena dedicare circa una settimana, ma mi hanno detto anche che è molto costoso per via della necessità di fare escursioni in assoluta sicurezza, accompagnati da guide esperte che fanno lievitare inevitabilmente i costi.


    Noi siamo abituati ad organizzarci privatamente e sul posto ed affidarci a tour operator locali senza intermediari e siamo sempre riusciti a fare bei viaggi!! Magari in Brasile è diverso!!


    Considerando che dopo la settimana di Rio avremo ancora due settimane circa, e considerando la vastità del Paese, mi può consigliare la regione più adatta al periodo in modo da concentrare il tour su una zona particolare, risparmiando in continui e lunghi spostamenti che ti permettono di vedere molto ma approfondire poco?!


    Grazie e a presto!


    Angelo
  3. eliguer
    , 20/11/2016 20:41
    Ciaoatutti!
    Un mio amico a giugno va a rio de Janero e si ferma un mese! Avete consigli su dove alloggiare a rio o Copacabana? Visto che si ferma parecchio anche un appartamento o un hotel senza spendere un capitale!
    Grazie mille!
    Ely
  4. woody54
    , 7/9/2016 12:05
    @viagginerodavol
    Ciao, se tieni conto di quello che dice il sito della Farnesina non ti muovi da casa! Nel mio caso: sconsigliavano caldamente i viaggi in solitaria sia in Colombia che in Bolivia, io li ho fatti e non ho avuto problemi rilevanti.
    Ciao
  5. viagginerodavol
    , 1/9/2016 15:20
    Ciao Franco.

    Il prossimo anno vorrei organizzare un viaggio in Brasile, ma mi è capitato di leggere il sito della Farnesina e mi sono messo le mani hai capelli per le tragedie e i pericoli che descrive. Mi rendo conto che basta seguire le regole di base del buon vivere e senza dare troppo nell'occhio, ma dato che in tutti i racconti degli altri TPC non ho riscontrato nessun segnale di pericolo devo credere che la Farnesina esagera esponenzialmente?

    Potresti darmi qualche info in più sulla situazione del Paese?

    Io pensavo di organizzarmi in 15/16 gg. partendo da Roma e atterrando a Rio desideravo effettuare un giro circolare con gli aerei spostandomi successivamente su Iguazu, Manaus, Salvador de Bahia, Jerico e finire qualche giorno a Ferdinando de Norohia per poi uscire da Paese ( mi consiglieresti tu da dove ).

    Potresti darmi qualche consiglio?

    Grazie.

    Marcello.
  6. cleo71
    , 1/7/2016 14:45
    Vorrei visitare Rio de Janeiro Salvador de Baia cascate di iguazu rio negro quindi Amazzonia fare almeno due giorni in un lodge Jericoacoara lencois maranhenses e un aereoporto al Nord o tornare a Rio che mi riporti in Italia.Capire come fare l'itinerario e come arrivare in questi posti.....grazieDA FRANCO G.P.C. BRASILE
    il volo aereo potrebbe essere fatto con la TAP + BRASIL AIR PASS


    Itinerario : Milano Venezia ROMA non so città di partenza quindi voli :
    LISBONA - FORTALEZA da fortaleza via terra Jricoacoara e proseguimento via terra per Parnaiba e Lencois e Saint Luis Volo per MANAUS a seguire i seguenti voli :
    MANAUS (MAO) - SALVADOR BAHIA (SSA)
    SALVADOR BAHIA (SSA) -RIO DE JANEIRO (GIG)
    RIO DE JANEIRO (GIG) - IGUACU (IGU)
    IGUACU (IGU) - SAN PAOLO (GRU)
    SAN PAOLO (GRU) - LISBONA (LIS)
    LISBONA (LIS) - ITALIA


    Cordailmente Franco
  7. cleo71
    , 1/7/2016 14:28
    Ciao Franco mi chiamo Simona e con Maurizio siamo una copia di quorant'enni Sarda.A fine settembre vorrei organizzare per un mese il nostro viaggio in Brasile,non avendo ancora la guida cartacea e leggendo le recensioni che parlano solo di esperienza non di come si arriva o dove si atterra chiedo il tuo aiuto.*******************************
    DA FRANCO G.P.C. BRASILE
    Ciao,
    per farti un'idea considera che il Brasile è grande trenta volte l'Italia, quindi molte sono le città dove si atterra, dovresti essere più preciso e dirmi che parte del Brasile volete visitare.
    Attendo vs. notizie in merito
    Cordialmente Franco
  8. Toni Sposito
    , 28/5/2016 10:26
    ciao Franco ,saremo a jerico le ultime due settimane di giugno 2016 in una pousada 2 adulti e 2 bambini ( 9 e 2 anni ), ci consigli di fare il tour in auto per il leincos ( come' in quel periodo?..c'e' acqua tra le dune?) se non sbaglio si fa in 4 giorni totale, no?....altri consigli di cose da fare a jeri, visto che stiamo 15 giorni.grazie
    Toni
  9. Monella85
    , 31/3/2016 17:21
    Grazie mille Franco e non si preoccupi per la risposta
    tardiva.



