1. Diario di Viaggio Tanzania: Zanzibar

    di , il 14/3/2007 20:55

    A raccontarla inizio da qui, dal mio bungalow dal tetto di palma adagiato su una collinetta. Da quassù, tra i ventagli delle palme, in mezzo a lo svolazzare dei corvi, si vede e si sente l’oceano, se c’è la luna invece luccica.

    Ci sono momenti che rimarranno per sempre impressi nella memoria per i loro colori, per la gente, per i profumi. L’aria, un aroma di legno bruciato, indefinito, ma intenso, un profumo “d’Africa” che si mescola con quella che respiri e che non ti abbandona ...

  2. Gigi Cavalli
    , 14/3/2007 20:55
    A raccontarla inizio da qui, dal mio bungalow dal tetto di palma adagiato su una collinetta. Da quassù, tra i ventagli delle palme, in mezzo a lo svolazzare dei corvi, si vede e si sente l’oceano, se c’è la luna invece luccica.
    Ci sono momenti che rimarranno per sempre impressi nella memoria per i loro colori, per la gente, per i profumi. L’aria, un aroma di legno bruciato, indefinito, ma intenso, un profumo “d’Africa” che si mescola con quella che respiri e che non ti abbandona ...