1. Diario di Viaggio Spagna: Memorie da Barcellona

    di , il 3/7/2008 12:43

    Barcellona. Non è servito fare alcun cambio di moneta, non è stato necessario il passaporto, poco più di un’ora di viaggio e questo è il privilegio che ha la mia generazione: grandi spazi percorribili in tempi ridotti, “nessun luogo è lontano” diceva Richard Bach anche se un tempo di attesa così breve per la realizzazione di un’aspettativa lascia un senso di irrealtà quando, dopo appena 90 minuti di volo, allo stesso costo di un pieno di benzina per la mia auto, metto piede nella tangibilità patinata dell’aereoporto ...

  2. FrancescaCastro
    , 3/7/2008 12:43
    Barcellona. Non è servito fare alcun cambio di moneta, non è stato necessario il passaporto, poco più di un’ora di viaggio e questo è il privilegio che ha la mia generazione: grandi spazi percorribili in tempi ridotti, “nessun luogo è lontano” diceva Richard Bach anche se un tempo di attesa così breve per la realizzazione di un’aspettativa lascia un senso di irrealtà quando, dopo appena 90 minuti di volo, allo stesso costo di un pieno di benzina per la mia auto, metto piede nella tangibilità patinata dell’aereoporto ...