1. Diario di Viaggio Mongolia: Mongolia 2007

    di , il 12/1/2008 11:58

    Quando mi capitava di osservare il planisfero appeso sulla parete di camera da letto, spessissimo lo sguardo si posava su un paese immenso situato fra i due giganti Russia e Cina, nel quale nient'altro era rappresentato se non la capitale dal nome affascinante e un po' buffo: Ulan Bator. Mi immaginavo perciò che la Mongolia fosse un enorme deserto stepposo in cui vagavano pochi disperati che erano costretti alla vita nomade per sopravvivere, indegni eredi del più grande impero che la Terra abbia mai conosciuto. Mi immaginavo però anche ...

  2. Il Decano
    , 12/1/2008 11:58
    Quando mi capitava di osservare il planisfero appeso sulla parete di camera da letto, spessissimo lo sguardo si posava su un paese immenso situato fra i due giganti Russia e Cina, nel quale nient'altro era rappresentato se non la capitale dal nome affascinante e un po' buffo: Ulan Bator. Mi immaginavo perciò che la Mongolia fosse un enorme deserto stepposo in cui vagavano pochi disperati che erano costretti alla vita nomade per sopravvivere, indegni eredi del più grande impero che la Terra abbia mai conosciuto. Mi immaginavo però anche ...