    Io ho occupato il mio tempo documentandomi a più non posso sul Brasile e mi
    sono costruita degli itinerari: alla fine ne abbiamo scelto uno che però è
    diverso da quello che mi ha consigliato.



    Avevamo intenzione di arrivare a San Paolo, passando li un paio di notti al
    massimo riprendendoci dalle fatiche dell'anno lavorativo e dal lungo viaggio.
    Inoltre abbiamo scelto San Paolo come porto di arrivo e ri-partenza anche per
    la questione Olimpiadi a Rio e per trovare voli intercontinentali e minor
    prezzo.



    Da li volo interno per le cascate, visitando il lato argentino e quello
    brasiliano e rimanendo li 3 o 4 giorni a seconda degli orari di arrivo e
    partenza degli aerei.



    Ulteriore volo interno da Foz a Salvador de Bahia dove eravamo interessati
    a visitare sia la parte coloniale sia Morro di San Paolo e/o fare altre
    escursioni nelle zone limitrofe (sempre che le distanze lo permettano).



    Infine da Salvador de Bahia a Rio visitando la città ma anche i dintorni
    (un’amica che è stata lì di recente mi ha consigliato di visitare anche “l’interno”
    che è altrettanto bello e interessante) senza contare che essendoci le
    Olimpiadi credo ci siano grandi possibilità di vivere Rio in un momento “euforico”
    (mia opinione personale).



    Infine piccolo volo di rientro da Rio a San Paolo (fermandoci solo una
    notte) e volo di rientro a Milano.



    Chiedo a Lei che è sicuramente più esperto e ferrato di me, se può essere
    un buon itinerario per la prima volta in Brasile; tenga conto che ho dovuto
    togliere Manaus per una questione di distanze/tempo (mi sembrava di aver messo
    troppa carne al fuoco) e di costo del volo.



    Mi interessa capire bene il discorso del BAP e se vale anche per i voli
    intercontinentali acquistati on-line e non in agenzia. Spero di trovare informazioni utili sul web!



    Ad ogni modo grazie mille per l’infarinatura veloce e spero che il mio itinerario
    (diverso dal suo) sia fattibile e apprezzabile.







    Gilda++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
    Da franco G.P.C.


    il B.A.P. solitamente si acquista in congiunzione al biglietto intercontinentale, non ho notizie se può essere emesso anche on-line, sicuramente tramite agenzia IATA sicuramente si.
    Certo l'itinerario va bene, personalmente sarei entrato a Salvador Bahia per fare il mini tuor da Nord a sud, lasciando Iguassù per ultimo. e rientrando Sa San Paolo.
    Cordialmente Franco.
  10. Monella85
    , 2/3/2016 15:25
    Buongiorno Franco,
    avrei necessità di alcuni consigli in merito ad un viaggio che vorrei intraprendere quest'estate in Brasile. Con un amico avremmo intenzione di visitare questa immensa nazione nel mese di agosto, per circa 3 settimane. Purtroppo non abbiamo altre alternative nella scelta del periodo e quindi siamo costretti ad andare in questo mese che vedrà Rio protagonista delle Olimpiadi.
    Ci stiamo rivolgendo ad un'agenzia viaggi per organizzare lo spostamento da Milano al Brasile, possibilmente con arrivo e partenza da San Paolo (anche per evitare gli eventuali costi elevati del biglietto aereo sulla tratta Milano-Rio e viceversa date appunto le Olimpiadi) e anche per i voli interni: ci sembra la soluzione più comoda e veloce l'utilizzo dell'aereo per percorrere le grandi distanze che caratterizzano questo Paese.
    A questo punto, chiedo a Lei se fosse possibile avere qualche dritta (una specie di infarinatura) su cosa sia ASSOLUTAMENTE DA VEDERE e cosa invece sia meglio tralasciare o ne valga meno la pena: purtroppo avendo un tempo limitato, che è quello delle vacanze, inevitabilmente qualcosa dovrà essere "saltato" a favore di altro di imperdibile - anche se personalmente in un viaggio nulla non vale mai la pena, è sempre e solo questione di tempo a disposizione -.
    Ecco non vorrei un elenco di monumenti, chiese o siti nello specifico, ma un'idea delle città o delle zone o delle regioni che dovrebbero essere viste nel primo viaggio in Brasile.
    Spero che mi possa essere di aiuto e la ringrazio in anticipo per la Sua disponibilità e il Suo tempo!
    Gilda.*****************************************************************************************************************************
    DA FRANCO G.P.C. BRASILE
    Gilda buongiorno,
    solo ora ho visto la Tua richiesta, quindi ti rispondo con ritardo, scusami.
    Tre settimane di permanenza in Brasile dà molte possibilità, per conoscere e vivere questo paese.
    Personalmente prenderei un volo della TAP Milano Lisbona e da Lisbona a Fortaleza e costruirei il tour partendo da Fortaleza per conoscere il nord est, poi proseguire su Salvador Bahia e continuando un tre notti a Manaus, da Manaus a Rio e gli ultimi due giorni a Foz de Iguacu.
    Per le tratte interne prenderei il BAP Brasil Air Pass che permette di avere un buon prezzo e le tratte già prenotate e confermate ( si può emettere so lo in Italia in congiunzione con il biglietto intercontinentale).
    Questa una veloce infarinatura..........a disposizione per ulteriori dettagli.
    Cordialmente Franco.
  11. sofiads
    , 27/1/2016 22:39
    Salve Sig. Franco C.

