1. Diario di Viaggio Italia: Valle Isarco: vacanza a misura di famigliola

    di , il 3/10/2007 08:54

    Una piccola considerazione: io mi ci sento a casa dove parlano tedesco,dove ci sono i gerani edera fioriti sul balconi di legno, i campanili delle chiese a cipolla, le case con l'orto e fiori, il pane secco croccante e il cibo dai canederli alle torte di grano saraceno e allo speck coi cetriolini e il formaggio che sa di mucca...

    E' una sensazione di appartenenza e sa di buono e di lontano...l'avevo sentita anche a Vienna...

    ...ecco

    5 settembre:sveglia all'alba, colazione noi e via ...

  2. danuccia
    , 3/10/2007 08:54
    Una piccola considerazione: io mi ci sento a casa dove parlano tedesco,dove ci sono i gerani edera fioriti sul balconi di legno, i campanili delle chiese a cipolla, le case con l'orto e fiori, il pane secco croccante e il cibo dai canederli alle torte di grano saraceno e allo speck coi cetriolini e il formaggio che sa di mucca...
    E' una sensazione di appartenenza e sa di buono e di lontano...l'avevo sentita anche a Vienna...
    ...ecco
    5 settembre:sveglia all'alba, colazione noi e via ...