1. Posta : Camper

    di , il 15/6/2007 12:57

    Vorrei spiegare ancora qualcosa del viaggiare in camper.

    Cio' che il camper offre a chi a figli, specie se piccoli.

    Oggi conduciamo un tipo di vita che ci costringe a vedere poco i nostri figli.

    Durante i viaggi in camper recuperiamo tanto. Si sta insieme 24 ore, si parla, si visitano insieme posti nuovi.

    La curiosità dei bambini poi è fantastica per costringere anche noi adulti a porci domande su ciò che viediamo, che altrimenti non ci sarebbero mai venute in mente.

    E poi ........... Per noi è stata una "liberazione" e una scoperta.

    Vi racconto come abbiamo cominciato:

    Chi dice che viaggiare con i bambini non è possibile?

    Anche noi lo credevamo. Dopo anni di campeggio in tenda e viaggi all'avventura, alla nascita della prima figlia credevamo fosse tutto finito.

    Nel 2001, liberati da problemi familiari, con una figlia di 5 anni e una di 1 anno, decidemmo che era giunto il momento di smetterla con lo stress che ci causavano le vacanze estive in case in affitto.

    Infatti, per quanto belli fossero i luoghi, sia io che Pietro abbiamo probabilmente un'anima vagabonda, per cui, dopo una settimana fermi in un posto cominciavamo a "friggere", col risultato di litigare per nulla nelle restanti due settimane di ferie, nonostante le case affittate fossero anche in posti molto belli.

    Si aggiunga a ciò che con la nostra cagnolona Ira era sempre più difficile trovare case adatte, e che la nostalgia dei viaggi n tenda e sacco a pelo si faceva sentire sempre più ............. L'illuminazione!!!!

    Smettiamo di fumare, e con quello che risparmiamo, ci compriamo, a rate, un camper.

    Dato l'incarico di trovare il mezzo per noi a un amico carissimo di Pietro, che lavora in una concessionaria camper ............ A ottobre arriva LUI, il mitico Pegasone, un mostro da 7 metri e passa, comprato usato-seminuovo e con cui abbiamo vissuto le nostre prime, splendide esperienze durate ben quattro anni e più di 50.000 chilometri.

    Ritenendoci ormai camperisti "esperti" ed essendoci capitata l'occasione giusta, nel luglio 2005 abbiamo, seppure a malincuore, venduto il nostro camperone per acquistare LUI.

    Quello che consideriamo una vera e propria "fuoriserie", il camper su cui avevamo fantasticato fin dall'inizio, il nostro punto di arrivo.

    Vi presentiamo il Millenium Falcon II°

    Con lui abbiamo già fatto un "viaggetto" in Grecia e Turchia in agosto 2005, ma siamo certi che tanti altri viaggi ci aspettano dietro l'angolo, di pochi giorni o di mesi non lo sappiamo, di certo sappiamo solo che viaggiare fa crescere, in tutti i sensi.

    Siamo contenti che le nostre bimbe stiano crescendo "bene" e anche noi cresciamo con loro.

    Cito anche una frase che mi piace tanto, scritta da J.Steinbeck

    "Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"

    Ciao

  2. mpcc_camper
    , 15/6/2007 12:57
    Vorrei spiegare ancora qualcosa del viaggiare in camper.
    Cio' che il camper offre a chi a figli, specie se piccoli.
    Oggi conduciamo un tipo di vita che ci costringe a vedere poco i nostri figli.
    Durante i viaggi in camper recuperiamo tanto. Si sta insieme 24 ore, si parla, si visitano insieme posti nuovi.
    La curiosità dei bambini poi è fantastica per costringere anche noi adulti a porci domande su ciò che viediamo, che altrimenti non ci sarebbero mai venute in mente.
    E poi ........... Per noi è stata una "liberazione" e una scoperta.
    Vi racconto come abbiamo cominciato:
    Chi dice che viaggiare con i bambini non è possibile?
    Anche noi lo credevamo. Dopo anni di campeggio in tenda e viaggi all'avventura, alla nascita della prima figlia credevamo fosse tutto finito.
    Nel 2001, liberati da problemi familiari, con una figlia di 5 anni e una di 1 anno, decidemmo che era giunto il momento di smetterla con lo stress che ci causavano le vacanze estive in case in affitto.
    Infatti, per quanto belli fossero i luoghi, sia io che Pietro abbiamo probabilmente un'anima vagabonda, per cui, dopo una settimana fermi in un posto cominciavamo a "friggere", col risultato di litigare per nulla nelle restanti due settimane di ferie, nonostante le case affittate fossero anche in posti molto belli.
    Si aggiunga a ciò che con la nostra cagnolona Ira era sempre più difficile trovare case adatte, e che la nostalgia dei viaggi n tenda e sacco a pelo si faceva sentire sempre più ............. L'illuminazione!!!!
    Smettiamo di fumare, e con quello che risparmiamo, ci compriamo, a rate, un camper.
    Dato l'incarico di trovare il mezzo per noi a un amico carissimo di Pietro, che lavora in una concessionaria camper ............ A ottobre arriva LUI, il mitico Pegasone, un mostro da 7 metri e passa, comprato usato-seminuovo e con cui abbiamo vissuto le nostre prime, splendide esperienze durate ben quattro anni e più di 50.000 chilometri.
    Ritenendoci ormai camperisti "esperti" ed essendoci capitata l'occasione giusta, nel luglio 2005 abbiamo, seppure a malincuore, venduto il nostro camperone per acquistare LUI.
    Quello che consideriamo una vera e propria "fuoriserie", il camper su cui avevamo fantasticato fin dall'inizio, il nostro punto di arrivo.
    Vi presentiamo il Millenium Falcon II°
    Con lui abbiamo già fatto un "viaggetto" in Grecia e Turchia in agosto 2005, ma siamo certi che tanti altri viaggi ci aspettano dietro l'angolo, di pochi giorni o di mesi non lo sappiamo, di certo sappiamo solo che viaggiare fa crescere, in tutti i sensi.
    Siamo contenti che le nostre bimbe stiano crescendo "bene" e anche noi cresciamo con loro.
    Cito anche una frase che mi piace tanto, scritta da J.Steinbeck
    "Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"
    ciao