    Questa estate ho in programma di visitare Colombia e Brasile.
    Premetto che ho 2 mesi di tempo da smistare tra i due paesi (anche se vorrei dedicare più tempo al Brasile).
    Aggiungo anche che per la parte sud del Brasile non avrò grandi problemi perchè a San Paolo o Rio mi incontrerò con degli amici brasiliani che mi porteranno un pò a spasso. Però per la parte nord volevo fare un viaggio in solitiaria. Quello a cui punto è di scoprire le bellezze e la cultura del Brasile (con i suoi pregi e difetti).
    Una parte del mio itinerario prevede il passaggio del confine da Leticia a Tabatinga e da qui prendere un traghetto sul Rio delle Amazzoni fino a Manaus. Il mio più grande desiderio è vedere l'amazzonia, potrebbe lei consigliarmi qualche ''ente'' in loco che organizza escursioni? Poi lei come mi consiglia di procedere da Manaus? Quali sono le località da non perdere assolutamente?
    Un altro punto abbastanza importante è che vorrei cercare di limitare il più possibile l'uso dell'aereo per viaggi interni, lei pensa che possa essere possibile? Ho letto che ci sono bus a tratta lunga abbastanza organizzati. Potrei anche noleggiare un'auto, ma ho letto che sono un pò spericolati alla guida quindi non saprei.
    Per arrivare a Rio è meglio fare un viaggio lungo la costa o un itinerario interno sarebbe più 'ricco''??

    Grazie anticipatamente,
    Sofia Della Spora.*****************************************************************************************
    DA FRANCO G.P.C. BRASILE
    Buongiorno,
    I servizi di autobus in Brasile sono molto ben organizzati ed efficienti, ed anche a buon mercato, tenga presente però che le distanze sono enormi fra le principali città, e le strade non sono a scorrimento veloce quindi i tempi si allungano di molto. Nel web può trovare orari e tempi di percorrenza ed eventualmente potrà fare il biglietto e le prenotazioni. A Manaus potrà trovare numerose agenzie ricettive che effettuano escursioni mirate in Amazzonia. (non conosco Enti preposti per tali escursioni). Certamente che effettuare l'avvicinamento a Rio lungo la costa offre molto di più rispetto ad un percorso all'interno.
    Cordialmente Franco.
  12. davovad
    , 24/1/2016 14:12
    D'altronde, che cosa pretendi da uno che si firma "Ragioniere"... manco Fantozzi
  13. davovad
    , 23/1/2016 03:19
    Jajaja
  14. davovad
    , 19/1/2016 21:10
    Turista fai da te? No Alpitour? Ahi, ahi, ahi...

    *******************************************************
    Da Franco G.P.C. BRASILE


    Nè fai da te ! Nè Alpitour ! Ma molto Ahi, ahi, ahi................
  15. Commodo
    , 19/1/2016 20:53
    Gentile sig. Franco Chiaruttini ,


    premesso che ho letto tutto e credo di averne anche capito il senso compiutamente mi sembra ovvio , come già mi pare di averLe scritto , che quando non è possibile evitare il caos ci si deve , OBTORTO COLLO , convivere
    come il passare attraverso le mangrovie , che ho visto tante volte e non mi piacciono neanche un po' , se è un percorso obbligato......ci si passa e basta !


