1. Le vacanze con gli animali domestici

    di , il 1/4/2001 00:00

    Vorrei segnalare la difficoltà di organizzare le vacanze insieme ai propri animali domestici: negli alberghi ci sono limitazioni, non é possibile andare in spiaggia, non si trovano case in affitto, anche gli agriturismo ad agosto pongono limitazioni. Perché i proprietari di animali devono essere cittadini di serie B? mi piacerebbe avere anche il parere degli operatori turistici!Noi siamo in tanti ma non veniamo adeguatamente considerati. Perché?

  2. Massimo Albertini
    , 21/5/2001 00:00
    a proposito di agriturismo e animali,ho avuto la fortuna di trovare un sito che segnala gli agriturismi dove i nostri piccoli amici sono i benvenuti,così per quest'anno ho potuto prenotare senza tanti problemi anche la vacanza per il mio gatto.se vi interessa il sito è www.agriitalia.it.
    e non dimenticate che se lasciati a casa da soli,gli animali ne risentono,quindi portateli sempre con voi in vacanza!!
  3. Massimo Milan 1
    , 10/5/2001 00:00
    Salve a tutti,
    io sono il "papà" di una femmina di angora turco, e dal 1997 dove andiamo in ferie lei è con noi. Abbiamo girato la Francia, nord italia, Austria. A firenze in una villa del 1600 e non abbiamo riscontrato problemi di sorta. Forse perchè è un gatto, ma anche nei ristoranti ci procuravano sempre una sedia per lei.
  4. Renata Cremona
    , 26/4/2001 00:00
    ciao , amici degli animali...
    per caso ho incrociato un sito che segnala tutti i luoghi, campeggi, hotel, ristoranti... dove sono stati accettati gli animali... con descrizioni del tipo di accoglienza...
    Adesso l'ho perso di vista ma saprei come rintracciarlo...
    se vi interessa scrivetemi che ve lo comunicherò...
    ciao Renata
  5. Cinzia Bertolini
    , 25/4/2001 00:00
    Vi segnalo un agriturismo molto bello nella zona di Bagno Vignoni Pienza Monalcino in toscana, dove ho potuto prendere con me il mio lagotto Bobo, pagando 10000 al giorno per lui.
    La Piombaia Loc. la Crocina Montalcino tel. 0577-847197
    fax 0577-849249
    Ciao Cinzia
  6. Emy S.
    , 22/4/2001 00:00
    Ciao a tutti,
    mi è piaciuta tantissimo la frase finale di Renza riguardo ad "io non posso entrare", già non ci entrerei nemmeno io nei locali che espongono questo cartello.
    Cosa vi hanno fatto di male nel negozio questi dolcissimi esseri viventi ??? Presumo proprio nulla è solo una precauzione, per cosa ??? Certo sono cattivi se il padrone permette loro di diventare così, il rischio viene già da quei padroni che per l'estate li abbandonano, ma non vi vergognate !! L'avete una coscienza che vi fa sentire le responsabilità delle vostre azioni o no ??
    E' come abbandonare un figlio non lo credete ??
    Pensate di ritrovarli dopo le ferie, festosi che vi corrono in contro ??
    E no!!! se gli va bene si ritrovano in uno schifoso canile (vedi Striscia la notizia "Chissà che gli fanno !!!), altrimenti rischiano la morte.
    E voi li in vacanza a divertirvi !!!
  7. rlana
    , 20/4/2001 00:00
    Ciao a tutti. Sono felice di aver trovato questo forum, dato che sono la mamma di Giuditta, una tenerissima boxerina di 10 anni e, come tutti, ad ogno vacanza mi ritrovo ad affrontare i soliti problemi. Per fortuna c sono i nonni, ma il fatto é che sia io che mio marito vogliamo viaggiare con Giuditta, condividere il nostro tempo libero con lei. E' vero che in Francia é una pacchia: di recente siamo stati ad Antibes e non ci sembrava vero: Giuditta poteva giocare in spiaggia, nei ristoranti ci portavano subito la ciotola dell'acqua senza nemmeno che la chiedessimo. Però é anche vero che per dei fanatici dei viaggi non é il massimo andare sempre in Francia. In Italia abbiamo girato, ma é tutto complicato. Anche quando accettano i cani ( o gatti) sembra sempre che facciano un immenso favore. E poi, ci sono quei piccoli dettagli tipo: in camera possono stare, ma non ai bordi piscina, al ristorante, nei locali comuni.... ma che senso ha? Certo non porto la mia "vecchietta" per confinarla in camera. Peggio che mai in treno. Abbiamo viaggiato da Torino a Spoleto, é andata bene, ma all'inizio manco sapevano dirci se dovevamo viaggiare in prima classe o in seconda, se dovevamo prenotare lo scompartimento o l'intero treno!!!! Eppure, sarei dispostissima a pagare il biglietto per treno, aereo, autobus, ecc...purché non ci siano poi contestazioni.
    Ho una proposta: potremmo segnalarci indicazioni di hotels, campeggi, villaggi, ristoranti, agriturismi ecc. dove siamo stati veramente bene con i nostri piccoli-grandi amici e anche quelli che sconsigliamo. Penso che il passa parola sia uno strumento utile, decisamente meglio delle pseudo guide pubblicitarie che non sempre riportano la realtà.
    Personalmente, anche quando non sono con il cane, se leggo il solito cartello "Qui non posso entrare", di sicuro non entro nemmeno io.

