1. Posta : Barriere "BUROCRATICHE"

    di , il 26/12/2006 22:27

    Ringrazio infinitamente la Redazione, rappresentata da Silvia Salomoni, nonché Syusy e Patrizio per la risposta al mio scritto relativo le motivazioni che hanno indotto mio figlio Rolando a sospendere il "suo roteare" per il mondo, in carrozzina". Tale risposta ha per me un enorme significato umano che aiuta molto a superare i dispiaceri inutili (quelli di ordine burocratico) che rendono più difficoltosi i dispiaceri provocati dal bieco destino. Rolando purtroppo è dovuto tornare e si è sottoposto ad una visita presso l'INPS, come da questo richiesto, per riottenere una parte (circa 2/5) della sua pensione sospesagli dal primo novembre. Di contro, se si fosse presentato al termine del suo programmato viaggio, previsto per fine giugno subito dopo il suo compleanno, oltre il persistere della sospensione (in tal caso non più recuperabile sempre per le regole vigenti) avrebbe perso per sempre tale sostanziale porzione della sua pensione. A conclusione dell'iter burocratico mi ripermetterò di ridisturbarvi per descrivervi più dettagliatamente la questione tutta. Per il momento, anche a nome di Rolando, oltre a rinnovare il mio grazie, a voi tutti ed a tutti coloro che seguono "PERCASO" (s.r.l.), con cosciente convinzione ed entusiasmo invio l'augurio di un FELICE ANNO 2007.

  2. Giuseppe Natali
    , 26/12/2006 22:27
    Ringrazio infinitamente la Redazione, rappresentata da Silvia Salomoni, nonché Syusy e Patrizio per la risposta al mio scritto relativo le motivazioni che hanno indotto mio figlio Rolando a sospendere il "suo roteare" per il mondo, in carrozzina". Tale risposta ha per me un enorme significato umano che aiuta molto a superare i dispiaceri inutili (quelli di ordine burocratico) che rendono più difficoltosi i dispiaceri provocati dal bieco destino. Rolando purtroppo è dovuto tornare e si è sottoposto ad una visita presso l'INPS, come da questo richiesto, per riottenere una parte (circa 2/5) della sua pensione sospesagli dal primo novembre. Di contro, se si fosse presentato al termine del suo programmato viaggio, previsto per fine giugno subito dopo il suo compleanno, oltre il persistere della sospensione (in tal caso non più recuperabile sempre per le regole vigenti) avrebbe perso per sempre tale sostanziale porzione della sua pensione. A conclusione dell'iter burocratico mi ripermetterò di ridisturbarvi per descrivervi più dettagliatamente la questione tutta. Per il momento, anche a nome di Rolando, oltre a rinnovare il mio grazie, a voi tutti ed a tutti coloro che seguono "PERCASO" (s.r.l.), con cosciente convinzione ed entusiasmo invio l'augurio di un FELICE ANNO 2007.