1. Parchi Nazionali

    di , il 3/4/2001 00:00

    Discutiamo sulla necessità dei Parchi Nazionali e sulla lro difesa. Non sarà sfuggito a nessuno come il nosro Paese, dopo aver manifestato preoccupazione per il futuro dell'ambiente a causa delle emissioni di CO2, e aver deplorato (certo con molta minor convinzione di altri Paesi Europei)l'atteggiamento degli USA, che ahnno rinnegato gli accordi di Kyoto, non ha alzato un dito di fronte alla vergognosa consegna dei Parchi Liguri ai facinorosi che non attendono altro che di cementificare senza ritegno; che ne pensate?: dovremmo prima cercare di mettere un po' d'ordine in casa nostra e ritrovare un minimno di serietà ecologica?

  2. Francesco Vittiello
    , 5/9/2001 00:00
    Ciao,
    purtroppo la "parcomania" pseudoecologista in Italia ha fatto credere per anni che vietare tutto (...e di più) sia più conveniente e meno dispendioso che educare le persone alla corretta fruizione della natura. Niente di più sbagliato ! Nei fatti purtroppo in buona parte dei parchi italiani basta pagare una cifra X e....si può fare di tutto. Un esempio per tutti : nel Parco Nazionale Geomarino dell'arcipelago di La Maddalena pagando si può :
    a) navigare ed ormeggiare dove più aggrada;
    b) pescare con lenze, reti e fucili subacquei;
    c) costruire a pochi metri dal mare senza che il famoso Ente Pacco...oooppppsss "Ente Parco" abbia alcunchè da ridire ;
    d) continuare a trasportare e sbarcare migliaia di persone sulle isole di Spargi, Budelli e S.Maria;
    e) ......e l'elenco potrebbe continuare all'infinito!
    Smettiamola quindi di riempirci la bocca di belle parole sulla protezione della natura e cominciamo ad insegnare ai giovani e meno giovani che la natura è di tutti ( .....e non solo delle varie Legambiente, WWF ecc.ecc troppo impegnate a mio parere ad uno sfruttamento "Commerciale" di un patrimonio comune) e che solo per questo per questo DEVE essere rispettata affinche anche le generazioni future ne possano godere.
    Salutoni a tutti !
    Francesco
  3. Ciro Salierno
    , 7/4/2001 00:00
    Riguardo ai parchi in Liguria, ho letto sul Corriere della Sera un articolo a riguardo. Sembra propio che non rimarrà più nulla di protetto in Italia. Il problema è che la coscienza eclogista nel nostro paese è quasi assente. Così come manca in USA, dove conta solo il profitto. Speriamo che non sarà troppo tardi quando se ne accorgeranno. La seranza è l'ultima a morire.
  4. kenya5872
    , 4/4/2001 00:00
    ciao!
    è vero,hai ragione!certo,bisogna preoccuparsi anche del resto del mondo,perchè noi ne siamo parte,niente e nessuno escluso!però è pur vero che si dovrebbe avere + attenzione verso il nostro paese ed il suo ambiente.mi sento poi molto coinvolta in ciò che tu hai sottlineato,giustamente,in quanto vivo in Liguria.Spero che anche altre persone la pensino così.
  5. Letterio Rizzo
    , 3/4/2001 00:00
    Discutiamo sulla necessità dei Parchi Nazionali e sulla lro difesa. Non sarà sfuggito a nessuno come il nosro Paese, dopo aver manifestato preoccupazione per il futuro dell'ambiente a causa delle emissioni di CO2, e aver deplorato (certo con molta minor convinzione di altri Paesi Europei)l'atteggiamento degli USA, che ahnno rinnegato gli accordi di Kyoto, non ha alzato un dito di fronte alla vergognosa consegna dei Parchi Liguri ai facinorosi che non attendono altro che di cementificare senza ritegno; che ne pensate?: dovremmo prima cercare di mettere un po' d'ordine in casa nostra e ritrovare un minimno di serietà ecologica?