    Spero di sentirvi.
    Ciao.
    Renza & Giuditta
  8. Dorothy Volpe
    , 16/4/2001 00:00
    nel mio bed&breakfast a Venafro gli animali domestici sono bene accetti, poichè noi li amiamo, ma in tre anni di attività solo una volta è venuta una una famiglia per una sola notte con un cane (e due bambini).Forse i proprietari preferiscono affidarli a qualcuno (o abbandonarli)
  9. Alberta Lasi
    , 9/4/2001 00:00
    Ho due cani che adoro e, sinceramente, se non avessi i miei genitori che li curano amorevolmente rinuncerei spesso ad alcuni viaggi per non lasciarli soli.Come mai in Francia, per fare un esempio vicino a noi, sono ben accetti negli alberghi, in alcune spiagge e anche all'interno dei ristoranti? Da Ventimiglia passare a Mentone sembra un altro mondo! Non potremmo prendere esempio dai francesi?! I cani fanno parte della nostra famiglia, sono "bambini" e rimangono tali per tutta la vita, hanno bisogno di noi. (Escludo gli imbecilli che ci giocano durante l'inverno poi li mollano magari in autostrada....certo sono favoriti anche dalle difficolta' per portarseli con loro).Per i gatti e' un po' piu' semplice ma....
  10. kenya5872
    , 8/4/2001 00:00
    è vero,è un serio problema.le pensioni sono diventate care,e non sempre si ci può fidare di tutte.poi,soprattutto i cani(ma qualunque altro animale)soffrono molto,perchè temono di essere stati abbandonati(e putroppo qualcuno lo fa sul serio).nel 2001 ci sono ancora esseri che di umano hanno solo l'aspetto(in realtà sono solo m...)che abbandonano gli animali,in ogni periodo dell'anno.in +,se l'abbandono è uno schifoso gesto,è vero che le strutture sono insufficienti.in spiaggia non si può,e così quasi ovunque.visto che amiamo gli animali,e x fortuna siamo in tanti,si dovrebbe cercare di risolvere questo problema.a partire dagli agriturismo e dai t.o. stessi.
  11. Monica Mariani
    , 1/4/2001 00:00
    Vorrei segnalare la difficoltà di organizzare le vacanze insieme ai propri animali domestici: negli alberghi ci sono limitazioni, non é possibile andare in spiaggia, non si trovano case in affitto, anche gli agriturismo ad agosto pongono limitazioni. Perché i proprietari di animali devono essere cittadini di serie B? mi piacerebbe avere anche il parere degli operatori turistici!Noi siamo in tanti ma non veniamo adeguatamente considerati. Perché?