    Per il resto Le ho scritto poiche' in qualche forum devo aver letto che diceva a qualcuno che Lei è anche organizzatore di viaggi e poiché del Brasile conosco solo la meravigliosa Rio cerco chi m'indirizzi al meglio si ma seguendo le mie preferenze ! Ribadisco tutto quanto già scritto su quello che non mi piace poiché mia moglie ed io non siamo interessati a conoscere storia e cultura di un paese ma solo a vedere cose bellissime . Degli INDIGENI che abbiamo visto tante volte in TV , come le favelas che peraltro ho già visto nel lontano 1985 , VOGLIAMO FARNE A MENO ammenochè anche questo , come per il caos o le mangrovie , non sia "OBBLIGATORIO" , per es. in Amazzonia , entrarci in contatto !!


    Noi non ci consideriamo viaggiatori ne vogliamo conoscere quello che già sappiamo che non ci piace come il DESERTO !


    Non voglio cambiare le geopolitiche di nessuno ma semplicemente andare a zonzo per il Brasile e/o altri luoghi/nazioni/continenti al solo scopo di "VEDERE" , se poi questo si chiama Turista o Viaggiatore o in qualsiasi altro modo poco m'interessa .


    Spero non la prenda come una polemica perché non vuole esserlo e ripeto quanto già scritto prima e ora :


    sono alla ricerca d' informazioni e preventivi e se Lei può farlo mi farà piacere , in caso contrario scusi il disturbo e buon lavoro .


    Cordiali saluti .


    Michele Tortorelli .
    Rag. Michele Tortorelli 3479090530 www.villasanssouci.com
  16. Franco CHIARUTT
    , 19/1/2016 20:15
    Gentile
    sig. Michele Tortorelli,




    mi sono permesso di
    supporre che le Sue richieste fossero una sorta di scherzo per l'oggettiva
    assurdità di alcune di esse. La prego di voler essere così gentile da leggere
    questa mia, come ben sa sono rare le persone che leggono le comunicazioni sino
    alla fine, nella speranza di poter essere più esaustivo possibile. Grazie alla
    mia pluriennale esperienza nell'organizzazione turistica, non posso che
    apprezzare chiunque rispetti il mio lavoro, cercando di essere quanto più
    preciso possibile per ciò che concerne desideri ed aspettative in merito ad un
    tour, soprattutto se si parla di un viaggio conoscitivo di un Paese. Tuttavia
    l'interesse verso una meta deve e non può prescindere da quelle che sono le
    peculiarità del Paese, soprattutto dal punto di vista geografico e di densità
    di popolazione. Nella sua puntuale richiesta venivano menzionate più volte le
    barriere coralline (presenti solo in alcune zone del Nord Est, da Lei non
    menzionate come di Suo interesse), il non interesse per le mangrovie (il
    Brasile possiede il 15% delle foreste a mangrovia del Mondo, circa 26 milioni
    di ettari), il desiderio di visitare l'Amazzonia senza pericoli e senza entrare
    in contatto con la popolazione locale. Inoltre ha più volte puntualizzato di
    voler evitare il caos cittadino in luoghi dove questo è assolutamente
    impossibile ( Rio de Janeiro 6.136.652 abitanti, con
    la Favela più grande al mondo, San Paolo 11,32 milioni, Brasilia 2,481
    milioni).



    Il mio pensiero, dopo queste varie e quanto mai
    particolari richieste, è stato quello di non prendere le suddette come reali,
    in quanto trovo assolutamente inconcepibile e sintomo di chiusura mentale
    pretendere di conoscere un Paese pretendendo di snaturare lo stesso.
    Etimilogicamente la parola stessa conoscere significa apprendere per mezzo dei
    sensi e dell'intelletto, con il desiderio di entrare in contatto con ciò che è
    nuovo, non cercando di plasmarlo secondo le proprie volontà. Per quanto io
    possa vantarmi di aver sempre fatto miei i desideri dei miei clienti, mi trovo
    impossibilitato a correggere le qualità geopolitiche di un intero Paese solo
    per i desideri di chi si considera un viaggiatore mentre, da ciò che scrive, sa
    solo ciò che non vuole.



    Sperando di essere stato quanto più esaustivo
    possibile, Le invio i miei saluti più cari, nella speranza che, se un giorno
    decidesse di affidarsi all'esperienza di un amante del Brasile più genuino,
    voglia tenermi in considerazione.









    Cordialità, Franco Chiaruttini